Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Arte dei dottori, giudici e notai di Colle

Sede: Colle di Val d'Elsa (Siena)

Date di esistenza: 1506

Intestazioni: Arte dei dottori, giudici e notai di Colle, Colle di Val d'Elsa (Siena), 1506

Storia amministrativa:
A dispetto della folta schiera di colligiani che fin dal XIV secolo esercitarono la professione notarile in ambito privato e pubblico 1 , la creazione di una matricola dei notai di Colle è da far risalire soltanto al 1506, quando si concretizzò il volere espresso nel Consiglio generale fin dal 1501 2 . Analogamente a quelli delle altre corporazioni operanti nell'ambito del Comune colligiano, gli statuti dell'Arte dei giudici e dei notai prevedevano la nomina per tratta di un rettore, un camerlengo e sei consiglieri cui doveva aggiungersi un notaio svolgente funzione di cancelliere ed incaricato della redazione di "omnes stantiamenta, provisiones et ordinamenta" 3 . L'iscrizione alla matricola dell'Arte, presupposto essenziale per poter rogare nel districtus colligiano, era subordinata ad un esame "in gramatica, contractibus et scriptura" tenuto dal rettore e da altri quattro notai nominati ad hoc 4 .


Complessi archivistici prodotti:
Arte dei dottori, giudici e notai di Colle di Val d'Elsa, 1506 (fondo, conservato in Archivio di Stato di Siena)



icona top