Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Inventari - Ordine alfabetico » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


L'Archivio preunitario del Comune di Reggello

Tipologia: inventario analitico

a cura di Lucia Roselli

patrocinio: Comune di Firenze

Pubblicazione: Siena, Lalli editore, 2008

Descrizione fisica: pp. 361

Collezione: Fonti e documenti, 6

Numeri: ISBN - 978-88-95798-13-4

Contenuti:

Con questa pubblicazione si analizzano e si portano alla ribalta le preziose fonti dalle quali attingere per approfondire la conoscenza della nostra storia e delle nostre radici. Per capire chi siamo oggi è fondamentale conoscere anche il processo evolutivo dell'organizzazione istituzionale ed amministrativa nel corso dei secoli. È grazie al lavoro meticoloso dei nostri avi che possiamo oggi ricostruirne la storia. La dimensione spazio-tempo è quanto mai dilatata, si "naviga" nel mondo stando seduti su una piccola sedia davanti ad un personal computer e le nuove generazioni crescono velocemente, con tante conoscenze, tanto sapere e tante parole nuove, ma con il forte rischio di non avere un'adeguata conoscenza dello spazio e del tempo in cui vivono. Sapere chi siamo è conoscere il proprio territorio e la storia intessuta nei secoli che ci ha condotto nel presente. Un presente che, con la forza del passato, sappia guardare al futuro con intelligenza, serenità e ottimismo.
Lasciare le tracce dell'organizzazione amministrativa ed istituzionale aiuta ad organizzare il futuro della propria comunità, rafforza il senso di appartenenza al territorio ed alla comunità di cui un cittadino fa parte. Attraverso la conoscenza dei documenti contenuti in questa preziosa pubblicazione si tenta di fare della memoria storica del Comune di Reggello un bene da salvaguardare e da divulgare soprattutto tra le nuove generazioni. Siamo alla sesta pubblicazione della collana Fonti e Documenti ed ogni pubblicazione ha un comune denominatore: la conoscenza del territorio, dei suoi abitanti, dei luoghi e delle diverse organizzazioni che si sono strutturate nel corso dei secoli.
L'inventario dell'archivio storico preunitario di Reggello diviene strumento prezioso per gli addetti ai lavori, ma anche un'importante base di partenza per tutti coloro che vogliono farsi un'idea più precisa e puntuale della storia istituzionale di Reggello, inoltre può senz'altro essere di ausilio per approfondimenti e ricerche condotti dagli studenti e dalle scuole di Reggello.
I miei sinceri ringraziamenti alla curatrice di questo volume e un doveroso ringraziamento ai promotori della Collana la cui prima pubblicazione risale al 1998 con la trascrizione integrale dello Statuto di Leccio del 1470. È davvero straordinario prendere coscienza di quanta strada è stata fatta, di quanto ancora c'è da fare e di quanto sia importante avere un archivio storico da cui attingere conoscenza e memoria.

Dott.ssa Maria Pia Babini
Assessore alla Cultura, Turismo e Promozione del Territorio



La pubblicazione dell'inventario dell'archivio storico preunitario del Comune di Reggello conclude un lungo processo di recupero e valorizzazione del patrimonio documentario che l'Amministrazione Comunale ha intrapreso in questi anni. Lo studio delle fonti si è dimostrato essenziale per la ricostruzione delle vicende amministrative, civili e politiche del Comune di Reggello. L'Archivio ricco di testimonianze sulla storia del territorio è stato in questi anni fucina di idee per la riproposizione, anche in chiave teatrale, delle vicende che hanno caratterizzato e interessato la popolazione reggellese.
Il territorio attuale corrisponde a quello dell'antica Lega, poi Podesteria di Cascia che già dal 1309 riuniva, in un'unica circoscrizione, i popoli appartenenti ai Pivieri di Cascia e Pitiana. L'esistenza dell'abitato di Reggello è documentata nell'anno 1336 e l'attuale capoluogo nacque come mercatale del popolo della Pieve, all'incrocio di strade di lunga percorrenza: la via del Casentino che portava in Romagna e la Cassia Vetus che, attraverso un diverticolo, saliva da Cascia a Reggello.
Le leghe costituivano un importante strumento dell'amministrazione periferica dello Stato Fiorentino cui tutto il territorio valdarnese era sottoposto. In seguito il territorio compreso nella Lega di Cascia fu organizzato, su iniziativa di Firenze, in Podesteria e Cascia divenne sede di Podesteria di II grado e nel 1424 incorporò quella di Incisa con la sua Lega.
Nella seconda metà del cinquecento lo Stato fiorentino, sempre più accentratore, istituì le Cancellerie che comprendevano più comunità e Reggello fu sottoposto alla Cancelleria di Figline Valdarno. Seguono i periodi della Comunità Riformata di Pietro Leopoldo e nel 1774 nacque ufficialmente la Comunità di Reggello, sottoposta alla giurisdizione del Vicariato di San Giovanni Valdarno. Il regolamento emanato dal Granduca stabiliva per la nuova Comunità di Reggello la sua composizione: i popoli dei Pivieri di Cascia e Pitiana e quelli dell'antica Lega di Incisa per un totale di 36 popoli.
La nuova comunità ebbe vita breve perché nel 1807 Napoleone annetteva la Toscana all'Impero ed iniziò nell'amministrazione del comune il periodo francese con la Mairie ed Incisa divenne sede di un Maire indipendente da quello di Reggello.
Dopo la caduta di Napoleone nel 1814 il periodo della Comunità di Reggello restaurata e la reintegrazione di Ferdinando III di Lorena.
Questi e altri documenti sono presenti nell'Archivio Storico del Comune a dimostrare l'importanza di Reggello nell'organizzazione territoriale della Toscana.
La qualità del lavoro svolto che ha portato alla pubblicazione di questo volume, permette la consultazione di queste fonti che rappresentano la memoria storica che qui si conserva, patrimonio dell'intera collettività da tutelare e salvaguardare.

Dott.ssa Sonia Elisi o Lisi
Resp. Settore educativo/culturale e del territorio



La pubblicazione dell'inventario dell'archivio storico preunitario di Reggello segna un nuovo e significativo traguardo nel quadro delle iniziative volte alla salvaguardia ed alla valorizzazione delle fonti documentarie conservate presso gli archivi comunali della Toscana.
Ogni inventario rappresenta la conclusione di un paziente studio sia del materiale documentario presente all'interno dell'archivio sia delle istituzioni che lo hanno nel corso del tempo prodotto; a Reggello tale lavoro, lungo e complesso, è stato condotto da Lucia Roselli, e lo strumento di corredo che ne deriva fornisce la descrizione analitica dei documenti e nel contempo illustra il quadro storico-istituzionale in cui questi ultimi si sono venuti creando. Esso costituisce dunque, oltre che un essenziale ed imprescindibile sussidio per le ricerche, un importante passo sulla via della valorizzazione delle fonti storico-documentarie; via che l'Amministrazione comunale di Reggello ha intrapreso da tempo, predisponendo in primo luogo una sede idonea e funzionale ove conservare il proprio patrimonio documentario, partecipando in secondo luogo a progetti e mostre comuni, promuovendo infine pubblicazioni ed eventi finalizzati ad una conoscenza più ampia delle fonti archivistiche ed al recupero della propria memoria storica.
Non possiamo quindi che rallegrarci che un'altra importante meta sia stata raggiunta ed auspicare che a questa ne segua entro breve tempo una successiva.

Gabriela Todros
Soprintendenza archivistica per la Toscana



La Lega poi Podesteria di Cascia

Il territorio dell'attuale comune di Reggello corrisponde a quello dell'antica lega e podesteria di Cascia. Le origini di Cascia sono riconducibili a due castelli, uno detto Castelvecchio di Cascia, che fu signoria dei conti Guidi a Ostina, l'altro detto Castelnuovo, situato a Cascia e sorto probabilmente tra il XI e XII secolo e ricordato in alcune bolle pontificie del 1103 e del 11341. Castelvecchio di Cascia, primo insediamento medievale della zona, nel 1066 fu in parte donato al monastero di San Pietro di Firenze, e viene successivamente citato con il nome di castello di Sant'Andrea a Cascia. Castelnuovo, nato sulla struttura di un precedente edificio religioso come fortificazione presso la pieve2, scomparve presto come fortificazione e già alla metà del XIII secolo viene identificato con l'insediamento abitativo intorno alle mura della pieve di San Pietro e nominato semplicemente Cascia3. Il castello di Sant'Andrea a Cascia risulta essere stato fortificato da Firenze intorno al 1350 e successivamente nel 13654; nel 1350 il castello viene descritto come una costruzione militare fortificata con case poste sulle mura ed una chiesa parrocchiale5.
Il territorio valdarnese fu sottoposto direttamente alla repubblica fiorentina a partire dal XIV secolo; Firenze aveva raggiunto il pieno controllo di tutto il territorio della diocesi di Fiesole e lo aveva suddiviso in sei leghe facenti capo a plebati o a popoli6. Ciascuna lega aveva un consiglio con poteri deliberativi in materia locale e un proprio rettore, oltre a sindaci con incarichi particolari7.
Le leghe costituivano un importante strumento dell'amministrazione periferica dello Stato fiorentino, ed erano composte da comuni rurali e dai popoli associati perché potessero assolvere ai compiti imposti da Firenze. Tra le incombenze che Firenze assegnava ai comuni rurali vi erano quelle di curare la manutenzione delle strade, assicurare la tranquillità dei traffici arrestando i banditi, i ribelli, i falsari, gli incendiari e gli assassini per consegnarli poi alle autorità fiorentine competenti a giudicarli8. Inoltre i popoli erano le entità su cui Firenze si basava per la ripartizione delle imposte e per l'amministrazione ed il mantenimento dell'ordine pubblico9.
La lega di Cascia era composta dal plebato di Pitiana e da quello di Cascia. Il plebato o piviere di Pitiana era a sua volta composto da dodici popoli, mentre il piviere di Cascia comprendeva sedici popoli10.
La lega di Cascia era retta da un podestà inviato da Firenze e da un consiglio generale composto da quindici consiglieri e da un gonfaloniere11. I membri del consiglio venivano reclutati con il sistema della tratta, e al momento dell'insediamento prestavano giuramento di fronte al notaio12. Il consiglio aveva autorità su tutto il territorio della lega: si occupava delle riforme, delle nomine delle cariche pubbliche e della gestione economica della lega, con la possibilità di imporre nuove tasse13. I consiglieri rivedevano a fine anno il bilancio ed erano obbligati a consegnarlo in pareggio14.
Il podestà non poteva essere scelto tra gli abitanti della lega stessa15. Nel caso in cui il podestà non potesse essere fiorentino, lo statuto prevedeva la possibilità di nominare un non residente del luogo, purché buono, sufficiente et experto notaio et vero guelfo; egli restava in carica per sei mesi ed aveva l'obbligo di risiedere a Cascia.
I compiti del podestà venivano stabiliti dalla legislazione in vigore a Firenze e dagli statuti locali; questi aveva giurisdizione su tutto il territorio, amministrava la giustizia, si occupava dell'ordine pubblico e controllava personalmente che non fossero infrante le norme dettate dagli statuti16. Per lo svolgimento dei propri compiti il podestà era affiancato da due notai provenienti da località lontane almeno dieci miglia dai confini della lega, uno dei quali doveva essere matricolato nella matricola de' giudici e de'notai di Firenze17. I notai si occupavano di scrivere le riforme e le deliberazioni degli organi di governo e di rogare gli atti pubblici e privati; avevano inoltre il compito della tenuta dei registri ufficiali della lega, del libro delle pratiche civili, e di quelli delle condanne e delle riforme, e compilavano il quaderno dei pegni. Al termine dell'incarico i notai dovevano lasciare i registri da loro tenuti ai loro successori18.
I notai della lega presenziavano, insieme al podestà, alle sedute del consiglio generale, ne redigevano i verbali, coadiuvavano gli statutari nella stesura degli statuti, ed infine affiancavano e talvolta sostituivano il podestà nell'amministrazione della giustizia19.
Lo statuto stabiliva inoltre che gli abitanti dei popoli di Donnini, di Viesca e di Leccio avevano diritto di essere giudicati presso le proprie comunità; pertanto il podestà della lega di Cascia inviava ogni mercoledì uno dei notai al mercato di Leccio, ogni giovedì a quello di Donnini20 ed ogni sabato a Viesca, al fine di redimere localmente le dispute legali21.
Agli inizi del XIV secolo il territorio compreso nella lega di Cascia fu organizzato in podesteria, denominata prima di Cascia, poi di Cascia e Ancisa ed infine di Reggello22. Le podesterie rappresentano la modalità di amministrazione del territorio successiva alle leghe e costituiscono le prime e durature forme di coordinamento del contado fiorentino23. Esse sorsero su iniziativa di Firenze intorno al XIV secolo e assunsero tutte le funzioni di raccordo tra il comune di Firenze ed i popoli del contado24. La lega di Cascia divenne podesteria di II grado, mantenendo gli stessi confini fino al 1424, quando incorporò la podesteria di IV grado di Incisa ed in quella occasione assunse la denominazione di podesteria di Cascia e Ancisa. La lega di Incisa fu nello stesso anno distaccata da quella di Figline per essere unita a quella di Cascia25.
Forte dell'acquisito predominio economico e politico sui territori da poco assoggettati, Firenze si dedicò con maggior incisività alla costruzione del suo Stato, rinnovando l'attenzione anche per il vicino contado26. Per dare maggiore organicità e solidità all'ordinamento dello Stato fiorentino furono rese stabili alcune magistrature straordinarie come i vicariati27, ed anche il sistema delle podesterie venne rivisto e riordinato28. Pertanto, dopo l'istituzione nel 1408 del vicariato del Valdarno Superiore con sede a Castel San Giovanni, tra il 1408 ed il 1424 anche la podesteria di Cascia e Ancisa venne sottoposta alla sua giurisdizione29.

La Cancelleria di Figline

Nella seconda metà del Cinquecento lo Stato fiorentino, sempre più vasto e potente, impose alcune riforme in materia di controllo e amministrazione dei territori dominati, orientate ad un accentramento del potere amministrativo. Furono istituite le cancellerie, ciascuna retta da un cancelliere comunitativo nominato dal governo centrale ed inviato sul territorio con obbligo di residenza. Ai cancellieri spettò, a livello periferico, il controllo diretto delle attività delle singole amministrazioni: vicariati, podesterie, comunità. I cancellieri dipendevano dalla nuova magistratura dei Nove Conservatori del dominio e della giurisdizione30, alla quale furono affidate a livello centrale competenze di controllo sulle comunità soggette31.
L'intento accentratore del governo fiorentino diede luogo a cancellerie comprendenti più comunità limitrofe, che si trovarono così a dipendere da un unico cancelliere, come nel caso delle comunità di Reggello e di Greve che furono sottoposte alla cancelleria di Figline32.
Il cancelliere insediato a Figline 33 era garante della legalità di tutti gli atti prodotti dagli organi e dagli uffici delle comunità di sua competenza. Egli era pertanto tenuto a presenziare alle operazioni di imborsazione e di estrazione per le varie cariche, nonché alle riunioni consiliari delle quali redigeva i verbali, aveva compiti di vigilanza sulle entrate degli enti e sulla veridicità dei dati in base ai quali venivano poi ripartite le imposte 34. Il cancelliere compilava i registri dei dazzaioli, controllava i rendiconti da inviare all'organo centrale, aveva infine il compito di sorveglianza dei confini territoriali tra i comuni e riceveva gli atti delle liti e delle controversie che poi inviava all'ufficio dei Nove 35.
Dopo il periodo di interruzione negli anni del governo francese, 1808-1814, la cancelleria di Figline fu ricostituita ed al cancelliere Biagio Mazzini furono nuovamente assegnate le competenze su comunità e luoghi pii.
La struttura organizzativa dello Stato cambiò radicalmente nel 1848: con la legge compartimentale del 9 marzo furono istituiti, nel quadro di una complessiva riorganizzazione amministrativa e giudiziaria del territorio, una serie di distretti costituiti da più comunità.
Con il decreto del 27 dicembre 1849 Reggello compariva, nell'ambito del Compartimento di Firenze, nella Cancelleria e Ufficio del Censo di seconda classe di Figline, con diritto di residenza a Reggello di un aiuto cancelliere di prima classe 36. Al cancelliere ministro del censo di Figline erano attribuiti compiti di natura erariale, consistenti nella conservazione dei libri catastali 37, oltre a quelli di archivista delle comunità e alle funzioni di consulenza agli uffici locali 38. Il decreto del 1849 definì l'ultimo assetto istituzionale prima del passaggio al Regno d'Italia 39.

La Comunità di Reggello

All'inizio del XV secolo il territorio di Reggello era stato sottoposto alla giurisdizione del vicariato di San Giovanni; dal punto di vista della struttura amministrativa, al di là dell'introduzione delle cancellerie esaminata nel precedente capitolo, la situazione del territorio rimase pressoché inalterata fino a metà del XVIII secolo.
Con rescritto sovrano del 13 febbraio 1773 40, poi confermato dai regolamenti locali dell'anno seguente, venne dato un nuovo regolamento 41 alle dodici comunità dipendenti dal vicariato di San Giovanni 42. Il regolamento emanato nel 1774 per la nuova comunità di Reggello stabiliva che questa era composta dai popoli dei pivieri di Cascia e di Pitiana e da quelli dell'antica lega dell'Incisa per un totale di trentasei popoli 43.
A livello comunitativo una serie di regolamenti uniformarono i criteri con i quali veniva attribuita la rappresentanza politica. Prima delle riforme le norme che regolavano l'accesso alle cariche delle comunità erano state delegate ai vecchi statuti locali, successivamente furono stabiliti criteri generali ed uniformi per tutto il Granducato di Toscana. Di particolare rilevanza è l'assegnazione delle cariche amministrative ai possessori, ovvero l'introduzione del criterio censuario non previsto dagli antichi statuti 44.
Il nuovo regolamento prevedeva che il governo della comunità di Reggello fosse affidato a un consiglio generale e ad un magistrato composto da gonfaloniere e priori con competenze amministrative e fiscali 45.
Le riforme apportate dai Lorena coinvolsero anche l'amministrazione della giustizia; sotto la direzione dell'auditore Pompeo Neri furono riorganizzate le reti dei vicariati per la giustizia criminale e delle podesterie per la giustizia civile, cambiarono i sistemi di reclutamento dei giusdicenti, e i rettori vennero scelti solo tra personale con effettive conoscenze giuridiche 46.

La Mairie di Reggello

La nuova comunità di Reggello ebbe vita relativamente breve poiché con il trattato di Fontainebleau del 27 ottobre 1807 Napoleone annetteva la Toscana all'Impero; si estesero pertanto ai dipartimenti toscani le leggi napoleoniche, e al consiglio toscano subentrò la giunta straordinaria di Toscana, costituita con decreto imperiale del 12 maggio 1808. Il governo della Toscana passò così direttamente a Parigi, che imponeva i propri ordini e la propria autorità attraverso i prefetti e i funzionari dislocati nei vari dipartimenti. Nel 1808 la giunta di Toscana stabilì una nuova organizzazione amministrativa del territorio con l'istituzione delle mairies, municipalità amministrate da un maire, da aggiunti, il cui numero variava in base agli abitanti, e da un consiglio composto da un numero di membri proporzionale alla popolazione 47.
Il maire di Reggello aveva funzione di rappresentante del comune, presiedeva con gli aggiunti il consiglio comunale ed aveva incarichi amministrativi e di polizia. Il consiglio municipale, dai poteri consultivi, si riuniva, ordinariamente, ogni anno il 15 maggio per un massimo di quindici giorni, e poteva essere straordinariamente convocato dal prefetto 48.
Il territorio di Incisa, che aveva fatto parte della nuova comunità di Reggello dal 1774 al 1808, divenne sede di una mairie indipendente da quella di Reggello; con la restaurazione nel 1814 fu confermata per Incisa l'indipendenza acquisita nel periodo francese, e la comunità fu posta alle dipendenze del cancelliere di Figline 49.
Dal 1808 al 1814 fu istituita una giudicatura di pace competente su Reggello e su Rignano 50.

La Comunità di Reggello restaurata

Dopo la caduta di Napoleone nell'aprile 1814, la convenzione di Parma sancì la reintegrazione di Ferdinando III di Lorena, il quale si adoperò per ripristinare gli ordinamenti vigenti prima dell'occupazione 51. Le mairies furono abolite, gli uffici comunitativi che esistevano prima del 1808 vennero ripristinati e a Reggello si ricostituì la comunità precedentemente soppressa, retta dal consiglio generale e dal magistrato 52.
Il consiglio era composto da un numero di consiglieri fissato dalla legge, estratti a sorte tra tutti i capi famiglia; poteva deliberare riunito in assemblea con il magistrato ed aveva competenze in merito alla nomina dei deputati, al riparto della tassa di famiglia, decideva sulla fissazione o riduzione degli stipendi dei ministri ed impiegati della comunità, sulla nomina e sulla conferma dei medici, e sull'apertura o chiusura delle strade 53.
Il regolamento del 16 settembre 1816 rinnovò la struttura istituzionale delle comunità: a capo del magistrato comunitativo o collegio dei priori, organo collegiale formato mediante l'antico sistema della tratta, fu posto un gonfaloniere di nomina granducale, che restava in carica per tre anni quale rappresentante in loco del governo centrale. Al magistrato afferivano competenze in materia di finanze, viabilità e ordine pubblico, e spettava inoltre l'approvazione del bilancio preventivo, il rendiconto finanziario, nonché l'elezione del camarlingo generale.
Dopo i moti del'48, la successiva restaurazione portò ad un'ulteriore riorganizzazione delle competenze sancita dal nuovo regolamento del 20 novembre 1849 54. Il potere amministrativo fu affidato ad un consiglio comunale eletto dai contribuenti; al gonfaloniere, carica quadriennale di nomina granducale e ai priori spettava il potere esecutivo. Il consiglio comunale si occupava dell'approvazione dei carichi impositivi, delle delibere di accoglimento dei bilanci preventivi e dei conti consuntivi, dell'elezione di una commissione incaricata di sindacare sia sull'operato del gonfaloniere che del camarlingo, delle nomine e dei licenziamenti degli impiegati, della determinazione dei loro stipendi, dell'elezione del collegio dei priori. La nuova struttura istituzionale ebbe breve durata poiché un nuovo regolamento del 1853 55 ripristinò la situazione precedente al 1849 56.
Nel corso del XIX secolo il granducato istituì una nuova figura amministrativa, l'Ingegnere del Circondario, a capo dal 1825 dei Circondari di acque e strade 57, con il compito di assistere i magistrati locali. L'Ingegnere competente sul territorio di Reggello aveva sede a Figline e comprendeva, oltre alle comunità di Figline e Reggello, anche quelle di Greve e Rignano 58.

L'archivio storico

Le più antiche informazioni sull'organizzazione dell'attuale archivio preunitario del comune di Reggello si hanno nella risposta inviata all'auditore Pompeo Neri dal cancelliere della Cancelleria di Figline, Francesco Gaetano Goretti, il 6 giugno del 174659. Il cancelliere descrive gli uffici della podesteria di Figline, elenca i documenti conservati e trascrive ogni riforma apportata agli statuti della podesteria di Figline fino all'anno 1408.
Purtroppo assai scarse sono invece le notizie che il cancelliere fornisce relativamente all'archivio di Reggello. Il Goretti elenca sommariamente
- Libri delle deliberazioni della Podesteria di Reggello dal 1537 a questo giorno per un totale di 13, in questi libri non si trovano né motivi, né sentenze, né Civili né Criminali.
- Libri di Civili fatti dai giusdicenti, con loro richiami atti e filze di lettere magistrali numero 364 dal 1531-32 fino al presente.
Il cancelliere informa poi di non aver trovato in archivio alcun indice o repertorio per uso della cancelleria, e chiude la sua comunicazione scrivendo che anche le comunità di Greve e di Reggello hanno un loro podestà, un gonfaloniere ed i rappresentanti, che vengono mandati e tratti a sorte e fanno per dette podesterie quanto si è detto per questa di Figline.
Le informazioni date dal cancelliere sulla mancanza di mezzi di corredo per l'archivio sembrano esatte poiché in occasione del riordino è stato possibile reperire un solo registro di inventari con notizie sull'archivio dal 1762 al 181360, sul quale si trovano elenchi redatti a distanza di pochi anni uno dall'altro, che ci danno notizia del materiale documentario che componeva l'archivio preunitario di Reggello. Il primo inventario, compilato dal cancelliere Carlo Francesco Venuti nel 1781, descrive tutti i civili esistenti nell'archivio del Magistrato Comunitativo di Reggello e tutti i Libri di Saldi di Ragione, Dazzaioli ed altro d'attinenza alla Comunità di Reggello, esistenti nella Cancelleria di Figline. Gli atti civili elencati sono un totale di 375, datati dal 1496 al 1780; l'inventario prosegue con l'elenco dei libri di saldi dei vari popoli che componevano la podesteria di Reggello, 74 registri dal 1539 al 1773, e di quelli che componevano il piviere di Pitiana, 137 unità dal 1519 al 1773. Seguono i saldi della lega di Incisa per un totale di 40 unità dal 1528 al 1773 ed i dazzaioli di Reggello in numero di 277 dal 1582 al 1773. Attinenti alla comunità dei Quattro Popoli vengono descritti 12 registri, 5 di saldi dal 1568 al 1773, 5 di deliberazioni dal 1573 al 1776 e 2 libri di deliberazioni del popolo di Sant'Agata ad Arfoli. Poiché il popolo Sant'Agata non fa parte della comunità dei Quattro Popoli, si suppone che l'inserimento in questa sezione dei due registri delle deliberazioni sia un errore del compilatore dell'inventario. Segue una sezione denominata Luoghi pii di detta comunità per un totale di 21 registri. Sono descritti separatamente dagli altri i dazzaioli della tassa del macinato, distinti tra la podesteria di Reggello per un totale di 64 unità dal 1681 al 1758, quelli del piviere di Pitiana sono 67 dal 1683 al 1752 ed infine quelli della lega dell'Incisa che sono 85 datati dal 1681 al 1776.
A distanza di quattro anni l'inventario del 1781 fu aggiornato: gli atti civili arrivano ad un totale di 380 fino agli anni 1784 e vi è inoltre una nuova sezione intitolata Libri diversi, nella quale sono elencati alla rinfusa, senza alcuna indicazione degli estremi cronologici, libri di ricordi, libri di ragioni dei pegni, libri delle collette e tasse, libri di deliberazioni e tratte.
Si hanno poi ulteriori aggiornamenti agli inventari che riguardano soprattutto gli atti civili, apportati nel luglio del 1792, nell'agosto del 1796, nel febbraio del 1798, nel febbraio del 1801, nel febbraio 1804 ed infine nell'ottobre 1806.
E' presente in archivio, nel medesimo registro n. 20, l'Inventario delle Carte e Registri relativi all'amministrazione tenuta dal signor Francesco Landini, maire della Comunità di Reggello fino dal primo gennaio 1809 a tutto il dì otto agosto 1813 e della mobilia. L'inventario elenca la documentazione conservata nella Stanza di Udienza del Maire, in Archivio e nella Stanza dello Stato Civile. Si tratta di un accurato elenco di materiale per lo più composto di carte sciolte o riunite in pacchi: contratti, ricevute, pacchi di corrispondenza, filze degli atti della giudicatura di pace, oltre ai registri degli atti di nascita di morte e di matrimoni.
L'ultimo inventario di epoca preunitaria delle carte dell'archivio di Reggello fu compilato, sulla base del vecchio inventario settecentesco voluto dall'auditore Pompeo Neri, per opera del cancelliere e ministro del censo Luigi Chiavi, per ordine dalla Direzione generale del pubblico Censimento in data 18 giugno 1859 61. L'Inventario di libri e filze e quant'altro si contiene nel pubblico Archivio della Cancelleria e Ufficio del Censo di Figline62 elenca la documentazione prodotta dalle comunità di Figline, Reggello ed Incisa, tutte dipendenti dalla cancelleria di Figline gli 62.
Nelle prime pagine sono descritti gli atti civili delle podesterie di Figline e di Reggello; per quest'ultima sono elencate un totale di 283 unità per gli anni dal 1496 al 1810. Segue la descrizione dei Registri del Catasto vecchio e nuovo delle comunità di Figline, Reggello e Incisa. La comunità di Reggello conservava nel 1859 31 libri in coperta di legno foderata di pelle in cattivissimo stato intitolati: Estratti delle antiche Decime granducali dei popoli già componenti la Lega dell'antica comunità di Reggello del 1500; di questa serie sono oggi conservati ventisei registri. Il cancelliere Chiavi elenca poi 4 registri campione dal 1776 al 1815 e la serie Arroti e giustificativi di volture per un totale di 123 pezzi dal 1776 al 1858; ed ancora la documentazione di carattere amministrativo antico e moderno: libri di antica amministrazione nella seconda stanza a sinistra dell'archivio all'entrata per le tre comunità dagli anni 1454 al 1858. Sono elencate le filze dei cancellieri, con il carteggio e gli atti di corredo alle sedute dal 1681 al 1856, per un totale di 149 unità. Seguono i libri dei saldi antichi e moderni delle tre comunità dal 1539 al 1857, i recapiti di corredo ai saldi, i reparti ed i dazzaioli delle varie tasse e 34 filze di contratti ed altro dell'amministrazione dal 1640 al 1849. L'inventario ci fornisce indicazioni sulle carte relative all'arruolamento militare del XIX secolo; indica la serie dello stato civile di Reggello, composta da 15 inserti di atti dal 1815 al 1817, ed ancora la serie di strade, fabbriche e corsi d'acqua, dal 1663 al 1850 per un totale di 65 unità; miscellanee ovvero frammenti di dazzaioli, piante di appezzamenti di terra e pacchi di fogli; elenca 18 unità relative all'amministrazione del fiume Arno, e le serie chiese, benefizi, legati e eredità pie, dal 1783 al 1808; infile elenca regolamenti, leggi e campioni di pesi e misure.
I registri di inventari conservati presso l'archivio di Figline, che coprono gli anni 1635 - 1777, contengono elenchi parziali della documentazione relativa a Reggello 63. Dalla fine del Settecento in poi le descrizioni sono simili e talvolta uguali a quelle fornite dagli inventari conservati a Reggello 64. Presso l'archivio di Figline si trova copia dell'inventario del 1859 65 compilato dal cancelliere ministro del censo Chiavi, di cui una copia è quella sopra descritta e conservata presso l'Archivio di Stato di Firenze.
Su alcuni dei registri, buste e filze conservati a Reggello e che ancora posseggono la loro coperta originaria è presente una numerazione che sembra far riferimento ad un inventario settecentesco che non è stato però rintracciato in archivio; l'inventario presente nel registro n. 20 dell'archivio del comune di Reggello non riporta alcuna numerazione che possa mettere in relazione questo inventario con i numeri apposti sui pezzi. Durante la seconda guerra mondiale l'archivio storico comunale di Reggello ha subito notevoli perdite 66 e successivamente vari spostamenti ne hanno compromesso l'integrità. Molte delle unità presenti nell'archivio
preunitario sono infatti prive della loro coperta, perduta probabilmente durante i traslochi a cui l'archivio è stato sottoposto.
All'inizio dei recenti lavori di riordino il materiale dell'archivio storico era disposto su scaffali al primo piano di un edificio posto a Tosi, adibito al piano terreno ad asilo comunale. La documentazione preunitaria era in larga parte già separata da quella relativa al periodo posteriore al 1865. Si è perciò proceduto alla schedatura delle singole unità 67. Del materiale suddetto non esisteva alcuno strumento di corredo recente, eccetto un censimento redatto dalla Soprintendenza Archivistica per la Toscana 68.
L'archivio preunitario del comune di Reggello è composto da 1312 unità archivistiche comprese in un arco temporale che va dal 1470 al 1865. E' del 1470 lo statuto del popolo di Leccio, sebbene si tratti di una copia settecentesca.
La struttura interna dell'archivio è stata così suddivisa: gli atti della lega di Cascia poi podesteria di Cascia, poi Cascia e Incisa e dal 1629 podesteria di Reggello dalle origini al 1773, le carte della neo istituita comunità di Reggello dal 1773 al 1808, gli atti prodotti durante il governo francese dal 1808 al 1814, gli atti della comunità restaurata dal 1814 al 1865.
Si conserva inoltre documentazione frammentaria relativa alla cancelleria di Figline (Carteggio e Atti del cancelliere), alla lega, podesteria e comunità di Incisa, che fu per un periodo di tempo unita alla podesteria di Cascia, e documentazione prodotta dalla podesteria di Figline, sede della cancelleria alla quale faceva capo anche Reggello.
Nell'archivio di Reggello sono conservate, inoltre, alcune unità della Compagnia di San Lorenzo di Figline, del Santissimo Sacramento e della Compagnia della Santa Croce.
Per quanto concerne il primo nucleo relativo alla lega poi podesteria di Cascia - poi Reggello - l'organizzazione di tale materiale documentario ha destato perplessità. Dalle deliberazioni della podesteria quest'ultima risulta infatti composta dai due pivieri di Cascia e di Pitiana, mentre in tutti gli altri registri, cioè quelli relativi alle riscossioni delle imposte, non si fa più menzione del piviere di Cascia che viene denominato come podesteria, come se il piviere di Cascia coincidesse con la podesteria. I due pivieri (denominati piviere di Pitiana e podesteria di Cascia) mantengono ognuno attività autonoma con propri camarlinghi per l'esazione delle tasse.
Un riscontro di tale situazione si ha anche negli inventari poco sopra descritti del 1781 e degli anni seguenti, nei quali viene elencata la documentazione attinente alla podesteria di Cascia poi Reggello, al piviere di Pitiana, alla lega di Incisa, mentre non si fa menzione del piviere di Cascia. Un'ulteriore conferma ci viene dal regolamento locale della comunità di Reggello del 1774, nel quale si legge che la nuova comunità era composta dai popoli di Reggello, di Pitiana e da quelli dell'Incisa per un totale di trentasei popoli 69.
Il presente inventario elenca gli atti della podesteria di Reggello ed all'interno di questa sezione è inserita la documentazione prodotta dai due pivieri, sebbene come si è detto quello di Cascia viene sovente denominato come podesteria di Reggello.
Durante i lavori di inventariazione il materiale è stato spostato nella frazione di Pietrapiana.

