Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Mappe

Livello: serie

Estremi cronologici: 1827 - 1847

Consistenza: 4 unità

Tra le strade che da sempre si trovavano in peggiori condizioni di agibilità risultavano esservi proprio quelle Postali, ovvero la Via dei Bagni, la Via di Viareggio, la Via Pisana e la Pesciatina o Fiorentina 1 . Lungo i confini dello Stato era inserita la via per Pescia, attualmente conosciuta come Via Pesciatina (per chi la percorre da Lucca verso Pescia) o Via Lucchese (per chi se ne serve da Pescia verso Lucca). Per una maggiore completezza dell'analisi istituzionale si rimanda al più ampio cappello dedicato in generale alle Strade. La presente serie si compone di quattro carte non aventi nessun punto in comune tra di loro e conservate le prime tre nella casa comunale e l'ultima, numerata 28, presso il Comando dei Vigili Urbani.


25(V.s.: non esiste)
(Tit. int.) Nella Sezione di San Ginese e Pieve di Compito
Mappa redatta attraverso inchiostro scuro ed acquarelli colorati in cui viene descritto l'andamento del Fosso Casalotto nel tratto compreso tra la Strada denominata Casalotto, il Rio del Borgo, la Via Botre o di Collina, la Strada della Colombara, la Strada del Rio Vecchio, la Strada del Giovannetti, lo stradone per i beni di Nicolao di Vecchio ed i beni di diversi particolari. Gli autori Federico Castiglioni e Pietro Pellegrini corredano la carta con una legenda attraverso la quale si precisa che la carta venne formata nel 1827 a ordine del Gonfaloniere della Comunità di Capannori Agostino Sesti. L'orientamento che gli fu dato è O-J.
Mappa. A causa del cattivo stato di conservazione dovuto ai numerosi strappi e a infiltrazioni di acqua che hanno reso la presente mappa molto fragile, non è stata possibile la misurazione.
1827
26(V.s.: non esiste)
(Tit. est.) Col N. 1453 Int
Profilo di livellazione redatto attraverso inchiostro scuro ed acquarelli colorati della Strada Comunale di Laminari nel tratto compreso tra l'Immagine della Cantinaccia, i beni del Signor Francesco Cecchini, del Signor Bernardino Giurlani, dell'Opera di Laminari dati a livello al Signor Giuseppe Pieretti, dell'Opera di Laminari dati a livello al Signor Lodovico Pieretti, il Piazzale Orto e chiesa di Lammari, i beni della Pievania di Laminari a livello del Signor Pasquale Quilici.
La carta riporta la data del 1 giugno 1830. L'autore, Nicodemo Morelli, correda la carta con una legenda attraverso la quale rimanda al progetto dell'Ingegner Cervelli.
Carta di cm 58, 6x43, 5.
1830
27(V.s.: non esiste)
(Tit. est.) 1843 col n. 864 Reale Intima Segreteria
Nella carta si trova riportato il profilo di livellazione della Strada di Massa Macinala nel tratto compreso tra la casa di Francesco Baccetti ed il Ponte sul Rio di Santa Caterina redatto dall'Ingegnere Comunale Nicodemo Morelli in data 31 luglio 1843.
Scala di pertiche 50 per le distanze e scala di braccia 50 per le altezze.
Mappa cartacea di cm. 97, 8x12, 2
1843
28(V.s.: non esiste)
(Tit. est.) Pianta e Profilo di livellazione da servire di norma per la costruzione della Fonte da condursi nel Castello di Colle di Compito
La carta, redatta attraverso inciostro scuro ed acquarelli colorati, è composta sia dal profilo di livellazione del Rio dell'Agrifoglio che dalla raffigurazione in pianta per il Rio dei Frabaldati. L'autore, Nicodemo Morelli, riporta inoltre la scritta «10 maggio 1847. Capannori Col. N. 601». Le misurazioni vennero effettuate utilizzando per i rapporti tre diverse scale descritte nella legenda esplicativa.
Mappa cartacea inquadrata
1847
icona top