Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Inventari - Provincia di appartenenza » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


L'archivio preunitario del Comune di Poppi

Parte I - Podesteria, comunità, cancelleria

Tipologia: inventario analitico

a cura di Roberta Menicucci

patrocinio: Provincia di Arezzo

in collaborazione con: Archivio di Stato di Arezzo; Biblioteca "Città di Arezzo"; Regione Toscana - Servizio Beni librari; Soprintendenza archivistica per la Toscana; Università degli studi di Siena - Facoltà di Lettere e filosofia in Arezzo

Pubblicazione: Firenze, Edifir, 2010

Descrizione fisica: pp. 400

Contenuti:

Storia dell'archivio

L'archivio preunitario del comune di Poppi si presenta, oggi, come un vasto complesso documentario, che conserva, non solo le carte custodite per secoli dall'antica cancelleria comunitativa, ma anche quelle di tutti i tribunali podestarili del vicariato del Casentino. La comunità di Poppi, nata nelle forme a noi note, nel 14411, dopo la cacciata dei conti Guidi, iniziò molto presto a prendersi cura ed a deliberare sulla conservazione delle proprie carte.

Già nella riforma del 1471 venne affidato esplicitamente al cancelliere di nomina locale il compito di custodire le scritture del comune, stabilendo che per ordine del gonfaloniere, priori e aggiunti si dovesse fare un armadio la cui chiave doveva essere tenuta dal cancelliere e "nel quale si mettino tutti e libri dell'estimo e registri del comune e che de qui non si possano cavare né trarre senza il partito de' priori e consiglieri acciò che le scritture non vadino male come ne sono ite per lo addietro" e "debba detto cancelliere alla fine del suo ufficio consegnare al suo successore in presenza del gonfaloniere per inventario tutte le scritture e libri e la detta chiave (...) e tale inventario sia serrato in detto armario"2.

Progressivamente la comunità estese la tutela del cancelliere anche sulle carte del vicario 3, che aveva la propria residenza a Poppi, ma la cui autorità si estendeva su tutto il territorio del Casentino. Nel 1441, infatti, la Repubblica fiorentina, dopo la cacciata del conte Francesco da Battifolle, aveva creato il vicariato del Casentino che riuniva le podesterie di Poppi, Bibbiena, Castel San Niccolò e Pratovecchio. Nel 1497, fu, dunque, stabilito che, queste carte, pur rimanendo in custodia del rettore, dovessero essere riscontrate all'inizio di ogni mandato su un inventario, redatto dal cancelliere e via via aggiornato e che solo il cancelliere potesse darne lettura o copia4, arrivando nella riforma successiva del 1501 a ordinare che "sieno a custodia del cancelliere di detto comune tutti i libri degli atti civili e criminali de' vicari"5, ben chiusi in un armadio nella residenza dei priori stessi e non più presso il vicario.

Così la comunità di Poppi agli inizi del Cinquecento aveva già deliberato la nascita e la conservazione del proprio archivio, la sua sistemazione in armadi appositi: uno per la documentazione propria e uno per quella del vicario, precedendo così di vari decenni le disposizioni ducali del 15456 e del 15507, che imponevano alle comunità l'obbligo di occuparsi delle scritture. Né era senza significato la loro collocazione nella residenza dei priori, che diventavano così i custodi delle carte e delle memorie della comunità.

La creazione da parte di Cosimo I della figura del "cancelliere fermo"8, emanazione del potere centrale, in sostituzione del cancelliere eletto dalla comunità, ebbe importanti riflessi anche a livello archivistico, in quanto il cancelliere residente a Poppi divenne il cancelliere di tutte le comunità che facevano parte della podesteria e cioè oltre a Poppi dentro, anche Poppi fuori, Fronzola, Quota, Ragginopoli e Riosecco per cui nell'archivio di Poppi vennero a essere custodite anche le carte di queste, oltre a quelle già presenti di Poppi dentro e dei tribunali podestarile e vicariale. Sempre nello stesso periodo fu aggregata alla cancelleria di Poppi anche la podesteria di Bibbiena9, che però mantenne la custodia delle proprie carte10.

Di questi anni è arrivato fino a noi un inventario degli atti dei vicari, presumibilmente dell'anno 1581, sicuramente rivisto e corretto nel 1582 dal cancelliere Antonio Girolamo Veterani e aggiornato fino al 160611; in realtà questo più che un inventario è un elenco con aggiunte e cancellature che riporta ai singoli pezzi l'indicazione dell'anno e del nome del vicario: inizia con gli atti civili (1441-1588), prosegue con i criminali per i non descritti (1543-1581), i quaderni delle sentenze sempre per i non descritti (1544-1586) e termina con i quaderni delle bande (1548-1581 e 1603-1606).

