Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


a. Collette universali e sovrimposte

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: sec. XVII - 1737

Consistenza: 2 unità

Il finanziamento delle spese straordinarie dello Stato, sino al 1692, si realizzava mediante il prelievo delle somme occorrenti di volta in volta; tali prelievi erano detti balzelli, accatti, prestanze o donativi e le modalità di riscossione erano sempre differenti 1 .
Nel giugno del 1692 2 fu introdotta una imposta fissa su tutti i redditi, pari allo 0.50% dell'imponibile, che servì a finanziare, unitamente alla tassa sulle bestie dal pie' tondo e alla gabella sulla loro contrattazione, il Monte Sussidio Vacabile creato in quella stessa occasione 3 .
L'imposta era applicata nei confronti dei mezzadri e di tutti gli altri produttori di reddito. I primi erano classificati in sei classi riferite all'ammontare annuo, ridotto in denaro, della sola parte colonica del podere che ciascuno di essi lavorava; gli altri erano tenuti a denunziare il proprio reddito mediante portate da esaminarsi da parte dei deputati della tassa. Costoro, sulla base delle informazioni così raccolte, provvedevano a redigere dei registri di reparto che costituivano il riferimento per la stesura dei dazzaioli da consegnare al camarlingo per la riscossione 4 .
Nello stesso tempo si istituirono la tassa sopra le parrucche e quella sui cocchieri e servitori 5 .
In linea di principio la tassa colpiva il reddito così determinato nella misura dello 0.50%; da qui il suo nome corrente di tassa del mezzo per cento. Talvolta, però, essa veniva aumentata con provvedimenti amministrativi anche di molti punti in percentuale (sino al 7%) e, sulla base di essa, furono stabilite sovrimposte sino al 20%, sempre con lo scopo di finanziare il fabbisogno straordinario della amministrazione statale.
Questa imposizione venne abolita dall'ultimo granduca Medici, Gian Gastone, nel quadro di una serie di misure di risanamento delle finanze dello Stato, con editto del 7 agosto 1726. In tale occasione vennero anche soppressi il Magistrato delle Collette e il relativo tribunale 6 . Di essa sono conservati, per il Comune di Massa e Cozzile, i registri del reparto, con poche lacune, dal 1695 al 1726.


758(n. 21; I35, cl. VII, n. 49)
Saldi del mezzo per 100 dal 1695 al 1707

(cc. 1-32) 1694 set. - 1695 ott.
Quaderno dei Saldi di Tassa del mezzo per Cento della Comunità di Massa e Cozzile [...]
Canc. Lorenzo Nuti
Cam. Pier Francesco Cavallacci
Depp. Stefano di Tommaso Iacchini, Giovanni Domenico Lippi, Michele di Giovanni Nucci, Gabbriello di Filippo Carozzi.

(n.n.) Secolo XVII
Fascicolo di carteggio

(n.n.) Secolo XVII
c.s.

(n.n.) Secolo XVII
c.s.

(cc. 1-26) 1694 set. - 1695 ago.?
Quaderno del mezzo per cento della Comunità di Massa e Cozzile per l'anno 1694 [...].
Canc. Lorenzo Nuti
Depp. Gabbriello di Filippo Carozzi, Stefano di Tommaso Iacchini, Michele di Giovanni Nucci, Giovanni Domenico di Domenico Lippi.

(n.n.) Secolo XVII
Fascicolo di carteggio

(n.n.) Secolo XVII
c.s.

(n.n.) 1695 set. - 1696 ago.
Quaderno del mezzo per cento per l'anno 1695 [...].
Canc. Lorenzo Nuti
Cam. Pier Francesco Cavallacci
Depp. Domenico di Bartolomeo Carozzi, Michele Nucci, Giovanni Domenico Lippi, Andrea di Filippo Vitelli.

(n.n.) 1696 set. - 1697 ago.
[Tassa del mezzo per cento. Colletta].
Canc. c.s.
Depp. Sigismondo di Tommaso Martini, Giovanni Maria di Marco Purci, Andrea Vitelli, Domenico Carozzi.

(n.n.) 1697 set. - 1698 ago.
Mezzo per cento del 1697
Canc. c.s.
Depp. Ser Domenico Carozzi, Giovanni Maria Purci, Sigismondo Martini, Lorenzo di Gabbriello Simi.

(n.n.) 1698 set. - 1699 ago.
Nuova Descrizione della Rendita dei Beni della Comunità di Massa e Cozzile [...]

(n.n.) 1699 set. - 1700 ago.
Nota della descrizzione della rendita de beni della Comunità di Massa e Cozzile per l'anno 1699 a tutto Agosto 1700, della rendita de beni, del pie' tondo, e dei lavoratori e puri mezzaioli

(n.n.) 1700 set. -1701 ago.
Reparto del mezzo per Cento della Comunità di Massa, e Cozzile [...]
Depp. Domenico Carozzi, Gismondo Martini, Giovanni Domenico Lippi, Giovanni di Danese Puccini.