Ringrazio l'Amministrazione comunale di Reggello ed in particolare le dottoresse Sonia Elisi o Lisi e Gabriella Pasquali dell'Ufficio Scuola e Cultura del Comune di Reggello per la solerte risoluzione dei problemi logistici che si sono presentati durante il lavoro. La dottoressa Pasquali inoltre, esperta conoscitrice di storia locale, ha fornito preziosi suggerimenti per la ricostruzione della storia del territorio.
Ringrazio le dottoresse Gabriela Todros e Sandra Pieri della Soprintendenza Archivistica per la Toscana per la disponibilità e la collaborazione offerte durante il riordino. Ringrazio la collega Beatrice Romiti, che ha lavorato alla sezione postunitaria dell'archivio di Reggello, con la quale ho condiviso giornate di lavoro.
Ringrazio inoltre il professor Antonio Romiti per la pazienza con la quale ascolta sempre ogni mio dubbio e per i suoi preziosi consigli.



Criteri addottati per la descrizione delle singole unità archivistiche:
Quando più unità archivistiche di una stessa serie erano legate in un unico volume, a questo è stato attribuito un solo numero progressivo, ed un'unica scheda dà notizia del materiale che compone il volume. Quando invece le unità archivistiche non erano legate insieme, ma solo riunite all'interno di una stessa busta, è stato attribuito a ciascun pezzo un numero di inventario.
La data dei documenti è stata riportata allo stile moderno.
Il titolo esterno originale è stato trascritto integralmente in corsivo se corrispondente al contenuto, nel caso di titolo mancante o non rispondente al contenuto è stato attribuito un titolo moderno.
Le abbreviazioni sono state sciolte, le lacune del testo sono state segnalate con una linea punteggiata.
Le lacune riscontrate nelle serie documentarie sono indicate con una linea tratteggiata.
L'anno 1865 non è stato considerato rigidamente come termine di demarcazione tra l'archivio preunitario e postunitario: è stata infatti, quando se ne è presentata la necessità, valutata l'appartenenza o meno delle buste di documenti al periodo granducale o a quello unitario.

reg. registro
c., cc carta, carte
p., pp. pagina, pagine
s.n. senza numerazione
c.s. come sopra
s.d. senza data
cam. camarlingo
canc. cancelliere
V.S. vecchia segnatura
ASFi Archivio di Stato di Firenze
ASCR Archivio Storico del Comune di Reggello
ASCF Archivio Storico del Comune di Figline



Lega poi Podesteria di Cascia, Cascia e Ancisa, poi Reggello

Statuti

Deliberazioni

Obbligazioni dei Rettori

Atti Civili - Registri di Sentenze e Multe

Fedecommessi

Distribuzione del grano

Inventari

Danno dato

Entrate

Piviere di Cascia

Tassa del decimino e testanti

Dazzaioli

Tassa del macinato

Deliberazioni Reparti e Incanti

Dazzaioli

Saldi

Nuova colletta

Reparti

Dazzaioli

Saldi

Tassa sui poderi

Dazzaioli

Tassa delle bestie del piè tondo

Reparti

Dazzaioli

Imposte diverse

Frammenti di dazzaioli

Depositario dei Pegni

Registri dei Pegni

Dazzaioli dei pegni

Ricevute dei pegni

Saldi dei pegni

Saldi

Popoli del Piviere di Cascia

Comunità dei Quattro Popoli

Statuti

Deliberazioni

Dazio della Comunità

Saldi

Popolo di Sant'Agata in Arfoli

Statuti

Deliberazioni

Decimina

Saldi

Popolo di Sant' Andrea a Cascia

Decimina

Saldi

Popolo di San Giusto a Ruota

Decimina

Saldi

Popolo di San Lorenzo a Cascia

Decimina

Saldi

Popolo di San Lorenzo a Rona

Saldi

Popolo di Santa Margherita a Cancelli

Decimina

Saldi

Popolo di San Martino a Pontifogno

Saldi

Popolo di San Michele a Caselli

Saldi

Popolo di San Miniato alle Serre

Decimina

Saldi

Popolo di San Niccolò a Forli

Statuti

Decimina

Saldi

Popolo di San Piero a Cascia

Decimina

Saldi

Popolo di San Piero a Viesca

Decimina

Saldi

Popoli di San Salvatore a Leccio

Statuti

Decimina

Saldi

Popolo di San Silio a Cascia

Decimina

Saldi

Popolo di Santa Tea a Cascia

Decimina

Saldi

Popolo di San Tommaso a Ostina

Decimina

Saldi

Popolo di Santo Stefano a Cetinavecchia

Decimina

Saldi

Piviere di Pitiana

Tassa del decimino e testanti

Dazzaioli

Tassa del macinato

Reparti

Dazzaioli

Nuova colletta e imposte straordinarie

Reparti

Dazzaioli

Tassa sui poderi

Dazzaioli

Tassa del piè tondo

Reparti

Imposte diverse

Depositario dei Pegni

Dazzaioli dei pegni

Saldi dei pegni

Saldi

Riepilogativi ai saldi

Popoli del Piviere di Pitiana

Popoli di Sant'Andrea a Tosi

Decimina

Saldi

Popoli di San Bartolomeo a Montauto

Decimina

Saldi

Popoli di San Donato in Fronzano

Decimina

Saldi

Popoli di San Lorenzo a Fontisterni

Decimina

Saldi

Popoli di Santa Maria a Garniella

Decimina

Saldi

Popoli di Santa Maria a Sant'Ellero

Decimina

Saldi

Popoli di Santa Maria a Soriana

Decimina

Saldi

Popoli di San Martino a Campofilacchi

Decimina

Saldi

Popoli di San Martino a Pagiano

Decimina

Saldi

Popoli di San Niccolò a Magnale

Decimina

Saldi

Popoli di San Piero a Pitiana

Decimina

Saldi

Popoli di Santo Stefano a Pitiana

Decimina

Saldi

Lega di Incisa

Tassa del decimino e testanti

Dazzaioli

Tassa del macinato

Dazzaioli

Nuova colletta

Dazzaioli

Tassa sui poderi

Dazzaioli

Depositario dei Pegni

Quaderno dei Pegni

Dazzaioli dei pegni

Tasse diverse

Dazzaioli

Saldi

Popoli della Lega di Incisa

Popolo di Santa Maria a Moriano

Saldi

Comunità di Reggello

Deliberazioni

Appunti per deliberazioni

Tratte

Campione dei livelli

Dazio dei possidenti, lavoratori e testanti

Dipartimento di Pitiana

Dazzaioli

Dazio dei possidenti

Dipartimento di Reggello

Dazzaioli

Comunità di Reggello

Dazzaioli

Dazio dei lavoratori e testanti

Dipartimento di Reggello

Reparti

Dazzaioli

Comunità di Reggello

Dazzaioli

Tassa del macinato

Reparti

Dipartimento di Pitiana

Dazzaioli

Dipartimento di Reggello

Dazzaioli

Comunità di Reggello

Dazzaioli

Saldi

Imposte straordinarie

Dazzaioli

Depositario dei pegni

Registri dei pegni

Saldi delle comunita

Registri dei mandati

Affari di strade

Registri dei lavori

Registri degli accolli

Decime parrocchiali

Possedimenti delle chiese parrocchiali

Bandi

Mairie di Reggello

Deliberazioni

Carteggio

Registri civici

Tassa su porte e finestre

Reparti

Bilanci consuntivi

Stato civile

Atti di nascita

Registri delle nascite

Registri dei matrimoni

Registri delle pubblicazioni di matrimonio

Registri dei morti

Arruolamento militare

Atti della Prefettura

Comunità di Reggello

Deliberazioni

Appunti per deliberazioni

Imborsazioni

Tratte

Elezioni

Atti preparatori alle elezioni

Liste elettorali

Elezioni atti

Carteggio del gonfaloniere

Copialettere

Dazio dei lavoratori e testanti

Reparti

Dazzaioli

Tassa prediale e dazio comunitativo

Dazzaioli

Canoni di livello

Imposte diverse

Tassa di famiglia

Reparti

Dazzaioli

Defalchi

Dazio delle rendite

Dazzaioli

Tasse inesatte

Atti preparatori ai bilanci

Bilanci di previsione

Saldi

Conti consuntivi

Osservazioni ai conti consuntivi

Registri dei mandati e repertori delle assegnazioni

Documenti di corredo ai saldi

Registri dei beni

Arruolamento militare

Deliberazioni della Deputazione militare

Formazione delle liste per l'arruolamento

Liste di Leva

Strade e fabbriche

Registri degli accolli

Perizie e lavori di accollo

Stato civile

Atti

Censimenti della popolazione

Guardia civica

Ruoli

Guardia nazionale

Registri della Guardia nazionale

Carteggio della Guardia nazionale

Atti diversi

Decreti e bandi

Cancelleria di Figline

Carteggio del cancelliere

Podesteria di Figline

Tassa del decimino e testanti

Colletta universale

Dazzaioli

Tassa del piè tondo

Depositario dei pegni

Dazzaioli dei pegni

Santissimo Sacramento di Sant'Ellero

Statuti

Compagnia di San Lorenzo di Figline

Compagnia della Santa Croce di Figline

Entrate e uscite della Compagnia della Santa Croce



- Antoniella Augusto, Archivio preunitario. Tipologia documentaria in uno schema ordinativo. Corso di aggiornamento per archivisti di enti locali, in quaderni "serie atti" n° 13, Centro Studi "A. Maccarrone", dattiloscritto, Pisa, 1982, pp. 173-268.
- Antoniella Augusto, Cancellerie comunitative e archivi di istituzioni periferiche nello stato vecchio fiorentino, in Modelli a confronto. Gli archivi storici comunali della Toscana, Atti del convegno di studi, Firenze 25-26 settembre 1995, a cura di Paola Benigni e Sandra Pieri, Firenze, Edifir, 1996, pp. 19-33.
- Archivi (Gli) comunali della provincia di Firenze, a cura della Sovrintendenza Archivistica per la Toscana, Firenze, All'Insegna del Giglio, 1985.
- Archivi (Gli) storici dei comuni della Toscana, a cura di Giulio Prunai, in Quaderni della Rassegna degli Archivi di Stato, n. 22, Roma, 1963.
- Bandi e Ordini da osservarsi nel Granducato di Toscana raccolti in un codice coll'ordine successivo dei tempi e sommario dei medesimi disposto con ordine alfabetico di materie e di tribunali, voll. 1-66, Firenze, Stamperia Imperiale, 1747-1859.
- Bollettino delle Leggi, Decreti imperiali e Deliberazioni della Giunta di Toscana, pubblicate nei dipartimenti dell'Arno, dell'Ombrone e del Mediterraneo, voll. I-XVIII, Firenze, Piatti Stampatore, 1800.
- Cascia nel Quattrocento. Lo statuto della Lega del 1404, a cura di Valentina Cimarri, Gabriella Pasquali, Poggibonsi, Lalli Editore, 2001.
- Chittolini Giorgio, La formazione dello Stato regionale e le istituzioni del contado: ricerche sull'ordinamento territoriale del dominio fiorentino agli inizi del secolo XV, in Egemonia fiorentina ed autonomie locali nella Toscana nord- occidentale del primo rinascimento: vita, arte, cultura, Atti del VII congresso internazionale Pistoia, 18-25 settembre 1975, Pistoia, Centro italiano di studi di storia dell'arte, 1978, pp. 17-70.
- Cimarri Valentina, Reggello. Il territorio e la sua storia. Luoghi e percorsi medievali, Poggibonsi, Lalli Editore, 2003.
- Contini Alessandra, La riforma della tassa delle farine (1670-1680), in La Toscana nell'età di Cosimo III. Atti del convegno Pisa - San Domenico di Fiesole (Fi) 4-5 giugno 1990, a cura di Franco Angiolini, Vieri Becagli, Marcello Verga, Firenze, Edifir, 1993, pp. 241-273.
- D'Addario Arnaldo, Burocrazia e finanze nello Stato Fiorentino alla metà del Cinquecento, in Archivio Storico Italiano, CXXI, Firenze, L. S. Olschki, 1963, pp. 362-456.
- Fabbri Carlo, La Repubblica Fiorentina alla conquista del Valdarno, in La Storia del Valdarno, II, San Giovanni Valdarno, Landi, 1981.
- Fasano Guarini Elena, Lo Stato mediceo di Cosimo I, Firenze, Sansoni, 1973.
- Inventario dell'archivio preunitario del Comune di Figline Valdarno, 1365-1865, a cura di Luigi Atzori e Ivo Regoli, Firenze, Blanche Grafica Edizioni, 1982.
- Klapisch Zuber Christiane, Una carta del popolamento toscano negli anni 1427-1430, Milano, F. Angeli, 1983.
- Legislazione toscana raccolta e illustrata dal dottore Lorenzo Cantini socio di varie accademie, voll. 1-32, Firenze, nella stamperia Albizziniana da S. Maria in Campo per Piero Fantasmi e Figlio, 1800-1807.
- Mostra storica dell'unificazione amministrativa italiana, 1865-1965, Firenze, 1965. Guida alla mostra, Firenze Palazzo Pitti, 10 ottobre-30 novembre, Firenze, Tipografia Nazionale, 1965.
- Notizie degli archivi Toscani, in Archivio Storico Italiano, II-III, Firenze, L. S. Olschki, 1956, pp. 151-682.
- Pagnini del Ventura Giovanni Francesco, Della Decima e di varie altre gravezze imposte dal comune di Firenze della moneta e della mercatura de' fiorentini fino al secolo XVI, Vol. I, Lisbona e Lucca [i.e. Firenze], Giuseppe Bouchard Ed., 1755-1766 (rist. an. Bologna, A. Forni, 1967).
- Panella Antonio, Gli archivi fiorentini durante il periodo francese, in Scritti archivistici, Roma, Ministero dell'Interno. Pubblicazioni degli Archivi di Stato, 1955, pp. 1-64.
- Pansini Giuseppe, Gli ordinamenti comunali in Toscana, in Rassegna Storica Toscana, Firenze, L. S. Olschki, gennaio-giugno 1956, pp. 33-75.
- Pansini Giuseppe, I mutamenti dell'amministrazione della Toscana durante la dominazione napoleonica, in La Toscana nell'età rivoluzionaria napoleonica, a cura di Ivan Tognarini, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1985, pp. 553-579.
- Pansini Giuseppe, Per una storia del debito pubblico e della fiscalità al tempo di Cosimo III dei Medici: il Monte vacabile e le collette universali, in La Toscana nell'età di Cosimo III. Atti del convegno Pisa - San Domenico di Fiesole (Fi) 4-5 giugno 1990, a cura di Franco Angiolini, Vieri Becagli, Marcello Verga, Firenze, Edifir, 1993, pp. 296-317.
- Pirillo Paolo, Forme e strutture del popolamento nel contado fiorentino, Firenze, L. S. Olschki, 2005.
- Repetti Emanuele, Dizionario geografico, fisico e storico della Toscana, voce Reggello, vol. IV, Firenze, 1841, Cassa di Risparmio d Firenze, (rist. an., Firenze 1972), pp. 735-738.
- Romiti Antonio, Aspetti metodologici e criteri organizzativi dell'inventariazione archivistica, in Temi di Archivistica, Lucca, M. Pacini Fazzi, 1996, pp. 145-166.
- Romiti Antonio, Archivistica tecnica, Lucca, Civita Editoriale, 2004.
- Sordi Bernardo, L'amministrazione illuminata. Riforma delle comunità e progetti di costruzione nella Toscana leopoldina, Milano, A. Giuffrè, 1991.
- Statuto (Lo) di Leccio del 1470, a cura di Valentina Cimarri e Gabriella Pasquali, Poggibonsi, Lalli, 1998.
- Tarassi Massimo, Incisa nel Val d'Arno. Storia di una società e di un territorio nella campagna fiorentina, Firenze, Salimbeni, 1985.
- Tria Luigi, Il fedecommesso nella legislazione e nella dottrina dal secolo XVI ai nostri giorni, Milano, A. Giuffrè, 1945.



- ASFi, Archivio della Soprintendenza Generale degli Archivi Toscani, Inventario dell'archivio del comune di Figline, 27
- ASFi, Consulta poi Regia Consulta, 456, 459.
- ASFi, Statuti delle Comunità Autonome e Soggette, Statuti della Lega di Cascia, 147.
- ASFi, Statuti delle Comunità Autonome e Soggette, Statuti dei Quattro Popoli, 149.



I nomi delle persone sono stati tradotti dal volgare in italiano e riportati in tondo, i nomi dei luoghi in corsivo e i nomi delle materie in maiuscoletto.