Una descrizione più ampia della documentazione esistente a Poppi e della sua collocazione ci viene data da un inventario del 168412, compilato dal cancelliere Raffaello Tobia Fabbrini, che descrive un archivio di circa settecento pezzi, ben ordinato in armadi nella seconda stanza della cancelleria. Le carte del vicario costituiscono la parte più consistente dell'archivio con circa trecentocinquanta pezzi di atti civili e centottanta di quelli criminali, ma ben delineata appare anche la documentazione delle magistrature comunitative divisa in libri attinenti al vicariato, alla podesteria e alle comunità di Poppi dentro, Poppi fuori, Ragginopoli, Fronzola, Riosecco e Quota e formata dai registri dei partiti, dei saldi, degli estimi e da alcuni libri di riforme. Tra le carte di Poppi dentro è segnalato anche il libro dei Capitoli ed esenzioni fermate tra l'eccelsa Repubblica fiorentina col conte Francesco di Battifolle.

Del 1725 è, invece, un elenco di libri e di carte che si trovavano nella cassa delle borse degli uffici, intitolato Repertorio de' libri, testamenti, instruzioni, scritture, memorie et altro esistente nella cassa delle borse degli ufizij della nobile comunità di Poppi fatto l'anno 172513.

Notizie dettagliate sulla consistenza e sulla natura dell'archivio di Poppi si hanno, infine, nel 1746, quando, in seguito alla decisione del nuovo granduca Francesco Stefano di Lorena di procedere all'unificazione del diritto esistente, l'auditore Pompeo Neri richiese con un questionario14 alle cancellerie notizie dettagliate sulla documentazione esistente in particolare su privilegi, statuti, esenzioni ecc.

A questo da Poppi risposero il cancelliere Fantini e il cavaliere del vicario, Spiridione Sarti, il primo con una relazione articolata nei sedici punti del questionario15, che ci descrive un archivio di cancelleria già consistente di circa 1000 pezzi, formato dalla documentazione delle comunità, della podesteria di Poppi e dagli atti del vicario, il secondo con un elenco piuttosto minuzioso di tutte le leggi, bandi e statuti presenti nell'archivio del vicario16.

Il cancelliere, dopo aver fatto una breve sintesi delle capitolazioni del 1440, della nascita del vicariato, delle strutture comunitative e dei Luoghi pii, e una sintetica descrizione del materiale documentario, iniziava un'analisi più dettagliata dei pezzi e delle serie. Per primi, come richiesto dalla lettera di Pompeo Neri, il Fantini illustrava i Capitoli e privilegi stipulati nel 1440 tra la Repubblica fiorentina, il conte Francesco e le comunità di Poppi, Fronzola e Quota17, proseguiva poi con l'elenco degli statuti: "un libro delli statuti vecchi della podesteria di Poppi fatti li 18 aprile 1441" 18, subito dopo la cacciata dei conti Guidi, quelli "veglianti" della podesteria del 158119, uno statuto del 148120 di Poppi fuori e uno del vicariato del 153221 e infine descriveva due registri di riforme: uno che iniziava il 14 novembre1501 22 e continuava fino al settecento e il secondo che conteneva una riforma fatta nel 159423.

Dopo aver rilevato che non vi erano nell'archivio "ordini rilevanti di principi e magistrati"24, ma solo tre libri di suppliche e rescritti25, al nono punto si soffermava sui carteggi dei cancellieri in cui erano raccolti gli ordini dei magistrati fiorentini rilegati in sette filze in carta pecora dall'anno 1725, mentre quelli precedenti erano ancora non rilegati e "in confuso"26. Le risposte al decimo e dodicesimo punto erano logicamente quelle più ampie e articolate perché riguardavano: il decimo, la descrizione dei registri delle deliberazioni27 delle varie magistrature per un totale di settantasei registri; il dodicesimo, l'enumerazione delle filze degli atti dei giusdicenti, sia civili che criminali che costituivano la parte numericamente più consistente dell'archivio, formata da seicentottantadue unità, compresi una quarantina di "tomi"dell'epoca dei conti Guidi28.

Seguiva quindi la descrizione della documentazione della parte amministrativa con i saldi29, i dazzaioli30 e gli estimi31 e infine quella riguardante gli ospedali e le Opere pie32. Un'altra relazione fu mandata all'auditore anche dal vicario di Poppi, redatta dal suo cavaliere Spiridione Sarti, che contiene soprattutto un elenco dettagliato della legislazione presente nel tribunale, conservata in quattro registri33 manoscritti che vanno dall'anno 1624 al 1745, la descrizione di quattro libri di statuti e di quattro di specchietti delle condanne34. I libri di statuti sono uno della podesteria del 1573-158135, uno della comunità di Fronzola del 148736, uno di Ragginopoli del 146637 e uno degli statuti criminali di Firenze e delle podesterie del vicariato38.

