Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Comunità di Cutigliano

Sede: Cutigliano (Pistoia)

Date di esistenza: 1815 - 1865

Intestazioni: Comunità di Cutigliano, Cutigliano (Pistoia), 1815 - 1865

Storia amministrativa:
Con la caduta di Napoleone, anche le sue istituzioni furono sciolte. Il sistema amministrativo, quello giudiziario e quello fiscale vennero aboliti e riportati al passato. Ma, nel caso della Montagna pistoiese, la suddivisione in quattro comuni autonomi venne giudicata funzionale e mantenuta. Così Cutigliano conservò la propria autonomia amministrativa, inaugurando il 3 marzo 1815 la prima adunanza magistrale, sotto il gonfaloniere Antonio Lazzerini, in precedenza maire. In quello stesso anno Cutigliano si vide assegnata una quota (600 lire) della nuova imposta, la tassa di famiglia, che sostituiva quella del macinato. Ma nel 1816 alle comunità toscane venne imposta una nuova legislazione, che, traendo esperienza anche dal dominio francese, le avrebbe distinte ormai nettamente da quelle passate. Innanzitutto al gonfaloniere, come era stato per il maire, veniva dato un più ampio potere, visibile nel vasto carteggio personale intrattenuto con le autorità centrali. In seguito, in coincidenza con periodi di riforma, anche il Consiglio avrebbe avuto un maggiore spazio politico. Diverso era il sistema fiscale, con le nuove imposte di famiglia e prediale e, soprattutto, con l'introduzione del bilancio di previsione nella contabilità finanziaria, preziosa eredità delle novità introdotte dai francesi. La nuova comunità avrebbe dovuto affrontare anche la questione dell'arruolamento militare e quello, circoscritto ad alcuni anni cruciali, delle elezioni politiche ed amministrative. La gestione delle risorse comunitative divenne più precisa, mentre quella del territorio venne sottoposta, a partire dal 1825, ai consigli di un tecnico, l'ingegnere di circondario, di stanza a San Marcello.


Per saperne di più:
Comune di Cutigliano - SIUSA




icona top