Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Cottimi icona di strade

Livello: serie

Estremi cronologici: 1798 mag. 1 - 1806 lug. 4

Consistenza: 1 unità

Il provveditore di strade era eletto dal magistrato, che doveva scegliere tra quelli che avevano fatto richiesta di tale impiego 1 . Questo provveditore doveva controllare tutte le strade, piazze, canali, case e fabbriche della comunità e proporre al magistrato i lavori necessari per il loro mantenimento; spettava poi sempre a lui controllare la loro effettuazione, una volta approvati dal magistrato stesso 2 . Il nuovo regolamento comunale, infatti, anche in questo campo attuava una radicale trasformazione, accollando l'amministrazione delle strade regie 3 al potere centrale e affidando tutte le altre alle comunità senza più imposizioni e controlli del centro, come era stato fino ad allora 4 . Erano quindi le comunità, che su proposta dei loro provveditori, pensavano alla cura delle loro strade e dei loro edifici, ed è per questo che sempre il regolamento generale ordinava che ogni comunità ponesse dei "termini e segni stabili" 5 ai confini delle proprie strade e si dotasse di un "registro o sia campione" dove dovevano essere descritte tutte le strade comunitative 6 . Libro dei partiti dei cottimi di strade


221(Z/55, H/ ...)
1798 mag. 1 - 1806 lug. 4
"Libro dei partiti dei cottimi di strade della comunità di Poppi, delle magistrature della comunità per il mantenimento delle strade comunitative in esecuzione del veneratissimo motuproprio di S. A. R. de 22 feb. 1798 e della memoria istruttiva al medesimo ammessa"
Registro coperta in pergamena cc. 42
1798 mag. 1 - 1806 lug. 4
icona top