Il 2 settembre 177639 entrò in vigore anche a Poppi la riforma comunitativa voluta da Pietro Leopoldo, che portò alla soppressione dell'antica struttura amministrativa e alla nascita della nuova comunità, con i conseguenti cambiamenti delle magistrature e uffici e quindi della produzione documentaria degli stessi.

Alla nuova comunità di Poppi, che territorialmente ricalcava i confini della vecchia podesteria, nel 177840 furono aggiunte Moggiona e Badia Prataglia, appartenute fino al 1776 alla contea di Camaldoli e per due anni aggregate alla nuova comunità di Bibbiena41.

Nel 1784 queste due comunità, che dalla riforma dei tribunali del 177242 erano state sottoposte per il civile al podestà di Bibbiena, passarono anche per questa materia sotto il vicario43. Fino a quel momento il territorio della contea aveva avuto un'amministrazione separata della giustizia, come mostra un piccolo nucleo di sei pezzi, descritto già in un inventario della cancelleria di Poppi del 179344 e presente ancora oggi nell'archivio. Importanti novità territoriali interessarono anche la cancelleria di Poppi: nel giugno del 1778, infatti, le comunità di Ortignano e di Raggiolo45 furono staccate dalla cancelleria di Castel San Niccolò, a cui, fino a quel momento, erano sempre state sottoposte e unite a quella di Poppi, accompagnate dalla loro documentazione e da un aiuto cancelliere che l'anno prima era stato assegnato a Castel San Niccolò46.

Nel 1780, con un motuproprio in data 15 aprile47, soppressa la podesteria di Ortignano, da poco istituita, le due comunità furono aggregate al tribunale di Poppi, creando una situazione che sarebbe rimasta inalterata fino al 1865. Tali importanti cambiamenti, sia delle competenze territoriali della cancelleria che del vicariato, si trovano registrate in una filza 48 che raccoglie un po' alla rinfusa vari inventari delle tre comunità degli anni 1770-1795.

Questi inventari sono, in genere, elenchi molto sommari e succinti, ripetuti a distanza di pochi anni l'uno dall'altro e molto simili tra loro, così quelli di Poppi49 degli anni immediatamente successivi alla riforma leopoldina descrivono un archivio di oltre mille pezzi, collocato in due scaffali: nel primo le carte della comunità, nel secondo gli atti dei vicari, con una sistemazione derivata ancora dalle deliberazioni del consiglio poppese degli inizi del Cinquecento, poi illustrata dall'inventario del 1684 e dalla relazione del Fantini. La novità è data dalla presenza nella cancelleria di Poppi degli archivi delle due comunità aggregate da poco, cioè Ortignano e Raggiolo, descritti da alcuni inventari, che si trovano nella medesima filza.

Per Ortignano50 è descritto un archivio formato da 235 pezzi di cui tre libri di estimi, undici di partiti, centoventitre filze di atti civili del rettore residente fino al 1780 ad Ortignano con competenza anche su Raggiolo, e poi otto registri di saldi, diciotto di dazzaioli del dazio, ventitre delle farine, dieci del sale con otto boccaioli e tredici quaderni de' pegni, più alcuni pezzi singoli e tre filze di negozi e lettere. Per Raggiolo51 si dà notizia di un archivio di 116 pezzi, molto simile per struttura e consistenza a quello di Ortignano: due estimi, undici registri di partiti, dieci di saldi, trentuno di dazzaioli del dazio, ventisei delle farine e ventitre de' pegni, più otto boccaioli e quattro filze di negozi e lettere.

Agli inizi dell'Ottocento fu deciso dal magistrato comunitativo di Poppi di dare una sistemazione a tutto questo materiale "considerando che l'archivio è tutto confuso e sparso parte nelle stanze della cancelleria e parte in quelle di Palazzo, mancante d'indice e di posto ove collocare con ordine le filze e volendo riordinarlo per maggior comodo del pubblico e dei ministri, con partito di voti cinque tutti favorevoli commessero una tale operazione al sig. Valentino Forti con farsi con tutta la precisione e chiarezza e con la dovuta distinzione e distribuzione e con le opportune indicazioni ai libri ed indice generale "52. Questo riordinamento, di cui resta un inventario accurato graficamente, rilegato in pelle e chiuso da borchie53, presentava significative novità rispetto alla situazione fin qui descritta, la prima delle quali fu la divisione fisica del materiale archivistico tra l'"Archivio di Palazzo" e l'"Archivio basso". Il primo, era costituito da tutti gli atti criminali e civili, il secondo dalla documentazione amministrativa e finanziaria delle comunità, che, altra novità importante, subiva una totale risistemazione.

