Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Mairie di Cutigliano

Sede: Cutigliano (Pistoia)

Date di esistenza: 1808 - 1814

Intestazioni: Mairie di Cutigliano, Cutigliano (Pistoia), 1808 - 1814

Storia amministrativa:

In base ad una deliberazione della Giunta straordinaria di Toscana, rappresentante del governo napoleonico, emessa il primo dicembre 1808, il territorio della Montagna Pistoiese venne scomposto in quattro mairies autonome, fra le quali quella di Cutigliano, dipendente dalla Sottoprefettura di Pistoia e, in ambito giudiziario, dal tribunale della Giudicatura di Pace di San Marcello. Ad essa vennero assegnate anche le parrocchie di Santa Maria degli Ontani, del Melo, di Pianosinatico e di Boscolungo. Successivamente, con decreto prefettizio del 17 dicembre 1808, fu eletto il primo maire di Cutigliano, Antonio Lazzerini, che giurò l'11 febbraio dell'anno seguente. Il "sindaco" francese delle nuove comunità, affiancato da un aggiunto, si vide accollati nuovi compiti, fra i quali quello di registrare lo stato civile della popolazione, in precedenza prerogativa dei parroci e delle autorità ecclesiastiche.
Notevoli innovazioni vennero portate dai francesi in ambito contabile, con l'introduzione dei bilanci di previsione delle entrate e delle uscite (budgets) e in ambito finanziario e fiscale, con l'introduzione di quattro imposte dirette: la "fondiaria", che colpiva la proprietà; la "personale", che tassava gli individui, ad eccezione degli indigenti; quella su "porte e finestre", che riguardava gli immobili; ed infine quella sulle "patenti", che colpiva le attività economiche. Il Comune poteva aggiungere a tali imposizioni quote addizionali, dette "centesimi", per le proprie esigenze finanziarie. I contribuenti venivano registrati nelle matricole, mentre le riscossioni erano trascritte cronologicamente nei libri di cassa. Il camarlingo venne sostituito dal ricevitore o percettore d'imposta.
Le mairies vennero soppresse il 17 giugno 1814.



Complessi archivistici prodotti:
Mairie di Cutigliano, 1809 - 1814 (fondo, conservato in Comune di San Marcello Pistoiese. Archivio storico)



icona top