Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Commissariato feudale del Borro

Sede: Borro (Arezzo)

Date di esistenza: 1643 luglio 29 - sec. XVIII

Intestazioni: Commissariato feudale del Borro, Borro (Arezzo), 1643 luglio 29 - sec. XVIII

Storia amministrativa:
Con provvedimento del 29 luglio 1643 il territorio del Borro, compreso nel vicariato di Valdarno superiore e nella podesteria di Terranuova, fu infeudato, a titolo di marchesato, ad Alessandro dal Borro, patrizio aretino, ed ai suoi discendenti in linea maschile e primogenita.
Con privilegio successivo del 14 ottobre 1644, vennero aggiunti al marchesato il comune di San Giustino e il castello di Castiglion Fibocchi, appartenenti alla podesteria di Laterina e al vicariato di Anghiari.
Il 24 maggio 1671 il feudo fu confermato a Niccolò di Alessandro dal Borro, alla cui morte, senza eredi maschi, tornò alla Camera granducale. Infine, con privilegio del 25 giugno 1691, l'investitura fu rinnovata a favore di Marco Alessandro dal Borro, ultragenito di Alessandro; morto anche l'ultimo investito senza discendenza maschile, il territorio del marchesato fu definitivamente riannesso dalla Camera 1 .


Complessi archivistici prodotti:
Commissariato feudale del Borro, 1673 - 1695 (fondo, conservato in Comune di Montevarchi. Archivio storico)



icona top