In entrambi gli archivi, le filze e i registri erano distribuiti su cinque scaffali, divisi in sezioni contrassegnate dalle lettere dell'alfabeto: l'"Archivio di palazzo" comprendeva nel primo scaffale i "Criminali di lettera A", nel secondo i "Civili di lettera B", nel terzo i "Civili di Ortignano di lettera C", nel quarto gli "Atti civili e criminali di Moggiona di lettera D" e nel quinto i "Miscellanei di lettera E" (in prevalenza gli atti del tribunale dei conti Guidi). L'"Archivio basso" aveva nel primo scaffale la documentazione amministrativa e finanziaria del vicariato e della podesteria, contrassegnata dalla lettera A e le filze dei cancellieri di lettera B, nel secondo quella della comunità di Poppi che iniziava con i "Dazzaioli del dazio di lettera C", seguiti da quelli della tassa di macine (lettera D), dalle deliberazioni e partiti (lettera E), dai saldi (lettera F), dagli estimi (lettera G)54 e da una miscellanea molto ampia e confusa in cui erano confluiti anche i Capitoli di sottomissione e gli statuti (lettera H) 55. Nel terzo e quarto scaffale erano collocate le carte rispettivamente delle comunità di Ortignano e di Raggiolo, divise in sezioni uguali a quelle di Poppi, sempre segnate dalle lettere A, B, C, D, E, F con variazioni però nella collocazione delle serie56, infine nel quinto scaffale i Luoghi pii: Ospedale (A), Opera della Madonna (B), Eredità Bandini (C), Eredità Amerighi (D), Eredità Cascesi (A) e Stato civile (A), aggiunto successivamente.

Riassumendo, quindi, agli inizi dell'Ottocento la cancelleria di Poppi comprendeva territorialmente le podesterie di Poppi e Bibbiena e l'ex podesteria di Ortignano e Raggiolo, con un cancelliere e un aiuto cancelliere, mentre a livello archivistico conservava la documentazione delle comunità della podesteria di Poppi, gli atti civili e criminali del vicario, le carte delle comunità di Ortignano e Raggiolo e infine gli atti civili di quel tribunale. La documentazione delle comunità e della podesteria di Bibbiena e gli atti civili del suo podestà erano custoditi, come si è già detto, dalla comunità di Bibbiena stessa.

Ma pochi anni dopo con l'avvento della dominazione francese tutta la struttura amministrativa granducale fu cancellata e sostituta con quella transalpina. In conseguenza di ciò anche gli archivi subirono profondi cambiamenti, infatti con l'ordinanza della "Giunta straordinaria di Governo" del 5 sett. 180857, che sopprimeva le cancellerie comunitative, si ordinava che tutti gli archivi vicariali e podestarili fossero trasferiti presso i tribunali di prima istanza territorialmente competenti. Presumibilmente, quindi, gli atti civili e criminali conservati a Poppi furono trasferiti al Tribunale di prima Istanza di Arezzo.

Il ritorno dei Lorena portò al ripristino della struttura amministrativa granducale e quindi alla rinascita delle cancellerie comunitative58, con la conseguente ricollocazione degli archivi vicariali e podestarili nelle loro sedi precedenti. Le vicissitudini di quegli anni si riflettono solo in parte nell'inventario del 1803 che continuò ad essere usato fino al 182859, senza significative fratture; si aggiornarono semplicemente le intitolazioni delle serie, così per esempio gli atti civili del vicario di Poppi continuarono con quelli della giudicatura di pace, mentre quelli criminali, passati di competenza al Tribunale di prima Istanza d'Arezzo, ripresero regolarmente dal 1814; oppure le filze dei cancellieri proseguirono con quelle dei maires, per riprendere poi senza nemmeno cambio d'intestazione con quelle dei cancellieri dal 1814.

Ma negli anni successivi importanti interventi legislativi determinarono significative novità nel materiale archivistico e nella struttura territoriale della cancelleria di Poppi.

Nel 1825 con tre motupropri del I novembre60 fu dato l'avvio alla stesura di un catasto basato finalmente su criteri moderni e contemporaneamente fu creata una struttura tecnica centralizzata, il "Dipartimento per la conservazione del nuovo catasto e per la direzione dei lavori di acque e strade"61. A questo fece seguito, come sarà spiegato più ampiamente nell'introduzione della serie dell'ingegnere del circondario, l'istituzione dei "Compartimenti" presso le Camere di sovrintendenza comunitativa e dei "circondari", formati ognuno da più comunità, a capo di ciascuno dei quali fu posto un ingegnere di nomina granducale per il controllo dei lavori comunali.

La documentazione degli ingegneri, a Poppi, inizia nel febbraio del 1826 e termina nel 1849 con la soppressione dei circondari. Il nuovo catasto entrò in vigore per la maggior parte delle comunità del Granducato solo a partire dal gennaio 1834 62 e in quell'anno inizia anche la documentazione di Poppi. Nei decenni successivi oltre ai cambiamenti che si verificarono a livello istituzionale, in particolare in seguito alle riforme del 1848-1849, che illustreremo successivamente63, importanti novità si ebbero anche nelle competenze territoriali degli uffici che avevano la loro sede a Poppi; infatti nel 1838 Bibbiena divenne sede autonoma di cancelleria64, e quindi quella di Poppi rimase circoscritta alle sole tre comunità di Poppi Ortignano e Raggiolo, mentre la riforma dei tribunali vide la soppressione della podesteria di Castel San Niccolò e l'annessione dei suoi territori (le comunità di Castel San Niccolò e Montemignaio) alla giurisdizione civile del vicario di Poppi65.

