Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


d. Tassa prediale antica icona

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1767 - 1777

Consistenza: 6 unità

L'inventario dell'archivio comunale compilato nel 1835 definiva così una imposizione universale straordinaria introdotta con motuproprio granducale dell'11 giugno 1767 e applicata a norma della circolare del magistrato dei Nove del 13 giugno seguente 1 . Essa colpiva tutti i "Poderi, e Terre spezzate" delle comunità del granducato, aveva corso biennale e doveva servire "per supplire alle spese occorse necessariamente in sollievo dell'Universale negl'urgenti Bisogni della Corrente Annata 1767"; venne rinnovata, biennio per biennio, quattro volte, sino al 1776 2 .
Ciascun bene immobile veniva riscontrato sull'estimo a cura di una delegazione di tre stimatori presieduta da un esperto geometra e stimato al valore corrente in scudi; ciascuno di essi era poi classificato, secondo il valore di stima, in sei classi a ciascuna delle quali corrispondeva una imposta fissa. Al solito, la classificazione era compiuta da un'apposita deputazione locale con la redazione di un reparto sulla cui base il cancelliere preparava il dazzaiolo da consegnare al camarlingo per la riscossione.
La documentazione pervenuta consiste nel reparto della tassa, comprensivo di una completa descrizione del territorio di Massa e Cozzile, e in cinque dazzaioli corrispondenti alle cinque biennalità che furono riscosse.


797(n. 3; I35, cl. XIV, n. 3)
Descrizione dei beni della Comunità di Massa, e reparto dell'imposizione per il 1767, e 68
Depositario
Bartolomeo Pasquini
Alessandro Puccini
Niccolò Puccini
Fredinando Meiosi
Leonardo Leonardo
Filippo Vitelli

Fasc. s. cop., cc. n.n.
1767 - 1768
800(1; I35, cl. XIII, n. 268)
[Tassa prediale 'antica'. Dazzaiolo]
Cancelliere
Benedetto Lami
Camarlingo
Pietro Giovanni Baldini

Reg. leg. cartone, cc. 1 - 74
1767 - 1769
801(2; I35, cl. XIII, n. 259)
[Tassa prediale 'antica'. Dazzaiolo]
Camarlingo
Pietro Giovanni Baldini

Reg. leg. perg., cc. 1 - 79
1769 - 1771
802(I35, cl. XIII, n. 260)
[Tassa prediale 'antica'. Dazzaiolo]
Cancelliere
Pietro Paolo Carboni
Camarlingo
Pietro Giovanni Baldini

Reg. leg. perg., cc. 1 - 99
1771 - 1773
803(I35, cl. XIII, n. 261)
[Tassa prediale 'antica'. Dazzaiolo]
Cancelliere
Pietro Paolo Carboni
Camarlingo
Pietro Giovanni Baldini

Reg. leg. perg., cc. 1 - 140
1773 - 1775
804(I35, cl. XIII, n. 262)
[Tassa prediale 'antica'. Dazzaiolo]
Cancelliere
Francesco Bertini
Camarlingo
Franco Luigi del fu Matteo Francesco Lippi

Reg. leg. perg., cc. 1 - 122
1775 - 1777
icona top