Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Estimi

Livello: serie

Estremi cronologici: sec. XV - sec. XVIII

Consistenza: 23 unità

Con l'unità d'Italia gran parte se non la totalità di tale documentazione venne trasferita presso gli uffici finanziari dello Stato unitario; anche per Massa e Cozzile questa regola risulta rispettata. Alla fine del 1899 i registri dell'estimo antico di Massa e Cozzile erano ancora conservati, assieme a quelli degli altri comuni della Valdinievole, presso l'agenzia delle Imposte dirette di Pescia, da cui vennero versati all'Archivio di Stato di Lucca, in un primo gruppo di undici volumi nel gennaio del 1900 e in un secondo, importante gruppo di ben 293 pezzi nel marzo del 1910. Un terzo versamento, per 91 registri, ebbe infine luogo nel marzo del 1963, a costituire finalmente "una omogenea raccolta di 351 unità archivistiche" relative al medesimo argomento. La raccolta venne corredata nello stesso anno da un inventario manoscritto. Massa e Cozzile è rappresentata nella raccolta con ben 46 registri. Del ricchissimo fondo inventariato nel 1835, composto da 130 pezzi, restano a Massa solo 27 unità che, nondimeno, si segnalano per il loro interesse.
Alcuni frammenti di estimi lucchesi del XIII e XIV secolo, di notevole importanza storica data la loro antichità, sono catalogati alle pp. 128 ss. del presente inventario, alle quali si fa rinvio per un riscontro diretto 1 . Il funzionamento dell'imposizione denominata Estimo del distretto si è già illustrata nell'introduzione alla serie omonima, alla quale si fa rinvio 2 .
A partire dal 1575 le operazioni estimali, volte ad accertare la consistenza del patrimonio imponibile degli individui soggetti a tale imposizione, vennero svolte dal cancelliere, che provvedeva anche a conservare la documentazione relativa; la cancelleria veniva così a configurarsi anche come ufficio catastale per il territorio ad essa pertinente 3 .
La documentazione si articolava in diverse serie corrispondenti al succedersi delle operazioni: nelle filze delle portate si raccoglievano le denunce patrimoniali compiute dai contribuenti presso le deputazioni appositamente incaricate; nei libri o quaderni dell'estimo si riportava poi in via definitiva il contenuto dellle portate con la descrizione e valutazione del patrimonio immobiliare o del reddito ricavato dall'esercizio di arti e traffici; nei campioni, o libri della lira compariva l'elenco dei contribuenti con, a fianco, il coefficiente fiscale che corrispondeva al patrimonio netto imponibile; infine negli arroti si registravano le variazioni di proprietà che necessariamente intercorrevano fra una revisione estimale e la successiva 4 .


941(I35, cl. XI, n. 2)
Massa. Estimo mutilato del 1408
"Anno nativitatis domini MCCCCVIII inditione [...]. Hic est liber extimi noviter transcripti et multa petia terrarum ad unum reducti, facti, editi et scripti ac compilati per me Iohannem Acciarii [...] Petre Bone et Uçani; existenti mechum ad rescontrandum presbitero Laurentio Nicole de Pistoria videlicet extimum comunis Masse et Coçilis et coetera" (c. 1r)
Reg. leg. perg., cc. I + XII - [CCLXXXXV] (mancano cc. II-XI)
1408 - 1413
942***(I35, cl. XI, n. 3)
Estimo mutilato del 1417. Saldi de' Camarlinghi e altro

(cc. 1-62) prima del 1417
Frammenti di libri d'estimo del XV. secolo mancanti di ogni soscrizione e datazione ufficiale. Note a margine datate 1417.

(cc. 63-72) 1453 gen. 10 - 1454 feb. 11
Frammenti di libro di saldi dei camarlinghi.
Cam. Michele di Antonio Testini (1453 lug. - dic); Lenzo di Banduccio (1454 gen. - giu.); per i periodi 1453 gen. - giu e 1454 lug. - dic. il cam. non è specificato.

(cc. 73-183) 1448 giu. - 1451 lug. 19
Frammento di libro del civile di Massa. Giusdicente e podestà n. sp.


