Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Mairie di Santa Croce sull'Arno

Sede: Santa Croce sull'Arno (Pisa)

Date di esistenza: 1808 - 1814

Intestazioni: Mairie di Santa Croce sull'Arno, Santa Croce sull'Arno (Pisa), 1808 - 1814

Storia amministrativa:
Contrariamente a quanto avvenuto durante il Regno d'Etruria (1801-1808) che non aveva comportato nessuna variazione nelle strutture centrali e periferiche dello stato, l'annessione del territorio dell'ex Granducato all'Impero francese (1808) estese anche alla Toscana la legislazione e l'organizzazione amministrativa francese. Con decreto del 22 agosto 1808, il territorio toscano fu diviso nei tre dipartimenti dell'Arno, dell'Ombrone e del Mediterraneo, ognuno retto da un Prefetto. I dipartimenti furono a loro volta divisi in circondari (retti da un Sottoprefetto), che comprendevano varie "Mairies", eredi delle soppresse comunità. A capo di ogni Mairie fu istallato un Maire, nominato dal governo centrale, a cui fu affidato il potere esecutivo locale (l'amministrazione delle entrate e uscite, la direzione dei lavori pubblici, funzioni di polizia) e funzioni particolari delegatigli da prefetti e sottoprefetti. Al Maire spettò pure la presidenza delle nuove assemblee elettive locali, i Consigli municipali, che disponevano di poteri quasi esclusivamente consultivi 1 . La Mairie di Santa Croce fu inserita nel Circondario di Sottoprefettura di Firenze che faceva parte, con quello di Arezzo e Pistoia, del Dipartimento di prefettura dell'Arno. La Mairie fu abolita, insieme a tutte le strutture statali francesi con l'editto del 27 giugno 1814 2 .





icona top