Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Conservatorio delle scuole di Santa Caterina di Prato

Sede: Prato (Prato)

Date di esistenza: 1688 - 1973

Intestazioni: Conservatorio delle scuole di Santa Caterina, Prato (Prato), 1688 - 1973

Storia amministrativa:
Istituito nel 1688 per volontà del Vescovo Gherardi al fine di accogliere fanciulle pratesi povere e derelitte, custodendole e provvedendo alla loro educazione, il Conservatorio, le cui attività iniziarono nel 1708, ebbe sede nella soppressa chiesa di S. Tommaso alla Cannuccia. Nel 1786 venne trasferito nell'ex monastero di S. Caterina, e unito alle Scuole delle Maestre pie, prendendo il nome di Conservatorio delle Scuole di S. Caterina. Nel 1813-1815, sotto il governo napoleonico, venne trasferito nel soppresso monastero di S. Vincenzo. Nelle Scuole, dove adesso venivano accolte anche alunne esterne, le ragazze imparavano un mestiere, generalmente legato alle attività manifatturiere cittadine, contribuendo così al mantenimento dell'istituto. Con motuproprio del 4 gennaio 1844 il Granduca ordinò l'unione dell'Istituto con le Scuole di Carità. Nel 1854 il soprintendente Gaetano Mochi chiamò alla direzione delle Scuole le Figlie della Carità di S. Vincenzo de' Paoli. È stato chiuso negli anni '70 del sec. XX.


Soggetti produttori collegati:
Scuole di carità, Prato (Prato), 1814 - 1844 (generico)


Complessi archivistici prodotti:
Istituti pii e d'istruzione, sec. XIV - 1887 (fondo, conservato in Archivio di Stato di Prato)



icona top