Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Congregazione di carità

Sede: Buggiano (Pistoia)

Date di esistenza: 1885 ca. - 1937

Intestazioni: Congregazione di carità, Buggiano (Pistoia), 1900 ca. - 1937

Storia amministrativa:
Conformemente a quanto avvenuto nel resto d'Italia con la legge del 3 agosto 1862 che assoggettò all'autorità laica l'amministrazione delle opere pie, anche a Buggiano, alla fine dell'Ottocento, sorse una congregazione di carità, con il compito di amministrare i proventi della carità privata. La legge n. 6972 del 17 luglio 1890 dette una nuova veste alle congregazioni, imponendone la costituzione in tutti i comuni d'Italia, per "prestare assistenza ai poveri, tanto in stato di sanità, quanto di malattia..." e le autorizzava a concentrare sotto di loro l'amministrazione di tutte le opere pie esistenti sul territorio comunale. La nuova legge metteva gli enti di beneficenza sotto la tutela della giunta provinciale che ne avrebbe controllato i resoconti amministrativi. Veniva inoltre imposto alle congregazioni, nel termine di un anno, di presentare uno statuto e ai consigli comunali di nominare il presidente e i membri.
La congregazione municipale di carità rimase in vigore fino al 1937, quando, con la legge del 3 giugno tutte le sue competenze e attribuzioni passarono agli Enti comunali di assistenza, che vivranno fino alla definitiva soppressione avvenuta nel 1978.


Soggetti produttori collegati:
Ente comunale di assistenza, Buggiano (Pistoia), 1937 - 1978 (successore)




icona top