Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Distretto per le vettovaglie di San Miniato

Livello: fondo

Estremi cronologici: 1793 - 1795 ago. 31

Consistenza: 5 unità

Per una maggiore sorveglianza e razionalizzazione dei mercati settimanali nei diversi comuni del circondario e per la disciplina del commercio dei generi alimentari, con Motuproprio di S.A.R. del 30 ottobre 1792 fu istituito, con sede a San Miniato, un Distretto per le vettovaglie 1 . Nell'ambito di tre grasceri scelti tra i cittadini nobili e ricchi, era eletto un presidente 2 che espletava in prima persona tutte le incombenze dell'ufficio. Compito del presidente e dei grasceri era di prevenire ogni abuso e frode, che non venisse venduta merce dannosa alla salute e a tale scopo facevano ispezioni e sopralluoghi alle macellerie, ai forni e agli spacci di vettovaglie. Si interessavano altresì di dare disposizioni in merito ai luoghi e all'ora di inizio dei mercati. Il Distretto delle vettovaglie di San Miniato ebbe giurisdizione dal 1792 al 1795, quando fu soppresso nei territori delle comunità di San Miniato, Castelfranco di Sotto, S.Croce, Fucecchio, Montopoli, Montaione, Empoli, Cerreto, S.Maria a Monte, Montecalvoli e Montespertoli.




icona top