Ancisa, vd. anche Incisa, località, 15, 27, 31-32.
Acciaroli, 28.
Adamo, 116.
Aglietti Francesco, rettore, 188.
Aglietti Giovanni, rettore, 188.
Aglietti Niccolò, rettore, 188.
Aglietti Salvestro, rettore, 189.
Agnolo di Antonio di Andrea da Valle, sindaco, 87.
Agnolo di Bastiano, rettore, 95.
Agnolo di Betto, 185.
Agnolo di Domenico di Francesco, camarlingo, 134.
Agnolo di Domenico, camarlingo, 134.
Agnolo di Francesco di Romolo, camarlingo, 190.
Agnolo di Francesco, 170.
Agnolo di Mattia di Giovanni, rettore, 134.
Agnolo di Meo di Nestore, 193.
Agnolo di Michele di Niccolo, camarlingo, 197.
Agnolo di Piero di Agnolo, rettore, 197.
Agnolo di Simone di Agnolo, camarlingo, 88.
Agnolo di Simone di Davidde, camarlingo, 176.
Agnolo, 88, 97, 100, 103, 119, 130, 169, 173, 175, 186, 197, 201-202.
Agostino di Francesco, camarlingo, 170, 194.
Agostino di Mano di Meo, camarlingo, 197.
Agostino di Mano, 29, 193-194.
Agostino di Mariano, 194.
Agostino, 167.
Alberti Agnolo, rettore, 170; camarlingo, 172.
Alberti Agostino, rettore, 170.
Alberti Bastiano, rettore, 191.
Alberti Carlo, rettore, 174.
Alberti Francesco, rettore, 198.
Alberti Jacopo, camarlingo, 134.
Alberti Lorenzo, camarlingo, 90.
Alberti Marco, camarlingo, 169-170.
Alberti Santi, camarlingo, 170; rettore, 171.
Alberti Taddeo, rettore, 170.
Albizi Francesco, rettore, 217.
Albizi, 28.
Albizziniana da S. Maria in Campo, stamperia, 323.
Alessandro di Meo di Guido, camarlingo, 107.
Alessandro di Loisio di Lapaccione, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Alessandro, 179, 194.
Alessio, 179, 185, 194, 201.
All'insegna del Giglio, editore, 323.
Allegro di Niccolò, rettore, 134.
Alpe, località, 81, 168, 311.
Altoreggi, località, 315.
Amadio Piero, camarlingo, 97.
Amadori Andrea Lorenzo di Francesco, podestà, 32.
Amadori Francesco, 32.
Amerigo, 194.
Amministrazione del Fisco, sue missive con il gonfaloniere, 261.
Andrea da Tonio, 105.
Andrea da Valle, 87.
Andrea di Antonio, rettore, 112.
Andrea di Bastiano di Cello, camarlingo, 118.
Andrea di Batista di Lorenzo, rettore, 190.
Andrea di Berna, 177.
Andrea di Deo, 106.
Andrea di Domenico, 89.
Andrea di Francesco, 126, 165, 197; camarlingo, 198.
Andrea di Giovanni di Domenico di Toldo, camarlingo, 189.
Andrea di Giovanni, 123; camarlingo e rettore, 169,183, 191, 200.
Andrea di Guasparri, camarlingo, 167.
Andrea di Loisio di Neri di Vittorio statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Andrea di Lorenzo, 179, 189, 200.
Andrea di Luca di Maso, camarlingo, 167, 185.
Andrea di Marco, 105.
Andrea di Matteo, 194.
Andrea di Michele, 193.
Andrea di Piero, rettore, 201.
Andrea di Romolo, 95.
Andrea di Simone, 115, 183.
Andrea di Vannino, 94.
Andrea, 87, 91, 97, 111, 118, 123, 129, 134, 169, 170, 179-180, 182-183, 185, 187, 190, 193, 199-200.
Angeli Andrea, 87.
Angeli Franco, editore, 323.
Angelo di Andrea, 87.
Angelo di Antonio da Valle, statutario, 28.
Angelo di Antonio, 204.
Angiolini Franco, sua pubblicazione, 323-324.
Ansovigi Antonio, camarlingo, 108.
Antonello del Tontola, 121.
Antonello di Lorenzo di Nencio, camarlingo, 134.
Antoniella Augusto, sua pubblicazione, 15-17, 22, 34-35, 221, 323.
Antonio Cioni da Ponte a Rignano, camarlingo, 96.
Antonio d Meo, 118.
Antonio da Valle, 28.
Antonio di Agnolo di Meo di Nestore, camarlingo, 193.
Antonio di Andrea da Valle, 87.
Antonio di Andrea, 91.
Antonio di Angelo di Andrea da Vaglia, sindaco, 87.
Antonio di Antonio, 193.
Antonio di Arduino, 200.
Antonio di Baccio, 179.
Antonio di Bartolomeo, camarlingo, 99.
Antonio di Bernardo, camarlingo, 91.
Antonio di Carlo di Gorghone, camarlingo, 200.
Antonio di Chimenti di Taddeo, rettore, 177.
Antonio di Damiano, 112.
Antonio di Domenico da Municoro, camarlingo, 120.
Antonio di Domenico di Donato, camarlingo, 197.
Antonio di Domenico di Fabbiano, camarlingo, 129.
Antonio di Domenico, 185.
Antonio di Francesco, rettore, 193.
Antonio di Francesco di Baccio, camarlingo, 102.
Antonio di Francesco di Bastiano, camarlingo, 205.
Antonio di Francesco, camarlingo, 191; rettore, 195, 201.
Antonio di Giovanni, 88; camarlingo, 91, 103, 176, 190.
Antonio di Giuliano di Giovanni, camarlingo, 94.
Antonio di Giuliano, 103.
Antonio di Giunta, 109.
Antonio di Guasparri, 111.
Antonio di Guglielmo, 167.
Antonio di Guido, 94.
Antonio di Guidotto, 123.
Antonio di Jacopo di Raffaello, rettore, 190; camarlingo, 191.
Antonio di Lando di Berto, camarlingo, 89.
Antonio di Lorenzo di Santi, rettore, 193.
Antonio di Marco di Bartolo, camarlingo, 185.
Antonio di Mariano, 108.
Antonio di Mariotto, camarlingo, 118.
Antonio di Matteo di Fagginale, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Antonio di Meo, 94.
Antonio di Michele di Rumolo di Simone, sindaco, sua riforma degli statuti, 114.
Antonio di Nanni, 105, 108.
Antonio di Nardo da Cancelli, camarlingo, 118.
Antonio di Niccolò di Meo, rettore, 134.
Antonio di Paolo, 28.
Antonio di Piero di Antonio, camarlingo, 172, 204.
Antonio di Piero di Niccolò, rettore, 187-188.
Antonio di Piero, camarlingo, 91, 105, 109, 116; rettore, 185; 201-202.
Antonio di Pino, rettore, 112.
Antonio di Raffaello, camarlingo, 132.
Antonio di Romolo, 173.
Antonio di Ruggero, camarlingo, 108.
Antonio di Rustico, 123.
Antonio di Sandro di Francesco, camarlingo, 191.
Antonio di Sandro, camarlingo, 94; 191, 194.
Antonio di Santi, 91.
Antonio, 87-89, 91-92, 95, 97, 100, 102-103, 105-106, 109, 111-112, 115-116, 123-124, 127, 134, 167, 172-173, 176, 179, 183, 185, 187-188, 193-195, 198, 200, 202, 204-205.
Archivio della soprintendenza Generale degli Archivi Toscani, fondo conservato in Archivio di Stato di Firenze, 22.
Archivio di Stato di Firenze (o Asfi), 14-15, 22-23, 26, 28, 81, 122.
Archivio pubblico delle Riformagioni, copia tratta dall'originale in, 87.
Archivio Storico del Comune di Figline, 23, 26.
Archivio Storico del Comune di Reggello (o Ascr), 26, 35, 47, 67, 70, 72.
Arduino, 200.
Aretini Giovanni, camarlingo, 91.
Aretino Antonio, camarlingo, 111.
Aretino Donato, camarlingo, 111.
Arezzo, località, 16.
Arfoli, località, 14, 18, 22, 86-90, 247.
Armido, 197.
Arnetoli Bartolomeo, rettore, 98.
Arnetoli Battista, camarlingo, 93.
Arnetoli Bernardo, camarlingo, 92.
Arnetoli Domenico, rettore, 100.
Arnetoli Ferdinando, gonfaloniere, 254-255.
Arnetoli Francesco, camarlingo, 93, 101, 122.
Arnetoli Gaspero, camarlingo, 227, 229, 232, 240-242.
Arnetoli Giovanni Battista, rettore, 117.
Arnetoli Giovanni, camarlingo, 93, 131.
Arnetoli Giuliano, camarlingo, 93.
Arnetoli Iacopo, rettore, 98.
Arnetoli Michele, rettore, 101.
Arnetoli Paolo, camarlingo, 133.
Arnetoli Polito, camarlingo, 92.
Arnetoli Santi, rettore, 98.
Arnetolo, 91, 97-98, 100-101, 126.
Arno, fiume, 14; dipartimento, 245, 252, 323.
Arrigo di Giovanni, 29.
Artini Giovanni, camarlingo, 91.
Assemblea Legislativa, sua elezione, 258.
Atzori Luigi, sua pubblicazione, 17, 323.
Avane, località, 315.
Azzolini Francesco, camarlingo, 176.
Baccagni Bartolomeo, camarlingo, 112.
Baccani Baccio, camarlingo, 91.
Baccarini Domenico, rettore, 113.
Bacci Salvadore, camarlingo, 94.
Baccio di Bastiano, 217.
Baccio di Salvino di Piero, camarlingo, 172.
Baccio di Salvino, camarlingo, 172.
Baccio, 102, 179, 194-195.
Badessi Piero, camarlingo, 100.
Bagegli Domenico, rettore, 170.
Bagiardi Clemente, rettore, 113.
Bagiardi Francesco, camarlingo, 192.
Bagiardi Santi, rettore, 113.
Baldi Domenico, camarlingo, 118.
Baldi Francesco, depositario, 76.
Baldi Giovanni Battista, rettore, 119.
Baldi Lorenzo, camarlingo, 116.
Baldi Orazio, camarlingo, 119.
Baldi Paolo, camarlingo, 116.
Baldi Pavolo, camarlingo, 116.
Baldi Pier Maria, camarlingo, 86.
Baldi Piero, camarlingo, 119.
Baldi Vincenzo, depositario, 77.
Baldini Simone, camarlingo, 107, 116.
Baldo Domenico, camarlingo, 116.
Baldo, 115.
Balestri Goro, rettore, 183.
Balestri Gregorio, rettore, 104.
Ballocci Betto, camarlingo, 182.
Balloni Biagio, camarlingo, 190.
Banco, 121.
Bandelli Francesco, rettore, 112.
Bandelli Jacopo, camarlingo, 179.
Bandelli Piero, camarlingo, 111.
Bandini Giovanni, depositario, 77.
Bandini Niccolò, rettore, 110.
Bandini Oratio, camarlingo, 109.
Bandini Raffaello, camarlingo, 202.
Bandini Simone, camarlingo, 109.
Banducci Lorenzo, camarlingo, 100.
Banducci Marcho, camarlingo, 99-100.
Banducci Piero, camarlingo, 100.
Bani Paulo, camarlingo, 89.
Banni Carlo, rettore, 117.
Baptista di Niccolò di Battista, camarlingo, 129.
Baptista di Stefano, camarlingo, 126.
Barbiere Marco (o Marcho), camarlingo, 175.
Barbiere Piero, camarlingo, 176.
Barbieri Giovanbattista, depositario, 77.
Barbieri Piero, camarlingo, 130.
Barbini Marco, camarlingo, 175.
Barbini Simone, camarlingo, 175.
Barcalassi Santi, rettore, 98.
Barchini Simone, rettore, 109.
Bardini Alessandro, camarlingo, 86.
Bardini Bartolomeo, camarlingo, 110.
Bardini Francesco, camarlingo, 85.
Bardini Horatio, camarlingo, 84.
Bardini Simone, camarlingo, 85, 106, 110.
Bardino di Giovanni di Ulivo, camarlingo, 108.
Bardino, 85, 109.
Bardo, 167.
Barducci Giovanni Gualberto, podestà, 32.
Barducci Lazzero, rettore, 134.
Barducci Lorenzo, camarlingo, 111.
Barducci Pasquino, camarlingo, 118.
Barni Bartolo, camarlingo, 94.
Baroni Bartolomeo camarlingo, 111.
Bartalino Batolo, rettore, 199.
Bartholino, 194.
Bartholo di Giovanni, 204.
Bartholucci Giuliano, camarlingo, 126.
Bartoli Piero, camarlingo, 90.
Bartolini Bartolomeo, camarlingo, 202.
Bartolini Donato, depositario, 166.
Bartolini Piero, camarlingo, 130.
Bartolino di Giovanni di Bartolino, rettore, 177.
Bartolino di Maso, 77, 166.
Bartolino, 130, 177, 198.
Bartolo (o Bartolomeo) di Tofano di Iacobi, sindaco, 87.
Bartolo da Valle, 28.
Bartolo di Andrea, 199.
Bartolo di Antonio di Paolo, statutario, 28.
Bartolo di Antonio, 115, 198.
Bartolo di Arnetolo, 91.
Bartolo di Bernardo, camarlingo, 126.
Bartolo di Biagio di Piero, camarlingo, 92, 121.
Bartolo di Francesco, 126.
Bartolo di Giovanni di Bartolo, rettore, 204.
Bartolo di Giuliano di Antonio, camarlingo, 204.
Bartolo di Giuliano, 204-205.
Bartolo di Maso di Mariotto, rettore, 123.
Bartolo di Nerino, 190.
Bartolo di Sandro di Luca, rettore 134.
Bartolo di Simone, 179.
Bartolo di Vanni, 28.
Bartolo, 97, 126, 185, 204-205.
Bartolomeo da Legnaia, camarlingo, 187.
Bartolomeo di Agnolo, camarlingo, 173; rettore, 201.
Bartolomeo di Andrea di Domenico, camarlingo, 89.
Bartolomeo di Antonio di Giovanni, camarlingo, 193.
Bartolomeo di Antonio di Sandro, camarlingo, 191.
Bartolomeo di Antonio, camarlingo, 167; 173, 188, 193
Bartolomeo di Bernardo di Giovanni, camarlingo, 108.
Bartolomeo di Bernardo di Ulivo, camarlingo, 108.
Bartolomeo di Bernardo, 85; camarlingo, 108.
Bartolomeo di Berto, camarlingo, 175; rettore, 183.
Bartolomeo di Biagio di Piero, camarlingo, 121.
Bartolomeo di Domenico, camarlingo, 197.
Bartolomeo di Feo, 124.
Bartolomeo di Francesco di Carlo, camarlingo, 126.
Bartolomeo di Francesco, camarlingo, 97, 129.
Bartolomeo di Giovanni di Antonio di Nanni, rettore, 108.
Bartolomeo di Giovanni di Vanni, camarlingo, 167.
Bartolomeo di Giovanni, 170; rettore, 175.
Bartolomeo di Giuliano di Antonio, camarlingo, 194
Bartolomeo di Maffio, camarlingo, 126.
Bartolomeo di Marco di Antonio, rettore, 195.
Bartolomeo di Marco, rettore, 195.
Bartolomeo di Maso di Mariotto, camarlingo, 123.
Bartolomeo di Maso di Paolo, camarlingo, 169.
Bartolomeo di Mato, camarlingo, 97.
Bartolomeo di Matteo di Francesco, camarlingo, 175-176.
Bartolomeo di Meo di Michele, camarlingo, 105.
Bartolomeo di Michele, 84; rettore, 195.
Bartolomeo di Niccolò, camarlingo, 132; 176. Bartolomeo di Pagolo, camarlingo, 115.
Bartolomeo di Piero di Michele, camarlingo, 105.
Bartolomeo di Piero, camarlingo, 194.
328 L'archivio preunitario del Comune di Reggello
Bartolomeo di Sandro, rettore, 112; 173. Bartolomeo di Simone di Jacopo, camarlingo, 167.
Bartolomeo di Simone di Martino, sindaco, sua riforma degli statuti, 114.
Bartolomeo di Simone, 217.
Bartolomeo, 89, 99, 109, 127, 129, 169, 190, 193, 205.
Barucci Jacopo, rettore, 110.
Basilio, 171, 199.
Basilli Leo, 115.
Basilli Matteo, camarlingo, 115.
Bassani Francesco, camarlingo, 201.
Bassi Antonio, rettore, 177.
Bassi Domenico, 137, 164.
Bassi Orazio, cancelliere, 147, 156, 223, 226-227, 231-232, 234, 236, 238-239, 244, 312.
Bassi Pier Maria, cancelliere, 61, 137-138, 148-149, 157-158, 164-165; depositario, 166; 171, 174, 178, 181, 184, 186, 192, 196, 199, 203, 206.
Bassi Piero, rettore, 170.
Bassoli Orazio, camarlingo, 103.
Bastiano di Andrea, rettore, 188.
Bastiano di Antonio di Guido, camarlingo, 94. Bastiano di Antonio di Meo, camarlingo, 94.
Bastiano di Antonio, rettore, 112.
Bastiano di Bartolino, rettore, 198.
Bastiano di Bartolomeo di Antonio, rettore, 188.
Bastiano di Bernardo, 91.
Bastiano di Bronzino di ser Ulivo, camarlingo, 108.
Bastiano di Cello, 118.
Bastiano di Domenico di Bastiano, camarlingo, 112.
Bastiano di Domenico di Sandro, rettore, 205.
Bastiano di Francesco di Lorenzo, camarlingo, 167, 186-187.
Bastiano di Francesco di Niccolò, camarlingo, 179.
Bastiano di Giorgio, 101.
Bastiano di Iacopo di Benedetto, camarlingo, 108, 129.
Bastiano di Lorenzo, depositario, 76; 134;
camarlingo, 179.
Bastiano di Niccolò, 201.
Bastiano di Pasquino, 126.
Bastiano di Piero del Berna, camarlingo, 187.
Bastiano di Piero di Giovanni, camarlingo, 194.
Bastiano di Piero, 129, camarlingo, 194.
Bastiano di Pierone, 187.
Bastiano di Salvadore, camarlingo, 190; 201.
Bastiano di Sandro, 187.
Bastiano di ser Ulivo, 108.
Bastiano di Simone, 217.
Bastiano di Vico, camarlingo, 108.
Bastiano di Virgilio, 193.
Bastiano, 77, 95, 105, 111-112, 124, 127, 191, 194, 197, 205, 217.
Batelli Antonio, camarlingo, 94.
Batelli Domenico, camarlingo, 134.
Batista di Lorenzo, 190.
Batista di Meo di Lazzaro, camarlingo, 167.
Batista di Niccolò di Marco, camarlingo, 118.
Batista, 177, 197-198.
Battagli Pierantonio, camarlingo, 119.
Battaglia Berto, camarlingo, 115.
Battista da S. Silio, camarlingo, 118.
Battista di Andrea di Francesco, camarlingo, 198.
Battista di Chimenti, 190.
Battista di Cristofano, rettore, 205.
Battista di Francesco, 197-198; camarlingo, 204.
Battista di Giovanni, 88.
Battista di Giuliano, camarlingo, 100.
Battista di Pasquino di Maso, 132.
Battista, camarlingo, 121; 129-130, 172.
Becagli Vieri, sua pubblicazione, 323-324.
Becattini Antonio, camarlingo, 93.
Becattini Battista, camarlingo, 100.
Becattini Bernardo, rettore, 123.
Becattini Chimenti, rettore, 187.
Becattini Domenico, rettore, 95-96.
Becattini Francesco, rettore, 95, 188.
Becattini Gaetano Maria, notaio, 87.
Becattini Giovanni, camarlingo, 134; rettore, 187.
Becattini Giuliano, camarlingo, 93-94.
Becattini Jacopo, camarlingo, 187.
Becattini Lessandro, camarlingo, 103.
Becattini Lorenzo, camarlingo, 134; rettore, 188.
Becattini Luca, rettore, 95.
Becattini Matteo, camarlingo e rettore, 94.
Becattini Michele, rettore, 95-96.
Becattini Nanni, camarlingo, 187.
Becattini Niccolo, camarlingo, 118-119; rettore, 187.
Becattini Orazio, rettore, 113.
Becattini Pasquino rettore, 95-96, 113; camarlingo, 187.
Becattini Pavolo, rettore, 95.
Becattini Piero, rettore, 95.
Becattini Raffaello, rettore, 95-96.
Becattini Santi, rettore, 95.
Beccai Giuliano, camarlingo, 200.
Beccattini Domenico, camarlingo, 192.
Beccattini Michele, rettore, 113.
Becchi Agnolo, rettore, 188.
Bechai Mariotto, rettore, 200.
Beco di Alessio, 179.
Beco di Maso, 88.
Beco di Nuto, 114.
Bellacci Bartolo, camarlingo, 111.
Bellacci Bartolomeo, camarlingo, 111.
Bellacci Filippo, depositario, 213, 215.
Belli Antonio Maria, depositario, 73.
Bellocci Bastiano, depositario, 214.
Bellocci Jacopo, depositario, 214.
Bellotti Baccio, rettore, 217.
Bellugi Bastiano, camarlingo, 94.
Bellugi Battista, camarlingo, 134.
Bellugi Gabriello, rettore, 98.
Bellugi Iacopo, camarlingo, 97.
Belugi Romolo, camarlingo, 134.
Benassai Leandro, camarlingo, 103.
Benassai Lorenzo, rettore, 188.
Benassai Pasquino, rettore, 188.
Benci Simone, rettore, 217.
Bencini Marione di Sandro, 201.
Bencini Sandro di Marione di Sandro, rettore, 201.
Bencini Sandro, depositario, 165; 201; camarlingo, 205.
Benedetti Niccolò, rettore, 124.
Benedetto di Antonio di Benedetto, sindaco, 87.
Benedetto di Domenico di Filippo, rettore, 197.
Benedetto di Lorenzo, rettore, 201.
Benedetto di Niccolò, 84.
Benedetto, 87, 91, 108, 129-130, 175.
Beni Domenico, camarlingo, 110.
Benigni Paola, sua pubblicazione, 16, 323.
Benozzi Giuseppe di Mario, camarlingo, 135-137, 156.
Benozzi Giuseppe, camarlingo, 61, 147-148, 157, 163-164, 166, 171, 174, 178, 181, 184, 186, 189, 192, 196, 199, 203, 206.
Benozzi Mario, camarlingo, 61, 135-136, 156, 163-164, 166, 168, 171, 174, 178, 181, 184, 186, 189, 192, 196, 199, 203, 206.
Bensini Mariano, camarlingo, 204.
Benucci Domenico, rettore, 203.
Benucci Lessandro, rettore, 191.
Bergelli Iacopo, rettore, 180.
Berna di Bondo, 201.
Berna di Meo di Michele, rettore, 124.
Berna di Simone di Bondo, camarlingo, 169; 201.
Berna di Simone, 190; camarlingo, 204.
Berna, 100, 177, 187.
Bernacchioni Michele, rettore, 121.
Bernardo di Antonio, camarlingo, 123.
Bernardo di Arrigo di Giovanni, statutario, 29.
Bernardo di Corsi, camarlingo, 111.
Bernardo di Domenico di Filippo, camarlingo, 193.
Bernardo di Giovanni, 108.
Bernardo di Onofri di Acciaroli, statutario, 28.
Bernardo di Pasquino, camarlingo, 106.
Bernardo di Pietro di Domenico, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Bernardo di Ranieri, 28.
Bernardo di Santi di Arnetolo, camarlingo, 91.
Bernardo di Simone di Bondo, 201.
Bernardo di Ulivo, 108.
Bernardo Pasquino di Bernardo, camarlingo, 106.
Bernardo, 85, 87, 91, 106, 108, 111, 123, 126.
Berni Meo, camarlingo, 102.
Berni Simone, camarlingo, 94.
Berno di Meo, 186.
Bertelli Gaetano, camarlingo, 317.
Bertelli Paolo Gaetano, camarlingo, 67, 317-318.
Berti Agnolo, camarlingo, 94.
Berti Andrea, camarlingo, 115.
Berti Antonio di Francesco, camarlingo, 49, 59-60.
Berti Antonio, camarlingo, 147, 234, 236, 238.
Berti Bastiano, rettore, 194.
Berti Betto, camarlingo, 205.
Berti Dante Maria, camarlingo, 61, 210, 223-225, 227, 230, 242.
Berti Dante, camarlingo, 48, 58, 61.
Berti Domenico, rettore, 115, 203.
Berti Francesco, 49; camarlingo, 110, 115, 117, 130; 237.
Berti Giovanni Maria, camarlingo, 128.
Berti Giovanni, rettore, 173.
Berti Jacopo, camarlingo, 134.
Berti Lorenzo, camarlingo, 106, 115-116.
Berti Luigi, camarlingo, 264-265, 268-269, 274-275, 279, 283, 286, 289.
Berti Michelagnolo, rettore e camarlingo, 109, 115.
Berti Niccolò, camarlingo e rettore, 173, 179, 185, 201.
Berti Oratio, camarlingo, 116.
Berti Pierino, rettore, 205.
Berti Piero, camarlingo, 116, 134, 194.
Berti Ruggero, camarlingo, 115-116.
Berti Santi, camarlingo e rettore, 90, 104, 176, 190.
Bertini Berto, camarlingo, 105.
Bertini Simone, rettore, 172; camarlingo, 204.
Bertino, 122.
Berto di Francesco di Santi, rettore, 105.
Berto di Pagolo, camarlingo, 169.
Berto di Rinaldo, 85; camarlingo, 109.
Berto, 89, 109, 175, 183.
Bertobracci Francesco, camarlingo, 176.
Bertolazzi Jacopo, rettore, 171.
Bessi Iacopo Filippo, cancelliere, 228, 233, 313.
Bettagli Francesco, camarlingo, 119.
Betti Giovanni, rettore, 206.
Betti Jacopo, camarlingo, 124-125.
Bettini Andrea, depositario, 76; camarlingo, 118.
Bettini Antonio, camarlingo, 33, 84-85, 108-110.
Bettini Batista, camarlingo, 92.
Bettini Benedetto, camarlingo, 85; rettore 99, 107.
Bettini Bettino, rettore, 99.
Bettini Cammillo, camarlingo, 107.
Bettini Domenico Pasquino, camarlingo, 116.
Bettini Domenico, camarlingo, 109.
Bettini Francesco, camarlingo, 84, 106; rettore, 115.
Bettini Giovanni Battista, camarlingo, 85, 110.
Bettini Giovanni, camarlingo, 132.
Bettini Leandro, camarlingo, 85.
Bettini Leonardo, camarlingo, 85, 90, 109-110.
Bettini Lorenzo, rettore, 128, 132.
Bettini Marco di Antonio, 33.
Bettini Niccholo di Piero, statutario, 29.
Bettini Oratio, camarlingo, 109.
Bettini Pagolo, camarlingo, 85, 118.
Bettini Pavolo (o Paolo), camarlingo, 85; rettore, 107; 109.
Bettini Pier Antonio, camarlingo, 86.
Bettini Pierino, camarlingo, 129.
Bettini Piero di Marco di Antonio, sua rendicontazione della distribuzione del grano, 33.
Bettini Piero, 29; rettore 105, 109; camarlingo, 118.
330 L'archivio preunitario del Comune di Reggello
Bettini Polito, rettore, 110.
Bettini Simone, camarlingo, 109.
Bettini Vincenzo, cancelliere, 264-265, 269, 274, 279, 283.
Bettino Domenico, camarlingo, 85.
Bettino, 109.
Betto di Agnolo di Betto, camarlingo, 185.
Betto di Andrea di Francesco, 197.
Betto di Lorenzo, camarlingo, 194.
Betto, 94, 124, 185, 217.
Biagini Iacopo Filippo, cancelliere, 49, 135-136, 213.
Biagio di Andrea di Matteo, camarlingo, 194.
Biagio di Andrea, 170.
Biagio di Antonio, rettore, 193.
Biagio di Battista di Chimenti, camarlingo, 190.
Biagio di Bigliazza di Pasquino, rettore e camarlingo, 105.
Biagio di Lorenzo, camarlingo, 169.
Biagio di Piero, 92, 121.
Biagio di Pierotto, 132.
Biagio di Pierozzo, 121.
Biagio, 182, 205.
Biagiotti Leandro, rettore, 217.
Bianchi Francesco, rettore, 95.
Bianchi Tommaso, rettore, 113, 188.
Bigazzi Andrea, depositario, 76.
Bigazzi Antonio di Lodovico, camarlingo, 36-37, 73-75, 78, 86.
Bigazzi Antonio Filippo di Giuseppe, camarlingo,
83-84, 86.
Bigazzi Antonio, camarlingo e rettore, 37, 63, 78-79, 86, 93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 112, 114, 117, 120, 122, 125, 127-129, 131, 133.
Bigazzi Bartolomeo, depositario, 77-79; camarlingo, 119; rettore, 127-128, 183.
Bigazzi Bastiano, camarlingo e rettore, 79, 85, 98, 119.
Bigazzi Carlo Francesco, camarlingo, 73, 77, 79, 85-86.
Bigazzi Carlo, camarlingo, 107.
Bigazzi Chimenti, depositario, 76; camarlingo, 84, 108.
Bigazzi Cipriano, camarlingo, 85, 107.
Bigazzi Cristofano o (Christofano), camarlingo, 79; rettore, 118.
Bigazzi Domenico di Domenico, statutario, 29.
Bigazzi Domenico, camarlingo, 79, 85, 115-116, 118-119.
Bigazzi Donato, camarlingo e rettore, 86, 107, 110, 117, 119.
Bigazzi Francesco, camarlingo e rettore, 84-86, 107, 110, 116, 176.
Bigazzi Giovanni, depositario e camarlingo, 77, 79, 92, 115, 118-119, 149-150, 152.
Bigazzi Girolamo, camarlingo, 79, 85.
Bigazzi Giulio, camarlingo, 101.
Bigazzi Giuseppe, 83-84.
Bigazzi Goro, camarlingo, 116.
Bigazzi Jacopo, rettore, 105.
Bigazzi Lodovico (o Ludovico), camarlingo, 36-37, 73-75, 78-79, 86, 93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 114, 120, 122, 125, 131, 133.
Bigazzi Lodovico di Valerio, depositario, 78.
Bigazzi Lorenzo, camarlingo, 61, 67, 76-77, 84-85, 119, 149-152, 156, 160-161.
Bigazzi Luca, camarlingo, 129.
