Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Ufficiali di sanità

Livello: serie

Estremi cronologici: 1527 mar. 18 - 1855

Consistenza: 13 unità

Notizie istoriche e indicazioni di documenti sulle pestilenze che afflissero Prato diede G. Giani nell'Archivio Storico Pratese, anno IX (1930), pagg. 49-63 e 96-108, succintamente per quella del 1348, più largamente per le altre degli anni 1526-27 e 1631-32. Non trattò della epidemia colerica del 1854-55.


4042(422)
Liber offitialium sanitatis tempore pestis, 1525 et 1527
È scritto dal not. Arcangelo di Michele Migliorati, vice cancelliere dei Commissari di Sanità e contiene deliberazioni, elezioni, decreti e bandi, condanne, relegazioni, ecc. dal 13 settembre al 17 dicembre 1527; contiene pure in copia le lettere degli Officiali di Sanità di Firenze, del 18 marzo 1527; inoltre ha le note delle fanciulle per lo squittinio delle doti Inghirami, Banchelli e dei Ceppi e Spedali, del 1563-64.
1527 mar. 18 - 1564
4043(423)
Libro per le guardie alle porte per servizio della Sanità nell'anno 1682-83
In costola ha la scritta: Sanità. Partiti 1688-1714. Di quest'ultimo anno si ha una carta vol. con l'ordine di levare le guardie.
1682 - 1714
4044(424)
Deliberazioni dei Deputati di Sanità, 1770-77
1770 - 1777
4045(425)
Leggi e bandi sanitari, in parte a stampa e in parte manoscritti, 1656-1777
1656 - 1777
4046(426)
Vacchette dei Commissari di Sanità con ordini per le guardie, 1528-30, 1636-57, 1687-88, 1713-14, 1720-22
1528 - 1722
4047(427)
Libro della Sanità tenuto dal provveditore Cristofano Ceffini, 1630-31
Riportiamo il prospetto mensile dei morti di contagio.

1630 ottobre morti 368
novembre " 317
dicembre " 213
1631 gennaio " 110
febbraio " 66
marzo " 30
aprile " 37
maggio " 35
giugno " 37


Nei mesi luglio-novembre si ebbero da un massimo di 6 ad un minimo di 3 morti, i quali furono in totale 1236. Il 7 ottobre 1631 si chiuse il lazzeretto che dapprima era stato posto nella Chiesa e Spedale di S. Silvestro e poi nel Convento di Sant'Anna.
1630 - 1631
4048(428)
Pagamenti fatti per la Sanità nel 1631 e nel 1633
1631 - 1633
4049-4050(429-430)
Libro di spese per la Sanità dell'anno 1585 tenuto dal provveditore Cosimo Gatti
Entrata e uscita, 1632-33.
1585 - 1633
4051(1246)
Riscontro dei tassati per l'imposizione della Sanità dell'anno 1722
Per provvedere alle spese di sanità necessarie a preservare la Toscana dal contagio che infieriva in Linguadoca e in Provenza, fu deliberata questa imposizione, che si pagò in quattro rate dal settembre 1722 al marzo 1724. In una lettera che è in questo vol. si vede un sigillo con la scritta Officiales Sanitatis Florentie e nel centro la testa del Salvatore col motto Salus mundi.

Numero N. antico Anni
dal al
4051 1246 Imposizione della Sanità 1722
4051bis 853 P Imposizioni e spese di Sanità 1751
4051ter 854 P Idem 1765




1722 - 1765
4052(431)
Epidemia colerica degli anni 1854-55
Filza di denunzie, lettere e documenti di notevole importanza. Citiamo i prospetti dei casi e dei decessi avvenuti dal 26 ottobre 1854 al 17 gennaio 1855 (i primi furono 5203, i secondi 2270); una «memoria ai posteri», un editto con cui si ringraziano i medici, il clero e i cittadini per l'opera di assistenza e di carità prestata nel luttuoso evento.
1854 - 1855
icona top