Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


f. Altre imposizioni

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1799 - 1805 feb.

Consistenza: 2 unità

Si raccolgono qui alcuni dazzaioli, quasi tutti legati in un solo volume, relativi a imposizioni straordinarie del periodo immediatamente precedente il governo francese.


815(I35, cl. XIII, n. 148)
Massa e Cozzile. Dazzaioli diversi dal 1799 al 1802
In questo pezzo furono legati assieme dodici dazzaioli relativi a più imposizioni, alcune delle quali straordinarie, altre ordinarie come la tassa di macine e 1'estimo del distretto. Essendo impossibile smembrare l'unità archivistica per ricollocare i singoli pezzi al posto di competenza, ci si limita a darne conto nella descrizione che segue.

(n.n.) 1799 feb. 26 - giu. 30
[Imposizione straordinaria "a forma del motuproprio sovrano de 8 decembre 1798" per complessive £ 4200]

(n.n.) 1799
1799. Imposizione ordinata dalla Municipalità di Pescia

(n.n.) 1800 mag. - 1801 apr.
[Estimo del distretto. Dazzaiolo]
Reg. leg. perg., cc. n.n., legato in filza

(n.n.) 1800 giu. - lug.
Dazzaiolo dell'imprestito fruttifero al 6. per cento
Canc. Antonio Domenico Gotti
Cam. Ubaldo Feroni
Si tratta di un prestito forzoso per un totale di scudi 775 a norma della lettera della Camera delle comunità di Firenze dell'll giugno 1800.

(n.n.) 1801 - 1802
1801. Livellari della comunità di Massa e Cozzile
Si tratta dei canoni di livello di beni commutativi concessi a terzi.

(cc. 1-12) 1801 feb. - apr.
Massa del Cozzile. Dazzaiolo della tassa familiare
Canc. Antonio Domenico Gotti
Cam. Francesco Ubaldo Feroni
Si tratta di una tassa introdotta per partito del magistrato comunitativo di Masssa e Cozzile del 21 gennaio 1801 in esecuzione del biglietto del governo francese del 3 dicembre 1800 e della circolare della Camera delle comunità di Firenze del 5 gennaio 1801.

(cc. 1-14) 1801 apr.
"[...] Reparto di scudi 784, tangente della contribuzione straordinaria di guerra imposta dal generale in capo dell'Armata del Mezzogiorno con suo decreto de 20. marzo 1801, stata assegnata a detta comunità come dalla circolare in stampa della Camera delle Comunità di Firenze de 23 marzo 1801".
Canc. c.s.
Cam. c.s.

(n.n.) 1801 lug. - ago.
Comunità di Massa e Cozzile. Tassa di sussidio
Canc. Ruberto Della Nave
Tassa "ordinata coll'editto del governo provvisorio toscano del dì 11 maggio 1801, ed approvata dal Magistrato comunitativo di detto luogo con partito del dì 23 giugno 1801".

(n.n.) 1801 ago.
Raddoppio a tutto agosto 1801
Canc. Ruberto Della Nave
"[...] Imposizione straordinaria, equivalente ad un'annata di tassa di macine, ordinata con deliberazione del R. Governo provvisorio toscano de 10 luglio 1801, repartita sul piede di quella dell'anno corrente, escluse la settima e ottava classe [...]".

(cc. 1-73) 1801 mag. - 1802 apr.
[Estimo del distretto. Dazzaiolo]
Cam. Francesco Feroni

(cc. 1-46) 1799 ott. - nov.
Dazzaiolo di Massa per l'imprestito gratuito per l'esigenza della somma di sc. 246 a forma dell'ordine della Camera del dì 30 sett. 1799


Filza leg. perg., num. anomala
1799 - 1802
816(I35, cl. XIII, n. 152)
1805. Massa. Imposizione straordinaria
Cancelliere
Luigi [...] [?]

Si tratta di una imposizione straordinaria equivalente a un terzo della tassa di redenzione, imposta a norma del motuproprio del 28 dicembre 1804 e della circolare del senatore soprassindaco e soprintendente alle comunità del 3 gennaio 1805.
Reg. leg. perg., cc. n.n.
1805 gen. - feb.
icona top