Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Osservatorio geodinamico "Giuseppe Schiavazzi"

Sede: Livorno

Date di esistenza: 1950 – 1990

Intestazioni: Osservatorio geodinamico "Giuseppe Schiavazzi", Livorno, 1950 – 1990

Storia amministrativa:
Giuseppe Schiavazzi fondò nel 1912 a Livorno un osservatorio sismico dotandolo di apparecchiature all’avanguardia. Le prime osservazioni furono svolte nel gennaio del 1912 in locali sugli Scali del Vescovado. Nel 1916 il laboratorio fu dotato di numerosi nuovi strumenti per le rilevazioni sismiche tra cui un sismografo Galli-Brassart, un avvisatore Maccioni e dei pendoli orizzontali, un tromometrografo che registra le vibrazioni trasmesse dalle onde del mare ed un trepidografo che registra invece i movimenti della strada. Le osservazioni dello Schiavazzi furono interrotte nel 1940 a seguito degli eventi bellici e l’attività riprese solo nel dopoguerra.
Il materiale archivistico, rinvenuto presso la vecchia sede dell’Osservatorio sismologico nel mese di marzo del 2003, in occasione dei lavori di rifacimento dei locali, comprende rilevazioni a partire dal 1950, riguardanti per lo più terremoti avvenuti molto lontano da Livorno a causa delle caratteristiche di periodo medio-lungo degli strumenti.




icona top