Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


  • Banco attuario. Archivio preunitario del Comune di Fucecchio

Contenuto della pagina


Banco attuario

Livello: fondo

Estremi cronologici: 1589 ago. 1 - 1772 ott. 31

Consistenza: 164 unità

Il tribunale definito del Banco Attuario aveva competenza su cause civili di piccola rilevanza (eredità, debiti, insolvenze) che in questo modo non gravavano sul tribunale vero e proprio. I responsabili (attuari) erano persone della comunità, estratti a sorte da apposite imborsazioni, che restavano in carica sei mesi o un anno e sedevano periodicamente a un Banco per raccogliere petizioni, accuse, suppliche ecc. L'officiale del Banco Attuario riscuoteva da coloro che ricorrevano al tribunale una somma stabilita da un tariffario. Le sentenze e le disposizioni venivano proclamate dal "notaio" del Banco, che era un pubblico notaio fiorentino, dopo avere visionato gli atti raccolti dall'attuario. Tutta la documentazione fucecchiese è raccolta in centosessantaquattro filze genericamente denominate Atti civili o "Civile", alcune delle quali sono decorate da stemmi. Anche questo tribunale fu abolito con la riforma del 1772.




icona top