Reg. leg. perg., cc. 1 - 183
sec. XV
943(I35, cl. XI, n. 4)
Estimo mutilato del 1419
Note a margine datate 1417.
Reg. leg. mezza perg., cc. LXIIII - [CCXXI], con lacune; il pezzo è mutilo in principio e fine
Prima del 1417
944(I35, cl. XI, n. 6)
Estimo del 1424
La data 1424 è riportata sul foglio di guardia, apposta su un foglietto incollato di mano del XVII-XVIII secolo; manca ogni altra datazione ufficiale.
Reg. leg. mezza perg., cc. I - CLXV
1424 [?]
945***(I35, cl. XI, n. 1)
Massa. Estimi antichi mutilati dal 1400 al 1500

(cc. 1-80) Secolo XV
Frammenti di portate estimali riunite in due fascicoli comprendenti i beni di 87 estimati. Manca ogni datazione ufficiale.

(cc. 1-141) Secolo XVI
Extimo facto l'anno 1500 nel comune di Massa
Libro d'estimo quasi completo contenente i nomi di 131 estimati.

(cc. 1-68) 1500 feb. 24
Frammenti di fogli di portata

(cc. 1-215) Secolo XVI
[Libro d'estimo]
Manca ogni datazione ufficiale.
Con repertori a cc. 74 ss. (Vangile); 122 ss. (Vetriano); 152 ss. (Brusceto).


Filza leg. perg.,num. anomala
secc. XV - XVI
946(I35, cl. XI, n. 5)
Estimi antichi mutilati del 1423
Manca ogni datazione ufficiale. Note a margine datate 1422-1423.
Reg. leg. mezza perg., cc. VIIII - CLXXXXVIII (mancano cc. I-VIII)
Prima del 1422
947(I35, cl. XI, n. 7)
Estimo mutilato del 1435
Manca l'incipit e ogni datazione ufficiale. Note a margine del 1428. A c. XVv. una mano forse del XVI secolo ha notato "Ex.mo dal anno 1428 al 1436", cancellando poi la seconda data.
Reg. leg. mezza perg., cc. VI-CCXXXI (mancano cc. I-V)
Prima del 1428
948(I35, cl. V, n. 16)
[Fedi d'estimo e carteggio allegato]
Fascio di fogli sciolti
1703 - 1746
949(I35, cl. V, n. 17)
Estimi antichi
Fascio di fogli sciolti
1714 - 1781
950(n. 32; I35, cl. XI, n. 33)
Lippi. Piante
"1712. Questo quadernuccio è di Ago[stino?] Lemmi fattoiano dell'olio di seme di [lino] a S. Piero in Campo e qui si noterà tutto il seme di lino che riceverà per fare olio e si noterà anchora l'olio che caverà di detto seme di lino" (c. 2v).
Frantoiano
Ago[stino?] Lemmi

Contiene anche una serie di piante e misure di beni nel territorio di Massa e Cozzile, con attribuzione di proprietà e stima relativa, presumibilmente preparatorie per il rifacimento dell'estimo del 1716.
Reg. leg. mezza perg.,cc. n.n.
1712 ott. 17 - 1714 mar. 4
951(I35, cl. XI, n. 32)
Lippi. Piante
Contiene materiale analogo al n. 950 del presente inventario.
Reg. leg. mezza perg.,cc. n.n.
sec. XVIII
952(I35, cl. XI, n. 31)
Vitelli. Piante
Contiene materiale analogo al n. 950 del presente inventario.
Reg. leg. mezza perg., cc. n.n. + l - 241
1713 - 1714
953
[Descrizione del territorio di Massa e Cozzile]
Contiene piante del territorio del comune di Massa e Cozzile con relativo estimo e attribuzione della proprietà.
Reg. s. cop.,cc. n.n.
1702 ott. 14 - 1762 [...]
954(I35, cl. XI, n. 36)
[Senza titolo]
"Libro contenente lo spoglio di tutti gli appezzamenti di terre che si trovano descritti in conto e faccia degli attuali possidenti nella Comunità di Massa e Cozzile ai veglianti catasti d'estimo di detta comunità, compilato l'anno 1716, da trascriversi ai nuovi catasti da compilarsi mediante la rettificazione di quei come sopra attualmente veglianti, che si va facendo in ordine alla Sovrana risoluzione contenuta nel biglietto della Real Segreteria di Finanze de 25. febbraro 1786 [...]". (c. Ir)
Reg. leg. cartone, cc. 1-99, poi n.n., bb.
Dopo il 1786
955*(n. 25; I35, cl. XI, n. 25)
Liretta del 1716
"Questo sarà il bilancio dell'estimo della comunità di Massa e Cozzile, con la dimostrazione della stima, e massa maggiore, della detrazione degli aggravi de canoni, e della somma minore, pagante al netto appresso ciascun debitore [...] per havere con più facilità sicura e fedele la massa minore che ogn'anno doverà passarsi in ragione al camarlingo della comunità" (c. Ir).
Cancelliere
Carlo Antonio Santini

