Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetto conservatore:
  • Santissimo Sacramento di Sant'Ellero

Contenuto della pagina


Santissimo Sacramento di Sant'Ellero

Livello: fondo

Estremi cronologici: 1541 - 1642

Consistenza: 1 unità

Nell'archivio di Reggello è conservato lo statuto della Compagnia del Santissimo Sacramento che disciplina i compiti e le funzioni dei membri della Compagnia, che si occupava della cura degli infermi e dei malati, sovvenire agli infermi e seppellire i morti.
Il governo della Compagnia era composto da otto ufficiali: un Priore, due Consiglieri, due Infermieri, un Camarlingo, due Festaioli, - e dai coadiutori - un Provveditore, un Vicario, tre Ministri ed un Sagrestano 1 . Il priore aveva autorità suprema su tutti gli altri.
I Consiglieri avevano il compito di visitare gli infermi e stabilire il grado della loro malattia riportando la notizia al priore che decideva se elargire l'elemosina, concessa solo ai malati che ricevevano regolarmente il sacramento della confessione. Gli infermieri avevano il compito di visitare il malato tutte le settimane, lavarlo e vestirlo. Il Camarlingo aveva il compito di tenere un libro chiamato campione con i nomi di tutti i fratelli e sorelle della Compagnia e due libretti uno per l'entrata e l'altro per l'uscita di denaro.
Nello statuto sono inoltre definite le modalità per l'accettazione dei confratelli all'interno della Compagnia e quelle per l'organizzazione della festa della Compagnia, che si svolgeva l'ottava domenica dopo il corpus domini. Sono poi disciplinati i comportamenti dei confratelli e le disposizioni per lo squittinio delle cariche.




icona top