Entrambi questi cambiamenti non ebbero per il momento conseguenze sull'archivio di Poppi, in quanto la comunità di Bibbiena, pur dipendendo dalla cancelleria poppese aveva sempre custodito presso di sé le proprie carte, mentre Castel San Niccolò continuò a conservare nella sua cancelleria66 la documentazione della podesteria soppressa. Infatti, un nuovo inventario, fatto nel 1840, al tempo del cancelliere Antonio Della Nave67, non mostra novità nella composizione del materiale archivistico, ma solo variazioni nella collocazione e sistemazione dei fondi, che risultano in gran parte concentrati nell'archivio di palazzo, dove si trovavano collocati non solo gli atti civili e criminali dei vicari e del tribunale di Ortignano, ma anche le carte delle comunità, mentre nell'archivio della cancelleria erano sistemati le filze dei cancellieri, degli ingegneri, quelle dell'arruolamento militare, degli accolli di strade, i registri dei mandati, le domande di volture e i registri e le filze più recenti delle comunità.

Nell'archivio di palazzo le carte erano distribuite sempre su cinque scaffali, divise in sezioni contrassegnate, come nell'inventario del 1803, dalle lettere dell'alfabeto, con una numerazione che è quella che si è poi ritrovata al momento della schedatura. Nel primo scaffale erano sistemati gli atti criminali (464 unità) del vicariato per gli anni 1543-1831, contraddistinti dalla lettera A, mentre in un altro scaffale si trovavano 35 pezzi di atti economici (1778-1823) segnati con la lettera B. Nel secondo e terzo scaffale erano collocati gli atti civili, contrassegnati dalla lettera C68, seguiti da 3 pezzi di atti pupillari (1775-1807) di lettera D.

Infine nel quarto scaffale si trovavano le filze e registri (97 unità) di una "miscellanea giudiziale" contraddistinta dalla lettera E, comprendente le filze del tribunale dei conti Guidi, 1373-1436 (43), e altre di atti civili di varie epoche del vicariato, registri di paci e tregue, "specchietti", "leggi e bandi" ecc. Di seguito erano sistemate le filze (7) degli atti civili e criminali della contea di Moggiona (EE) degli anni 1688-1770 e quelle dei civili (123 unità) della podesteria di Ortignano (1661-1780) distinte dalla lettera (F). Sempre nello stesso scaffale trovavano posto anche gli "Affari comunitativi" a cominciare dai dazzaioli della tassa prediale (G), della tassa di macine (H), della tassa di famiglia (H) e delle rendite comunitative (H). Questi dazzaioli, tutti della comunità di Poppi, erano poi seguiti da quelli di Ortignano: tassa prediale (I), tassa di macine, tassa di famiglia e rendite comunitative (K) e da quelli di Raggiolo: tassa prediale (L), tassa di macine, tassa di famiglia e rendite comunitative (M).

Si continuava poi con i partiti di Poppi (N), di Ortignano (O), di Raggiolo (P), i saldi sempre per le tre comunità (Q, R, S), una miscellanea (T), l'amministrazione dei Luoghi pii (U) e il catasto vecchio di Poppi (V), Ortignano (X) e di Raggiolo (Y). Nell'archivio di cancelleria trovavano posto su tre scaffali le filze dei cancellieri (AA), degli ingegneri (BB), l'arruolamento militare (CC), gli accolli di strade (DD), i contratti e livelli (EE), la legislazione (FF), i registri dei mandati (FF), gli affari di chiese (GG), i copia lettere (HH) e i registri delle domande di volture (II). E qui era collocata anche la documentazione delle comunità e Luoghi pii. Infine tutto il catasto vecchio e nuovo con i campioni del nuovo catasto e gli "arroti" per tutte e tre le comunità. Questo inventario, che fotografava la situazione al 1839-1840, proseguiva poi fino al 1865 con appendici in cui, continuando le lettere e i numeri delle varie serie, anno per anno, venivano registrati i nuovi ingressi.

Nel 1859, su richiesta della Prefettura del compartimento aretino, dal cancelliere Ranieri Belluomini fu fatto un nuovo inventario69, che si presenta come una variante di quello del cancelliere Della Nave del 1840, infatti, pur rispettando le serie e i numeri, raccoglie il materiale in maniera più organica, eliminando le appendici e separando gli archivi delle tre comunità70. Nel 1865, il governo del nuovo Stato unitario italiano attuò la riforma delle amministrazioni comunali, che portò alla definitiva soppressione delle "Cancellerie. Uffici del censo"71.

