Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Doti del sale

Livello: serie

Estremi cronologici: 1789 - 1798

Consistenza: 1 unità

Nel 1788, a seguito della riforma generale dell'imposizione del sale, al fine di impedire che la differenza tra il prezzo pagato fino a quel momento dalle comunità e quello stabilito in quel momento di tre soldi e quattro denari per libra si rivelasse un aggravio, vennero istituite presso alcune comunità un numero variabile di doti di cento lire ciascuna, da pagarsi dalla Depositeria generale di Firenze al magistrato comunitativo che avrebbe dovuto provvedere alla distribuzione annuale delle doti assegnate. A Lucignano furono assegnate cinque doti: le fanciulle povere di ciascuna parrocchia del Comune venivano imborsate a turno e ad esse, per estrazione, veniva assegnata una dote 1 .
La materia venne ulteriormente disciplinata nel 1791 quando si stabilì che da quel momento l'imborsazione delle fanciulle avrebbe dovuto riguardare tutte le parrocchie: le fanciulle - che per poter essere imborsate avrebbero dovuto essere residenti nella Comunità da almeno un anno - avrebbero ricevuto la dote assegnata (in un giorno fisso) al momento del matrimonio o al compimento del 35° anno di età 2 .


82
Registro di tutti i partiti del Magistrato comunitativo della terra di Lucignano riguardante l'estrazione delle fanciulle che sono concorse al conseguimento della dote del sale a mente del regolamento generale per la collazione di tali doti de 6 giugno 1789 emanato in ordine alla legge generale del sale del dì 3 marzo 1788...
Registro legato in pergamena cc. 1-24, 25-59 bb.**
1789 gen. 22 - 1798 lug. 28
icona top