Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Sede: Poppi (Arezzo)

Date di esistenza: 1825 - 1877

Intestazioni: Libreria Rilli, Poppi (Arezzo), 1825 - 1877

Storia amministrativa:

Il conte cavalier Fabrizio Rilli Orsini, nato nel 1745, discendente di una delle più importanti ed antiche famiglie di Poppi, visse a lungo a Roma, dove possedeva proprietà ereditate dal cardinale Orsini e dove ricoprì importanti incarichi.

All'arrivo dei francesi abbandonò la città e ritornò a vivere a Poppi, dove rimase fino alla morte avvenuta nel 1826.

Con un atto di donazione "inter vivos" il I dicembre 1825 1 il conte lasciava al comune di Poppi la sua biblioteca composta da circa 9000 volumi e 200 manoscritti2. Alla sua morte il comune entrò così in possesso della libreria e di alcune rendite lasciate dal Rilli, affinché la sua donazione potesse svolgere la funzione educativa e culturale che si era prefisso.

Il conte prescriveva, infatti, che la biblioteca avesse un progressivo incremento, fosse aperta al pubblico tre giorni alla settimana ed avesse un proprio conservatore che doveva essere anche l'amministratore delle rendite patrimoniali.


Complessi archivistici prodotti:
Libreria Rilli, 1795 - 1877 (subfondo, conservato in Comune di Poppi. Archivio storico)



icona top