Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guardia civica

Livello: serie

Estremi cronologici: 1847-1850

Consistenza: 6 unità

La Guardia civica fu istituita con motuproprio del 4 settembre 1847 1 con il compito di difendere l'indipendenza dello stato e l'ordine pubblico interno, coadiuvando dove necessario le milizie attive dello stato. In base al regolamento del 15 settembre dello stesso anno 2 dovevano prestarvi obbligatoriamente servizio, presso la comunità di residenza, tutti i cittadini abili compresi tra i diciannove ed i sessanta anni. Erano dispensati dal servizio attivo della guardia, ma facevano parte della riserva: i braccianti, i giornalieri, i domestici salariati, i coloni, per i quali il servizio sarebbe risultato troppo gravoso, privandoli del guadagno quotidiano che permetteva loro di vivere ed impedendo con pubblico danno, l'esercizio dell'agricoltura. Per la formazione dei ruoli della Guardia civica fu istituita presso ogni comunità una deputazione presieduta dal gonfaloniere. Nel 1849 la Guardia civica fu trasformata in Guardia nazionale 3 e fu soppressa nel 1851. 4


icona top