Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Arte dei Legnaioli

Livello: serie

Estremi cronologici: 1426 dic. 13 - 1776

Consistenza: 12 unità


14(581)
Incipiunt statuta artis legnaiolorum terre Prati
Breve rogato dal notaio Lorenzo del fu Bartolomeo da Prato il 13 dicembre 1426 ed approvato dai delegati della Signoria di Firenze il 23 successivo. Seguono le conferme e le correzioni fino all'ultima del 1775. A c. 24-36 è una traduzione libera in volgare del breve.
È ignota l'antica sede dell'Arte, ma nel 1687 la troviamo nella Chiesa di S. Ambrogio sul Mercatale, poi nello Spedale del Dolce, nella Compagnia della Crocetta ed infine nella Chiesa di S. Tommaso alla Cannuccia. Suo patrono era S. Paolo apostolo; con la riforma dell'anno 1634 assunse anche il patrocinio di S. Giuseppe, da cui prese il nome.
Membr., cent. 16x23½, soltanto le prime c. 23 e il restante cart., scritto e num. fino alla 130; legato in pelle, con l'immagine di S. Paolo dipinta sul piatto anteriore.
Per notizie storiche e cenno del breve, cfr. R. Nuti, L'Arte dei legnaioli di Prato, ne L'Osservatorio, rassegna del Comune, n. 2 del 1935.
1426 dic. 13 - 1775
15-25(582-592)
Entrata e uscita, 1638-1776; Debitori e creditori, 1687-1775; Deliberazioni, 1684-1775; Ricevute e mandati, 1746-76; Vacchette delle messe, 1746-75

Numero N. antico Anni
dal al
15 582 Entrata e uscita 1638 1721
16 583 Debitori e creditori 1687 1722
17 584 Entrata e uscita 1638 1721
18 585 Debitori e creditori 1723 1745
19 586 Entrata e uscita 1745 1775
20 587 Debitori e creditori 1745 1775
21 588 Deliberazioni 1684 1775
22 589 Ricordi 1747 1776
23 590 Riscossioni 1748 1776
24 591 Messe celebrate 1746 1775
25 592 Mandati 1746 1775




1638 - 1776
icona top