Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Libretti degli ufficiali di gabella

Livello: serie

Estremi cronologici: 1483 - 1748

Consistenza: 4 unità

I Sei protettori di Gabella costituivano una magistratura molto antica, prevista dagli statuti comunali (cfr. ASS, Statuti dello Stato n. 64, dist. I, cap. LXXXII "De electione Officialium protectorum Gabelle dicti Communis et eorum offitio"). Mentre in origine venivano eletti direttamente dal Consiglio generale, in seguito la loro nomina avveniva mediante tratta da un bossolo, formato da sei Accoppiatori eletti dal Consiglio. La loro principale funzione era di carattere giurisdizionale e riguardava il danno dato. Avevano inoltre, il compito di controllare i pesi e le misure, stabilire il prezzo del pane, del vino, delle carni e di ogni altro commestibile venduto in Massa (cfr. ASS, Gherardini B., Visita, cit., p. 204 e ss.).


240
Libro de sei di gabella dell ano prossimo passato cioè Guglielmo di Bartalome e compangni cominciato adi primo di luglio 1483 e daffinire come seguata
libretto leg. in cart. cc. 15
1483
241
Libro de sei di gabella dell ano prossimo passato cioè Guglielmo di Bartalome e compangni cominciato adi primo di luglio 1483 e daffinire come seguata
libretto leg. in cart. cc. 5
1498
242
Libro de sei di gabella dell ano prossimo passato cioè Guglielmo di Bartalome e compangni cominciato adi primo di luglio 1483 e daffinire come seguata
libretto leg. in cart. cc. 6
1499
243
Registro consegnato dai sei di gabella al bottegaio Bernardino Tortolini per annotare tutte le merci vendute
con rep..
reg. leg. in perg. cc. 99
1738 nov. 4 - 1748 apr.
icona top