Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Deliberazioni e partiti icona

Livello: serie

Estremi cronologici: 1570 nov. 1 - 1774 ago. 22

Consistenza: 5 unità

La struttura di governo del comune di Montemurlo era stata determinata dallo statuto del 1387. Un gonfaloniere e quindici consiglieri costituivano gli «ufficiali» del comune. Questi ultimi erano eletti durante l'assemblea o parlamento quindici giorni prima delle calende di gennaio e di luglio e duravano in carica sei mesi. L'elezione avveniva per imborsazione e tratta tra tutti coloro che possedevano il requisito di antico montemurlese o che dimoravano almeno da trent'anni a Montemurlo. I consiglieri erano ripartiti per contrade e ville nel modo seguente: tre per la contrada del «Borgo de sopra de castello de Monte Morlo»; tre per quella del «Borgo de sotto»; tre per la «Villa de Bagnolo»; altri tre per «Villa Nova», «Cicingnano» e «Stralglano»; altri tre tra la «villa di Valglano», la «villa de Guzzano» e la «villa d'Albiano». In seguito alla diminuita importanza del comune sia dal punto di vista politico che da quello demografico, nel 1431 si credette opportuno riformare lo statuto del 1387. A causa del passaggio di un'epidemia di peste, gli «uomini atti alle faccende» del comune furono ridotti ed i consiglieri portati al numero di otto. Nel 1571, epoca del primo registro di deliberazioni del comune che è giunto sino a noi, continuavano ad essere estratti otto consiglieri ripartiti fra i quartieri della Loggia, di S. Niccolo, della Pieve e del Borgo. Insieme col gonfaloniere componevano il Consiglio che restava in carica per sei mesi. Erano inoltre previsti i seguenti uffici: il camarlingo di durata semestrale; i sindaci e ragionieri; gli stimatori dei pegni; gli stimatori per ogn'altro effetto; il rettore dei malefici; il campaio ed i sindaci delle ventidue «ville», tutte cariche di durata annuale. Le «ville» che avevano diritto all'estrazione di un loro rappresentante erano: Barzano, Santo Orezzo, il Pantano, Palarciano, Parugiano, Monteferrato, Bagniuolo, Freccione, Valiano, San Giorgio, Guzzano, Albiano, Ciriegiole, La Strada, Le Querci, Montemurlo, Le Fornaci, Valdagna, Villa Nuova, La Petraia, Stregliano, Cicignano.


2
Deliberazioni, partiti, tratte degl'uffici e altri affari del Comune
A c. 1: In presente registro describuntur et annotabuntur omnia et singula coadunationes, partita, deliberationes et stantiamenta fihendas per hommes et personas raprensentantes comunis Montismurli et eius lige, potesterie Campi, tempore mei lohannis Alberti de Poggiis Laurensis, cancellarii domini serenissimi magni ducis et serenissimi principis gubernantis nec non dicti comunis et lige Montismurli et suorum locorum.
Registro legato in pergamena cc. 183
1570 nov. 1 - 1629 dic. 6
3
Deliberazioni, partiti, tratte degl'uffici e altri affari del Comune
Contiene anche alcuni partiti della compagnia dell'Assunta di Montemurlo. A c. 10 il ricordo della morte del rettore della chiesa di S. Piero ad Albiano Giovanni Baldini (30 maggio 1631). In fondo è inserito un foglio sciolto contenente la fede di un incanto del 1679. Con repertorio parziale.
Registro legato in pergamena cc. 153
1628 nov. 13 - 1679 giu. 19
4
Deliberazioni, partiti, tratte degl'uffici e altri affari del Comune
Registro legato in pergamena cc. 141
1679 lug. 23 - 1706 lug. 17
5
Deliberazioni, partiti, tratte degl'uffici e altri affari del Comune
A c.1: In questo libro si registreranno tutte le strade degl'offizi, le deliberazioni, i parti[ti], et ogn'altro negozio della lega di Monte Murlo... Domenico Valentini cancelliere.
Registro legato in pergamena cc. 197
1707 feb. 5 - 1747 mar. 6
6
Deliberazioni, partiti, tratte degl'uffici e altri affari del Comune
A c.1: In questo libro si registreranno tutte le tratte degl'offizi, le deliberazioni e partiti, et ogn'altro negozio del comune di Montemurlo... Settimio Domenico Francesco Giovacchini cancelliere.
Registro legato in pergamena cc. 197
1747 mag. 12 - 1774 ago. 22
icona top