Bigazzi Mariano, camarlingo, 91; rettore, 119, 127.
Bigazzi Maso, camarlingo, 84.
Bigazzi Orazio, camarlingo e rettore, 66-67, 79, 116, 127-128.
Bigazzi Pasquino, camarlingo e rettore, 85-86, 116, 131.
Bigazzi Pier Antonio (o Pierantonio), camarlingo,
73, 79, 93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 113, 120, 122, 125.
Bigazzi Piero, camarlingo, 85-86.
Bigazzi Raffaello (o Raphaello), rettore, 91, 112.
Bigazzi Ridolfo di Bartolomeo, camarlingo, 78.
Bigazzi Ridolfo, camarlingo, 85, 118-119.
Bigazzi Tomaso, camarlingo, 103.
Bigazzi Valerio, camarlingo, 78-79.
Bigi Battista, rettore, 217.
Bigi Filippo, rettore, 131.
Bigi Giovanni Maria, rettore, 131.
Bigliazza di Pasquino, 105.
Billi Marco, rettore, 217.
Bindelli Grante, camarlingo, 100.
Bindi Domenico, rettore, 180, 217.
Bindi Giovanni Pietro, cancelliere, 30, 49-50, 62, 64, 73, 136-137, 147-148, 156-157.
Bindi Paolo, rettore, 217.
Bindo di Paulo (o Pavolo), 217.
Bindo, 217.
Bini Sebastiano, camarlingo, 225-226, 231, 244.
Blanche Grafica Edizioni, editore, 323.
Boccetti Domenico, camarlingo, 126.
Boddi Alessandro, rettore, 206.
Boddi Batista, rettore, 173.
Boddi Domenico, rettore, 101, 206.
Boddi Giovanni, rettore, 180.
Boddi Giulio, depositario, 77, 165-166; rettore, 177.
Bollacci Iacopo, camarlingo, 211.
Bologna, luogo di edizione, 80, 323.
Bonaini Francesco, sua riunione di inventari, 22.
Bonciani Bastiano, rettore, 178.
Bonciani Domenico, rettore, 177-178, 183;
camarlingo, 191.
Bonciani Papino, rettore, 191.
Bonciani Pasquino, rettore, 191.
Bondi Filippo, rettore, 174.
Bondi Francesco, rettore, 199.
Bondi Giuseppe, camarlingo, 110.
Bondo, 103, 165, 167, 169, 179, 194, 201.
Bonetti Giovanni, camarlingo, 99.
Boni Andrea, rettore, 110.
Boni Francesco, rettore, 110.
Borgheresi Giovanni Maria, rettore, 101.
Borgheresi Lorenzo, rettore, 101.
Borri, località, 18, 207.
Borro ai Socini, zona agricola, 81.
Borselli Batista, rettore, 195.
Boschi Bastiano, camarlingo, 106.
Boschi Lino, rettore, 127.
Boschi Lorenzo, camarlingo, 92.
Boschi Nanno, rettore, 176.
Boschi Pasquino, camarlingo, 88.
Boschi Piero, camarlingo, 89.
Boschi Santi, camarlingo, 91.
Boschi Vincenzo (o Vincentio), camarlingo, 106.
Boselli Giovanni, camarlingo, 106.
Bossoli Francesco, camarlingo, 264, 268, 274, 278, 283, 286.
Bossoli Giuseppe, gonfaloniere, 254.
Bossoli Niccolò, gonfaloniere, 253-254.
Botaboni Luca, camarlingo, 204.
Bouchard Giuseppe, editore, 323.
Bracci Berto, depositario, 165; 167, rettore, 176.
Bracci Francesco di Berto, camarlingo, 167.
Braccio, 193.
Bracciolini Clemente, rettore, 217.
Bracciolini Fabio, rettore, 217.
Brandi Domenico, camarlingo, 133.
Brandi Lorenzo, rettore, 179.
Brandi Matteo, rettore, 185.
Brandi Pier Antonio Francesco, camarlingo, 42-45,
67, 72-73, 78-79, 90, 93, 96, 99, 102, 104-105, 107, 110, 114, 117, 122, 125, 128, 131, 133, 143-145, 172, 174, 178, 181, 184, 186, 189, 192, 196, 200, 203, 206.
Brandi Pier Antonio, camarlingo, 120, 168.
Branio, 126.
Bravini Antonio, camarlingo, 108.
Brucalassi Francesco Maria, camarlingo, 67; depositario, 215-216.
Brucalassi Marc' Antonio, camarlingo, 208-212, 214-215.
Brucalassi Marco, rettore, 111.
Brucalassi Niccolò Giovanni Paolo, camarlingo, 211, 213, 218.
Bruni Antonio, rettore, 180.
Bruni Gabriello, rettore, 195, 198-199.
Bruni Romolo, rettore, 184, 203.
Brunori Piero, camarlingo, 121-122.
Bruschetti Luca, camarlingo, 192.
Bruschettini Antonio, rettore, 113, 202.
Bruschettini Marco, camarlingo, 119.
Bruschettini Pavolo, camarlingo, 92.
Bubbolini Santi, camarlingo, 97.
Bugiardini Pasquino, camarlingo, 190.
Burchi Battista, camarlingo, 100.
Burchi Domenico, camarlingo, 101.
Burchi Michele, camarlingo, 132.
Burchi Piero, camarlingo, 78.
Burchio Piero, rettore, 101.
Bureau dei ponti e strade, sua competenza sulle strade, 303.
Buri Iacopo, camarlingo, 89.
Buria, 124.
Buti Antonio, camarlingo, 85.
Buti Domenico, rettore, 130.
Buti Valerio, camarlingo, 116.
Caciatti Filippo, rettore, 195, 205.
Cagnacci Nanni, camarlingo, 190.
Cagnioni Tomaso, camarlingo, 103.
Caldini Giovanni Battista, camarlingo, 61.
Calmieri Arrigo, sottocancelliere, 59-60; cancelliere, 161, 163.
Calvelli Andrea, rettore, 95.
Calzeroni Domenico, rettore, 101.
Camarri Pasquale, cancelliere, 276.
Camera delle Comunità di Firenze, magistratura fiorentina, 16; sue riscossioni, 47, 219, 222, 242.
Camera di sovrintendenza Comunitativa, sua approvazione dei reparti, 273, 286.
Camiciottoli Andrea, rettore, 188.
Camiciottoli Bartolomeo, rettore, 188.
Camiciottoli Battista, rettore, 189.
Camiciottoli Bernardo, rettore, 124.
Camiciottoli Carlo, camarlingo, 124.
Camiciottoli Domenico, rettore, 124, 188.
Camiciottoli Giovanni Battista, rettore, 188. Camiciottoli Giovanni, rettore, 188, 191.
Camiciottoli Giuliano, rettore, 95.
Camiciottoli Lorenzo, camarlingo, 128.
Camiciottoli Piero, rettore, 184.
Camini Antonio, camarlingo, 190.
Camisotti Giuliano, camarlingo, 94.
Cammillo di Lorenzo di Rinaldo, rettore, 109.
Campani Diacinto, camarlingo, 48, 55-58, 61, 69-71.
Campi, località, 168.
Campigli Domenico, camarlingo, 94.
Campigli Santi, rettore, 101.
Campiglia, località, 118, 120, 315.
Campofilacchi, località, 14, 18, 189, 192.
Cancelleria di Figline, sue competenze, 16-17, 261.
Cancelli, località, 14, 18, 102, 104-105, 118, 194, 214.
Canfarroni Lorenzo, rettore, 190.
Cannella Domenico, rettore, 113.
Cantini Francesco, rettore, 185.
Cantini Lorenzo, dottore, sua raccolta di leggi, 61, 323.
Cantucci Alessandro, rettore, 131.
Cantucci Domenico, camarlingo, 94.
Cantucci Francesco, camarlingo e rettore, 120-121.
Cantucci Giovanni, rettore, 131.
Cantucci Lorenzo, camarlingo, 120.
Cantucci Mariano, camarlingo, 120.
Cantucci Meo, camarlingo, 121.
Cantucci Piero, rettore, 131.
Cantucci Salvestro, rettore, 126.
Cantucci Sandro, rettore, 127.
Cantucci Silvestro (o Vestro), camarlingo, 127.
Cantucci Simone camarlingo, 121.
Capannesi Michele, camarlingo, 116.
Capannesi Pasquino, camarlingo, 117.
Capanni Agostino, camarlingo, 130.
Capanni Lorenzo, rettore, 119.
Capanni Matteo, rettore, 98, 127, 130.
Capanni Romolo, camarlingo, 119.
Capanni Santi, camarlingo, 116, 267, 272, 282, 284-285, 292.
Capassoni Isidoro, camarlingo, 86.
Capitani di Parte Guelfa, loro fusione con Ufficiali di Torre, 68.
Capolli Giovanni, rettore, 191.
Cappelli Antonio, rettore, 104; camarlingo, 119.
Cappelli Bastiano, rettore, 180.
Cappelli Benedetto, camarlingo, 201.
Cappelli Domenico, camarlingo, 92; rettore, 177, 192, 202.
Cappelli Francesco, rettore, 188, 191.
Cappelli Giovanni, rettore, 202.
Cappelli Iacopo, rettore, 98.
Cappelli Lazzero, rettore, 174.
Cappelli Lorenzo, rettore, 203.
Cappelli Michele, camarlingo, 90; rettore, 177, 180, 191.
Cappelli Salvatore (o Salvadore), rettore, 177.
Cappiano, località, 18, 207.
Capponi Gino, gonfaloniere, 254; camarlingo, 267, 277, 284, 291.
Capponni Marco, rettore, 127.
Capretti Cosmo, camarlingo, 103.
Capretti Lorenzo, rettore, 103.
Cardini Agnolo, camarlingo, 97.
Cardini Domenico, rettore, 180.
Cardini Giulio, rettore, 205.
Carletti Fello, camarlingo, 116.
Carletti Raffaello, rettore, 98, 106.
Carletti Valerio, rettore, 98, 183.
Carlo di Baccio, 194-195.
Carlo di Giovanni di Arnetolo, camarlingo, 126.
Carlo di Giovanni di Bartolo, camarlingo, 97.
Carlo di Giovanni di Carlo, camarlingo, 126.
Carlo di Giovanni, 126; camarlingo, 130.
Carlo di Gorghone, 200.
Carlo di Mariano, 91.
Carlo di Matteo di Niccolò di Bondo, rettore, 103.
Carlo di Michele di Piero, camarlingo, 88.
Carlo di Michele, 89.
Carlo di Piero Antonio di Carlo, camarlingo, 84.
Carlo, 84, 98, 105, 108, 115, 124, 126, 195.
Carmignani Domenico, rettore, 217.
Carmignani Giovanni, rettore, 217.
Carosi Cesare, camarlingo, 108.
Carota Piero, camarlingo, 84.
Caroti Domenico, camarlingo, 104.
Caroti Piero, rettore, 129.
Carradiri Bartolomeo, camarlingo, 176.
Carri Bartolomeo, camarlingo, 176.
Carri Federigo, camarlingo, 107.
Carri Pasquino, 190.
Carrota Santi, camarlingo, 129.
Cascia S. Andrea, sezione, 260.
Cascia S. Siro, sezione, 260.
Cascia, località, lega poi podesteria, 13-16, 18, 24-25, 27-30, 33-35, 47-48, 61-62, 71-73, 76-78, 80-81, 86, 90-91, 96-99, 118, 120, 125-129, 135, 146-147, 156, 168, 219, 222, 247-248, 260, 323-324.
Casciatti Filippo, rettore, 198.
Caselli, località, 14, 18, 81, 108, 247.
Casoni Piero, rettore, 171.
Cassa dell'Imposizione, sua riscossione delle imposte, 70.
Cassa di Risparmio di Firenze, banca, 324.
Castagneto, località, 18, 207.
Castel S. Giovanni, località, 16.
Castelfranco di Sopra, lega di, 13; località, 102, 163.
Castelli Domenico, rettore, 171.
Castelnuovo, castello, 13; località, 81.
Castelvecchio di Cascia, castello, 13.
Castiglione di Poggio alla Regina, località, 81.
Castri Angelo Maria, camarlingo, 61, 153-155.
Castri Antonio, camarlingo, 264, 268, 274, 278, 283, 286, 289.
Castri Domenico, rettore, 171.
Castri Giovanni, rettore, 171.
Castri Giulio, rettore, 171.
Castri Luca, rettore, 171.
Casuberti, lega di, 13.
Catolfi Niccolò, camarlingo, 277-278, 281, 291-292.
Ceccarini Leonardo, rettore, 130.
Ceccherini Antonio, rettore, 176.
Ceccherini Bartolo, camarlingo, 101.
Ceccherini Domenico, camarlingo, 101.
Ceccherini Francesco, camarlingo, 263-264, 268, 273-274, 278, 289.
Ceccherini Pietro, suoi creditori, 311.
Ceccherini, loro creditori, 311.
Cecchi Luce, sindaco, 87.
Ceccho di Battista di Francesco, rettore, 198.
Ceccho, 87.
Cechi Lorenzo, camarlingo, 179.
Cella, località, 114.
Cellai Agnolo, rettore, 206.
Cellai Bastiano, rettore, 218.
Cellai Batista, rettore, 206.
Cellai Domenico, rettore e camarlingo, 101, 123, 133, 188.
Cellai Francesco, camarlingo, 89, 167, 176.
Cellai Giovanni, 167.
Cellai Pasquino, camarlingo e rettore, 123, 183, 190.
Cellai Santi, rettore, 185.
Celle, località, 315.
Celli Carlo, camarlingo, 104.
Cello, 118.
Cenni Michele, camarlingo, 89.
Cepparelli Bartolomeo, rettore, 124-125.
Cepperelli Domenico, rettore, 124-125, 188.
Cesare da Raggioli, camarlingo, 170.
Cesare di Antonio di Piero, camarlingo, 109, 116.
Cesare di Antonio, 116.
Cesare di Francesco di Cesare, camarlingo, 89.
Cesare di Francesco di Giuliano, camarlingo, 106.
Cesare di Francesco, rettore, 177.
Cesare di Migliorino, camarlingo, 201.
Cesare, 89, 105.
Cesarini Luca, depositario, 165.
Ceserini Cesare, rettore, 180.
Ceserini Luca, rettore, 180.
Cetina, sezione, 260.
Cetinavecchia, località, 14, 18, 134.
Checco da Pietrapiana, 87.
Chelazzi Domenico, rettore, 201.
Chiamenti di Andrea di Lorenzo, camarlingo, 189.
Chiari Domenico, rettore, 186.
Chiarini Matteo, camarlingo, 173.
Chiavi Luigi, cancelliere ministro del censo, suo inventario, 22-23, 277-278, 284.
Chimenti di Andrea di Lorenzo, camarlingo, 179, 200.
Chimenti di Andrea, camarlingo, 185.
Chimenti di Giovanni di Antonio, camarlingo, 102.
Chimenti di Giovanni, rettore, 202.
Chimenti di Giuliano di Matteo, rettore, 100.
Chimenti di Iacopo di Bernardo, sindaco, 87.
Chimenti di Lorenzo, 185.
Chimenti di Marco, camarlingo, 134.
Chimenti di Marsilio, rettore, 180.
Chimenti di Michele, 129.
Chimenti di Raffaello di Michele, camarlingo, 94.
Chimenti di Taddeo, 177.
Chimenti di Vincenzo, 124.
Chimenti, 123-124, 129, 190.
Chirico di Bartholo di Giovanni, camarlingo, 204.
Chittolini Giorgio, sua pubblicazione, 16, 323.
Ciai Francesco, camarlingo, 97.
Ciai Lorenzo, rettore, 103.
Ciaini Francesco, camarlingo, 97.
Cianferini Lorenzo, camarlingo, 173, 194.
Cianferoni Matteo, rettore, 173.
Cianferoni Michele, camarlingo, 173.
Ciani Berto, camarlingo, 94.
Ciaramelli Andrea, camarlingo, 67, 216.
Ciaramelli Filippo, camarlingo, 45-46, 67-68, 78-79, 90, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 117, 120, 122, 125, 128, 133, 145-147, 161, 163, 168, 172, 174, 178, 181, 184, 186, 189, 192, 196, 200, 203, 206, 222-223.
Ciardini Francesco, camarlingo, 185.
Cibanti Lorenzo, rettore, 177.
Cicali Giovanni, camarlingo, 107.
Cicchi Bastiano, rettore, 191.
Cimarri Valentina, sua pubblicazione, 13, 323-324.
Cimbellotti Baccio, rettore, 217.
Cimbellotti Bartolomeo, rettore, 217.
Cimbellotti Bastiano, rettore, 217-218.
Cimbellotti Giovanni, rettore, 217.
Cimbellotti Santi, rettore, 217.
Cinatti Carlo, rettore, 217.
Cinatti Santi, rettore, 217.
Ciofi Francesco, camarlingo, 202.
Ciofi Giovanni, rettore, 180.
Ciofi Pagolo, rettore, 180.
Ciofi Paolo, rettore, 180.
Cioncolini Orazio, rettore, 113.
Cioni Antonio, camarlingo, 77, 86, 90, 93, 99, 102, 104, 107, 110, 113, 117, 119, 122, 128, 131, 133, 174, 178, 181, 184, 189, 192, 196, 199, 203, 206, 218.
Cioni Francesco, rettore, 192.
Cioni Raffaello, 49, 64.
Cioni Tommaso, rettore, 191.
Ciotti Giovan Battista, rettore, 192.
Circondari d'Acque e Strade, divisione del territorio in, 17.
Civita Editoriale, editore, 324.
Cognani Batista, camarlingo, 108.
Cognani Maso, camarlingo, 129.
Comando Militare, sue missive con il gonfaloniere, 261.
Consiglio di Amministrazione, della Guardia nazionale, 308.
Consiglio di Circondario, sue operazioni di reclutamento, 301.
Consiglio di Disciplina, della Guardia nazionale, 308.
Consiglio Generale, organo di governo, 219, 253, 255-257.
Consiglio Municipale, sua ammistrazione della mairie, 245.
Contefaschi Raffaello, camarlingo, 102-103.
Conti Giovanni, camarlingo, 94.
Contini Alessandra, sua pubblicazione, 46, 323.
Copaneri Santi, camarlingo, 116.
Copini Raffaello, depositario, 77.
Coppanni Giovanni, camarlingo, 90.
Corazzi Agostino, camarlingo, 79; rettore, 183-184.
Corazzi Giuliano, camarlingo, 89.
Corazzi Gosto, camarlingo, 89; rettore, 183-184.
Corazzi Meo, camarlingo, 176.
Corazzi Pasquino, camarlingo, 182.
Corazzi Vittorio, camarlingo, 176.
Cordilunghi (Cordilungo), località, 121.
Corsi Bastiano, rettore, 125.
Corsi Luca, rettore, 171.
Corsi, 111.
Corsini Neri, vescovo di Fiesole, 86.
Cortecci Piero, rettore, 133.
Cortona, località, 16.
Cosimo di Domenico di Cosimo, rettore, 115.
Cosimo di Domenico, camarlingo, 97.
Cosimo I, granduca, 16, sua istituzione della tassa del piè tondo, 68; 323.
Cosimo III, granduca, sua istituzione di una Deputazione, 46, 61, 323.324.
Cosimo, 115.
Cotoneschi Nando, camarlingo, 107.
Crhistofano di Vergilio, camarlingo, 88.
Cristofano da Marti, camarlingo, 97.
Cristofano di Iacopo, 97.
Cristofano, 170, 205.
Cristoforo di Bernardo di Ranieri, statutario, 28.
Custorio, 197.
D'Addario Arnaldo, sua pubblicazione, 14, 16, 323
Da Casato Sandro, depositario, 77.
Da Nebbiaia Antonio, camarlingo, 89.
Da Palme Domenico, camarlingo, 193.
Dal Casato Santi, camarlingo, 79.
Dal Chiassaio Sandro, camarlingo, 112.
Dal Piano Cristoforo, 123.
Dal Piano Piero di Cristoforo, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Dal Poggio Pierino, camarlingo, 190.
Dal Poggio Rodolfo, camarlingo, 94.
Dall'Olmo Romulo, rettore, 101.
Dall'Osso Matteo, rettore, 198.
Dalla Barberina Piero, rettore, 109.
Dalla Canova Rinaldo, camarlingo, 132.
Dalla Nave Ferdinando, cancelliere, 266, 270-272, 276, 280.
Dalla Nave Francesco, rettore, 188.
Dalla Nave Giovanni Battista, cancelliere, 44-46, 48-49, 58-60, 67-68, 83-84, 145-146, 161, 163, 210, 212, 216.
Dalle Ripe Carlo, camarlingo, 92.
Dalle Ripe Piero, camarlingo, 78, 92; rettore 112.
Damiani Niccolò, cancelliere, 266, 270, 275, 280.
Damiano di Alessio, 194.
Damiano di Arnetolo, 100.
Damiano, 112, 129.
Datini, cancelliere, 272.
Davidde, 176.
Daviti Agnolo, camarlingo, 88.
Davitti Batista, camarlingo, 128.
Davitti Domenico, rettore, 112.
Davitti Francesco, rettore, 131.
Davitti Giovanni Battista, camarlingo, 131.
Davitti Giovanni, rettore, 130.
Davitti Giuliano, camarlingo, 112.
Davitti Jacopo, camarlingo, 131.
Davitti Marco, camarlingo, 130.
Davitti Pierantonio, rettore, 95.
Dei Bastiano, camarlingo, 133.
Dei Forti Antonio di Giovanni, 123.
Dei Forti Giovanni, 123.
Dei Forti Nicola di Antonio di Giovanni da Pescia, notaio, 123.
Dei Lorenzo, rettore, 101, 183-184.
Dei Vincentio, rettore, 113.
Del Bello Nanni, camarlingo, 176.
Del Berna Giuliano, rettore, 176.
Del Berna Nardo, rettore, 183.
Del Biancho Maso, camarlingo, 204.
Del Bianco Bartolomeo, rettore, 101.
Del Bianco Domenico, camarlingo, 89-90.
Del Bianco Francesco, camarlingo, 97; rettore, 198.
Del Bianco Lorenzo, camarlingo, 103, 119.
Del Bianco Marco, camarlingo, 90.
Del Bianco Piero, rettore, 112.
Del Burchia Chimenti, camarlingo, 202.
Del Buria Piero, camarlingo, 90.
Del Calafuto Iacopo, rettore, 187.
Del Casato Tommaso, rettore, 103.
Del Corso Michele, cancelliere, 225, 229-231, 234, 236, 238, 244, 313.
Del Foggia Salvestro, camarlingo, 94.
Del Frate Francesco, camarlingo, 112.
Del Grande Giovanni, camarlingo, 193.
Del Grande Matteo, camarlingo, 171.
Del Grande Menico, camarlingo, 193.
Del Grande Niccolò, camarlingo, 193, 201, 205.
Del Grande Pasquino, rettore, 205.
Del Grande Piero, rettore, 195, 205-206.
Del Longho Francesco, rettore, 194.
Del Lungho Nanni, rettore, 205.
Del Lungo Lorenzo, rettore, 101.
Del Misura Marco, rettore, 194.
Del Moro Giovanni, camarlingo, 115.
Del Passera Simone, rettore, 131.
Del Pescio Bartolomeo, camarlingo, 204.
Del Poggio Antonio, rettore, 203.
Del Rosso Bastiano, camarlingo, 124.
Del Rosso Batista, rettore, 95; camarlingo, 124.
Del Rosso Lorenzo, rettore, 95.
Del Rosso Marcho, camarlingo, 112.
Del Rosso Matteo di Piero, camarlingo, 169.
Del Rosso Piero, 169.
Del Sette Michele, camarlingo, 104.
Del Sordo Bartolomeo, depositario, 77.
Del Sordo Piero, rettore, 127.
Del Torchio Giuliano di Nicholo, statutario, 29.
Del Torchio Nicholo, 29.
Del Turchio Domenico, camarlingo, 92.
Del Turchio Francesco, rettore, 171, 199, 203.
Del Turchio Nardo, rettore, 202.
Del Turchio Niccolo, rettore, 177, 202-203.
Del Turchio Pasquino, rettore, 124.
Delle Ripe Bernardo, camarlingo, 91.
Dentoni Lorenzo, rettore, 112.
Depositeria Generale, ufficio del Granducato, cassa dei granduchi, 46, 261.
Deputazione per l'Arruolamento, sua istituzione, 301.
Di Gratia Giovanni, camarlingo, 94.
Di Piano Domenico, camarlingo, 92.
Di Poggio Luca, rettore, 177.
Dini Domenico, rettore, 181, 203.
Dini Giovanni, 195.
Dini Iacopo, rettore, 195.
Dini Matteo, rettore, 179; camarlingo, 194.
Dini Piero, rettore, 180.
Dini Sandro, rettore, 205.
Dini Santi, rettore, 206.
Dini Stefano, rettore, 195.
Dino di Alessandro, camarlingo, 179, 194.
Dino, 194-195.
Direzione dei Lavori di Acque e Strade e Fabbriche Civili, sua competenza sui lavori pubblici, 20.
Direzione del Corpo degli Ingegneri, sua competenza su vie e corsi d'acque, 17, 20.
Direzione Generale del Pubblico Censimento, sua richiesta di inventari, 22.
Domenico di Alessio, 179, 185, 194, 201.
Domenico di Amerigo, rettore, 194.
Domenico di Andrea di Michele, camarlingo, 193.
Domenico di Andrea, camarlingo e rettore, 179, 180, 190, 193.
Domenico di Antonio di Damiano, rettore, 112.
Domenico di Antonio di Giovanni, camarlingo, 103; rettore, 176.
Domenico di Antonio di Giuliano, camarlingo, 103.
Domenico di Antonio, camarlingo, 92; rettore, 124, 173, 185, 187.
Domenico di Armido, camarlingo, 197.
Domenico di Arnetolo, 100.
Domenico di Bartolo di Andrea, rettore, 198.
Domenico di Bastiano, 112; rettore, 191.
Domenico di Battista di Giovanni, camarlingo, 88.
Domenico di Benedetto di Niccolò, camarlingo, 84.
Domenico di Berto di Rinaldo, camarlingo, 85.
Domenico di Berto, rettore, 109.
Domenico di Cosimo, 115.
Domenico di Donato, 197.
Domenico di Fabbiano, 129.
Domenico di Filippo, 193, 197.
Domenico di Francesco di Andrea, rettore, 199.
Domenico di Francesco di Bastiano, depositario, 77.
Domenico di Francesco di Santi, camarlingo, 105.
Domenico di Francesco, 105, 134; rettore, 170; camarlingo, 201.
Domenico di Giovanni di Antonio, camarlingo, 89.
Domenico di Giovanni di Giuliano, camarlingo, 102-103.
Domenico di Giuliano, rettore, 130.
Domenico di Goro di Arnetolo, rettore, 98.
Domenico di Goro di Piero, camarlingo, 120.
Domenico di Goro, camarlingo, 97; rettore 98.
Domenico di Jacopo, camarlingo, 126.
Domenico di Lorenzo di Matteo, camarlingo, 175.
Domenico di Lorenzo, 165.
Domenico di Luca, 190.
Domenico di Marco di Gosto, rettore, 98.
Domenico di Marco, 91, 194.
Domenico di Mariotto di Pasquino, rettore, 103.
Domenico di Mariotto, camarlingo, 97; rettore 103.
Domenico di Maso di Jacopo, camarlingo, 170. Domenico di Maso di Pasquino, rettore, 170.
Domenico di Maso di Taddeo, rettore, 180.
Domenico di Maso, rettore, 173, 180.
Domenico di Matteo, camarlingo, 204.
Domenico di Michele di Arnetolo, camarlingo, 100
Domenico di Michele di Pietro, camarlingo, 200.
Domenico di Michele, camarlingo, 200.
Domenico di Moro, 129.
Domenico di Nanni, 87.
Domenico di Niccio di Baldo, camarlingo, 115.
Domenico di Niccolo di Simone, rettore, 180.
Domenico di Paolo, camarlingo, 182.
Domenico di Pasquino, camarlingo, 121.
Domenico di Pavolo, 91.
Domenico di Piano, rettore, 98-99.
Domenico di Piero di Francesco di Niccolò Nencino di Beco di Nuto da Menzano, sindaco, sua stesura degli statuti, 114.
Domenico di Piero di Santi, rettore, 198.
Domenico di Piero, 198.
Domenico di Raffaello di Michele, camarlingo, 94.
Domenico di Romolo di Piero, camarlingo, 173.
Domenico di Romolo, camarlingo, 172; rettore, 173, 185.
Domenico di Romulo di Piero, rettore, 172.
Domenico di Sandro di Domenico, camarlingo, 201.
Domenico di Sandro di Romolo, rettore, 106.
Domenico di Sandro, rettore, 124; 205.
Domenico di Santi di Domenico, camarlingo, 185; rettore, 205.
Domenico di Santi, rettore, 112; 114; camarlingo, 205.
Domenico di Simone, camarlingo, 94; rettore, 188.
Domenico di Stefano, camarlingo, 170.
Domenico di Toldo, 189, 190.
Domenico di Vanni da Tosi, rettore, 200.
Domenico di Zanobi, rettore, 188.
Domenico, 89, 97,112, 114-115, 120, 123-124, 132, 134, 167, 169-170, 173, 179-180, 185, 187, 190, 194-195, 197-198, 201, 205.
Donati Domenico, camarlingo, 121.
Donatini Barnaba, rettore, 184.
Donatini Berna, rettore, 183, 184.
Donato di Antonio, rettore, 176.
Donato di Marco, camarlingo, 132.
Donato di Michele di Salvestro, camarlingo, 94.
Donato di Nicolo, 175.
Donato di Papo di Benedetto, camarlingo, 175.
Donato di Papo, 167, 176.
Donato, 197.
Doni Giovanni Maria, rettore, 109.
Donnini, località, 15, 311.
Doppioni Lorenzo, camarlingo, 187.
Durazzini Giuseppe Durazzino, camarlingo, 317.
Durazzini Giuseppe Maria, camarlingo, 317.
Durazzini Pier Antonio, camarlingo, 315-316.
Edifir, editore, 323-324.
Edizioni Scientifiche Italiane, editore, 324.
Elisi o Lisi Sonia, dell'Ufficio Scuola e Cultura di Reggello, ringraziamenti, 25.
Etruria, regno di, soppresione delle contribuzioni, 245.
Fabbiani Domenico, 105.
Fabbiani Niccolo di Domenico, rettore, 105.
Fabbiano, 129.
Fabbiucci Luigi, camarlingo, 266-267, 271, 273, 276, 281, 290.