L'eliminazione della cancelleria non determinò a Poppi nessun processo di disgregazione dell'archivio, come avvenne per molti altri, anche se non mancarono spostamenti e mutilazioni in conseguenza della volontà del nuovo Stato di trasferire i vari fondi archivistici presso le sedi degli uffici della nuova amministrazione, così in seguito al Regio Decreto del 26 luglio 1865 n. 2455 fu trasferita presso l'Agenzia delle tasse di Poppi tutta la documentazione catastale, documentazione che oggi si trova nell'Archivio di Stato di Arezzo, mentre rimasero a Poppi gli antichi estimi.

Fu trasferita ad Ortignano, dove ancora oggi si trova72, una parte della documentazione di quella comunità degli anni 1815-1865; infatti furono portati da Poppi a Ortignano: dodici protocolli delle deliberazioni del magistrato e del consiglio generale (1820-1865), sette registri e liste di imborsazioni ed elezioni (1834-1861), dieci filze del carteggio del gonfaloniere (1823-1865), un campione degli accolli dei lavori (1866), tre registri della popolazione (1810-1865), sei protocolli della guardia civica e nazionale (1847-1865), due campioni dei livelli comunitativi (1845) con un dazzaiolo delle rendite (1859-1864), sei dazzaioli della tassa prediale (1859-1864), tre pezzi della tassa di famiglia: un reparto (1821-1855) e due dazzaioli (1861-1862), otto bilanci preventivi (1817-1865), otto registri di rendiconti (1818-1865), quattro registri di mandati (1861-1865), due pezzi di documenti di corredo (1858-1865), due pezzi di documenti relativi alla costruzione di un ponte sull'Arno a Toppoli (1864-1880), infine alcuni registri e filze di varie e di legislazione, per un totale di ottantasette pezzi, mentre a Poppi ne sono rimasti cinquantacinque.

Molto probabilmente un'analoga decisione fu presa anche per il comune di Raggiolo, perché anche per questa comunità mancano dall'archivio di Poppi le stesse tipologie documentarie per lo stesso periodo. Purtroppo, però, di questo materiale si sono perse le tracce e nell'archivio di Ortignano-Raggiolo sono presenti solo dieci pezzi73. Dopo il 1865 le notizie sull'archivio si fanno piuttosto scarse e frammentarie, anche perché la parte post-unitaria non è riordinata; in ogni modo anche se con difficoltà si sono potuti ricostruire i passaggi più significativi del nostro archivio.

Il 9 settembre 1870 il sindaco74 di Poppi Giuseppe Rilli scriveva un'interessante lettera al procuratore del re ad Arezzo: "Nel piccolo archivio di questa Pretura (ove ha l'ufficio il titolare) esistono N. 5 codici i quali sicuramente erano collocati nel grande archivio del Pretorio ove esistono più e diversi altri codici sotto la custodia e responsabilità dello scrivente come sindaco del comune.

Questi codici che sono presso il pretore sono i seguenti:

1 Statuto di Poppi del 157375.

2 Statuto di Firenze e del Casentino del 152576.

3 Codice del 1491 tutti in carta pecora.

4 Statuto di Moggiona in carta bambagina del 148277.

5 Statuto di Ragginopoli in carta pecora del 1576.

Sarei pertanto a pregare vostra Signoria illustrissima ad abbajiare gli ordini opportuni a questo pretore per la consegna dei codici medesimi, all'oggetto di riunirli tutti nell'archivio del Pretorio i quali sicuramente formeranno una collezione apprezzabile e faranno decoro all'archivio stesso".

Come si vede alcuni di questi codici sono quelli che già si trovavano nell'archivio del vicario nel 1746, secondo la relazione del cavaliere Spiridione Santi. L'11 settembre il procuratore del re dava ordine al pretore di consegnare questi statuti al sindaco e il 17 dello stesso mese questi erano già arrivati nell'archivio, da qui poi, come vedremo, alcuni di questi pezzi passeranno nella Biblioteca comunale Rilliana dove oggi si trovano.

Questa lettera è interessante non solo perché ci fa conoscere i passaggi di questi cinque registri, ma anche perché, indirettamente, ci fornisce notizie sui due archivi esistenti a quella data e rivela l'interesse della comunità per la propria documentazione, come si vede anche dalle deliberazioni degli anni successivi. Nel 1872 il consiglio comunale, infatti, istituiva una commissione per il riscontro delle carte e il riordinamento dell'archivio comunale78 e successivamente decideva di richiedere alla Prefettura una persona "idonea e intelligente per tale lavoro"79.

