Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Gonfaloniere (secondo periodo)

Sede: Viareggio (Lucca)

Date di esistenza: 1847 - 1865

Intestazioni: Gonfaloniere (secondo periodo), Viareggio (Lucca), 1845 - 1865

Storia amministrativa:

Il 27 Luglio 1845, un decreto di Carlo Lodovico, duca di Lucca, stabilisce la definitiva soppressione della carica di Governatore della Città di Viareggio e ripristina quella di Gonfaloniere:

"Noi Carlo Lodovico di Borbone, Infante di Spagna, ecc. ecc., Duca di Lucca; "Veduti i Nostri rescritti dei giorni 17 febbraio 1844 e 8 del corrente Luglio, coi quali abbiamo accordato al sig. Marchese Alfonso Cittadella, Governatore della Città di Viareggio, un onorato riposo, da aver luogo col dì primo dell'entrante mese di Ottobre. "Considerando che mentre ci si presenta inutile il conservare nella detta città la carica di Governatore, ravvisiamo più regolare ed economico che l'Amministrazione comunale di Viareggio sia sostenuta e diretta da un Gonfaloniere come in tutte le altre Comunità del Nostro Ducato. "Considerando che le ingerenze relative agli affari della Nostra R. Marina, e di Sanità, attesa la particolare loro natura, troviamo conveniente che rimangano separate dalla Comunale amministrazione. "Di Nostro Motuproprio abbiamo decretato e decretiamo:

"Art. 1 - A contare dal dì primo Ottobre prossimo avvenire la carica di Governatore della Città di Viareggio è soppressa.

"Art. 2 - Vi sarà d'allora innanzi in Viareggio un Gonfaloniere colle attribuzioni affidate dalle vigenti leggi e regolamenti agli altri Gonfalonieri Comunitativi.

"Art. 3 - Il Commissariato di Marina e la Ispezione di Sanità saranno alla suddetta epoca separate e disgiunte dall'amministrazione ed uffizio Comunale.

"Art. 4 - I Sig. Avv. Martinucci, Commissario Giusdicente di Viareggio disimpegnerà fino a nuove disposizioni la carica di Gonfaloniere della stessa Comunità.

"Art. 5 - Il Sig. Michele Belluomini attuale Vice-Commissario di Marina è nominato commissario in titolo ed Inspettore Sanitario.

"Art. 6 - Essi però non entreranno in carica se non al momento della cessazione dalle sue funzioni del Sig. marchese Alfonso Cittadella.

"Art. 7 - All'epoca sopraccennata cesserà pure di avere effetto il Nostro Motuproprio eccezionale del dì 27 Agosto 1833, e tanto pel rilascio dei Passavanti ai bastimenti lucchesi, quanto per la riscossione delle tasse ai medesimi relative tornerà ad avere pieno vigore il regolamento organico sulla marina mercantile e da pesca approvato col R. Decreto del dì 6 Agosto 1821.

"Art. 8 - La Commissione sopra le Macchie e Pinete di Viareggio sarà presieduta dal Gonfaloniere Comunitativo.

"Art. 9 - I Nostri Consiglieri di Stato con Dipartimento sono incaricati, ciascuno in ciò che lo riguarda, dalla esecuzione del presente Decreto, che sarà stampato e pubblicato.

"Dato in Lucca, lì 27 Luglio 1845.

CARLO LODOVICO N. Giorgini.

La carica di Gonfaloniere durerà fino all'anno 1865, cioè fino alla istituzione dei Sindaci. Ricordiamo che il 14 ottobre 1847, il Ducato di Lucca venne ceduto al Granduca di Toscana, e che seguirà le successive vicende politiche del Granducato, fino al suo inserimento nel Regno d'Italia.


Soggetti produttori collegati:
Governatore (secondo periodo), Viareggio (Lucca), 1833 - 1845 (predecessore)




icona top