Fabbri Antonio, camarlingo, 218.
Fabbri Batista, depositario, 166.
Fabbri Carlo, sua pubblicazione, 13, 323.
Fabbri Domenico, rettore, 184.
Fabbri Francesco, rettore, 170, 177, 183.
Fabbri Giovanni Battista, depositario, 166; camarlingo, 167; rettore, 177.
Fabbri Giovanni di Giovanni, camarlingo, 167.
Fabbri Giovanni, depositario, 166; 167; rettore, 188.
Fabbri Iacopo, rettore, 177.
Fabbri Luca, rettore, 184.
Fabbri Piero, camarlingo, 192.
Fabbri Stefano, depositario, 166; camarlingo, 167; rettore, 183.
Fabbrini Giovanni, rettore, 113.
Fabbrini Girolamo, camarlingo, 93.
Fabbrini Luigi, cancelliere, 261, 264, 268, 274, 278-279, 283, 313.
Fabbrizzi Antonio, rettore, 113.
Fabbro Antonio, rettore, 182.
Fabbro Francesco, rettore, 183.
Fabbro Giuliano, 29.
Fabbro Jacopo, rettore, 176.
Fabbro Piero, rettore, 183.
Fabbro Romolo di Giuliano, statutario, 29.
Fabbro Romulo, camarlingo, 167.
Fabrini Betto, camarlingo, 118.
Fabrini Giovanni, rettore, 217.
Fabro Domenico, camarlingo, 111.
Fadiano, 108.
Faegli Giovanni, rettore, 190.
Faegli Giuliano, rettore, 180.
Faellini Antonio, rettore, 121.
Fagginale, 123.
Fagioli Bartolomeo, rettore, 96.
Fagioli Bastiano, rettore, 206.
Fagioli Giovanni Battista, rettore, 95.
Fagioli Lorenzo, rettore, 96.
Fagioli Santi, rettore, 188, 191-192.
Fagiuoli Batista, rettore, 188.
Fagiuoli Lorenzo, rettore, 172.
Faini Simone, rettore, 192.
Falchi, cancelliere, 277, 281.
Falconi Ferdinando, sostituto cancelliere, 215.
Falconi Giuseppe, cancelliere, 37-39, 48, 51-54, 62-66, 74-75, 137-140, 148-151, 156-160, 163-165, 207-209, 211-215, 315-319.
Falsini Domenico, rettore, 189.
Falsini Giovanni Battista, camarlingo, 92.
Falsini Giovanni, rettore, 217.
Falsini Piero, rettore, 101.
Fantapredi Nicolo, camarlingo, 100.
Fantini Giuseppe o (Giuseppe Maria), cancelliere, 41-42, 56, 70-71, 142-143 153, 211, 215-216.
Fantini Michele, rettore, 199.
Fantoni Francesco, rettore, 199.
Fantosini Piero, 323.
Farneti Maso, camarlingo, 134.
Fasano Guarini Elena, sua pubblicazione, 16-17, 323
Favilli Antonio, camarlingo, 94, 100, 103.
Favilli Bartolomeo, rettore, 119.
Favilli Domenico, rettore, 99, 131.
Favilli Francesco, rettore, 119.
Favilli Giovanni, camarlingo, 92, 106, 109.
Favilli Matteo, camarlingo, 132.
Favilli Michele, camarlingo, 119, rettore, 125.
Favilli Niccolo, rettore, 119.
Favilli Pierantonio, camarlingo, 119.
Favilli Santi, rettore, 177.
Fazioli Bartolomeo, camarlingo, 181.
Federigo di Giovanni, 165, 185, 201.
Federigo, 190.
Fei Bastiano, rettore, 95.
Fei Michele, camarlingo, 124.
Fei Salvestro, camarlingo, 124.
Felloni Jacopo, camarlingo, 126.
Fenini Domenico, 186.
Fenini Niccolò di Domenico, rettore, 186.
Feo, 123-124.
Ferdinando III di Lorena, granduca di Toscana, sua reintegrazione,19.
Fermi Niccolò, depositario, 165.
Feroci Ottaviano, camarlingo, 67.
Feroci Simone di Ottaviano, camarlingo, 67.
Feroci Simone, camarlingo, 216.
Ferrati Domenico, rettore, 133.
Ferri Cosimo, rettore, 196.
Ferrini Antonio, rettore, 174.
Ferrini Bartolomeo, rettore, 191.
Ferrini Francesco, camarlingo, 92.
Ferrini Jacopo, rettore, 191.
Ferrini Marco, rettore, 174.
Ferrini Mariano, camarlingo, 126.
Ferrini Meo, camarlingo, 91; rettore, 127.
Fiaschi Domenico, gonfaloniere, 255; camarlingo, 264, 268, 274, 279, 283, 286.
Fiaschi Giuseppe, camarlingo, 68, 161-162, 223-224, 227-230, 232-233, 235-236, 240, 242.
Fibbi Agnolo, rettore, 199.
Fibbi Cinzio, rettore, 192.
Fibbi Domenico di Francesco, rettore, 173.
Fibbi Francesco, 173; rettore, 174, 188.
Fibbi Goro, camarlingo, 103.
Fibbi Orlando, rettore, 196.
Fibbi Piero, rettore, 173-174.
Fiesole, diocesi, 13, località, 46, 86, 323-324.
Figline (Valdarno), località, lega e comunità, 13, 16-17, 19-24, 26, 32, 34, 36, 47, 62, 135, 207, 246, 257, 261, 303, 312-313, 315, 319, 321, 323-324.
Filippo di Andrea di Giovanni, rettore, 200.
Filippo di Andrea, camarlingo, 200.
Filippo di Francesco, camarlingo, 115.
Filippo di Mario, 122-123.
Filippo di Simone di Giovanni, camarlingo, 106.
Filippo, 193, 197, 204-205.
Firenze, città, 13-14, 16-17, 22-23, 26, 28, 35, 162, 207, 245, 261, 289, 323; luogo di edizione, 46, 47, 61, 68-69, 80-81, 323-324.
Focardi Bastiano, rettore, 183.
Focardi Battista di Giuliano, depositario, 212.
Focardi Domenico, rettore, 195-196.
Focardi Giovanni, rettore, 171.
Focardi Giuliano, depositario, 166, 212.
Focardi Giulio, rettore, 177.
Focardi Lorenzo, rettore, 171.
Focardi Luca, rettore, 191.
Focardi Pasquino, rettore e camarlingo, 171, 176-177.
Focardi Piero, rettore, 195.
Focardi Taddeo, rettore, 171.
Foggia, vd. Silvestro di Niccolò.
Fondacci Pasquino, camarlingo, 106, 110.
Fondacci Romolo, camarlingo e rettore, 110.
Fondelli Filippo, rettore, 95.
Fondelli Piero, camarlingo, 104.
Fontainebleau, trattato di, 19.
Fontallo Domenico, camarlingo, 197.
Fontisterni, località, 14, 18, 168, 178-181.
Forli, località, 14, 18, 80, 114-115, 117, 246.
Formichini Giusto, cancelliere, 274.
Formichini Luigi, cancelliere, 279.
Formigli Giovanni, rettore, 195-196.
Formilli Piero, rettore, 195.
Forni Arnaldo, editore, 323.
Fracassini Antonio di Jacopo, rettore, 187.
Fracassini Bartolomeo, camarlingo, 187.
Fracassini Bastiano, rettore, 187.
Fracassini Francesco, camarlingo, 94, 186.
Fracassini Giovanni, rettore, 100.
Fracassini Jacopo, camarlingo, 186; 187.
Fracassini Michele, rettore, 95.
Fracassini Santi, camarlingo, 121.
Fracassini Sirio, camarlingo, 94.
Francalanci Alessandro, rettore, 181.
Francalanci Antonio di Niccolo, rettore, 180.
Francalanci Antonio, rettore, 104.
Francalanci Chimenti, rettore, 98.
Francalanci Francesco, rettore, 180-181.
Francalanci Giuseppe, rettore, 196.
Francalanci Iacopo, rettore, 180.
Francalanci Lorenzo, rettore, 180.
Francalanci Niccolo, 180.
Francalanci Piero, rettore, 180.
Francalanci Santi, rettore, 183.
Francalanci Stefano, rettore, 181.
Francesco di Agnolo di Francesco, camarlingo, 170.
Francesco di Agnolo, camarlingo, 169.
Francesco di Andrea, rettore, 123; 129.
Francesco di Angelo di Antonio, rettore, 204.
Francesco di Antonio di Guglielmo, camarlingo, 167.
Francesco di Antonio di Sandro, rettore, 194.
Francesco di Antonio, rettore, 95, 103, 109; camarlingo, 193.
Francesco di Baccio, 102.
Francesco di Bartolo da Valle, statutario, 28.
Francesco di Bartolo di Antonio, camarlingo, 115.
Francesco di Bartolomeo di Antonio, rettore, 173.
Francesco di Bastiano di Salvadore, camarlingo, 201.
Francesco di Bastiano, 77; camarlingo, 197, 205.
Francesco di Batista, camarlingo, 197; rettore, 198.
Francesco di Battista di Francesco, camarlingo, 197.
Francesco di Battista, camarlingo, 172.
Francesco di Bernardo di Simone di Bondo, rettore, 201.
Francesco di Biagio di Pierozzo, camarlingo, 121.
Francesco di Bindo di Paolo (o Pavolo), rettore, 217.
Francesco di Bindo, rettore, 217.
Francesco di Carlo, 126.
Francesco di Cesare, camarlingo, 89.
Francesco di Chimenti di Michele, camarlingo, 129.
Francesco di Chimenti di Vincenzo da Leccio, rettore, 124.
Francesco di Chimenti, camarlingo, 123; rettore, 124.
Francesco di Cristofano di Iacopo, camarlingo, 97.
Francesco di Damiano, camarlingo, 91.
Francesco di Domenico di Andrea, rettore, 180.
Francesco di Domenico di Antonio, rettore, 185.
Francesco di Domenico di Francesco, camarlingo, 105.
Francesco di Domenico di Lorenzo, depositario,
6,875
Francesco di Domenico di Piero, rettore, 198.
Francesco di Domenico, camarlingo, 132; rettore, 173, 180.
Francesco di Giovanni di Carlo, rettore, 98.
Francesco di Giovanni, camarlingo, 100, 121, 182; 179, 204.
Francesco di Giugliano di Francesco, camarlingo, 91.
Francesco di Giuliano di Mariotto, camarlingo, 91.
Francesco di Giuliano, 106, 176.
Francesco di Jacopo di Nanni, camarlingo, 194, 200.
Francesco di Jacopo, camarlingo, 201.
Francesco di Leo di Michele, rettore, 170.
Francesco di Leo, rettore, 170.
Francesco di Lessandro, rettore, 196.
Francesco di Lionardo, camarlingo, 182.
Francesco di Lorenzo di Biagio, camarlingo, 182.
Francesco di Lorenzo di Cristofano, rettore, 170.
Francesco di Lorenzo di Giovanni, camarlingo, 187.
Francesco di Lorenzo di Piero, depositario, 165.
Francesco di Lorenzo di Pietro, camarlingo, 176.
338 L'archivio preunitario del Comune di Reggello
Francesco di Lorenzo, camarlingo, 130, 170, 176; 165, 167, 186-187.
Francesco di Luca di Piero, rettore, 197.
Francesco di Luca, camarlingo, 204.
Francesco di Marco, 97, 169-170.
Francesco di Marsilio, rettore, 130.
Francesco di Maso da Prulli, camarlingo, 97.
Francesco di Maso di Betto, camarlingo, 94.
Francesco di Matteo di Iacopo, statutario, 28.
Francesco di Matteo di Lando, rettore, 109.
Francesco di Mattio di Domenico, camarlingo, 89.
Francesco di Menico, rettore, 198.
Francesco di Meo, camarlingo, 111.
Francesco di Michele di Francesco, rettore, 176.
Francesco di Michele di Piero, camarlingo, 88.
Francesco di Michele, camarlingo, 89; 108; 129.
Francesco di Niccolò Nencino di Beco di Nuto, 114.
Francesco di Niccolò, rettore, 173, 176; 179, 194.
Francesco di Orlando, camarlingo, 103.
Francesco di Pacino di Ulivieri (o Olivieri), depositario, 76; camarlingo 84, 108.
Francesco di Pacino, 109.
Francesco di Paolo, camarlingo, 182.
Francesco di Pasquino di Francesco, camarlingo, 94.
Francesco di Pasquino, camarlingo, 130; rettore, 132.
Francesco di Piero di Arnetolo, camarlingo, 91, 100.
Francesco di Piero di Bardino, camarlingo, 85.
Francesco di Piero di Branio, camarlingo, 126.
Francesco di Piero di Federigo, camarlingo, 190.
Francesco di Piero di Francesco, camarlingo, 112. Francesco di Piero di Lorenzo, depositario, 165.
Francesco di Piero, camarlingo, 115.
Francesco di Pietro di Marco, sindaco, 82.
Francesco di Pippo di Agnolo, camarlingo, 175.
Francesco di Pippo, 105.
Francesco di Romolo da S. Godenzo, camarlingo, 190.
Francesco di Romolo, 190.
Francesco di Romulo, 182.
Francesco di Salvestro di Cesare, camarlingo, 105.
Francesco di Santi di Domenico, rettore, 112.
Francesco di Santi, 105, 193.
Francesco di Stefano di Salvino, camarlingo, 94.
Francesco di Tano di Ceccho, sindaco, 87.
Francesco di Tofano di Jacopo, camarlingo, 129.
Francesco di Tofano, camarlingo, 92.
Francesco di Zanobi, rettore, 105; 129.
Francesco, 91-92, 94, 97, 105, 112, 115, 120, 124, 126, 129-130, 134, 165, 169-170, 172-173, 175-177, 179, 182, 185-188, 191, 193-195, 197-198, 201, 204.
Francesini Giovanni, rettore, 171.
Franchalanci Bartolo, rettore, 191.
Franci Bartolomeo, rettore, 199.
Franci Francesco, rettore, 117.
Franci Giovanni, rettore, 180, 195.
Franci Jacopo, rettore, 171.
Franci Lorenzo, rettore, 217.
Franci Michele, camarlingo, 100.
Franci Piero, camarlingo, 183.
Franci Santi, rettore, 206.
Franci Tommaso, rettore, 188.
Francia, stato, 245.
Francini Cosimo, rettore, 188.
Francini Francesco, rettore, 95.
Francini Marco, rettore, 188.
Francini Michele, 125; camarlingo, 130.
Francini Niccolò, camarlingo, 201.
Francini Piero, rettore, 113.
Francini Santi, rettore, 113, 125, 188.
Francini Vincentio, rettore, 188.
Francini Zanobi, rettore, 188.
Franei Domenico, camarlingo, 90.
Frati Piero, camarlingo, 129 Fratini Domenico, rettore, 101.
Fratini Lorenzo, camarlingo, 101.
Fronzano, località, 14, 18, 123, 168, 175, 177, 248.
Fronzelli Filippo, rettore, 124.
Frullani Francesco, cancelliere, 210.
Frullani Gianfrancesco, cancelliere, 225, 230.
Frullani Pierfrancesco, cancelliere, 223-225, 227, 230, 234-237.
Fuligni Battista, rettore, 178.
Fuligni Marco, rettore, 174.
Fuligni Mattio, rettore, 202.
Gabbrielli Iacopo, rettore, 188.
Gabriello di Antonio di Gabriello, rettore, 127.
Gai Francesco, rettore, 171.
Galassi Giovanni, camarlingo, 88.
Galli Clemente, rettore, 189.
Galli Lorenzo, camarlingo, 94.
Galli Pasquino, camarlingo, 90.
Gallori Domenico, rettore, 117.
Gallori Francesco, camarlingo, 128.
Gambi Francesco, rettore, 99.
Gambigli Jacopo, camarlingo, 134.
Gamirrini Andrea, camarlingo, 116.
Ganassi Antonio, camarlingo, 129.
Gano di Antonio, rettore, 127.
Garbati Domenico, camarlingo, 103-104.
Garbati Francesco, rettore, 178.
Garniella, località, 14, 18, 122-123, 168, 181-182.
Garulleri Bastiano, camarlingo, 119; rettore, 127. Garulli Antonio, camarlingo, 100.
Gasparri di Antonio di Bartolomeo, camarlingo, 99.
Gassi Guido, camarlingo, 94.
Gattoli Domenico, camarlingo, 129.
Gaville Giovanni, camarlingo, 111.
Gaville, località, 315.
Gavilli Antonio, camarlingo, 121.
Gavilli Meo, camarlingo, 112.
Gavilli Piero, camarlingo, 113.
Gavilli Romolo, rettore, 113.
Geggi Domenico, rettore, 107.
Geggia Francesco, camarlingo, 109.
Genovini Agnolo, camarlingo, 132.
Genovini Andrea, camarlingo, 116; rettore, 117. Genovini Cosimo di Domenico di Cosimo da Forli, sindaco, sua stesura degli statuti, 114.
Genovini Cosimo, 114.
Genovini Domenico, camarlingo, 90; 114; rettore, 177.
Genovini Jacopo, rettore, 115.
Gerardo di Marco, camarlingo, 185.
Geremia di Berna di Simone di Bondo, rettore, 201.
Geri di Antonio, 194.
Geri, 197.
Germano di Pasquino, camarlingo, 187.
Geroni Lorenzo, rettore, 112.
Ghai Taddeo, camarlingo, 169.
Gherardo di Giovanni, 185.
Gherardo, 201.
Gianmarco, 98.
Giannini Giacomo, rettore, 123.
Gienovini Cosimo, camarlingo, 115.
Gienovini Michelagnolo, rettore, 115.
Gienovini Pasquino, camarlingo, 106.
Gieri di Antonio, 198.
Giorgio di Antonio di Guasparri, camarlingo, 111.
Giorgio, 101.
Giovacchini Piero, camarlingo, 79, 103.
Giovanni (o Nanni) di Pasquino, 100.
Giovanni da Masseto, rettore, 217.
Giovanni da Sessola, camarlingo, 194.
Giovanni di Agnolo, rettore, 130.
Giovanni di Andrea di Francesco, depositario, 165.
Giovanni di Andrea, 187.
Giovanni di Antonio di Andrea, camarlingo, 91.
Giovanni di Antonio di Giovanni, 88.
Giovanni di Antonio di Guido, camarlingo, 94.
Giovanni di Antonio di Nanni, 105, 108.
Giovanni di Antonio, 88-89, 102, 105; rettore, 112.
Giovanni di Arnetolo, 126.
Giovanni di Bartolino di Maso, depositario, 77, 166
Giovanni di Bartolino, 177.
Giovanni di Bartolo, 97; rettore, 204.
Giovanni di Bartolomeo di Antonio, rettore, 193.
Giovanni di Bartolomeo di Giovanni, rettore, 170.
Giovanni di Bartolomeo di Sandro, camarlingo, 173.
Giovanni di Bartolomeo, rettore, 127.
Giovanni di Bastiano di Giorgio, rettore, 101.
Giovanni di Bastiano di Sandro, camarlingo, 187.
Giovanni di Bastiano, rettore, 124.
Giovanni di Batista, rettore, 177.
Giovanni di Battista di Pasquino di Maso, camarlingo, 132.
Giovanni di Bernardo 123; notaio, 87.
Giovanni di Betto, camarlingo, 217.
Giovanni di Biagio di Andrea, rettore, 170.
Giovanni di Carlo di Giovanni, camarlingo, 126.
Giovanni di Carlo, rettore, 98, 124; 126; camarlingo, 198.
Giovanni di Dino di Alessandro, rettore, 194.
Giovanni di Dino, camarlingo e rettore, 194-195. Giovanni di Domenico di Santi da Cella, sindaco, sua riforma degli statuti, 114.
Giovanni di Domenico di Toldo, camarlingo, 189.
Giovanni di Domenico, 115; camarlingo, 197.
Giovanni di Donato di Papo, camarlingo, 167, 176.
Giovanni di Federigo di Giovanni, depositario, 165; camarlingo, 185; rettore, 201.
Giovanni di Francesco, 130; rettore, 188.
Giovanni di Giuliano, 102-103.
Giovanni di Giusto, 129.
Giovanni di Gosto, 130.
Giovanni di Jacopo, 123.
Giovanni di Lippo, 105.
Giovanni di Lorenzo di Antonio, camarlingo, 91, 134.
Giovanni di Lorenzo, rettore, 103.
Giovanni di Luca, 88.
Giovanni di Lucca di Meo, 97.
Giovanni di Maddaleno, 108.
Giovanni di Maddo, 105.
Giovanni di Marcho, rettore, 124.
Giovanni di Marco di Antonio, camarlingo, 176.
Giovanni di Marco di Giovanni di Lippo, camarlingo, 105.
Giovanni di Marco, rettore, 188.
Giovanni di Marsilio, 132.
Giovanni di Maso di Paolo, camarlingo, 169, 204.
Giovanni di Matteo del Moro, rettore, 115.
Giovanni di Matteo di Marco, camarlingo, 106.
Giovanni di Matteo, 179.
Giovanni di Meo di Antonio, camarlingo, 97.
Giovanni di Meo di Pippo, camarlingo, 197.
Giovanni di Michele di Pietro, camarlingo, 182.
Giovanni di Michele, rettore, 106; camarlingo, 182.
Giovanni di Nardo di Andrea, rettore, 183.
Giovanni di Niccolò di Giovanni, camarlingo, 167.
Giovanni di Niccolò di Girolamo, camarlingo, 169.
Giovanni di Niccolò di Marcho, rettore, 197.
Giovanni di Papino, 88.
Giovanni di Papo, 205.
Giovanni di Pasquino, rettore, 100; camarlingo, 167
Giovanni di Piero di Bastiano, rettore, 116.
Giovanni di Piero di Goro, camarlingo, 94.
Giovanni di Piero di Lando, camarlingo, 108.
Giovanni di Piero, 97.
Giovanni di Pippo di Antonio, camarlingo, 167, 179, 204; rettore, 198.
Giovanni di Pippo, 198.
Giovanni di Ristoro, camarlingo, 88.
Giovanni di Santi di Carlo, rettore, 201.
Giovanni di Santi, camarlingo, 91-92.
Giovanni di Simone, camarlingo, 130; 179.
Giovanni di Stefano di Domenico, rettore, 170; camarlingo, 198.
Giovanni di Stefano, 102; rettore, 170.
Giovanni di Taddeo, camarlingo, 116.
Giovanni di Tofano, 166, 175.
Giovanni di Ulivo, 108.
Giovanni di Vanni, 167.
Giovanni Lorenzo, 132.
Giovanni Meo di Papino, camarlingo, 197.
Giovanni, 29, 88-89, 94, 97, 103, 106, 108, 112, 115, 118, 120-121, 123-124, 126, 130, 134, 165-167, 169-170, 174-176, 179, 182-183, 185, 187, 190-191, 193-195, 197-198, 200-202, 204.
Giovannino di Giovanni, rettore, 175.
Giovannino di Sandro, camarlingo, 204.
Giovannino di Stefano, camarlingo, 198.
Girolamo di Raffaello, camarlingo, 185.
Girolamo, 169.
Girolimo di Migliorino, camarlingo, 201.
Giubbiani, località, 129, 176.
Giuffrè A., editore, 324.
Giugliano di Francesco, 91.
Giuliano da Campiglia, camarlingo, 118.
Giuliano da Cancelli, 194.
Giuliano da Cordilunghi, camarlingo, 121.
Giuliano di Andrea, camarlingo, 134, 169.
Giuliano di Antonio di Baccio, camarlingo, 179.
Giuliano di Antonio di Meo, camarlingo, 118.
Giuliano di Antonio, 194, 204.
Giuliano di Bastiano, camarlingo, 111.
Giuliano di Beco di Alessio, camarlingo, 179.
Giuliano di Francesco di Marco, camarlingo, 169.
Giuliano di Francesco, rettore, 120; camarlingo, 169, 176.
Giuliano di Giovanni, 94; camarlingo, 106; 187.
Giuliano di Gorgone, rettore, 179.
Giuliano di Lionardo, camarlingo, 100.
Giuliano di Mariotto, 91; camarlingo, 200.
Giuliano di Matteo, 100.
Giuliano di Meo di Bardino, camarlingo, 109.
Giuliano di Michele, 167.
Giuliano di Nanni di Lorenzo, rettore, 176.
Giuliano di Niccolò, statutario, 29.
Giuliano di Piero, 194.
Giuliano di Prospero, rettore, 95, 173.
Giuliano di Sandro di Giuliano, rettore, 201.
Giuliano di Sandro, 198.
Giuliano di Stefanello, 190-191.
Giuliano di Stefano di Raffaello, camarlingo, 185.
Giuliano di Zanobi di Giuliano, camarlingo, 129.
Giuliano, 100, 102-103, 106, 127, 129-130, 132, 175-176, 191, 198, 201, 204-205.
Giulio di Giovanni, rettore, 200.
Giulio di Marsilio, camarlingo, 132.
Giulio di Sandro di Giulio, rettore, 198.
Giulio, 132, 198.
Giunta Straordinaria, sue disposizioni, 245.
Giunta, 109, 129.
Giunti Antonio, 109.
Giunti Domenico, rettore, 113.
Giunti Giovanni, rettore, 109.
Giunti Giuseppe, camarlingo, 86.
Giunti Jacopo, rettore, 109.
Giunti Pasquino di Antonio, rettore, 109.
Giunti Pasquino, camarlingo, 85.
Giuntini Giuseppe, cancelliere, 267, 271, 273, 276, 281, 313-314.
Giusti Bartolomeo, camarlingo, 77; rettore, 188.
Giusti Batista (o Battista), camarlingo, 92.
Giusti Clemente, rettore, 189.
Giusti Domenico, camarlingo, 126.
Giusti Francesco, camarlingo, 187.
Giusti Gineto, camarlingo, 126.
Giusti Giovanni, rettore, 113.
Giusti Giulio, rettore, 127, 189.
Giusti Giusto, camarlingo, 79, 118.
Giusti Luca, rettore, 187.
Giusti Mariano, camarlingo, 126.
Giusti Mariotto, camarlingo, 129.
Giusti Pasquino, camarlingo, 130.
Giusti Piero, camarlingo, 187.
Giusti Sandro, rettore, 134.
Giusti Santi, rettore, 187.
Giusti, depositario, 212; sua causa, 311.
Giusto di Bertino, 122.
Giusto di Francesco di Marco, rettore, 170.
Giusto, 129.
Gloro di Francesco di Michele, camarlingo, 108.
Gloro di Paulo di Arnetolo, camarlingo, 97.
Gonnelli Alessandro, camarlingo, 70.
Gonnelli Antonio, camarlingo, 129.
Gonnelli Berna, camarlingo, 92.
Gonnelli Bernardo, camarlingo, 128, 133.
Gonnelli Carlo, camarlingo, 89, 116.
Gonnelli Clemente, camarlingo e depositario, 37-40, 48, 50-53, 61, 63-66, 75, 78-79, 86, 93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 114, 117, 120, 122, 125, 128, 131, 133, 135, 138-141, 156, 158-160, 165-166, 171-172, 174, 178, 181, 184, 186, 189, 192, 196, 199, 203, 206-208, 214.
Gonnelli Domenico, camarlingo, 77, 104.
Gonnelli Filippo, camarlingo, 228.
Gonnelli Francesco, camarlingo, rettore e gonfaloniere, 51, 77-78, 86, 90, 92-93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 113, 116-117, 119, 122, 125, 128, 131, 133, 256-257.
Gonnelli Giovanni Battista, camarlingo, 133.
Gonnelli Giovanni Maria, camarlingo, 77.
Gonnelli Giovanni, rettore, 115-116.
Gonnelli Giulio, camarlingo, 92; rettore, 117. Gonnelli Lazzaro, rettore, 115.
Gonnelli Leandro, camarlingo, 118.
Gonnelli Matteo, camarlingo, 77.
Gonnelli Michelangelo, camarlingo, 115.
Gonnelli Niccolò, 29; camarlingo, 89, 103.
Gonnelli Paolo, rettore, 119.
Gonnelli Pavolo, camarlingo, 116.
Gonnelli Simone di Niccolò, statutario, 29.
Gonnelli Taddeo, rettore, 115.
Goretti Antonio, cancelliere, 58.
Goretti Francesco Gaetano, cancelliere di Figline, sua descrizione dell'archivio, 21, 42-44, 48, 56-58, 72-73, 83, 143-145, 154-155, 211.
Goretti Paolo (o Pavolo), rettore, 98, 113.
Gorghone o (Gorgone), 179, 200.
Gori Antonio, rettore, 206.
Gori Bastiano, rettore, 189.
Gori Battista, rettore, 189.
Gori Domenico, camarlingo, 103, 176.
Gori Francesco, camarlingo, 197.
Gori Giovanni, rettore, 181.
Gori Goro, rettore, 180-181.
Gori Lorenzo, rettore, 171, 196, 206.
Gori Michele, rettore, 196.
Gori Pandolfo, camarlingo, 99-100.
Gori Piero di Pandolfo, rettore, 99-100.
Gori Piero, rettore, 171.
Gori Stefano, rettore, 196.
Gorini Maso, rettore, 188.
Gorini Niccolò, rettore, 191.
Goro da Pietrapiana, camarlingo, 88.
Goro del Moro, 129.
Goro di Antonio, rettore, 103.
Goro di Arnetolo, 98.
Goro di Francesco di Michele, camarlingo, 129.
Goro di Giovanni (o Nanni), depositario, 165.
Goro di Giovanni di Gosto, rettore, 130.
Goro di Meo, 94.
Goro di Pavolo di Piero di Agnolo, camarlingo, 97.
Goro di Piero, 120.
Goro di Virgilio, 88.
Goro, 94, 97-98.
Gosto dal Prato, camarlingo, 130.
Gosto di Matteo, rettore, 130.
Gosto, 98, 130.
Gotti Andrea, rettore, 189.
Gotti Antonio Domenico, cancelliere, 236-237.
Gottoli Domenico, camarlingo, 97, 108.
Governo Provvisorio Toscano, sua definizione di un'unica Assemblea, 258, sua trasformazione da Guardia civica in Guardia nazionale, 307.
Grande Giovanni, camarlingo, 88.
Grandi Luca, rettore, 191.
Granducato, sua riforma amministrativa e fiscale, 219; suoi uffici centrali e periferici, 261.