Fino a questo momento, in ogni modo, l'archivio di Poppi continuava ad essere l'archivio della vecchia cancelleria, con le carte delle comunità di Poppi, Ortignano e Raggiolo, del cancelliere, dell'ingegnere circondariale, del vicario e del tribunale di Ortignano; ma le cose iniziarono a cambiare pochi anni dopo. Infatti, in conseguenza del R. D del I settembre 187080 che stabiliva che la documentazione dei tribunali toscani, conservata presso i comuni, dovesse essere versata presso gli uffici delle preture del nuovo stato competenti sul territorio, arrivarono a Poppi, in due mandate successive, due importanti archivi: quelli delle podesterie di Castel San Niccolò e di Pratovecchio. Per primo nel 1877 fu trasferito a Poppi quello della podesteria di Castel San Niccolò, soppressa già dal 1838 81. Insieme furono consegnate dal sindaco al pretore anche le filze del tribunale di Montemignaio, banco di giustizia dipendente dal podestà di Castel San Niccolò e già collocate nell'archivio della cancelleria omonima82.

Di grande rilevanza per l'archivio di Poppi fu anche l'arrivo nel 1882 della documentazione del tribunale di Pratovecchio, soppresso nel 1865 con il R. D. del 14 dicembre n. 263683 e sottoposto alla nuova pretura mandamentale con sede a Poppi, che aveva così sotto di sé le comunità di Poppi, Castel San Niccolò, Montemignaio, Pratovecchio e Stia. È stato possibile reperire la notizia di questo trasferimento nel bilancio preventivo del comune di Poppi per l'anno 1882 alla voce "Rimborso di spese mandamentali straordinarie di lire 51,08" per la "spesa relativa al trasporto a Poppi delle filze della già podesteria di Pratovecchio"84.

Un altro intervento da segnalare sull'archivio di Poppi fu fatto85, presumibilmente, verso la fine del XIX secolo, quando in una nuova sistemazione della Biblioteca Rilliana furono trasferiti in questa alcuni importanti pezzi archivistici, tra cui, in particolare, i Capitoli e le esenzioni stipulate tra la Repubblica fiorentina e il conte Francesco da Battifolle nel 144086, alcuni volumi di statuti di Poppi87, quattro copie di statuti della podesteria del 158188, uno ciascuna rispettivamente per le comunità di Fronzola89e di Ortignano del 152890. Si è ritenuto opportuno inserire queste unità nell'inventario, anche se esse continuano a mantenere la loro collocazione nella Biblioteca Rilliana, nei cui cataloghi sono descritte, in maniera che almeno sulla carta esse siano sistemate nel luogo più proprio. Nella biblioteca vi sono anche altri statuti di altre comunità in particolare della podesteria di Pratovecchio 91, e alcuni del vicariato92.

Più incerta è la storia delle carte del podestà di Bibbiena: queste, come sappiamo, erano sempre state nell'archivio della comunità fino al 1865, trasferite poi in pretura vi rimasero presumibilmente fino al 1923, anno in cui fu soppresso il tribunale di Poppi e unificato a quello di Bibbiena93. In questa occasione, ci dice una relazione del 194994 del dott. Del Piazzo funzionario della Soprintendenza archivistica della Toscana, furono portate a Bibbiena le filze della pretura di Poppi e, per far posto a queste, secondo un'altra relazione95, sempre nel 1923, fu deciso il trasferimento a Poppi degli atti dell'antico tribunale del podestà di Bibbiena, ma, non essendoci locali disponibili nella pretura soppressa, fu deciso il loro deposito nell'archivio del comune, dove furono collocate nel 1948 anche le cinquecento filze della pretura di Poppi di ritorno da Bibbiena.

Nell'archivio di Bibbiena rimase la documentazione della pretura granducale rintracciata, però, solo nel 1987 ad opera della Commissione di scarto96, istituita dopo la soppressione della pretura bibbienese, che ne decise il trasferimento nell'archivio preunitario di quel comune.

In realtà, al momento della schedatura, questo materiale si rivelò composto oltre che dalla documentazione della pretura (1849-1865) anche da altri nuclei: diciotto pezzi del podestà di Bibbiena dal 1838 al 1849, un'altra quindicina sempre del podestà, ma di epoche antecedenti al 1838 (1675-1838) e sei unità del pretore di Poppi (1861-1865). Si decise allora di procedere ad uno scambio tra i comuni di Poppi e Bibbiena, trasferendo a Poppi gli atti del podestà di Bibbiena per gli anni antecedenti il 1838 insieme a quelli del pretore di Poppi (1861-1865) e a Bibbiena alcune filze di atti civili di quel podestà degli anni 1839-1849, rintracciati nell'archivio poppese, in maniera da completare per quanto possibile i due nuclei, in cui oggi è diviso l'archivio del tribunale di Bibbiena: quello di Poppi con la documentazione dal 1446 al 1838 e quello di Bibbiena per gli anni dal 1838 al 186597.

