Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guardia nazionale

Livello: serie

Estremi cronologici: 1860-1879

Consistenza: 24 unità

La Guardia nazionale, istituita inizialmente solo in alcune città, dove venne ritenuta necessaria (decreto 14 luglio 1859, 1 fu estesa successivamente (4 agosto 1861) a tutta la Toscana. 2 Provvedeva alla formazione dei ruoli il consiglio di ricognizione, iscrivendo prima i volontari e qualora non si raggiungesse il numero richiesto, tutti i cittadini aventi i requisiti, procedendo per età e categoria. Le categorie erano: celibi o vedovi senza prole, ammogliati senza prole e ammogliati con prole. Il consiglio di disciplina decideva in merito ad eventuali infrazioni, emettendo sentenze equiparate a quelle dei giudici ordinari. Nell'archivio di Sesto Fiorentino i documenti relativi alla Guardia nazionale si trovavano raccolti in grandi buste, contenenti insieme registri e carte di varia natura. 3 In particolare, probabilmente all'epoca dello scioglimento della Guardia nazionale del comune di Sesto Fiorentino (1870), 4 era stato riunito in una busta (n. 181 del Registro delle filze del 1934) e scrupolosamente archiviato in trentuno inserti, tutto il materiale ad essa attinente senza tener conto della tipologia e della cronologia dei documenti. Si sono pertanto resi necessari alcuni interventi riordinativi, facilmente ricostruibili attraverso le vecchie segnature archivistiche, per dare a queste carte una più consona sistemazione.


icona top