Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Contratti

Livello: serie

Estremi cronologici: 1653 - 1845

Consistenza: 3 unità

I cancellieri nella loro qualità di conservatori e tutori dei beni delle comunità e degli enti a loro sottoposti, avevano anche il compito di rogare e di conservare i contratti relativi a vendite e incanti di immobili, rendite e proventi. Le istruzioni per i canecellieri comunitativi del 1779 1 indicano che: "Di tutte le concessioni, alienazioni di beni, livelli, obblighi ecc., che saranno fatti, sarà celebrato pubblico istrumento per rogito del medesimo cancelliere o di notaro suo confidente <...> e registrerà nel libro di contratti et obbligazioni delle respettive comunità, luogo pio, o altro patrimonio comunitativo, cui appartenghino tali atti".
Le filze dei contratti contengono documenti che abbracciano un ampio arco temporale e perciò il n. 1126 accoglie gli atti anche del perido post-francese. Per queste filze è stato segnalato solo il nome dell'ultimo cancelliere che presumibilmente ha raccolto e riordinato i contratti.


1126(1076)
Contratti di livelli, censi e vendite per le comunità della Cancelleria
Cancelliere
Niccolò Damiani
Con repertorio
Filza leg. perg. , 34x24x6, cc. 309
1653 - 1845
1127(1075)
Contratti di livelli, censi, enfiteusi, relativi alla comunità di Castelfranco
Con repertorio
Reg. leg. perg. , 36x25x4, cc. 166
1674 - 1730
1128(1077)
Copie di contratti di cesni e livelli
Cancelliere
Antonio Biagini
Con repertorio
Reg. leg. perg. , 35x25x4, cc. 149
1697 - 1730
icona top