(n.n.) 1701 set. - 1702 ott.
Tassa, e reparto del mezzo per cento della comunità di Massa e Cozzile [...]
Depp. Giovanni Domenico Lippi, Giovanni Pasquini, Giovanni Francesco Barli, Mario di Michele Giani.

(n.n.) 1702 lug. - 1703 ago.
[Tassa del mezzo per cento. Colletta]
Depp. Giovanni Francesco Barli, Giovanni Santi del Gallo, Mario Giani, Giovanni Michele Frediani.

(n.n.) 1703 lug. - 1704 ago.
c.s.
Depp. Giovanni Santi del Gallo, Giovanni Michele Frediani, Giunta Barli, Antonio di Domenico Carozzi.

(n.n.) 1703
Tassa e Reparto per l'Imposizione della Comunità di Massa e Cozzile d'ordine degli Ill.mi sig.ri Deputati della nuova imposizione Universale per la Sanità della Città di Firenze [...]
Canc. Federigo Rilli
Depp. Giovanni Santi del Gallo, Giovanni Michele Frediani, Giunta Barli, Antonio Carozzi.

(n.n.) 1704 lug. - 1705 ago.
[Tassa del mezzo per cento. Colletta]
Depp. Giunta Barli, Antonio Carozzi, Antonio Pasquini, Giovanni Filippo Lippi.

(n.n.) 1705 lug. - 1706 ago.
[Tassa dell'uno per cento. Colletta]
Depp. Antonio Pasquini, Noferi Barli, Giovanni Filippo Lippi, Antonio Carozzi [cassato].

(n.n.) 1706 lug. - 1707 ago.
c.s.
Depp. Giovanni Giani, Onofrio Barli, Francesco Maria Barli, Giovanni Maria Lippi.

(n.n.) 1706 lug. - 1707 ago.
[Tassa del mazzo per cento. Saldo]
Canc. Lorenzo Nuti
Cam. Lorenzo Dei
Depp. Giovanni Giani, Onofrio Barli, Francesco Maria Barli, ser Giovanni Mariano Lippi.


Filza leg. cuoio, num. anomala
1694 set. - 1707 nov. 17
759
Tassa del Mezzo per Cento dal 1708

(cc. 1-16) 1707 set. - 1708 ago.
Tassa dell'Uno per Cento repartita con li suoi Augumenti della Comunità di Massa e Cozzile per Un Anno a tutto Agosto 1708
Cam. Carlo Cavallacci
Depp. Giovanni Maria Lippi, Francesco Maria Barli, Giovanni Domenico Barli, Luca Carozzi.

(n.n.) 1708 set. - 1709 ago.
Repartitione dell'uno per Cento della Comunità di Massa e Cozzile per l'anno 1709
Depp. Giovanni di Domenico Barli, Filippo di Lorenzo Barli, Giovanni di Pier Angelo Pandolfi, Luca di Giovanni Carozzi.

(cc. 1-49) 1709 set. - 1710 ago.
Tassa dell'uno per cento della Comunità di Massa, e Cozzile [...]
Cam. c.s.
Depp. Filippo di Lorenzo Barli, Giovanni Pandolfi, Lorenzo di Fortunato Lippi.

(n.n.) 1711 set. - 1712 ago.
Quaderno della Colletta ordinaria della Comunità di Massa e Cozzile [...]
Cam. c.s.
Depp. Lorenzo di Fortunato Lippi, Niccolò di Massimo Vitelli, Giovanni Francesco di Lorenzo Nardini, Giovanni Santi del Gallo.

(n.n.) 1713 ago. - 1714 lug.
Colletta universale della Comunità di Massa e Cozzile [...]
Cam. c.s.
Depp. Santi Vernaccini, Giovanni Filippo Lippi, Giunta Barli, Mario Giani.

(n.n.) 1715 ago. - 1716 lug.
c.s.
Cam. c.s.
Depp. Giovanni Mariano Lippi, Francesco Pasquini, Giovanni Piero Pasquini, Michele di Gabbriello Carozzi.

(n.n.) 1716 ago. - 1717 lug.
Tassa della Colletta universale della Comunità di Massa e Cozzile [...]
Cam. c.s.
Depp. Mariano Lippi, Onofrio di Antonio Barli, Matteo Cheli, Michele Carozzi.

(n.n.) 1714 - 1717
[Istanze e defalchi]

(n.n.) 1717 ago. - 1718 lug.
Colletta Universale della Comunità di Massa, e Cozzile [...]
Cam. c.s.
Depp. Matteo di Carlo Cheli, Giovanni Domenico Lippi, Antonio di Domenico Carozzi, Onofrio di Antonio Barli.

(n.n.) 1718 ago. - 1719 lug.
c.s.
Cam. c.s.
Depp. Bartolomeo di Matteo Pasquini, Giovanni Domenico Lippi, Antonio di Domenico Carozzi, Giovanni Domenico Barli.