Grassini Vincenzo, camarlingo, 104.
Grati Agnolo, camarlingo, 78-79, 118-119.
Grati Francesco, camarlingo e rettore, 108, 177, 202.
Grati Luca, camarlingo, 91.
Grati Lucca di Mariano, rettore, 126.
Grati Maffio, camarlingo, 91.
Grati Mariano, 126.
Grati Piero, rettore, 177.
Grati Raffaele, rettore, 127.
Grati Raffaello, camarlingo, 92, 103; rettore, 177.
Grati, camarlingo, 109.
Grazia (o Gratia) di Marco di Grazia (o Gratia), camarlingo, 121.
Grazia (o Gratia), 111, 121.
Grazzini, sua vertenza, 311.
Greve, località, 16, 20-21, 303, 312, 315.
Grigni Mino, depositario, 76.
Grunini Antonio, camarlingo, 108.
Guardia Civica, sua istituzione e suoi compiti, 307, sua cessione, 308.
Guardia Mobile, categoria della Guardia nazionale, 307.
Guardia Nazionale, sua istituzione, 307-308, suoi registri, 310.
Guardia Stanziale, categoria della Guardia nazionale, 307.
Guasparri di Stephano, 87.
Guasparri, 76, 111, 167.
Guerazzi Domenico, camarlingo, 89.
Guerri Andrea, camarlingo, 197-198.
Guerri Bastiano, rettore, 198.
Guerri Domenico, rettore, 171, 199, 205.
Guerri Francesco, rettore, 198-199.
Guerri Lorenzo, rettore, 199.
Guerri Luca, rettore, 199.
Guerri Marco, camarlingo, 194; rettore, 195, 197-198.
Guerri Meo, rettore, 198.
Guerri Nanni, camarlingo, 197.
Guerri Piero, rettore, 198.
Guerrini Giovanni Francesco, camarlingo, 42, 67.
Guerrini Giuseppe, camarlingo, 78-79, 90, 93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 114, 117, 120, 122, 125, 128, 131, 133, 143, 172, 174, 178, 181, 184, 186, 189, 192, 196, 200, 203, 206.
Gugliantini Giuliano, camarlingo, 318.
Guglielmo, 167.
Guidi, conti, signori di Castiglione di Poggio alla Regina, 13, 81.
Guido, 94, 107, 197.
Guidotto, 123.
Hieremia di Berna di Simone, camarlingo, 190.
Hieronimo di Luca di Albizi, statutario, 28.
Iacopo di Antonio di Mariano, camarlingo, 108.
Iacopo di Bartolo di Antonio, rettore, 198.
Iacopo di Benedetto, 108.
Iacopo di Bernardo, 87.
Iacopo di Bondo, 165.
Iacopo di Tadeo di Bondo, camarlingo, 167.
Iacopo di Torsellino, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Iacopo, 28, 97, 165, 177, 180.
Incisa, vd. anche Ancisa, località, lega e comunità, 13, 15, 18-19, 21-23, 25, 67, 77, 156, 207, 212, 216, 219, 257, 260.
Ingegnere Del Circondario, sua istituzione, 20, 303.
Innocenzo X, pontefice, sua soppressione delle piccole comunità religiose, 87.
Italia, regno di, 17.
Jacopo di Agnolo, rettore, 202.
Jacopo di Andrea di Giovanni, rettore, 123.
Jacopo di Andrea di Vannino, camarlingo, 94.
Jacopo di Antonio di Arduino, camarlingo, 200.
Jacopo di Antonio di Giunta, rettore, 109.
Jacopo di Antonio di Santi, camarlingo, 91.
Jacopo di Bartolomeo, camarlingo, 109.
Jacopo di Bastiano di Piero, camarlingo, 129.
Jacopo di Battista, camarlingo, 121.
Jacopo di Benedetto, 91, 129.
Jacopo di Bondo, 194.
Jacopo di Braccio, camarlingo, 193.
Jacopo di Damiano, rettore, 129.
Jacopo di Domenico di Francesco, camarlingo, 105.
Jacopo di Domenico di Moro, camarlingo, 129.
Jacopo di Domenico, rettore, 124; camarlingo, 169-170.
Jacopo di Francesco di Zanobi, camarlingo, 129.
Jacopo di Francesco, camarlingo, 177, 182, 185.
Jacopo di Gherardo di Giovanni, rettore, 185.
Jacopo di Gherardo, camarlingo, 201.
Jacopo di Giovanni di Jacopo, camarlingo, 123.
Jacopo di Giuliano di Prospero, rettore, 95.
Jacopo di Lorenzo, rettore, 170.
Jacopo di Matteo di Jacopo, rettore, 118.
Jacopo di Meo di Nanni, camarlingo, 88, 167, 176.
Jacopo di Meo, camarlingo, 167.
Jacopo di Michele di Pietro, camarlingo, 176.
Jacopo di Michele, camarlingo, 200.
Jacopo di Nanni, 194, 200.
Jacopo di Pasquino di Buria, rettore, 124.
Jacopo di Piero di Giovanni, camarlingo, 185.
Jacopo di Raffaello di Giovanni, camarlingo, 185.
Jacopo di Raffaello di Stefano, camarlingo, 185.
Jacopo di Raffaello, 185; camarlingo, 190-191, 201.
Jacopo di Salvestro, camarlingo, 182.
Jacopo di Simone di Giovanni, camarlingo, 103.
Jacopo di Taddeo di Bardo, camarlingo, 167.
Jacopo di Taddeo di Bondo, camarlingo e rettore, 179.
Jacopo di Taddeo, 170, 179-180.
Jacopo, 95; camarlingo, 97; 118, 123, 126, 129, 167, 170, 179, 191, 197, 201-202.
Klapisch Zuber Christiane, sua pubblicazione, 14, 323.
Lalli, editore, 323-324.
Lamberti Anton Filippo, camarlingo, 316.
Lamberti Berto di Piero di Lamberto, 321.
Lamberti di Giovanni di Domenico di Domenico di Berto di Piero di Lamberto, 321.
Lamberti Domenico di Berto di Piero di Lamberto, 321.
Lamberti Domenico di Domenico di Berto di Piero di Lamberto, 321.
Lamberti Domenico di Francesco di Domenico di Giovanni di Domenico di Domenico di Berto di Piero di Lamberto, sua registrazione dei beni della compagnia, 321.
Lamberti Domenico di Giovanni di Domenico di Domenico di Berto di Piero di Lamberto, 321.
Lamberti Filippo, depositario, 214.
Lamberti Francesco di Domenico di Giovanni di Domenico di Domenico di Berto di Piero di Lamberto, 321.
Lamberti Lamberto, 321.
Lamberti Piero di Lamberto, 321.
Lamole, località, 315.
Landi Andrea, camarlingo, 201; rettore, 206.
Landi Domenico, camarlingo, 171; rettore, 202, 206.
Landi Francesco, rettore, 206.
Landi Giovanni Francesco, depositario, 77, 166.
Landi Oratio, rettore, 170.
Landi Pasquino, rettore, 202.
Landi, editore, 323.
Landini Francesco, maire, 22, 245.
Lando di Berto, 89.
Lando, 108-109.
Lapi Antonio, camarlingo, 103.
Lapi Bernardo, camarlingo, 134.
Lapi Domenico, rettore, 183.
Lapi Giovanni Simone, camarlingo, 103.
Lapi Giovanni, rettore, 198.
Lapi Lino, camarlingo, 103.
Lapi Maso, rettore, 191.
Lapi Niccolò, camarlingo, 103.
Lapi Piero, rettore, 98; camarlingo, 103.
Lapi Salvadore, rettore, 99.
Lapi Sandro, camarlingo, 134; rettore, 195.
Lapi Simone, rettore, 174.
Lapini Francesco, depositario, 319.
Lari Nicolo, camarlingo, 100.
Laurenzi Giuseppe, cancelliere, 39-41, 48, 54-55, 64, 66, 69-70, 76, 140-142, 151-152, 156, 160-161, 165, 210-211, 318, 321.
Laurenzi Niccolò, cancelliere, 76.
Lazzari Giovanni, camarlingo, 133.
Lazzaro di Francesco di Santi, camarlingo, 193.
Lazzaro di Piero di Lazzaro, camarlingo, 129.
Lazzaro di Piero, 132.
Lazzaro di Romolino, camarlingo, 132.
Lazzaro, 129.
Lazzeri Bartolomeo, depositario, 76.
Lazzeri Domenico, camarlingo, 117.
Lazzeri Francesco, rettore, 119; camarlingo, 128.
Lazzeri Giovanni, camarlingo, 176.
Lazzero di Pasquino di Battista, camarlingo, 130.
Lazzero, 167.
Leccio, località, 14-15, 18, 24, 72, 77, 80, 122-125, 324.
Legalonio Francesco, notaio, 114.
Legnaia, località, 187.
Lelli Sebastiano Domenico, cancelliere, 60, 68, 161-162, 210, 212, 222-224, 229-230, 234-235, 237, 242, 312.
Lenzi Domenico, camarlingo, 77.
Lenzi, sua causa, 311.
Leo di Michele, 170.
Leo, 170.
Leone di Francesco di Giuliano, camarlingo, 106.
Lessandro, 196.
Lino di Bastiano, rettore, 127.
Lionardo di Donato di Nicolo, camarlingo, 175.
Lionardo, 182.
Lippi Filippo di Niccolò da Pratovecchio, notaio e cittadino fiorentino, 87.
Lippi Niccolò da Pratovecchio, 87.
Lippo, 105.
Lisbona, luogo di edizione, 80, 323.
Livorno, città, 241, 303.
Locchi Giovanni, camarlingo, 92.
Locchi Jacopo, rettore, 185; camarlingo, 190.
Locchi Marco, rettore, 191.
Locchi Paolo, camarlingo, 92.
Loisio di Lapaccione, 123.
Loisio di Neri di Vittorio, 123.
Lombardi Francesco, rettore, 107.
Lombardi Giovanni, rettore, 170.
Lombardia, regione, 24.
Lombardo Domenico, camarlingo, 170.
Lombardo Jacopo, camarlingo, 169-170.
Lombardo Menico, rettore, 170.
Lombardo Piero, rettore, 197.
Longini Andrea, rettore e camarlingo, 192, 200-201.
Longini Francesco, rettore, 202.
Longini Jacopo, camarlingo, 200.
Longini Niccolò, rettore, 202.
Lorena, loro riforme, 18.
Lorenzo di Agnolo, camarlingo, 101; rettore, 103.
Lorenzo di Andrea di Francesco, camarlingo, 126.
Lorenzo di Andrea di Simone, camarlingo, 115.
Lorenzo di Andrea, camarlingo, 129; 179.
Lorenzo di Antonio, 91; rettore, 106; 134.
Lorenzo di Banco, 121.
Lorenzo di Bartolo di Nerino, camarlingo, 190.
Lorenzo di Bartolomeo di Michele, camarlingo 84.
Lorenzo di Bartolomeo, camarlingo, 190.
Lorenzo di Bettino, camarlingo, 109.
Lorenzo di Biagio, 182.
Lorenzo di Ceffo, 123.
Lorenzo di Chimenti di Lorenzo, rettore, 185.
Lorenzo di Cristofano, 170.
Lorenzo di Damiano di Alessio, camarlingo, 194.
Lorenzo di Dino di Alessandro, camarlingo, 179.
Lorenzo di Domenico di Andrea, rettore, 180.
Lorenzo di Domenico di Marco, camarlingo, 91.
Lorenzo di Domenico, camarlingo, 179; 194.
Lorenzo di Francesco di Andrea, camarlingo, 129.
Lorenzo di Francesco di Giuliano, rettore, 176.
Lorenzo di Francesco, 123-124, 187; camarlingo, 193; rettore, 198.
Lorenzo di Giovanni da Campiglia, camarlingo, 120.
Lorenzo di Giovanni di Antonio di Nanni, camarlingo, 105.
Lorenzo di Giovanni di Antonio, camarlingo, 105.
Lorenzo di Giovanni di Domenico, camarlingo, 115
Lorenzo di Giovanni, camarlingo e rettore, 89, 103, 118; 176, 182, 187.
Lorenzo di Giuliano, rettore, 106.
Lorenzo di Iacopo, depositario, 165; rettore, 180.
Lorenzo di Jacopo di Taddeo di Bondo, rettore, 179
Lorenzo di Jacopo di Taddeo, rettore, 180.
Lorenzo di Jacopo, camarlingo, 179.
Lorenzo di Mario di Bartolomeo, camarlingo, 129.
Lorenzo di Matteo di Francesco, camarlingo, 175.
Lorenzo di Matteo di Lorenzo, rettore, 179.
Lorenzo di Matteo, rettore, 170; 175; camarlingo, 194.
Lorenzo di Michelagnolo, camarlingo, 115.
Lorenzo di Nanni, rettore, 196.
Lorenzo di Nencio, 134.
Lorenzo di Niccolò di Jacopo, rettore, 202.
Lorenzo di Niccolò di Piero di Giunta, camarlingo, 129.
Lorenzo di Niccolo di Simone, rettore, 180.
Lorenzo di Niccolò, camarlingo, 190-191; rettore, 201.
Lorenzo di Nicholo di Antonio, camarlingo, 200.
Lorenzo di Piero di Lorenzo, camarlingo, 179.
Lorenzo di Piero di Papo, camarlingo, 115.
Lorenzo di Piero di Simone, rettore e camarlingo,
180, 190-191, 193.
Lorenzo di Piero, 165, 175-176; camarlingo, 185, 191.
Lorenzo di Raffaello, camarlingo, 84.
Lorenzo di Raffo di Fadiano, camarlingo, 108.
Lorenzo di Rinaldo, camarlingo, 106; 109.
Lorenzo di Sandro, 173, 194, 201.
Lorenzo di Santi, 193.
Lorenzo di Simone di Basilio, rettore, 171, 199.
Lorenzo di Valoriano, camarlingo, 94.
Lorenzo di Vito, 115.
Lorenzo, 76, 103, 130, 134, 165, 167, 169-170, 173, 176, 179, 182, 185-187, 189-190, 194, 200-201.
Lorenzoni Alessandro, rettore, 124-125.
Luca Bigazzi, camarlingo, 97.
Luca di Albizi, 28.
Luca di Checco da Pietrapiana, 87.
Luca di Domenico di Nanni, sindaco, 87.
Luca di Francesco di Cesare, camarlingo, 89.
Luca di Giovanni di Papo, camarlingo, 205.
Luca di Giovanni, 88; camarlingo, 204.
Luca di Giuliano, rettore, 191.
Luca di Lorenzo di Giovanni, camarlingo, 182.
Luca di Lorenzo di Sandro, rettore, 201.
Luca di Lorenzo, camarlingo, 182.
Luca di Marcho di Papino, camarlingo, 204.
Luca di Maso di Pasquino, rettore, 185.
Luca di Maso, 167, 185.
Luca di Michele, rettore, 132.
Luca di Piero, 197.
Luca di Pierone da Pitiana, 204.
Luca di Taddeo, 197.
344 L'archivio preunitario del Comune di Reggello
Luca, 88, 134, 172, 190, 204.
Lucca di Meo, 97.
Lucca, luogo di edizione, 24, 80, 323-324; città, 190.
Lucha di Piero di Antonio, rettore, 204.
Luoghi di Monte de' Nostri Stati, fondazione dei fidecommessi, 32.
Luoghi di Monte, entrate e provenienti da, 244.
Lupi Alessandro, camarlingo, 134.
Lupi Francesco, camarlingo, 179, 204.
Lupi Matteo, rettore, 180, 205.
Lupi Sandro, rettore, 180.
Luti Giovanni Battista, camarlingo, 211.
Luti Niccolò, camarlingo, 211-212.
Luti Piero, camarlingo, 97.
Maccarrone A., centro studi, 323.
Maccheri Pasquino, camarlingo, 94.
Macirri Antonio, camarlingo, 181.
Maconi Zanobi, camarlingo, 126.
Maddaleno, 108.
Maddo, 105.
Maffio di Piero di Meo, camarlingo, 105.
Maffio, 126.
Magistrato Comunitativo, organo di governo, 219, 253, 257, 260, 282, sua emissione di mandati, 297. Magizzano Antonio, camarlingo, 193.
Magli Orazio o (Oratio), rettore, 191.
Magnale, località, 14, 18, 168, 196, 198.
Magnelli Matteo, camarlingo, 190.
Mandò Paolo (o Pavolo), camarlingo, 132.
Mandò Pasquino, camarlingo, 133.
Mandò Santi, rettore, 101.
Mangini Cristofano, camarlingo, 226-227, 232, 239-240, 242.
Mangini Giovanni, camarlingo, 115, 130.
Mangini Politi, rettore, 130.
Mani Giulio, rettore, 174.
Mannelli Gaetano, camarlingo, 224, 228.
Mannini Santi, rettore, 202.
Mannoni Piero, rettore, 180.
Mannozzi Lorenzo, camarlingo, 41-42, 67, 71, 78-79, 90, 93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 114, 117, 120, 122, 125, 128, 131, 133, 142-143, 163, 172, 174, 178, 181, 184, 186, 189, 192, 196, 200, 203, 206.
Mannucci Clemente, rettore, 202.
Mannucci Giovanni Battista, rettore, 206.
Mano di Meo, 197.
Mano, 29, 193-194.
Marabottino di Antonio di Rustico, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Marcaglini Chimenti, camarlingo, 101.
Marchetti Francesco, camarlingo, 194.
Marchettini Carlo, rettore, 174.
Marchi Francesco, camarlingo, 100.
Marcho di Antonio, camarlingo, 111, 194.
Marcho di Papino, 204.
Marcho, 124, 197.
Marchone, 193.
Marco da Rona, rettore, 99.
Marco di Andrea di Marco, camarlingo, 105.
Marco di Antonio di Giovanni, camarlingo, 176.
Marco di Antonio, rettore, 112; 176, 195.
Marco di Bartolo, 185.
Marco di Betto, rettore, 124.
Marco di Francesco di Marco, camarlingo, 97, 169.
Marco di Giovanni di Lippo, 105.
Marco di Giuliano di Giovanni, camarlingo, 187.
Marco di Gosto, 98.
Marco di Grazia, camarlingo, 121.
Marco di Jacopo, rettore, 191.
Marco di Michel'Agnolo di Bartolomeo, camarlingo, 89.
Marco di Michele di Marco, camarlingo, 169.
Marco di Niccolò di Francesco, camarlingo, 179.
Marco di Niccolò di Marco, camarlingo, 198.
Marco di Pagolo, 175.
Marco di Piero di Giovanni, rettore, 191.
Marco di Piero, rettore, 201.
Marco di Vieri di Giovanni, camarlingo, 187.
Marco o (Marcho) di Jacopo di Raffaello, rettore, 190-191.
Marco, 83, 91, 97, 105-106, 115, 118, 132, 134, 169-170, 185, 188, 194-195, 197-198.
Margiadi Piero, camarlingo, 111.
Mariano di Agostino di Mano, statutario, 29; camarlingo, 193-194.
Mariano di Agostino di Mariano, camarlingo, 194.
Mariano di Agostino, camarlingo, 167.
Mariano di Bastiano di Pasquino, camarlingo, 126.
Mariano di Bastiano, 105.
Mariano, 91, 108, 194.
Marinaio Jacopo, camarlingo, 185.
Marinaio Stephano, camarlingo, 185.
Marinelli Gaetano, camarlingo, 228.
Mario di Bartolomeo, 129.
Mario di Piero di Giovanni, camarlingo, 191.
Mario di Piero, camarlingo, 105.
Mario, 122-123.
Mariotti Francesco, rettore, 113.
Mariotti Taddeo, rettore, 98.
Mariotto di Giovanni di Giusto, camarlingo, 129.
Mariotto di Maso di Mariotto, camarlingo, 132.
Mariotto di Pasquino, 103.
Mariotto di Tonio, 190.
Mariotto, 91, 97, 103, 118, 123, 132, 182, 200.
Marma Michele, rettore, 201.
Marrucci Antonio, cancelliere, 135.
Marsili Maso, camarlingo, 108.
Marsili Vinceslao, cancelliere, 271, 277.
Marsilio di Giovanni di Marsilio, camarlingo, 132.
Marsilio di Meo di Marco, camarlingo, 115.
Marsilio, 130, 132, 180.
Marti, località, 97.
Martinelli Giuseppe, gonfaloniere, 255-256; camarlingo, 266-267, 270-272, 276, 280, 282; 284, 290, 292.
Martinelli Luigi, camarlingo, 264-265, 269, 274, 279, 283, 286, 289.
Martinelli Stefano, camarlingo, 226, 231, 239, 242.
Martinelli, 311.
Martini Antonio, rettore, 96.
Martini Carlo, rettore, 95.
Martini Francesco, rettore, 95, 131.
Martini Giovanni, rettore, 130.
Martini Giulio, rettore, 95.
Martini Jacopo, rettore, 95.
Martini Pasquino, camarlingo, 130-131.
Martino, 114, 193.
Mascagni Chimenti, camarlingo, 100.
Mascagni Giovanni, rettore, 101.
Mascagni Piero, camarlingo, 101.
Mascagni Santi, rettore, 102.
Masetti Michele, rettore, 205.
Masetti Piero, rettore, 170.
Masi Domenico, camarlingo, 89.
Masi Paulo, rettore, 199.
Masieri Maso, camarlingo, 205.
Masieri Pagolo, camarlingo, 193.
Masini Francesco, rettore, 218.
Maso da Prulli, 97.
Maso di Bartolomeo, 169.
Maso di Betto, 94.
Maso di Francesco di Giovanni, camarlingo, 179, 204.
Maso di Giovanni, 169-170.
Maso di Giuliano, rettore, 127.
Maso di Jacopo, 170.
Maso di Mariotto, 123, 132.
Maso di Michele di Antonio, rettore, 134.
Maso di Niccolò di Simone, camarlingo, 134.
Maso di Pagolo da Raggioli, camarlingo, 167.
Maso di Pagolo di Giovanni da Tosi, camarlingo, 166.
Maso di Pagolo di Giovanni, camarlingo, 169.
Maso di Pagolo, rettore, 197.
Maso di Paolo, 169, 204.
Maso di Pasquino, 170, 185.
Maso di Paulo, camarlingo, 169.
Maso di Taddeo, 180.
Maso, 77, 87-88, 111, 132, 134, 166-167, 173, 180, 185, 187.
Massai Baptista, rettore, 126.
Massaio Battista, camarlingo, 118.
Masseto, 217.
Massoni Francesco, camarlingo, 233, 242.
Matheo di Sandro di Marchone, camarlingo, 193.
Mati Paulo, rettore, 199.
Mato, 97.
Mattani Luigi, cancelliere, 267, 277.
Matteini Piero, rettore, 95.
Matteo del Moro, 115.
Matteo di Bartolomeo, rettore, 193.
Matteo di Berna, camarlingo, 100.
Matteo di Castelfrancho, 102.
Matteo di Domenico di Alessio, rettore, 179, 185; camarlingo, 194, 201.
Matteo di Domenico di Marco, camarlingo, 194.
Matteo di Fagginale, 123.
Matteo di Francesco, rettore, 173; 175-176.
Matteo di Giuliano da Cancelli, camarlingo, 194.
Matteo di Giuliano, rettore, 198.
Matteo di Giulio, rettore, 132.
Matteo di Goro del Moro, camarlingo, 129.
Matteo di Iacopo, 28; rettore, 177.
Matteo di Jacopo di Raffaello, camarlingo, 185.
Matteo di Jacopo, 118.
Matteo di Lando, 109.
Matteo di Lorenzo di Andrea, camarlingo, 179.
Matteo di Lorenzo di Piero, camarlingo, 175.
Matteo di Lorenzo, 179.
Matteo di Luca, camarlingo, 172.
Matteo di Marco, 106.
Matteo di Martino, camarlingo, 193.
Matteo di Niccolo di Giovanni, rettore, 198.
Matteo di Noccolò di Bondo, 103.
Matteo di Piero di Antonio, camarlingo, 105.
Matteo di Piero di Bartolo, camarlingo e rettore, 204-205.
Matteo di Piero, 194; camarlingo, 205.
Matteo di Sandro di Matteo, rettore, 193.
Matteo di Simone, 126.
Matteo Domenico di Piero, camarlingo, 89.
Matteo, camarlingo, 91; 98, 100, 109, 130, 170, 175, 179, 193-194, 204.
Mattia di Giovanni, 134.
Mattia, 172.
Mattio di Domenico di Piero, camarlingo, 89.
Mattio di Piero di Andrea, camarlingo, 169.
Mattioni Filippo, camarlingo, 265.
Mattoni Filippo, gonfaloniere, 254.
Mazuoli Betto, rettore, 197.
Mazuoli Piero, camarlingo, 197.
Mazzanti, 311.
Mazzi Giovanni, camarlingo, 194.
Mazzini Biagio, cancelliere, sue competenze, 17, 263-264, 268, 273-274, 278, 312.
Mazzoli Domenico, rettore, 174.
Mazzoli Francesco, camarlingo, 169-170, 194.
Mazzoli Giovanni, camarlingo, 194.
Mazzoli Santi, camarlingo, 194.
Mazzoni Matteo, rettore, 201.
Mazzuoli Giovanni, camarlingo, 194.
Mazzuoli Giuliano, camarlingo, 197.
Mazzuoli Matteo, camarlingo e rettore, 170, 180, 198, 201.
Mazzuoli Miniato, depositario, 165.
Mazzuoli Piero, rettore, 195.
Mecheri Santi, rettore, 195.
Medici Rodolfo, gonfaloniere, 256.
Mediterraneo, dipartimento, 245, 323.
Menicagli Bastiano, rettore, 202.
Menico di Guido, camarlingo, 197.
Menico di Michele di Pietro, camarlingo, 200.
Menico di Romolo, camarlingo, 172.
Menico, 198.
Menzano, località, 114.
Meo di Agnolo, 173.
Meo di Antonio, 97, 105.
Meo di Bardino, 109.
Meo di Biagio di Piero, camarlingo, 121.
Meo di Biagio di Pierotto, camarlingo, 132.
Meo di Carlo di Mariano, camarlingo, 91.
Meo di Carlo, camarlingo, 115.
Meo di Francesco, camarlingo, 187.
Meo di Geri di Antonio, camarlingo, 194.
Meo di Geri, camarlingo, 197.
Meo di Gieri di Antonio, camarlingo, 198.
Meo di Giovanni di Simone, camarlingo, 179.
Meo di Giovanni, 124.
Meo di Giusto di Bertino, statutario, sua redazione di uno statuto, 122.
Meo di Guido, 107.
Meo di Lazzaro, 167.
Meo di Marco, 115, rettore, 194.
Meo di Maso di Mariotto, camarlingo, 123.
Meo di Maso, rettore, 134; camarlingo, 187.
Meo di Michele di Meo, sindaco, 87.
Meo di Michele, 105, 124.
Meo di Nanni, 88, 167, 176.
Meo di Nestore, 193.
Meo di Niccolò, 123.
Meo di Papino, 197.
Meo di Pippo, 197.
Meo di Salvadore, 182.
Meo di Simone, camarlingo, 94.
Meo, 87, 94, 97, 105, 111, 118, 123-124, 167, 182, 186, 197.
Meradi Giovanbattista, rettore, 171.
Merani Giovanni, rettore, 171.
Mereggioli Oratio, rettore, 191.
Meriggioli Antonio, camarlingo, 191-192.
Meriggioli Domenico, rettore, 192.
Meriggioli Lorenzo, rettore, 191-192, 199.
Meriggiuoli Domenico, rettore, 180.
Meuzzi Lorenzo, camarlingo, 102.
Michel'Agnolo di Bartolomeo, 89.
Michelagnolo, 115.
Michele da Giubbiani, camarlingo, 176.
Michele da Marti, camarlingo, 78.
Michele di Antonio, 134; rettore, 205.
Michele di Arnetolo, 100-101.
Michele di Bartolomeo di Niccolò, rettore, 176.
Michele di Bartolomeo di Simone, rettore, 217.
Michele di Bastiano di Niccolò, rettore, 201.
Michele di Bastiano di Simone, rettore, 217.
Michele di Bastiano, rettore, 217.
Michele di Benedetto, camarlingo, 130.
Michele di Carlo di Michele, camarlingo, 89.
Michele di Chimenti, camarlingo, 129.
Michele di Domenico di Arnetolo camarlingo, 100.
Michele di Domenico, rettore, 124, 195.
Michele di Francesco di Giovanni, camarlingo, 121.
Michele di Francesco di Lionardo, camarlingo, 182.
Michele di Francesco, camarlingo, 170; rettore, 172;
176, 179, 185.
Michele di Giovanni di Michele, rettore, 182.
Michele di Giovanni di Papino, camarlingo, 88.
Michele di Guasparri di Stephano, sindaco, 87.
Michele di Lazzaro di Piero, rettore, 132.
Michele di Lorenzo di Sandro, rettore, 173.
Michele di Lorenzo, rettore, 173.
Michele di Marco, 169.
Michele di Mattia, camarlingo, 172.
Michele di Meo, 87; camarlingo, 123.
Michele di Michele di Arnetolo, rettore, 101.
Michele di Niccolo, 197.
Michele di Nicolao di Marco, camarlingo, 197.
Michele di Piero di Giovanni, camarlingo, 200.
Michele di Piero, 88, 182, 189;
Michele di Pietro, camarlingo, 167, 189; 176, 182, 200.
Michele di Rumolo di Simone, 114.
Michele di Salvestro, 94.
Michele di Salvo, 123.
Michele di Sancti (o Santi), 99, 111.
Michele di Santi di Paolo, rettore, 95.
Michele, 84, 89, 94, 105-106, 108, 112, 122-124, 129, 132, 167, 169-170, 179, 182, 193, 195, 200.
Michelini Niccolo (o Nicolo), rettore, 195, 202.
Micucci Alessandro, camarlingo, 318.
Migliore di Antonio di Guidotto, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Migliorino, 201.
Milano, luogo di edizione, 14, 18, 32, 323-324.
Miliani Bartolomeo, notaio e cittadino fiorentino, 87.
Miniati Francesco, rettore, 113.
Miniati Giuseppe, rettore, 121-122.
Miniati Niccolò, rettore, 100.
Miniati Nicodemo, camarlingo, 121.
Miniati Pasquino, camarlingo, 121.
Miniati Piero, rettore, 112.
Miniati Vincenzo, camarlingo, 92-93; rettore, 113.
Ministero dell'Interno, sue dipendenze e proposte di nomina, 308.
Mino di Guasparri, depositario, 76.
Misuri Bartolomeo, rettore, 195.
Misuri Bastiano, rettore, 196.
Misuri Francesco, rettore, 196.
Misuri Lorenzo, rettore, 195.
