Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Nuovo catasto

Livello: serie

Estremi cronologici: sec. XIX

Consistenza: 3 unità

Una delle prime iniziative del restaurato governo lorenese fu la compilazione di un nuovo catasto che sostituisse i vecchi estimi, ormai superati e in certi casi inservibili. Le istruzioni per la sua realizzazione risalgono al 1819, le operazioni di misurazione dei terreni terminarono nel 1825, quelle di stima fra il 1832 e il 1835, quando il nuovo catasto venne effettivamente attivato 1 . Sulla base dei nuovi documenti catastali da essi conservati, i cancellieri comunitativi competenti formarono i dazzaioli dell'imposta prediale e del dazio comunitativo.
Di tale documentazione restano a Massa e Cozzile solo due registri e una busta di fogli sciolti.


1278(da I35, cl. XIV, n. 8)
Nota dei beni non addaziati situati nella Comunità di Massa e Cozzile [...]
Fasc. s. cop., cc. n.n.
1820 mag. 8
1279(da I35, cl. XIV, n. 5)
Quinterno delle volture da farsi sulla Liretta dell'Estimo della Comunità di Massa e Cozzile [...].
Fasc. s. cop., cc. n.n.
1832
1280
[Istanze e comparse relative al nuovo catasto]
Fascio di foglio sciolti
sec. XIX
icona top