(n.n.) 1719 ago. - 1720 lug.
c.s.
Cam. c.s.
Depp. Bartolomeo Pasquini, Giovanni Domenico Barli, Bontà Nucci, Giovanni di Matteo Barli.

(n.n.) 1720 ago. - 1721 lug.
c.s.
Cam. c.s.
Depp. Giovanni Piero Pasquini, Giovanni Piero Martini, Bontà Nucci, Gabriele Giani.

(n.n.) 1721 ago. - 1722 lug.
c.s.
Cam. Nicolao di Michelangelo Orsucci
Depp. Giovanni Domenico Barli, Giovanni Piero Pasquini, Giovanni Francesco Vitelli.
Contiene anche l'atto di nomina del camarlingo.

(n.n.) 1723 set. -1724 ago.
c.s.
Cam. c.s.
Depp. Antonio Francesco di Matteo Pasquini, Sebastiano di Michele Nucci, Nicolao di Tommaso Vitelli, Lorenzo Simi.

(n.n.) 1724 set. - 1725 ago.
c.s.
Cam. c.s.
Depp. Bartolomeo Pasquini, Biagio di Leonardo Balloni, Lorenzo di Gabriele Simi, Niccolao di Tommaso Vitelli.

(n.n.) 1725 set. - 1726 ago.
c.s.
Cam. c.s.
Depp. Bartolomeo Pasquini, Biagio Balloni, Giovanni Maria d'Antonio Barli, Antonio d'Andrea Simi.

(n.n.) 1726 set. - 1727 feb.
"A tutto Febbraio 1726 ab Incarnatione. Tassa della Colletta per la metà cioè per mesi sei, cominciati il dì primo settembre prossimo passato 1726 e da finire a tutto Febbraio prossimo avvenire 1726 [ab Incarnatione]; doppo il qual tempo resta ogn'uno liberato dal pagamento dell'annua Colletta, come apparisce per l'Indulto di S.A.R. de 7. Agosto 1726 al quale etc.".
Cam. c.s.
Depp. Giovanni d'Antonio Barli, Lorenzo di Fortunato Lippi, Giunta Barli, Antonio di Andrea Simi.

(cc. 1-9 poi n.n.) 1707 set. - 1708 ago.
Repartitione delli scudi Dugento dell'Imprestito
"Repartitione della somma di scudi Dugento stati assegnati alla Comunità di Massa, e Cozzile dagli Ill.mi Signori Deputati sopra la nuova Imposizione Universale di imprestito di scudi Centomila fatta secondo gli ordini [...] a tenore delle Lettere di S.A.S. del dì 23 dicembre 1707".
Cam. Lorenzo Dei
Depp. Giovanni Maria Lippi, Francesco Maria Barli, Giovanni Domenico Barli, Luca Carozzi.

(n.n.) 1708 - 1709
Quaderno della Colletta ordinaria duplicata
Imposizione straordinaria a norma della circolare della Deputazione della imposizione universale di Firenze del 6 agosto 1708.
Cam. Carlo Cavallacci
Depp. Giovanni Maria Barli, Giovanni Maria Lippi, Francesco Maria Barli, Luca Carozzi.

(cc. 1-29) 1709 ago.
Venti per Cento. Dazzaiolo della Canc.ria di Massa e Cozzile delli debitori stati tassati per l'entrata di scudi trenta in ordine all'editto del primo Luglio 1709
Cam. c.s.
Depp. Giovanni Maria Barli, Giovanni di Domenico

(n.n.) 1711 gen. - dic.
Quaderno dell'Imposizione delli Scudi dieci per cento da scudi cento in sù, e di scudi cinque per cento da scudi cento in giù ordinata con lettera de 20 dicembre 1710
Canc. Carlo Antonio Santini
Cam. c.s.
Contiene anche copia a stampa dell'editto e della lettera di istruzione.

(n.n.) 1720 - 1721
Quaderno della Repartizione del Tre per Cento della Comunità di Massa, e Cozzile di Val di Nievole per l'anno a tutto ottobre 1721
A norma del bando del 20 febbraio 1720.
Cam. c.s.
Depp. Giovanni Domenico Barli, Bartolomeo Pasquini, Bontà Nucci, Gabriele Giani.
Contiene anche copia a stampa del bando e della lettera di istruzione.

(n.n.) 1720
[Istanze e defalchi]

(n.n.) 1722 set. - 1724 mar.
Quaderno dell'Imposizione delli scudi due per cento della Comunità di Massa e Cozzile ordinata con lettera de 27 Giugno 1722
Imposizione disposta con lettera degli Ufficiali di sanità a favore della cassa dei Nove per spese straordinarie da essi compiute, a norma del bando del 13 luglio 1722.
Canc. Giuseppe Antonio Acconci
Cam. Giovanni Felice Carozzi
Contiene anche copia a stampa del bando e della lettera di istruzione.


Filza leg. mezza perg., num. anomala
1708 - 1737
icona top