Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Vicariato regio di Empoli

Sede: Empoli(Firenze)

Date di esistenza: 1772 - 1808

Intestazioni: Vicariato regio di Empoli, Empoli (Firenze), 1772 - 1808

Storia amministrativa:
In base alla legge sul nuovo compartimento dei tribunali di giustizia del 30 settembre 1772, che determinò la completa riorganizzazione territoriale delle circoscrizioni giudiziarie 1 , Empoli divenne sede di Vicariato minore, riunendo sotto la propria giurisdizione anche la Podesteria di Cerreto Guidi e Vinci, fino ad allora sottoposta al Vicariato di S. Miniato. Il Vicario di Empoli, il quale dopo la riforma dei Tribunali provinciali del 10 luglio 1771 2 non veniva più estratto a sorte ma selezionato mediante esami di idoneità tra quanti avevano compiuto regolari corsi di studi giuridici e senza l'anacronistico requisito della cittadinanza fiorentina 3 , amministrava, con l'ausilio di un notaio, la giustizia civile e criminale e la sola criminale a Cerreto Guidi e a Vinci, dove l'autorità in ambito civile restava di pertinenza del locale Podestà (tuttavia, in seguito ad una ulteriore riorganizzazione delle circoscrizioni giudiziarie effettuata in base alla legge del 12 giugno 1784, ad Empoli fu aggregata la Podesteria di Montelupo, mentre le fu sottratta quella di Cerreto e Vinci che passò sotto il Vicariato di Fucecchio). Il giusdicente di Empoli rimaneva in carica prima 12 mesi 4 , poi un triennio 5 , e poteva essere riconfermato per più anni di seguito.
Ai mutamenti istituzionali corrispose, sul piano documentario, l'adozione del metodo di archiviazione per fascicolo: anziché registrare, come in precedenza, ciascuna fase di un processo su di un apposito quaderno, per cui risultava assai difficoltoso ricostruire a posteriori l'intera pratica, si cominciarono a tenere insieme tutti gli atti relativi ad un medesimo procedimento, esaurito il quale si provvedeva alla rilegatura degli stessi 6 .


Complessi archivistici prodotti:
Vicariato regio di Empoli, 1772 - 1808 (fondo, conservato in Comune di Empoli. Archivio storico)



icona top