La prima rubrica contiene l'estimo di Massa e quello dei paesani, la seconda l'estimo di Cozzile e dei forestieri.
Doppia rubrica leg. in cuoio, cc. 1 - 164 poi n.n.
1716
956(n. 28; I35, cl. XI, n. 29)
Matricola del estimo di Massa del 1716. Estimo de Massesi
Reg. leg. cartone, cc. 1 - 147 poi n.n., bb.
1716
957(n. 29; I35, cl. XI, n. 30)
Matrice dell'estimo forastieri del 1716. Estimo cozzilesi e forestieri
Reg. leg. cartone, cc. 1 - 194 poi n.n., bb.
1716
958*(I35, cl. XI, n. 21)
Copia del Catasto dell'Estimo del 1716 della Comunità di Massa, e Cozzile, compilata, in ordine alle Deliberazioni Magistrali de 28 e 29 Aprile 170, l'anno del N.S.G.C. MDCCXCI
Con rep.
Reg. leg. pelle e assi, cc. 1 - 608
1791
959*(n. 22; I35, cl. XI, n. 22)
Indice del Estimo del 1750
Cancelliere
Francesco Felice Sozzi

Reg. leg. perg., cc. 8, 7, 1-149
1750 giu. 7
960(n. 23; I35, cl. XI, n. 23)
Indice dell'estimo del 1762
Cancelliere
Giusto Cancellieri

Reg. leg. perg., cc. 1 - 181
1762 ago. 1
961(I35, cl. XI, n. 24)
Indice de Catasti del 1768 e descrizione de beni ecclesiastici

(pp. 1-26) 1775
1775. Matrice dei beni non paganti posseduti dagli qui descritti possidenti per l'imposizione della Strada pistoiese a sequela degli ordini etc.
Fascicolo fuori legatura

(cc. 1-50) 1768-1774
"In questo presente libro [...] intitolato Indice dei beni non paganti l'estimo etc., vi sono definiti tutti i nomi de possidenti di detti beni per imporre sopra la somma minore di ciascun possidente l'imposizione della Strada pistoiese dall'anno 1768 e 1774 [...]". (c. Ir).

(cc. 1-64) 1768-1774
Registro contenente i medesimi nomi degli estimati nel registro precedente, con i loro arrogi.


Reg. leg. perg., num. anomala
1768 - 1775
962-964
Descrizione della Comunità di Massa
Ciascuno contenente i nomi dei possidenti elencati in ordine alfabetico e seguiti dalla descrizione degli appezzamenti posseduti.
- Quaderno n. 1 da Achilli a Del Rosso
- Quaderno n. 2 da Dani a Mucci
- Quaderno n. 3 da Nanni a Zucconi

N. tre quaderni cc. n.n. numerati in coperta da 1 a 3 e datati 1783.
1783
965-967
Estratto delle Piante della Comunità di Massa. 1783
Ciascuno contenente i numeri di particella riferiti a mappe catastali con le corrispondenti proprietà (terreni e fabbricati). La pianta la è distinta in due fascicoli autonomi, uno per il paese di Massa, l'altro per quello di Cozzile.
Il materiale qui descritto era originariamente raccolto in un pacco legato con spago. Per evitare dispersioni i fascicoli sono stati raccolti e ricondizionati in tre gruppi come segue:
- I gruppo Mappe I - V
- II gruppo Mappe VI - X
- IlI gruppo Mappe XI - XIV

Serie di 15 fascicoli cc. n.n.
1783
icona top