Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Mairie di Uzzano

Livello: fondo

Estremi cronologici: 1808 - 1819 lug. 31

Consistenza: 8 unità

Contrariamente a quanto avvenuto durante il Regno d'Etruria (1801-1808), che non aveva comportato nessuna innovazione nelle strutture centrali e periferiche dello stato, l'annessione del 1808 all'impero francese estende alla Toscana la legislazione e l'organizzazione amministrativa francese. Nel corso del secondo semestre del 1808 viene impiantato in Toscana un sistema amministrativo e giudiziario profondamente diverso dall'esistente, destinato a durare fino alla primavera del 1814 e tale da giustificare la creazione di apposite partizioni documentali all'interno dei moderni riordinamenti di fondi archivistici preunitari.
La Toscana viene suddivisa dai francesi in tre dipartimenti governati da prefetti, quelli dell'Arno, del Mediterraneo e dell'Ombrone, ciascuno dei quali è a sua volta ripartito in tre circondari comunitativi con a capo un sottoprefetto; nel dipartimento del Mediterraneo, che ha come capoluogo e sede di prefettura Livorno, la Valdinievole fa parte del circondario di Pisa. Le comunità leopoldine, governate da organi collegiali e controllate dal centro mediante una rete di cancellerie di dimensioni assai limitate, vengono sostituite con mairies affidate ciascuna ad una sola persona di nomina centrale - il maire - e inserite in circoscrizioni molto più vaste delle precedenti, anche queste dirette da un solo funzionario, il sottoprefetto, diretta emanazione del governo, che risiede nel capoluogo e corrisponde con i maires da lontano. Il maire, coadiuvato da alcuni "aggiunti", è l'unico responsabile di tutta l'amministrazione comunitativa. Egli non solo accentra in sé tutte le precedenti funzioni del gonfaloniere e del cancelliere ma inoltre controlla la forza pubblica ed è incaricato della formazione dei registri civici e dello stato civile. Anche Uzzano diviene sede di una mairie, il cui primo maire è Costantino Lupori.




icona top