Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Congregazione di carità di Licciana

Sede: Licciana Nardi (Massa Carrara)

Date di esistenza: 1806 - 1825

Intestazioni: Congregazione di carità di Licciana, Licciana Nardi (Massa Carrara), 1806 - 1825

Altre denominazioni:
>Bureau de bienfaisance di Licciana
Burò di beneficenza di Licciana


Storia amministrativa:
Nella sezione di Monti sorgeva un luogo pio: l'Ospedale di Monti. Nel periodo di occupazione francese e nel primo decennio di amministrazione austo-estense questo stabilimento fu amministrato dalla Congregazione di carità di Licciana, organo che continuanò a esercitare le medesime funzioni pur mutando nel tempo la propria denominazione.
Sotto il Regno d'Italia napoleonico l'amministrazione delle Congregazioni di carità dipendeva dai sindaci delle Comuni di pertinenza, i quali dovevano presentare i bilanci alla Prefettura dipartimentale per l'approvazione, secondo quanto prescritto dal decreto del 5 settembre 1807. Il passaggio all'Impero francese nel 1811 determinò la nuova denominazione di "Bureau de bienfaisance" senza che fossero apportate sostanziali cambiamenti. L'istituto rimase attivo, con immutate funzioni, anche nel decennio successivo alla Restaurazione con il nome di Burò di beneficenza: l'amministrazione austro-estense per un certo periodo mantenne in vita - a livello comunale - tali enti prescrivendo che annualmente provvedessero a nominare un ricevitore con il compito di redigere i bilanci che erano oggetto di approvazione da parte del Governo provinciale.


Complessi archivistici prodotti:
Congregazione di carità di beneficenza di Licciana, 1806 - 1825 (fondo, conservato in Comune di Licciana Nardi)



icona top