Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Podesteria di Tizzana

Sede: Quarrata (Pistoia)

Date di esistenza: sec. XV - 1775

Intestazioni: Podesteria di Tizzana, Quarrata (Pistoia), sec. XV - 1775

Storia amministrativa:
All'inizio del XV l'attuale territorio comunale di Quarrata, già sottomesso a Pistoia, fu riorganizzato da Firenze in quattro podesterie rurali (Serravalle, Montale, Larciano e Tizzana) dove giusdicenti, podestà e notai dovevano essere fiorentini e da Firenze stessa nominati. Tizzana, sede del Podestà, era il centro politico più importante della Podesteria che da essa prendeva nome. Al Podestà, cittadino fiorentino di sicura fede guelfa, erano affidate l'amministrazione della giustizia nelle cause civili e penali, il controllo dell'ordine pubblico e le competenze in materia fiscale.
Territorialmente equivalente alla Podesteria era la lega di Tizzana che, come le altre consimili, comprendeva le "associazioni" dei singoli comuni e popoli, sorte per regolare materie di comune interesse, come la manutenzione viaria, la regimentazione delle acque, la regolamentazione dei "danni dati".
Tale struttura amministrativa fu riorganizzata nel 1775 con la riforma delle comunità attuata da Pietro Leopoldo


Soggetti produttori collegati:
Comunità di Tizzana, Quarrata (Pistoia), 1775 - 1808 (successore)




icona top