Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Portate di bocche e bestie da cacio

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1772 - 1784

Consistenza: 3 unità

Come si evince dalle citate istruzioni ai cancellieri del 1635 e del 1779 1 , ad essi era affidata l'operazione della raccolta delle portate di bocche e di bestie da frutto o da cacio, ai fini della ripartizione della tassa del sale, e delle sole bocche, con la specificazione delle età, allo scopo di distribuire la tassa del macinato. Egli doveva comporre i relativi reparti e i dazzaioli dei pagamenti da affidare poi agli ufficiali e ai camarlinghi locali.
Le portate contenute nell'archivio di San Marcello sembrerebbero appartenere, tranne che in un caso, alla complessa operazione della distribuzione del sale, contenendo la descrizione delle bocche e delle sole bestie da frutto o da cacio.


894(G25)
Portate di bocche fino al 1750
Contiene fasci infilzati di portate di bocche e bestie da frutto dell'anno 1772 per i comuni di San Marcello, Popiglio, Piteglio, Mammiano, Lancisa e Spignana, Lanciole, Gavinana e Sambuca. Non è certo se le portate di Lizzano del 1696, che fanno parte di questo gruppo, contengano portate di bocche ai fini della distribuzione del sale, o piuttosto le famiglie bisognose di soccorso annonario.
Busta
1772
895(138A)
Pacco portate di bocche fino all'anno 1778. Montagna
Contiene fasci infilzati di portate di bocche, con la specificazione delle età, e delle bestie da frutto dell'anno 1778 per i comuni di S.Pellegrino, Frassignoni e Pavana, Sambuca, Mammiano, Campeda, Cutigliano, S. Marcello, Piteglio.
Busta
1778
896(G27; 89; 109)
Portata di bocche fino al 1785
Contiene fasci di portate di bocche e bestie da frutto dei comuni di San Marcello, Cutigliano, Gavinana, Spignana, Calamecca, Frassignoni e S. Pellegrino al Cassero.
Busta
1778, 1784
icona top