Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Giudicatura di pace di Empoli

Sede: Empoli (Firenze)

Date di esistenza: 1809 - 1814

Intestazioni: Giudicatura di pace di Empoli, Empoli (Firenze), 1809 - 1814

Storia amministrativa:
In seguito al trattato di Fontainebleu del 1807 e al Senato-consulto del 1808 1 la Toscana fu annessa all'impero francese ed il suo territorio diviso nei tre compartimenti dell'Arno, dell'Ombrone e del Mediterraneo (con capoluoghi rispettivamente a Firenze, Siena e Livorno), ognuno dei quali fu, a sua volta, ripartito in tre circondari di sottoprefettura. Con decreto del 19 agosto 1808 2 nuovi tribunali vennero, quindi, insediati in sostituzione di quelli granducali. A livello di circondari furono istituiti i Tribunali collegiali di prima istanza (con sede a Firenze, Arezzo, Pistoia, Livorno, Pisa, Volterra, Siena, Montepulciano, Grosseto e, dal 1811, a Modigliana), le cui circoscrizioni comprendevano un certo numero di Giudicature di pace, con competenze civili e criminali inferiori a quelle dei tribunali. Questi ultimi dipendevano, a loro volta, per la giurisdizione criminale maggiore, dalle Corti criminali istituite a Firenze, Pisa e Siena. Le sentenze civili dei giudici di pace potevano essere portate in appello ai tribunali di prima istanza, le cui sentenze, invece, erano esaminate in seconda istanza dalla corte d'appello di Firenze 3 .


Complessi archivistici prodotti:
Giudicatura di pace di Empoli, 1808 - 1814 (fondo, conservato in Comune di Empoli. Archivio storico)



icona top