Mochi Domenico, rettore, 179.
Monciatti Matteo, rettore, 202.
Monechi Domenico, depositario, 76.
Monigiani Nicolo, rettore, 217.
Montanino, sezione, 260.
Montauto, località, 14, 18, 168, 172-173, 175.
Montevarchi, località, 13.
Monti Pier Maria, camarlingo, 168.
Montigiani Batista, camarlingo, 90.
Montigiani Battista, rettore, 218.
Montigiani Francesco, camarlingo, 90.
Montigiani Gaetano, camarlingo, 228, 233, 240-242.
Montigiani Giovanni Battista (o Giovanbattista), camarlingo, 90, 109.
Montigiani Giovanni, rettore, 218.
Montigiani Vito, rettore, 217.
Morandi Giovanni, camarlingo, 167.
Morandi Nanni, camarlingo, 167.
Morandi Sandro, rettore, 198.
Morandi Santi, rettore, 174, 180, 186.
Morandini Bartolomeo, rettore, 106.
Morandini Lorenzo, rettore, 127; camarlingo, 131. Morandini Luca, camarlingo, 115-116.
Morandini Marco, camarlingo, 107.
Morelli Luca, rettore, 177.
Morelli Michele, camarlingo, 111.
Morelli Orlando, rettore, 95.
Morelli Simone, camarlingo, 85.
Mori Antonio, camarlingo, 107.
Mori Camillo, camarlingo, 116.
Mori Carlo, camarlingo, 119, 130.
Mori Francesco, camarlingo, 104, 119, 130.
Mori Jacopo, camarlingo, 129.
Mori Lorenzo, camarlingo e rettore, 107, 110, 116. Mori Michelagnolo, camarlingo, 129.
Mori Michelangelo, camarlingo, 91.
Mori Polito, camarlingo, 104.
Moriano, località, 18, 207, 216.
Morisciano, sua vendita di un pezzo di terra, 86.
Moro, 115, 129.
Morrocchi Giovanni Battista, gonfaloniere, 254.
Morucci Andrea, camarlingo, 169.
Morucci Giovanni, rettore, 171.
Mosconi Giuliano, rettore, 169.
Mug...i Francesco, rettore, 103.
Mugnai Antonio, camarlingo, 97.
Mugnai Carlo, rettore, 99; camarlingo, 104.
Mugnai Cosimo, rettore, 178.
Mugnai Domenico, rettore, 177-178.
Mugnai Francesco, camarlingo e rettore, 172, 177-178, 184, 187.
Mugnai Giovanni, rettore, 181, 205.
Mugnai Giuliano, depositario, 165.
Mugnai Vestro, camarlingo, 185.
Mugnai Vincenzo, camarlingo, 109.
Mugnaini Giovanni, camarlingo, 132.
Mugnaini Michele, camarlingo, 130.
Mugnaio Piero, camarlingo, 126.
Mugnaioni Giovanni, camarlingo, 202.
Mugniai Giovanni, camarlingo, 201.
Mugniai Jacopo, rettore, 170.
Mugniai Michele, camarlingo, 185.
Mugniai Nanni, camarlingo, 179.
Mugniai Vincentio, rettore, 202.
Municoro, località, 120.
Mutini Pasquino, rettore, 131.
Nando di Bastiano di Virgilio, camarlingo, 193.
Nanni di Andrea di Tonio, camarlingo, 105.
Nanni di Baccio, camarlingo, 179.
Nanni di Bartolomeo, rettore, 193.
Nanni di Berna di Bondo, camarlingo, 201.
Nanni di Carlo, camarlingo, 105, 108.
Nanni di Domenico da Menzano, sindaco, sua stesura degli statuti,114.
Nanni di Francesco di Niccolò, camarlingo, 194.
Nanni di Francesco, camarlingo, 186.
Nanni di Giovanni di Antonio, camarlingo, 88.
Nanni di Giuliano, 205.
Nanni di Lorenzo, 176.
Nanni di Mariano di Bastiano, rettore, 105.
Nanni di Meo di Stefano, camarlingo, 94.
Nanni di Michele, statutario, sua redazione di uno statuto, 122.
Nanni di Sandro di Zanobi, rettore, 204.
Nanni, 87-88, 105, 108, 165, 167, 176, 194, 196-198, 200.
Nannini Santi, rettore, 191.
Nannoni Bastiano, camarlingo, 181.
Nannoni Piero, rettore, 174.
Nannoni Pietro, camarlingo, 167.
Napi Matteo, rettore, 217.
Napoleone, imperatore di Francia, sua annessione della Toscana, 19, 245.
Napoli, luogo di edizione, 19, 324.
Nardo di Andrea, 183.
Nardo di Bastiano, camarlingo, 194.
Nardo di Lorenzo di Domenico, rettore, 194.
Nardo di Lorenzo di Vito, camarlingo, 115.
Nardo di Zanobi, rettore, 124.
Nebbiai Antonio Francesco, camarlingo, 227, 232, 234, 239-240, 242, 244.
Nencio, 134.
Nenciolini Cesare, rettore, 170-171.
Nepi Giovanni, camarlingo, 90.
Nepi Lorenzo, camarlingo, 89.
Nepi Oratio, rettore, 183.
Neri di Vittorio, 123.
Neri Pompeo, auditore, sua riorganizzazione dei vicariati, 18, 21-22.
Nerino, 190.
Nesi Filippo, camarlingo, 321.
Nestore, 193.
Niccio di Baldo, 115.
Niccolò di Andrea di Romolo, rettore, 95.
Niccolò di Antonello del Tontola, camarlingo, 121.
Niccolò di Antonio di Antonio, camarlingo, 193.
Niccolò di Antonio, camarlingo, 134; rettore, 202.
Niccolò di Bartolomeo di Deo, camarlingo, 92.
Niccolò di Batholino, camarlingo, 194.
Niccolò di Battista, 129.
Niccolò di Bondo, 103.
Niccolò di Carlo, camarlingo, 115.
Niccolò di Domenico di Pavolo, camarlingo, 91.
Niccolò di Francesco, 179.
Niccolò di Giovanni di Pippo, rettore, 198.
Niccolò di Giovanni, 167, 198; rettore, 191.
Niccolò di Girolamo, 169.
Niccolò di Jacopo, rettore, 95; 202.
Niccolò di Lorenzo di Giovanni, camarlingo, 176.
Niccolò di Marco o (Marcho), 118, 197-198.
Niccolò di Maso di Bartolomeo, camarlingo, 169.
Niccolò di Maso di Giovanni, camarlingo, 169.
Niccolò di Maso, 111.
Niccolò di Meo di Giovanni, rettore, 124.
Niccolò di Meo di Salvadore, camarlingo, 182.
Niccolò di Meo, 134; camarlingo, 182.
Niccolò di Michele di Niccolò, camarlingo, 197.
Niccolò di Nanni di Giuliano, camarlingo, 205.
Niccolò di Paolo di Michele da Gharniella, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Niccolò di Piero di Giunta, 129.
Niccolò di Salvegno, camarlingo, 121.
Niccolo di Salvestro di Francesco, camarlingo, 94.
Niccolò di Sandro di Andrea, camarlingo, 97.
Niccolò di Santi di Domenico, rettore, 112.
Niccolo di Simone, 180.
Niccolò di Simone, 134.
Niccolò di Stefano, camarlingo, 176.
Niccolò Nencino di Beco di Nuto, 114.
Niccolo, 197.
Niccolò, 29, 84, 123, 132, 134, 166, 173, 176, 179, 182, 187-188, 190-191, 194, 197, 201.
Nicholo di Antonio, 200.
Nicolao di Marco, rettore, 197.
Nicolo del Surchio, camarlingo, 121.
Nicolo di Antonio, camarlingo, 100.
Nicolo di Francesco di Romulo, rettore, 182.
Nicolo di Marco di Pagolo, camarlingo, 175.
Nicolo, 175.
Nocentini Domenico, rettore, 177, 183-184.
Nochi Francesco, camarlingo, 100.
Nochi Nanni, camarlingo, 100.
Notini Donato, rettore, 132.
Nove conservatori del dominio e della giurisdizione, magistratura fiorentina, sua istituzione, suoi compiti e disposizioni, 16-17, 29, 35-36, 72, 162, 219.
Nuto, 114.
Olivieri, vd. Ulivieri.
Olschki L. S., editore, 323-324.
Ombrone, dipartimento, 245, 323.
Onofri di Acciaroli, 28.
Orlandi Leonardo, notaio, 87.
Orlando, 103.
Ospedali dei gittatelli, loro indicazioni per compilazione nota degli arruolabili, 301.
Osticini Pagolo, camarlingo, 91.
Ostina, località, 13-14, 131-133, 248; sezione, 260.
Ostini Paolo, camarlingo, 92.
Pacciani Goro, rettore, 95, 202.
Pacenti Bastiano, rettore, 191.
Pacenti Domenico, rettore, 202.
Pacini Fazzi M., editore, 324.
Pacini Francesco, depositario, 76-77.
Pacini Ulivieri, camarlingo, 85.
Pacino di Ulivieri (o Olivieri), 76, 84, 108.
Pacino, 76, 109.
Pagiano, località, 14, 18, 168.
Pagliani Antonio, rettore, 95.
Pagliantini Giuliano, camarlingo, 315.
Pagliazzi Bartolomeo, camarlingo, 124.
Pagnini del Ventura Giovanni Francesco, sua pubblicazione, 80, 323.
Pagoli Antonio, 29.
Pagoli Bartolomeo, camarlingo, 167; rettore, 175.
Pagoli Bernardo di Antonio, statutario, 29.
Pagoli Francesco, camarlingo, 167.
Pagolo di Andrea, 111.
Pagolo di Giovanni, camarlingo, 89; 166, 169.
Pagolo di Giuliano, camarlingo, 132.
Pagolo di Maso di Giovanni, rettore, 170.
Pagolo, 115, 167, 169, 175.
Palatinato, guerra del, 61.
Palmieri Antono Domenico, camarlingo, 316; depositario, 319.
Pampaloni Francesco, camarlingo, 89.
Pampaloni Orazio, rettore, 188.
Panci Stefano, camarlingo, 102.
Panella Antonio, sua pubblicazione, 323.
Panichi Santi, rettore, 104, 178.
Pansini Giuseppe, sua pubblicazione, 19-20, 61-62, 68-69, 245, 247, 323-324.
Paolo di Goro, 98.
Paolo di Michele, 123.
Paolo, 28, 95, 169, 179, 182, 204.
Papi Andrea, rettore, 203.
Papi Antonio, camarlingo, 172.
Papi Bartolomeo di Michele, 129.
Papi Giovanni di Bartolomeo di Michele, camarlingo, 129.
Papi Jacopo, rettore, 192.
Papi Michele, 129.
Papini Antonio, sindaco, 87.
Papini Jacopo, camarlingo, 194.
Papini Niccolò, rettore, 191.
Papino, 88, 175, 197, 204.
Papo di Benedetto, 175.
Papo di Luca, rettore, 204.
Papo, 115, 167, 176, 205.
Papucci Giovanni Battista, rettore, 203.
Papucci Lorenzo, rettore, 202, 205.
Parenti, 311.
Parigi Mariotto, rettore, 188.
Parigi, città, 19.
Parma, convenzione di, 19.
Parochi Lesandro, camarlingo, 103.
Pasquali Gabriella, dell'Ufficio Scuola e Cultura di Reggello, sua pubblicazione, 13, 323-324; ringraziamenti, 25.
Pasquini Antonio, camarlingo, 132.
Pasquini Cristofano, camarlingo 69.
Pasquini Francesco di Leandro, camarlingo, 318.
Pasquini Giovanni Francesco, camarlingo, 40-41, 67, 69-70, 76, 78-79, 90, 93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 114, 117, 120, 122, 125, 128, 131, 133, 141-142, 172, 174, 178, 181, 184, 186, 189, 192, 196, 200, 203, 206.
Pasquini Leandro, 318.
Pasquini Pasquino, camarlingo, 132.
Pasquini Raffaello, camarlingo, 118.
Pasquino da Giubbiani, camarlingo, 129.
Pasquino da Prulli, rettore, 111.
Pasquino di Andrea, camarlingo, 185.
Pasquino di Antonio di Giunta, rettore, 109.
Pasquino di Antonio, rettore, 109, 183.
Pasquino di Bartolino, 130.
Pasquino di Bartolomeo di Bernardo, camarlingo, 85
Pasquino di Bastiano, camarlingo, 124.
Pasquino di Battista, 130.
Pasquino di Beco di Maso, camarlingo, 88.
Pasquino di Buria, 124.
Pasquino di Damiano di Arnetolo, camarlingo, 100 Pasquino di Francesco, camarlingo, 92; 94.
Pasquino di Giovanni di Andrea, camarlingo, 187.
Pasquino di Giovanni di Pasquino, camarlingo, 100.
Pasquino di Giovanni, camarlingo, 112, 134; 197.
Pasquino di Giuliano, rettore, 176; camarlingo, 201.
Pasquino di Luca di Checco da Pietrapiana, sindaco, 87.
Pasquino di Marco di Betto, rettore, 124.
Pasquino di Maso, 132.
Pasquino di Nanni, 197-198.
Pasquino di Niccolò, camarlingo, 182.
Pasquino di Piero, rettore, 95.
Pasquino di Simone di Giovanni, camarlingo, 115.
Pasquino di Simone, rettore, 182-183.
Pasquino, 100, 103, 105, 121, 126, 130, 132-133, 167, 170, 185, 187.
Passeri Domenico, rettore, 198.
Passerini Domenico, rettore, 125.
Passerini Francesco, rettore, 131.
Passerini Mattio, depositario, 77.
Passerini Sandro (o Lesandro), camarlingo, 128.
Paterno Romolo, camarlingo, 120.
Pauli Baccio, camarlingo, 175.
Paulo (o Pavolo), 217.
Paulo di Andrea, 118.
Paulo di Arnetolo, 97.
Paulo di Giovanni Lorenzo, rettore, 132.
Paulo di Santi di Arnetolo rettore, 98.
Paulo, 169.
Pauolo di Mariotto di Tonio, camarlingo, 190.
Pavelli, località, 315.
Pavolo di Arnetolo, 98.
Pavolo di Giovanni, camarlingo, 89.
Pavolo di Jacopo, rettore, 170.
Pavolo di Mariotto, rettore, 182.
Pavolo di Piero di Agnolo, 97.
Pavolo di Sandro, 179.
Pavolo, 91.
Pavoni Francesco, rettore, 183.
Pazzi, famiglia, 81.
Peccioli Luca, rettore, 196.
Pellegrini Francesco, camarlingo, 88.
Penni Tommaso, rettore, 131.
Pentolaio Michelangelo, rettore, 173.
Pentolaio Michele, rettore, 173.
Peretoli Antonio, camarlingo, 113.
Peretoli Iacopo, camarlingo, 92.
Peri Francesco, camarlingo, 197.
Perini, 311.
Pesci Francesco, rettore, 98.
Pesci Piero, rettore, 195.
Pescia, città, 123.
Pescino Jacopo, rettore, 179.
Pescioli Bartolo, camarlingo, 204.
Pescioli Bartolomeo, rettore, 173.
Pescioli Domenico, camarlingo, 201.
Pescioli Francesco, camarlingo, 204.
Pescioli Giovanni, rettore, 173-174.
Pescioli Lorenzo di Bartolomeo, rettore, 173.
Pescioli Michele, camarlingo, 185.
Pescioli Niccolò, rettore, 173.
Pescioli Pasquino, camarlingo, 172.
Pescioli Tonino, camarlingo, 185.
Pesciuoli Domenico, camarlingo, 185.
Pesciuoli Michele, camarlingo, 172.
Pestagli Francesco, rettore, 115.
Pestelli Giovanni, camarlingo, 106.
Petri Michele, rettore, 184.
Pian di Ripoli, località, 77.
Piatti, stampatore, 323.
Piazzai Piero, rettore, 174, 185.
Piazzesi Antonio, rettore, 192.
Piccardi Romolo, camarlingo, 271, 276-277, 281, 290-291.
Piccardo di Matteo di Simone, camarlingo, 126.
Picchioni Bastiano, rettore, 96, 125.
Piccini Lorenzo, rettore, 124.
Piccini Romolo, camarlingo, 92.
Piccinoli Domenico, rettore, 195.
Piccioli Bastiano, rettore, 127.
Piccioli Battista, camarlingo, 133.
Piccioli Domenico, rettore, 180, 205-206.
Piccioli Donato, rettore, 98.
Piccioli Giovanni Battista, rettore, 119.
Piccioli Giovanni, rettore, 191, 202.
Piccioli Lorenzo, rettore, 174 Piccioli Luca, rettore, 121.
Piccioli Michele, camarlingo e rettore, 174, 178, 201.
Piccioli Niccolo, rettore, 206.
Piccioli Niccolò, rettore, 201.
Piccioli Piero, camarlingo, 94-95.
Piccioli Sandro, rettore, 98.
Piccioli Santi, rettore, 119.
Picciuoli Bastiano, camarlingo, 129.
Picciuoli Domenico, rettore, 183, 198.
Picciuoli Francesco, camarlingo, 88, 103.
Picciuoli Giovanni, camarlingo, 89, 91.
Picciuoli Michele, rettore, 198.
Picciuoli Vincenzo (o Vincentio), rettore, 183.
Pieralli Piero, rettore, 202.
350 L'archivio preunitario del Comune di Reggello
Pierangelo di Matteo, rettore, 98.
Pieri Sandra, funzionario della Soprintendenza Archivistica per la Toscana sua pubblicazione, 16, 323; ringraziamenti, 25.
Pierini, suo livello, 311.
Piero Antonio di Carlo, 84.
Piero Bernardo di Santi, camarlingo, 91.
Piero di Adamo, rettore, 116.
Piero di Agnolo, 97, 197.
Piero di Andrea, 169.
Piero di Antonio di Piero, rettore, 185, 201-202.
Piero di Antonio di Romolo, camarlingo, 173.
Piero di Antonio, 105, 172, 204.
Piero di Arnetolo, 100.
Piero di Bardino, 85.
Piero di Bartolo di Giuliano, camarlingo, 204-205.
Piero di Bartolo, camarlingo, 126; 204-205.
Piero di Bartolomeo, camarlingo, 205.
Piero di Bastiano di Piero, camarlingo, 194.
Piero di Bastiano di Pierone, camarlingo, 187.
Piero di Berna, camarlingo, 187.
Piero di Bernardo di Giovanni, camarlingo, 108.
Piero di Bernardo, camarlingo, 91.
Piero di Biagio di Andrea, rettore, 180.
Piero di Biagio, rettore, 205.
Piero di Branio, 126.
Piero di Domenico di Antonio, camarlingo, 185.
Piero di Domenico, rettore, 109.
Piero di Federigo, 190.
Piero di Francesco di Niccolò Nencino di Beco di Nuto, 114.
Piero di Francesco, 112; rettore, 198.
Piero di Gianmarco, rettore, 98.
Piero di Giovanni di Luca, camarlingo, 88.
Piero di Giovanni di Lucca di Meo, camarlingo, 97.
Piero di Giovanni di Maddaleno, camarlingo, 108.
Piero di Giovanni di Maddo, rettore, 105.
Piero di Giovanni di Meo, camarlingo, 97.
Piero di Giovanni di Piero, camarlingo, 97.
Piero di Giovanni, camarlingo, 97; 185, 191, 194; rettore, 198; 200.
Piero di Giuliano di Piero, rettore, 194.
Piero di Giunta, 129.
Piero di Goro di Meo, camarlingo, 94.
Piero di Goro, 94.
Piero di Lando, 108.
Piero di Lazzaro, 129.
Piero di Lorenzo di Banco, camarlingo, 121.
Piero di Lorenzo di Pietro, camarlingo, 176.
Piero di Lorenzo, 165; camarlingo, 176; 179.
Piero di Luca di Giovanni, camarlingo, 88.
Piero di Matteo, camarlingo, 179.
Piero di Meo di Antonio, camarlingo, 105.
Piero di Meo, 105.
Piero di Michele di Piero, camarlingo, 182, 189.
Piero di Michele di Salvo, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Piero di Michele, 105; camarlingo, 182.
Piero di Niccolò, 187-188.
Piero di Paolo di Goro, rettore, 98.
Piero di Papo, 115.
Piero di Pasquino di Bartolino, rettore, 130.
Piero di Pasquino di Giovanni, rettore, 197.
Piero di Pasquino di Nanni, rettore, 197; camarlingo, 198.
Piero di Pasquino, camarlingo, 121, 126.
Piero di Raffaello, camarlingo, 94.
Piero di Romulo di Pippo, camarlingo, 198.
Piero di Sandro, rettore, 112.
Piero di Santi, rettore, 132; camarlingo, 169; 170, 198.
Piero di Simone, 180, 190.
Piero di Stefano di Piero, camarlingo, 172.
Piero, 87-89, 91-92, 95, 97, 105, 109, 115-116, 120-121, 129, 132, 165, 170, 172-173, 175, 182, 185, 189, 191, 193-194, 197-198, 201-202; camarlingo, 205.
Pierone da Pitiana, 204.
Pierone, 187, 204.
Pieroni Betto di Lorenzo, camarlingo, 194.
Pieroni Lorenzo, rettore, 193; 194.
Pieroni Silvestro, camarlingo, 204.
Pierotto, 132.
Pierozzo, 121.
Pieruzzi Niccolo, camarlingo, 104.
Pietrapiana, località, 25, 87-88.
Pietri Michele, depositario, 166; camarlingo, 167.
Pietro di Berno di Meo, camarlingo, 186.
Pietro di Domenico, 123.
Pietro di Lorenzo, rettore, 182.
Pietro di Marco, 82
Pietro di Michele di Pietro, camarlingo, 182.
Pietro di Simone di Agnolo, camarlingo, 186.
Pietro Leopoldo, granduca, sua proibizione di nuovi fidecommessi, 32; suoi ordinamenti, 245; 248.
Pietro, 167, 176, 182, 189, 200.
Pilli Pippo, camarlingo, 105.
Pini Frosino, rettore, 199.
Pini Matteo, camarlingo, 109.
Pino, 112.
Pippo di Agnolo, 175.
Pippo di Antonio, 167, 179, 198, 204.
Pippo, 105, 197-198.
Pirillo Paolo, sua pubblicazione, 324.
Pisa, luogo di edizione, 15, 323-324; città, 46.
Pistoia, luogo di edizione, 323.
Pitiana, località e piviere, 14-15, 18, 21-22, 24-25, 27, 29-32, 35, 47, 61-62, 67, 72, 76-77, 80, 135, 146-147, 156, 161-162, 165-168, 175, 181, 200, 203-204, 222; dipartimento, 233-235; 249, 251.
Poggesi Andrea, camarlingo, 126.
Poggesi Baptista di Andrea, camarlingo, 126.
Poggesi Biagio, camarlingo, 132.
Poggesi Domenico, camarlingo, 132.
Poggesi Francesco Maria, camarlingo, 36, 79, 86, 93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 113, 117, 120, 122, 125, 128, 131, 133.
Poggesi Francesco, 167.
Poggesi Giovanni di Francesco, camarlingo, 167. Poggesi Giovanni Francesco, camarlingo, 77.
Poggesi Orlando di Rinaldo, statutario, 29.
Poggesi Pier Antonio, camarlingo, 133.
Poggesi Piero, camarlingo, 132.
Poggesi Poggese, camarlingo, 132.
Poggesi Salvi, camarlingo, 121.
Poggessi Rinaldo, 29.
Poggi Girolamo, rettore, 202.
Poggi Raffaello, camarlingo, 202.
Poggibonsi, luogo di edizione, 13, 323-324.
Poggiesi Lorenzo, rettore, 133.
Poggio, località, 13, 168.
Politi Francesco, rettore, 171.
Politi Lorenzo, rettore, 183-184.
Politi Mattia, camarlingo, 185.
Polito di Antonio, rettore, 177.
Pontassieve, distretto, 260.
Ponte a Rignano, località, 96, 122.
Pontifogno, località, 14, 18, 33, 81, 105, 107, 247.
Porri Francesco, camarlingo, 124.
Povini Francesco, camarlingo, 77.
Povini Goro, camarlingo, 77.
Povini Niccolò, camarlingo, 131.
Pratellesi Antonio, rettore, 217.
Pratellesi Bartolomeo, rettore, 121.
Pratellesi Benedetto, camarlingo, 92.
Pratellesi Francesco, camarlingo, 122; rettore, 217.
Pratellesi Giovanni, rettore, 217.
Pratesi Lorenzo, rettore, 195.
Pratesi Romolo, rettore, 134.
Prato, località, 130.
Pratomagno, località, 14, 80.
Pratovecchio, località, 87.
Predellini Andrea, rettore, 183.
Predellini Francesco, camarlingo, 90.
Prederini Domenico, camarlingo, 90.
prefettura, sue missive al gonfaloniere, 261.
Primo di Romolo, camarlingo, 189.
Prosperi Bastiano, rettore, 110.
Prosperi batista, camarlingo, 107.
Prosperi jacopo, rettore, 101.
Prospero, 95.
Provveditore di soprintendenza comunitativa, sua approvazione, 303.
Prulli, località, 97, 111.
Prunai giulio, sua pubblicazione, 17, 323.
Puccioni luca, camarlingo, 200.
Pugliazzi giovan maria, rettore, 124.
Puini francesco, camarlingo, 77.
Pulini andrea, rettore, 173, 180.
Puliti bastiano, rettore, 205.
Puliti francesco, rettore, 195.
Puliti iacopo, rettore, 177.
Puliti jacopo, rettore, 181.
Puliti mattia, rettore, 205.
Puliti menico (o menicho), camarlingo, 172.
Puliti michele, rettore, 195; camarlingo, 202.
Puliti piero di francesco, rettore, 199.
Puliti piero, rettore, 199.
Quadri bartolomeo, rettore, 174, 195.
Quadri giovanni, rettore, 199.
Quadri michele, rettore, 199.
Quattro popoli, comunità, 18, 21-22, 80-83, 324.
Quintani bernardo, camarlingo, 106.
Rabatti agnolo, rettore, 107, 117.
Rabatti carlo, rettore, 98.
Rabatti francesco, camarlingo e rettore, 90, 98; 106, 117, 130-131.
Rabatti franco, rettore, 98.
Rabatti giovanni, rettore, 98.
Rabatti lione, rettore, 106.
Rabatti, rettore, 109.
Raffaele di agnolo, 119.
Raffaelli bartolo, rettore, 95.
Raffaelli bastiano, rettore, 95.
Raffaello di chimenti, rettore, 124.
Raffaello di francesco, 176.
Raffaello di giovanni, 185.
Raffaello di matteo di castelfrancho, camarlingo, 102.
Raffaello di michele di sancti (o santi) rettore, 99; camarlingo, 111.
Raffaello di michele, 94.
Raffaello di pasquino, camarlingo, 133.
Raffaello di stefano, 185.
Raffaello, 94, 130, 185, 190-191, 201.
Raffello 84.
Raffo di fadiano, 108.
Raggioli, località, 167, 170.
Ranieri, 28.
Raphaello di zanobi, camarlingo, 194.
Raphaello, 182.
Reale segreteria di finanze, suoi porovvedimenti, 241.
Reale segreteria di stato, magistratura fiorentina, 305, sua disposizione di censimenti, 306, sua nomina di una deputazione, 307.
Reale Zecca, consegna a titolo imprestito fruttifero, 240.
Recchi Giovanni, camarlingo, 102.
Redditi Santi, camarlingo, 92-93.
Regia Depositeria di Firenze, ufficio del Granducato, 261, sua riscossione della tassa prediale, 268.
Regio spedale degli Innocenti, sue missive al gonfaloniere, 261.
Regio Spedale di S. Maria Nuova, sue missive al gonfaloniere, 261.
Regione Lombardia, fornitrice del programma Sesamo, 24.
Regoli Ivo, sua pubblicazione, 17, 323.
Reno, confederazione del, 254.
Renzi Antonio, camarlingo, 265-266, 269-270, 275, 280, 283-284, 289.
Renzi Domenico, camarlingo, 111.
Renzi Giovanni Maria, camarlingo, 133.
Renzi Marco, camarlingo, 124.
Renzi Michele, camarlingo, 111, 132.
Renzi Niccolo, camarlingo, 94.
Renzoni Francesco, rettore, 96.
Repetti Emanuele, sua pubblicazione, 13, 17, 168, 324.
Resco, torrente, 27, 81.
Ricci Cristofano, camarlingo, 134.
Ricci Domenico, rettore, 203.
Ricci Francesco, rettore, 177, 188.
Ricci Lorenzo, rettore, 134, 181.
Ricci Marco, camarlingo, 99.
Ricci Michele, rettore, 171, 196.
Rignano, località, lega e comunità, 13, 19-20, 303.
Rinaldi Domenico, camarlingo, 109.
Rinaldo di Lorenzo, 167, 200.
Rinaldo, 85, 106, 108; camarlingo, 109.
Ripalta, località, 315.
Ristoro, 88.
Rocchi Bartolomeo, camarlingo, 103.
Rocchi Jacopo, camarlingo, 92, 104.
Rocchi Lodovico, camarlingo, 103.
Roma, luogo di edizione, 17, 323.
Romagniuolo Agnolo, camarlingo, 190.
Romagniuolo Paulo, camarlingo, 190.
Romagnoli Fabiano, rettore, 124.
Romagnolo Antonio, camarlingo, 91.
Romiti Antonio, sua pubblicazione, 24, 324; ringraziamenti, 25.
Romiti Beatrice, archivista, ringraziamenti, 25.
Romoli Chimenti, camarlingo, 121.
Romoli Domenico, camarlingo, 85.
Romoli Meo, camarlingo, 132.
Romolino, 132.
Romolo di Filippo, camarlingo, 204-205.
Romolo di Francesco di Lorenzo, rettore, 176.
Romolo di Giuliano, camarlingo, 175.
Romolo di Luca di Taddeo, rettore, 197.
Romolo di Piero, 173.
Romolo di Romolo, 185.
Romolo, 95; depositario, 165; 172-173, 185, 189-190.
Romuli Domenico, camarlingo, 106.
Romulo di Francesco di Lorenzo, depositario, 165.
Romulo di Giuliano di Michele, camarlingo, 167.
Romulo di Luca di Taddeo, camarlingo, 197.
Romulo di Piero, 172.
Romulo di Pippo, 198.
Romulo, 182.
Rona, località, 14, 18, 99, 102.
Rosi Bartolomeo, camarlingo, 106-107.
Rosi Carlo, rettore, 107.
Rosi Francesco, camarlingo, 106.
Rosi Giovanni, camarlingo, 106.
Rosi Pasquino, rettore, 106.
