Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Contratti di confinazione

Livello: serie

Estremi cronologici: 1790 - 1844

Consistenza: 4 unità

Uno dei compiti del cancelliere era quello di effettuare nel proprio territorio, insieme ai rettori e ai giusdicenti locali, una visita annuale, per accertare lo stato dei confini con gli stati esteri. Di questa visita egli doveva inviare una dettagliata relazione all'Archivio dei Confini presso la Camera delle Comunità 1 . Egli faceva parte altresì, insieme al vicario e ad un tecnico deputato dagli uffici centrali, della commissione incaricata di stipulare con i rappresentanti degli stati confinanti i contratti di conferma o variazione dei confini giurisdizionali del granducato.


885
Contratto di confinazione fra il Granducato di Toscana e le Legazioni pontificie
Reg. leg. cartone cc. n. n.
1790 - 1844
886
Contratto di confinazione fra lo Stato Toscano, Vicariato di S. Marcello e il Ducato di Modena dal passo alla Calanca al Monte Bendorini del dì 22 agosto 1793
Reg. leg. cartone cc. n. n.
1793 - 1844
887
Contratti di confinazione fra gli Stati Toscano e Lucchese
Reg. leg. cartone cc. n. n.
1793 - 1844
888
Repertorio dei contratti della cancelleria
Reg. s. cop. cc. n. n.
1844
icona top