Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Mairie di Fosdinovo

Sede: Fosdinovo (Massa Carrara)

Date di esistenza: 1811 - 1814

Intestazioni: Mairie di Fosdinovo, Fosdinovo (Massa Carrara), 1811 - 1814

Storia amministrativa:
Il decreto imperiale emanato il 5 agosto 1811 determinò infine l'annessione della Lunigiana ex feudale all'Impero francese 1 . Come primo effetto si ebbe lo scorporo del territorio degli ex feudi lunigianesi dal dipartimento del Crostolo ed il conseguente accorpamento in quello degli Appennini con sede a Chiavari. In questo modo gli ex feudi di Lunigiana si riunirono al territorio della Lunigiana Etrusca, già annessa all'Impero Francese con decreto 9 giugno 1808 2 . In ordine al decreto emanato dal prefetto del dipartimento degli Appennini in data 3 marzo 1812, le neocostituite Mairies di Aulla, Casola, Comano, Gragnola, Licciana e Fosdinovo entrarono a far parte del Circondario di Sarzana 3 . La Mairie di Fosdinovo, appartenente al Cantone di Aulla, risultava costituita da nove sezioni o parrocchie 4 : L'amministrazione era affidata al maire, affiancato da uno o più aggiunti, e al Consiglio municipale. Al maire erano riservate le funzioni esecutive ed erano demandate la gestione del bilancio, le funzioni di polizia e la direzione dei lavori pubblici; il Consiglio, presieduto dal maire o da un "aggiunto" in sua vece, aveva invece funzioni consultive e deliberava sui bilanci.





icona top