Rosini Bartolomeo, camarlingo, 106.
Rosini Francesco di Pasquino, camarlingo, 105.
Rosini Pasquino, 105.
Rossi Antonio, rettore, 113.
Rossi Francesco, rettore, 125.
Rossi Giovanni, camarlingo, 106.
Rossi Lorenzo, rettore, 96.
Rossini Giovanni, camarlingo, 108.
Rovai Bartolo, camarlingo, 118.
Rovai Batista, rettore, 128.
Rovai Berto, camarlingo, 88.
Rovai Domenico, camarlingo, 133.
Rovai Francesco, camarlingo, 89-90, 132.
Rovai Giovanni Battista, rettore, 184.
Rovai Lorenzo, rettore, 127; camarlingo, 132.
Rovai Marco, camarlingo, 89.
Rovai Mario, camarlingo, 89.
Rovai Michelangelo, camarlingo, 88.
Rovai Pasquino, camarlingo, 129.
Rovai Piero, camarlingo, 104.
Rovai Zanobi, camarlingo, 133.
Rugadini Pasquino, camarlingo, 169.
Ruggero, 108.
Ruggieri Guglielmo, camarlingo, 108.
Rugiadini Antonio, camarlingo, 198.
Rugiadini Francesco, rettore, 197.
Rugiadini Stefano, camarlingo, 204.
Rugini Tonio, rettore, 204.
Rumolo di Simone, 114.
Ruota, località, 14, 18, 93, 94, 248; sezione, 260.
Rustico, 123.
S. Agata in Arfoli, popolo, 14, 18, 22, 27, 80, 86-88, 90, 247.
S. Andrea a Campiglia, popolo, 315.
S. Andrea a Cascia, castello, 13, popolo, 14, 18, 90-91, 248.
S. Andrea a Ripalta, popolo, 315.
S. Andrea a Tosi, popolo, 14, 18, 168-169, 247.
S. Bartolomeo a Montauto, popolo, 14, 18, 168, 172-173, 175.
S. Bartolomeo a Sant'Ellero, popolo, 168.
S. Bartolomeo a Scampata, popolo, 315.
S. Biagio all'Incisa, popolo, 18, 207.
S. Cerbone a Castagneto, popolo, 18, 207.
S. Clemente a Gaville, popolo, 315.
S. Croce di Figline, compagnia, suo archivio, 24, 321.
S. Domenico di Fiesole, località, 26, 323-324.
S. Donato a Spicciano, popolo, 315.
S. Donato in Avane o Lamole, popolo, 315.
S. Donato in Fronzano, popolo, 14, 18, 123, 168, 175, 177, 248.
S. Donato in Menzano, popolo, 114.
S. Ellero, località, 14, 18, 168, 184-186; monastero, 320.
S. Gervasio, lega di, 13.
S. Giovanni a Montevarchi, lega di, 13.
S. Giovanni Valdarno, località, 13, 219,313; vicariato, 18, 36, 219, 315; luogo di edizione, 323.
S. Giovanni, quartiere di Firenze, 88, 90, 93, 96, 102, 111, 114, 118, 120, 123, 125, 128, 132, 134, 169, 172, 175, 178, 182, 184, 186, 189, 193, 196, 200, 203.
S. Giuto a Ruota, popolo, 14, 18, 93-94, 248.
S. Godenzo, località, 190.
S. Jacopo a Reggello, popolo, 248.
S. Lorenzo a Cappiano, popolo, 18, 207.
S. Lorenzo a Cascia, popolo, 14, 18, 96-99.
S. Lorenzo a Fontisterni, popolo, 14, 168, 178-181.
S. Lorenzo a Rona, popolo, 14, 18, 99, 102.
S. Lorenzo di Figline, compagnia, suo archivio, 24.
S. Lorenzo, spedale, 27.
S. M. Cattolica, alloggiamento delle truppe dell'esercito, 162.
S. Margherita a Cancelli, popolo, 14, 18, 102, 104-105.
S. Maria a Figline, popolo, 315.
S. Maria a Garniella, popolo, 14, 18, 122, 168, 181.
S. Maria a Moriano, popolo, 18, 207, 216.
S. Maria a S. Ellero, popolo, 14, 18, 168, 184-186.
S. Maria a Soriana, popolo, 14, 18, 186-187.
S. Maria a Sucana, popolo, 123, 168, 187.
S. Maria a Tagliafune, popolo, 315.
S. Maria A Tartagliese, popolo, 315.
S. Maria in Campo, località, 323.
S. Marino a Fagiano, popolo, 168.
S. Martino a Altoreggi, popolo, 315.
S. Martino a Campofilacchi, popolo, 14, 18, 189, 192.
S. Martino a Fagiano, popolo, 14, 18, 193.
S. Martino a Fontifogno, popolo, 14, 18, 33, 81, 105, 107, 247.
S. Martino al Foggio o in Alpe, popolo, 168.
S. Martino di Campi, popolo, 168.
S. Michele a Caselli, popolo, 14, 18, 81, 108, 247.
S. Michele a Moriano, popolo, 18, 207.
S. Michele in Favelli, popolo, 315.
S. Miniato a Celle, popolo, 315.
S. Miniato alle Serre, monastero, 13; popolo, 14, 18, 111, 113, 248.
S. Niccolò a Forli, popolo, 14, 18, 80, 114-115, 117, 247.
S. Niccolò a Magnale, popolo, 14, 18, 168, 196, 198.
S. Piero a Cascia, popolo, 18, 81, 118, 120, 247.
S. Piero a Pitiana, popolo, 18, 200, 203.
S. Piero a Viesca, popolo, 14, 18, 120, 122.
S. Piero a Vinelli, popolo, 315.
S. Piero al Terreno, popolo, 315.
S. Pietro a Pitiana, popolo e piviere, 14, 168.
S. Pietro di Firenze, monastero, 13.
S. Salvatore a Leccio, popolo, 14, 18, 80, 122-123, 125.
S. Silio a Cascia, popolo, 14, 18, 125-127.
S. Silio, località, 118.
S. Stefano a Borri, popolo, 18, 207.
S. Stefano a Cetinavecchia, popolo, 14, 18, 134, 207.
S. Stefano a Pitiana, popolo, 14, 18, 168, 203-204.
S. Tea a Cascia, popolo, 14, 18, 81, 128-129.
S. Tomé o Tommaso a Ostina, popolo, 14, 18, 131-133, 248.
S. Vito all'Incisa, popolo, 18, 207.
Sacchetti Andrea di Nicola, statutario, 28.
Sacchetti Domenico, camarlingo, 104; rettore, 183.
Sacchetti Francesco, camarlingo, 104.
Sacchetti Michele, camarlingo, 128.
Sacchetti Nicola, 28.
Saccomanni Antonio, camarlingo, 190.
Sacconi Giuliano, camarlingo, 89.
Sacconi Goro, camarlingo, 89.
Sacconi Niccolò, camarlingo, 89.
Salimbene Mariotto, camarlingo, 185.
Salimbeni Bartolomeo, rettore, 110.
Salimbeni Domenico, camarlingo, 104, 119, 131.
Salimbeni Giovanni, camarlingo, 130.
Salimbeni Niccolò, camarlingo, 119, 130.
Salimbeni Santi, camarlingo, 131.
Salimbeni, editore, 324.
Sallei Vincenzo, rettore, 113.
Salucci Iacopo, rettore, 217.
Salucci Pavolo, camarlingo, 130.
Salucci Salvi, rettore, 100.
Salvadore di Bartolomeo, rettore, 190.
Salvadore di Giovanni di Matteo, rettore, 179.
Salvadore, 182, 190, 201.
Salvatore di Bartolo di Francesco, camarlingo, 126.
Salvatore di Bartolomeo di Francesco, camarlingo, 97.
Salvatore di Maso di Piero di Antonio, sindaco, 87.
Salvegno, 121.
Salvestro di Cesare, 105.
Salvestro di Luca di Pierone, camarlingo, 204.
Salvestro di Michele, camarlingo, 179.
Salvestro di Zanobi, rettore, 204.
Salvestro, 94, 182.
Salvetti Giuseppe, cancelliere, 265, 269, 274-275, 279, 281, 283, 313.
Salvetti Pasquino, rettore, 98.
Salvini Agnolo, camarlingo, 118.
Salvini Antonio, camarlingo, 88.
Salvini Bartolomeo, camarlingo, 172.
Salvini Benedetto di Donato, statutario, 28.
Salvini Bernardo, camarlingo, 106.
Salvini Carlo, camarlingo, 116.
Salvini Donato, 28.
Salvini Francesco, camarlingo, 106.
Salvini Giovan Battista, camarlingo, 109.
Salvini Giovanni, depositario, 77, 89; camarlingo, 190.
Salvini Giuliano, camarlingo, 88.
Salvini Jacopo, rettore, 113.
Salvini Lorenzo, rettore, 101.
Salvini Pasquino, camarlingo, 77.
Salvini Piero, camarlingo, 179.
Salvini Salvadore, camarlingo, 172; rettore, 173.
Salvini Salvatore, rettore, 185.
Salvino di Piero, 172.
Salvino, 94, 172.
Salvo, 123.
Salvucci Antonio, camarlingo, 116; rettore, 117.
Salvucci Bartolomeo, camarlingo, 85, 91; rettore 95.
Salvucci Bastiano, camarlingo, 115.
Salvucci Bernardo, camarlingo, 106.
Salvucci Carlo, camarlingo, 86; rettore, 107, 110.
Salvucci Domenico, camarlingo, 79.
Salvucci Francesco Orlando, camarlingo, 85.
Salvucci Francesco, camarlingo 84, 109.
Salvucci Giovanni, depositario, 76; camarlingo, 100, 116.
Salvucci Goro, camarlingo, 86.
Salvucci Jacopo, rettore, 113.
Salvucci Lessandro (o Lesandro), camarlingo, 85, 116.
Salvucci Lorenzo, camarlingo, 85.
Salvucci Michelangelo, camarlingo, 84; rettore, 100.
Salvucci Orazio, depositario, 76-78, 85.
Salvucci Orlando, camarlingo, 85.
Salvucci Pasquino, camarlingo, 79; rettore, 106.
Salvucci Piero, camarlingo, 91; rettore 101; 112.
Salvucci Sandro, depositario, 77; rettore, 217.
Salvucci Simone, camarlingo, 86.
Salvucci Taddeo (o Thadeo), camarlingo, 85-86, 106-107.
Salvuccio di Tofano di Feo, statutario, sua redazione di uno statuto, 123.
Sandrini Piero, camarlingo, 187.
Sandrino di Giuliano di Sandro, rettore, 198.
Sandro di Andrea di Simone, rettore, 183.
Sandro di Andrea, 97.
Sandro di Antonio di Piero, camarlingo, 105.
Sandro di Bartolomeo di Bernardo, camarlingo, 85.
Sandro di Bastiano di Lorenzo, rettore, 134.
Sandro di Carlo di Baccio, rettore, 194-195.
Sandro di Carlo, rettore, 194-195.
Sandro di Domenico di Romolo, camarlingo, 185. Sandro di Domenico, 187, 190, 201.
Sandro di Francesco, 191.
Sandro di Giovanni di Francesco, camarlingo, 130.
Sandro di Giuliano, 201.
Sandro di Giulio, 198.
Sandro di Lorenzo di Francesco, rettore, 123; camarlingo, 187.
Sandro di Lorenzo di Sandro, rettore e camarlingo, 173, 194, 201.
Sandro di Lorenzo, camarlingo, 172; rettore, 173.
Sandro di Luca, 134.
Sandro di Marchone, 193.
Sandro di Matteo, 193.
Sandro di Michele, rettore, 112.
Sandro di Paolo, rettore, 179.
Sandro di Pavolo di Sandro, camarlingo, 179.
Sandro di Romolo di Romolo, camarlingo, 185.
Sandro di Santi di Domenico, camarlingo, 112.
Sandro di Santi, rettore, 188.
Sandro di Zanobi, 204.
Sandro, 94, 112, 124, 173, 179, 187, 190-191, 194, 198, 201, 204-205.
Sani Domenico, camarlingo, 121.
Sanminiatelli, 311.
Sansoni, editore, 323.
Santi di Arnetolo, 91, 98.
Santi di Baccio di Bastiano, rettore, 217.
Santi di Bartolomeo di Feo, rettore, 124.
Santi di Bernardo, camarlingo, 111.
Santi di Domenico, 112, 185, 205.
Santi di Francesco di Lorenzo, rettore, 187.
Santi di Francesco di Pippo, camarlingo, 105.
Santi di Francesco, camarlingo, 97, 130.
Santi di Giovanni, rettore, 174.
Santi di Giuliano di Stefanello, rettore, 190-191.
Santi di Gratia, camarlingo, 111.
Santi di Matteo di Piero, camarlingo, 194.
Santi di Meo di Niccolò, rettore, 123-124.
Santi di Paolo, 95.
Santi di Pavolo di Arnetolo, rettore, 98.
Santi di Piero di Santi, rettore, 170.
Santi di Piero, rettore, 170.
Santi di Raffaello, rettore, 179.
Santi di Raphaello, camarlingo, 182.
Santi di Sandro di Domenico, camarlingo, 187, 190.
Santi di Sandro, rettore, 187, 190.
Santi di Zanobi di Papino, camarlingo, 175.
Santi, 91-92, 99, 105, 111-112, 114, 132, 169-170, 188, 193, 198, 205.
Santini Domenico, camarlingo e rettore, 197, 202, 204.
Santini Francesco, camarlingo, 169.
Santini Meo, camarlingo, 197.
Santo di Raffaello di Francesco, camarlingo, 176.
Sarti Francesco, rettore, 99, 131.
Scampata, località, 315.
Scarpellini Domenico, camarlingo, 182; rettore, 183.
Scarpellino Francesco, camarlingo, 89.
Scarpellino Michele, camarlingo, 89.
Scotti Antonio, cancelliere, 267, 272, 282, 284-285.
Scottini Giovanni, camarlingo, 126.
Scottini Lorenzo, camarlingo, 100.
Scottini Nanni, camarlingo, 126.
Scuderini Francesco, rettore, 127.
Segreteria Regio Diritto, sue indicazioni per compilazione nota degli arruolabili, 301, ufficio fiorentino, 305.
Serestri Antonio Maria, rettore, 192.
Serre, località, 13-14, 18, 111, 113, 248.
Sesamo, programma, 24.
Sessola, località, 194.
Sessoli Francesco di Niccolò, rettore, 173.
Sessoli Giovanni, rettore, 179.
Sessoli Nanni, rettore, 194.
Sessoli Niccolò, 173.
Sessoli Orazio (o Oratio), rettore, 173.
Siattini Filippo, camarlingo, 111.
Signori Francesco, depositario, 166.
Signorini Antonio, depositario, 165-166.
Silvestro di Luca di Pierone da Pitiana, camarlingo,204.
Silvestro di Niccolò detto il Foggia, rettore, 134.
Simone di Agnolo, camarlingo, 88; 186.
Simone di Andrea del Berna, rettore, 177.
Simone di Andrea, camarlingo, 182; rettore, 183.
Simone di Antonio di Domenico, camarlingo, 185.
Simone di Bartolo di Arnetolo, camarlingo, 91.
Simone di Bartolo di Simone, camarlingo, 179.
Simone di Basilio, 170, 199.
Simone di Bastiano di Bernardo, camarlingo, 91.
Simone di Bondo, 169, 201.
Simone di Custorio, rettore, 197.
Simone di Davidde, 176.
Simone di Domenico, camarlingo, 167, 197.
Simone di Giovanni, 103, 106, 115.
Simone di Jacopo, 167; rettore, 186.
Simone di Martino, 114.
Simone di Pagolo di Andrea, camarlingo, 111.
Simone di Paulo di Andrea, camarlingo, 118.
Simone, 88, 94, 114-115, 126, 130, 134, 179-180, 182-183, 188, 190; rettore, 193; 204, 217.
Sinicatti Domenico, rettore, 217.
Sinicatti Jacopo, camarlingo, 134.
Sinicatti Mariotto, rettore, 101.
Sinicatti Simone, rettore, 101.
Socini, zona agricola, 81.
Sodi Piero, camarlingo, 88.
Sodini Piero, camarlingo, 187.
Soldi Santi, camarlingo, 124.
Solenne Nanni, rettore, 134.
Somigli Domenico, rettore, 101.
Somigli Francesco, rettore, 101.
Somigli Giovanni, rettore, 202.
Somigli Lorenzo, camarlingo, 124-125.
Somigli Michele, rettore, 124.
Somigli Piero, rettore, 174.
Somigli Polito, rettore, 174, 180-181.
Somigli Stefano, rettore, 103.
Soprintendenza Archivistica per la Toscana, vd. anche Sovrintendenza, istituzione del Ministero per i Beni e le Attività culturali, 11, 18, 24-25.
Sordi Bernardo, sua pubblicazione, 18, 324.
Sordi Lorenzo, rettore, 133.
Sordini Francesco, rettore, 98.
Soregli Pasquino, rettore, 205.
Sorelli Bastiano, depositario, 166; camarlingo, 167; rettore, 188, 206.
Sorelli Francesco, rettore, 171.
Sorelli Giuseppe, camarlingo, 90.
Sorelli Jacopo, rettore, 202.
Sorelli Matteo, 167; rettore, 177.
Sorelli Pasquino, camarlingo, 201.
Sorelli Piero, rettore, 206.
Sorelli Santi, rettore, 203.
Soriana, località, 14, 18, 186-187.
Sorini Domenico, rettore, 203.
Sottana Lorenzo, camarlingo, 89.
Sottani Andrea, camarlingo, 111.
Sottani Bernardo, rettore, 98; camarlingo, 200.
Sottani Carlo, rettore, 104.
Sottani Domenico Vincentio, rettore, 184.
Sottani Lorenzo, rettore, 182.
Sottani Orazio, camarlingo, 90.
Sottani Piero, camarlingo, 187.
Sottani Salvadore, rettore, 98.
Sottani Salvatore, camarlingo, 119, 131.
Sottani Vincentio, camarlingo, 90.
Sottili Pier Domenico, rettore, 117.
Sottili Simone, rettore, 187.
Sovrintendente Generale della Comunità, sua proposta per elezione gonfaloniere, 260-261.
Sovrintendenza alla Conservazione del Catasto e al Corpo degli Ingegneri, sua istituzione e suoi compiti, 17, 20.
Sovrintendenza Archivistica per la Toscana, vd. anche Soprintendenza, sua pubblicazione, 323.
Sovrintendenza degli Archivi Toscani, sua riunione di inventari, 22.
Sovrintendenza Generale degli Stabilimenti Carcerari, sue missive con il gonfaloniere, 261.
Spero Menico, camarlingo, 185.
Speziali Antonio, cacelliere, 268, 274, 279, 283. Spicciano, località, 315.
Ss. Sacramento di S. Ellero, compagnia, suo archivio, 24, 320.
Staderini Bartolomeo, rettore, 101.
Staderini Bastiano, rettore, 112.
Staderini Battista, camarlingo, 100.
Staderini Francesco, camarlingo, 100.
Staderini Giano, camarlingo, 100.
Staderini Giovanni, camarlingo, 123, 187.
Staderini Giuliano, camarlingo, 100, 112.
Staderini Lorenzo, rettore e camarlingo, 101, 111-112, 134.
Staderini Raffaello, rettore, 112.
Stamperia Imperiale, stampatore, 323.
Stefanello, 190-191.
Stefani Domenico, camarlingo, 132.
Stefanini Niccolò, rettore, 123.
Stefano (o Stephano), 87, 102.
Stefano di Domenico di Luca, rettore, 190.
Stefano di Domenico, 170, 198.
Stefano di Filippo di Mario, notaio, sua redazione di uno statuto, 122-123.
Stefano di Giovanni di Stefano, camarlingo, 102.
Stefano di Giovanni, rettore, 195.
Stefano di Lucca, rettore, 190.
Stefano di Piero, 172.
Stefano di Raffaello, 185.
Stefano di Salvino, 94.
Stefano, 170, 176, 185, 198.
Stiatti Francesco, rettore, 113.
Stiatti Marco, rettore, 113.
Stiatti Matteo, rettore, 101.
Stiatti Pasquino, rettore, 101.
Stiatti Vincenzio, rettore, 113.
Stoppi Francesco, camarlingo, 117.
Stoppi Sandro, camarlingo, 116.
Stoppioni Lorenzo, camarlingo, 185, 204.
Strozzi Sandro, camarlingo, 116.
Sua Altezza Reale (S.A.R.), suoi bandi, 31, suo motuprorio, 241.
Sucana, località, 123, 168, 187.
Surchio, 121.
Susini Domenico, rettore, 177.
Susini Giovanni, rettore, 177.
Susini Pietro, rettore, 177.
Tacchi Michele, rettore, 183.
Tacconi Luca, rettore, 183, 201.
Tacconi Pagolo, rettore, 183.
Tacioni Santi, rettore, 191.
Taddeo di Bardo, 167.
Taddeo di Bondo, 179.
Taddeo di Iacopo di Bondo, depositario, 165; camarlingo, 194.
Taddeo di Jacopo di Taddeo, camarlingo, 170, 179.
Taddeo di Matteo di Martino, camarlingo, 193.
Taddeo di Michele, camarlingo e rettore, 169-170.
Taddeo, 116, 170; rettore, 171, 177, 179-180, 197.
Taddeucci Domenico, rettore, 121.
Taddeucci Giovanni Maria, rettore, 217.
Tadeo di Bondo, 167.
Tagliafune, località, 315.
Taglini Lorenzo, camarlingo, 88-89.
Taglini Raffaello, camarlingo, 106.
Talenti Giuliano, camarlingo, 94-95.
Tamantini Michele, rettore, 199.
Tani Bartolomeo, rettore, 121.
Tani Batista, rettore, 127-128.
Tani Filippo, camarlingo, 266, 270, 275, 280, 284, 289-290.
Tani Francesco, camarlingo, 121.
Tani Giovanni Battista, camarlingo, 128.
Tani Giovanni Domenico, camarlingo, 121.
Tani Giovanni, rettore, 120.
Tani Lorenzo, rettore, 177, 191.
Tani Piero, camarlingo, 101.
Tani Simone, rettore, 184.
Tano di Ceccho, 87.
Tarassi Massimo, sua pubblicazione, 15-16, 27, 324.
Tarchi Jacopo, camarlingo, 182.
Tarchi Lorenzo, rettore, 176; camarlingo, 182.
Tarchi Matteo di Pasquino, rettore, 183.
Tarchi Matteo, rettore, 182-183.
Tarchi Michele, camarlingo, 182.
Tarchi Pasquino, camarlingo, 182-183.
Tarchi Simone, camarlingo, 182.
Tartagliese, località, 315.
Taucci Giovanni, camarlingo, 97.
Taucci Piero, camarlingo, 97.
Tavani Domenico, camarlingo, 172.
Tavanti, cancelliere, 277, 281, 314.
Taverni Francesco, camarlingo, 77, 90.
Taverni Marco, camarlingo, 90.
Tempesti Meo, rettore, 101.
Tenuti Antonio Maria, rettore, 192.
Terenzi Francesco, rettore, 125.
Terreno, località, 315.
Ticci Andrea, camarlingo, 210, 216.
Ticdati Antonio, cancelliere, 264, 268, 274, 279, 283.
Tilli Antonio, rettore, 195.
Tilli Giovanni, rettore, 196; camarlingo, 197.
Tipografia Nazionale, tipografia, 323.
Tirinnanzi Francesco, rettore, 181.
Tirinnanzi Lorenzo, camarlingo, 181.
Tirinnazzi Francesco, camarlingo, 172.
Tirinnazzi Michele, camarlingo, 167.
Tocci del Medico Iacopo, cancelliere, 227-229, 232-233, 241.
Todros Gabriella, funzionario della Soprintendenza Archivistica per la Toscana sua premessa, 11, ringraziamenti, 25.
Tofani Valentino, rettore, 177.
Tofano di Feo, 123.
Tofano di Giovanni di Tofano, camarlingo, 166; rettore, 175.
Tofano di Jacopo, camarlingo, 97; 129.
Tofano, 87, 92, 166, 175.
Toffanino Christoforo, camarlingo, 166.
Tognaccini Domenico, rettore, 130.
Tognalcini Giuliano, camarlingo, 115.
Tognarini Ivan, sua pubblicazione, 19, 324.
Toldi Bartolomeo, rettore, 189.
Toldi Piero, rettore, 95.
Toldi Santi, rettore, 95.
Toldo, 189-190.
Tommasini Amaddio, cancelliere, 263, 265-266, 269-270, 275, 280, 284.
Tommaso di Agnolo, camarlingo, 103.
Tommaso di Lorenzo di Ceffo, statutario, sua redazione di uno statuto, 122.
Tonio, 105, 190.
Tontola, 121.
Tori Piero, camarlingo, 121.
Torniai Giovanbattista, camarlingo, 116.
Torniai Giovanni Battista, rettore, 184.
Torniai Lorenzo, rettore, 126-127.
Torricelli Carlo, camarlingo, 121.
Torricelli Domenico, camarlingo, 111.
Torricelli Maso, camarlingo, 93-94.
Torsellini Carlo, camarlingo, 225, 229-231, 242. Torsellino, ser, 123.
Tortoli Antonio, rettore, 113.
Tortoli Betto, rettore, 112.
Tortoli Marco, camarlingo, 111.
Tortoli Sandro, rettore, 112.
Toscana, regione e Granducato, 11, 13, 16-20, 23, 25, 33, 46, 61, 245, 247, 257, 311, 323-324.
Tosi Bartolomeo di Giovanni, statutario, 29.
Tosi Cosimo, rettore, 174.
Tosi Domenico, rettore, 200.
Tosi Francesco, rettore, 196.
Tosi Giovanni, 29, 167.
Tosi Lorenzo, rettore, 176, 186.
Tosi Matteo, rettore, 174.
Tosi Meo di Giovanni, camarlingo, 167.
Tosi, località, 14, 18, 24, 166, 168-169, 200, 247.
Toso Bartolomeo, rettore, 167.
Toti Girolamo, depositario, 165.
Toti Lessandro, rettore, 195.
Tozzi Antonio, rettore, 173.
Tozzi Domenico, rettore, 174.
Tozzi Niccolo, rettore, 180.
Tozzi Piero, rettore e camarlingo, 186, 199, 202.
Tramaglini Antonio, camarlingo, 132.
Tramaglini Niccolo, camarlingo, 132.
Travaglini Lorenzo, camarlingo, 92-93, rettore, 127.
Tria Luigi, sua pubblicazione, 32, 324.
Truffoli Domenico, camarlingo, 129.
Tulli Domenico, rettore, 202.
Turchi Bartolomeo, rettore, 104.
Turchi Niccolò, camarlingo, 54-55, 61, 210.
Ufficiali di Torre, loro fusione con Capitani di Parte Guelfa, 68.
Ufficio delle Farine, magistratura fiorentina per l'entrata della tassa del macinato, 47.
Ugolini Domenico, camarlingo, 92, rettore, 192.
Ugolini Giovanni Francesco, camarlingo, 73, 79, 86,
90, 93, 96, 99, 102, 104, 107, 110, 113, 117, 120, 122, 125, 128, 131, 133.
Ugolini Giuseppe, camarlingo, 91-92.
Ugolini Luca, camarlingo, 91.
Ugolini Polito, camarlingo, 92.
Ulivieri (o Olivieri), 76, 84, 108.
Ulivieri di Francesco di Pacino, depositario, 76; camarlingo, 109.
Ulivieri di Jacopo di Benedetto, camarlingo, 91.
Ulivieri Lorenzo, rettore, 180.
Ulivo, ser, 108.
Ulivoli Niccolo, Prettore, 189.
Vagelli Domenico, rettore, 198.
Vagelli Piero, rettore, 180.
Vaggelli Piero, camarlingo, 191.
Vaglia, località, 87.
Val d'Avane, lega di, 13.
Valdarno o (Valdarno di Sopra), località e vicariato, 13, 15-16, 27, 36, 62, 81, 323-324.
Valerio di Cesare di Antonio, rettore, 116.
Valerio di Raffaele di Agnolo, camarlingo, 119.
Valle, località, 28, 87.
Valleri Bartolomeo, rettore, 195.
Vallesi Bartolomeo, rettore, 206.
Vallesi Giovanni, camarlingo, 101.
Vallombrosa, monastero, 86-87.
Valoriano, 94.
Vanni da Tosi, 200.
Vanni di Bartolo di Vanni, statutario, 28.
Vanni di Niccolò, camarlingo, 166.
Vanni, 28, 167; camarlingo, 193.
Vannino di Domenico di Toldo, camarlingo, 190. Vannino, 94.
Vannucci Giovanni, rettore, 123.
Vanzini Jacopo, rettore, 99.
Varlungo, località, 77.
Vecci Nanni, camarlingo, 94.
Venuti Alfranco, rettore, 127.
Venuti Andrea, rettore, 127.
Venuti Carlangelo, camarlingo, 78.
Venuti Carlo Antonio, camarlingo, 224, 242.
Venuti Carlo Francesco, cancelliere di Figline, suo inventario, 21, 53,61, 68; depositario, 76.
Venuti Carlo, camarlingo, 84-85, 161, 229.
Venuti Domenico, camarlingo, 77, 86.
Venuti Francesco, rettore, 128; camarlingo, 133.
Venuti Giovanni Battista, camarlingo, 77.
Venuti Giovanni, rettore, 127.
Venuti Pietro, camarlingo, 77.
Venuti Polito, camarlingo, 77.
Venuti Salvadore, camarlingo, 126-127.
Venuti Salvestro o Silvestro, camarlingo, 53-54, 61.
Venuti Simone, rettore, 128.
Venuti Vincenzo, gonfaloniere, 253, 256.
Verga Marcello, sua pubblicazione, 323-324.
Vergilio, 88.
Vestio di Sandro, camarlingo, 126.
Vestro di Michele di Francesco, camarlingo, 185.
Vico, 108.
Vieri Bastiano, 201.
Vieri di Giovanni, 187.
Vieri Domenico di Bastiano, camarlingo, 201.
Viesca, località, 14-15, 18, 27, 34-35, 120; 122, sezione, 260.
Vincenzo di Francesco di Antonio, camarlingo, 109.
Vincenzo di Rinaldo, camarlingo, 108.
Vincenzo, 124.
Vinelli, località, 315.
Virgilio di Goro di Virgilio, camarlingo, 88.
Virgilio di Rinaldo di Lorenzo, camarlingo, 167, 200.
Virgilio, 88, 193.
Vito, 115.
Vittorio, 123.
Zaccagnini Lorenzo, camarlingo, 110.
Zanobi di Andrea di Deo, camarlingo, 106.
Zanobi di Giuliano, 129.
Zanobi di Papino, camarlingo, 175.
Zanobi Nanni, rettore, 204.
Zanobi Pasquino, rettore, 182.
Zanobi, 105, 124, 129, 188, 194, 204.
Zanobini Nardino, rettore, 188.
Zenobio di Giovanni di Bernardo, notaio, 123.



Codifica:
Michela Molitierno, aprile - luglio 2018
Paolo Santoboni, revisione, dicembre 2018

icona top