Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Municipalità distrettuale di Fosdinovo

Sede: Fosdinovo (Massa Carrara)

Date di esistenza: 1800 - 1802

Intestazioni: Municipalità distrettuale di Fosdinovo, Fosdinovo (Massa Carrara), 1800 - 1802

Storia amministrativa:
La Municipalità distrettuale di Fosdinovo comprendeva le comuni di Fosdinovo, Viano, Bibola, Monti, Ponte e Licciana, le Comuni a loro volta comprendevano i territori di più comunità, secondo lo schema riprodotto nel quadro della "Popolazione delle comuni e parrocchie comprese nell'attual circondario di Fosdinovo capo luogo" trasmesso nel settembre del 1802 al Ministro degli Affari Interni dalla Viceprefettura delle Alpi Apuane 1 :
- Fosdinovo (composta di Fosdinovo e ville di Zignago, Paghezana e Caniparola)
- Giucano
- Ponzanello e Carignano
- Tendola
- Pulica
- Marciaso e Pesciola
- Posterla
- Gragnola
- Viano (composta di Viano e ville di Villa di Corsano, Colognola, Lorano, Terma, Campiglione, Vezzanello, Pian di Molino e Cortila)
- Pallerone e Canova annessa
- Olivola e Quercia annessa
- Bigliolo
- Aulla
- Podenzana
- Bibola (composta di Bibola e ville di Vecchietto e Gorasco)
- Bastia (composta di Bastia e ville di Cisigliana, Paretola e Bacana)
- Monti (composta di Monti e ville di Caria Fenile, Piano, San Martino e Amola)
- Ponte (composta di Ponte, Ceccarello e Arola)
- Licciana (composta di Licciana e ville di Panicale, Sallano, Bosco, Magliola e Gabanasco)
- Varano
- Tavernelle
Tale ordinamento prevedeva che facessero capo alla Municipalità di Fosdinovo ben ventuno comunità caratterizzate da un territorio prevalentemente montuoso. La composizione dei consiglieri suddivisi per comunità era la seguente: Fosdinovo (15), Giucano (3), Ponzanello (3), Tendola (3), Pulica (3), Marciaso (3), Posterla (3), Gragnola (3), Viano (2), Terma e Colognola (2), Vezzanello, Pian di Mulino, Galogna, Corsano (1), Lorano (2), Aulla (9), Podenzana (9), Bibola (9), Pallerone (9), Olivola e Quercia (9), Licciana e Panicale (11), Varano e Tavernelle (8), Bastia e Cisigliana (4), Monti, Fenile ed Amola (9), Ponte (3), Bigliolo (9) 2 . Il disagio derivante dalle difficoltà che gli agenti municipali incontravano a radunarsi, specialmente durante la stagione invernale, fu probabilmente alla base del nuovo ordinamento amministrativo in base al quale nella Lunigiana ex feudale dovevano essere istituite tre comuni di seconda classe (Fosdinovo, Aulla e Tresana) e tre comuni di terza classe (Licciana, Villafranca e Mulazzo) 3





icona top