Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guardia civica

Livello: serie

Estremi cronologici: 1847 - 1849

Consistenza: 3 unità

La Guardia civica venne istituita con Sovrano Motuproprio del 4 settembre 1847 con lo scopo di "difendere il Legittimo Sovrano, l'indipendenza e l'integrità dello Stato, di mantenere obbedienza alle leggi, di conservare o ristabilire l'ordine e la pubblica tranquillità, coadiuvando quando sia d'uopo alle milizie attive dello Stato". Tutti gli uomini tra i 20 e i 60 anni dovevano presentarvi obbligatoriamente servizio, ad esclusione dei religiosi, dei militari, delle autorità governative e giudiziarie. Per la formazione dei ruoli della Guardia civica in ogni comunità esisteva una deputazione di arruolamento presieduta dal gonfaloniere. La Guardia civica era inquadrata in battaglioni, compagnie e sezioni di compagnie, a secondo dell'entità della popolazione di una località e dipendeva dalla comunità per quanto riguardava la gestione economica. Le spese ordinarie della Guardia erano regolate, votate e approvate come tutte le altre spese comunitative. Al proposito ogni corpo composto da uno o più battaglioni aveva un consiglio di amministrazione che, entro il mese di agosto, sottoponeva all'approvazione delle magistrature comunali il rendiconto delle spese dell'anno precedente e il preventivo delle spese per l'anno successivo. Inoltre un consiglio di disciplina doveva giudicare le trasgressioni dei componenti la Guardia. Esso fu istituito in ogni battaglione e in ogni comunità dove si trovavano una o più compagnie non riunite in battaglioni. A Firenze risiedeva il Consiglio Superiore di disciplina che giudicava gli ufficiali di stato maggiore di tutta la Guardia civica. Dopo essere stata trasformata dal governo provvisorio del 1849 in Guardia nazionale, la Guardia civica venne ovunque abolita con S.D. del 23 ottobre 1851 1 .


3205(2466)
Ruolo degli iscritti
registro in cartone, cm. 37x26x2 cc. 100 ca.
1847
3206(2465)
Ruolo degli iscritti
registro in cartone, cm. 37x26x5 cc. 200 ca.
1847 nov. 8
3207(71 s)
Conto consuntivo, giornale di entrate e uscite, ricevute di pagamento dei comitati per l'equipaggiamento
busta in cartone, cm. 33x23x2 cc. 100 ca.
1848 - 1849
icona top