Per concludere la storia delle vicende dell'archivio di Poppi c'è da segnalare l'arrivo di un frammento del registro delle sentenze del vicario di Poppi dell'anno 1453, acquistato dalla Sovrintendenza archivistica toscana, su segnalazione di quella veneta, nel 1982 e consegnato al comune di Poppi nel 199098. In conseguenza di tutti questi spostamenti avvenuti in epoca post-unitaria l'archivio attuale è diverso e anche molto più ricco (circa cinquemila pezzi) rispetto a quello descritto dall'inventario del 1840-1865.

Il presente lavoro riguarda solo le carte relative alla vita amministrativa delle comunità, che facevano parte della cancelleria di Poppi per un totale di 1242 pezzi. Gli atti giudiziari del vicariato di Poppi, delle podesterie di Bibbiena, Pratovecchio e Castel San Niccolò, dei "banchi" di Ortignano, Montemignaio e Romena e dei tribunali feudali delle contee di Urbech e Moggiona, che ammontano a circa quattromila pezzi, già da tempo schedati, sono in fase d'inventariazione. Nel riordinamento e inventariazione del presente archivio si è cercato di seguire il criterio di ricostruire, per quanto possibile, il legame tra le carte e le istituzioni che le hanno prodotte, di cui si è seguito anche l'evoluzione durante i quattro secoli della loro esistenza.



Per la descrizione delle singole unità archivistiche sono stati seguiti i seguenti criteri:

- La data dell'unità archivistica è stata riportata allo stile moderno.
- I nomi e le date non espliciti nel pezzo, ma ricavati da altre fonti, sono fra parentesi quadra.

- I mesi sono indicati in forma abbreviati con le prime tre lettere seguite da un punto.

Di ogni unità documentaria sono stati segnalati il condizionamento esterno, la numerazione delle carte, la numerazione antica.

* unità che presentano danni allo stato di conservazione
** unità non presenti nell'archivio, ma collocate nella Biblioteca Rilliana.

Uso di parentesi e punti:
(...) in caso di omissioni di parti del testo riportato
[ ] integrazione dell'autore
[...] impossibilità di integrazione per lacune o indecifrabilità del testo
... mancanza totale o parziale della numerazione antica

Abbreviazioni usate per la descrizione delle unità documentarie:
c.-cc. = carta e carte
p.-pp. = pagina e pagine
rep. = repertorio
n.nn. = non numerate
N. ant. = numerazione antica
reg. = registro
fasc. = fascicolo
quad. = quaderno
cop. perg. = coperta pergamena
cost. perg. = costola pergamena

Sono state usate le seguenti sigle:
ASFi = Archivio di Stato di Firenze
A.PRE.P. = Archivio Preunitario del Comune di Poppi
A.POST.P. = Archivio Postunitario del Comune di Poppi
BCR = Biblioteca Comunale Rilliana
A.PRE.B. = Archivio Preunitario del Comune di Bibbiena
S.A.T. = Sovrintendenza Archivistica Toscana



Podesteria di Poppi

Podesteria di Poppi

Comunità di Poppi dentro

Comunità di Poppi fuori

Comunità di Quota

Comunità di Fronzola

Comunità di Riosecco e Lucciano

Comunità di Ragginopoli e Lierna

Nuova comunità di Poppi

Deliberazioni del magistrato e del consiglio

Deputazione del governo provvisorio di Poppi

Fedi di battesimo

Cottimi di strade

Tassa di redenzione

Entrate, uscite e saldi dei camerlinghi

Tasse straordinarie

Spese processuali. Registri

Tassa di macine

Deliberazioni dei deputati della tassa

Boccaioli

Reparti

Dazzaioli

Saldi della tassa di macine

Tassa del sale

Reparti

Dazzaioli

Mairie di Poppi

Adunanze del consiglio comunale

Carteggio del maire e affari municipali

Stato civile

Rendite e beni demaniali ed ecclesiastici

Amministrazione finanziaria

Comunità di Poppi

Imborsazioni

Elezioni

Magistrato e consiglio generale

Carteggio dei gonfalonieri

Stato civile

Arruolamento militare

Guardia civica

Guardia nazionale

Strade e fabbriche

Tassa prediale e dazio comunitativo

Amministrazione delle rendite comunitative

Tassa di famiglia

Imposizioni di guerra

Tassa sui cani

Contabilità

Opere pie

Opera degli ospedali di Poppi

Lanificio Cascesi

Opera della Santissima vergine contro il morbo

Eredità Bandini

Eredità Amerighi

Eredità Soldani

Libreria Rilli

Cancelleria [di Poppi]

Cancelleria di Poppi (1576 - 1808)

Copialettere dei cancellieri

Negozi e lettere dei cancellieri

Memorie e obbligazioni

Strade

Salari e spese

Spese malfattori

Varie

Cancelleria di Poppi (1814 - 1865)

Copialettere dei cancellieri

Lettere e negozi dei cancellieri

Editti, intimazioni, notificazioni

Copialettere dei cancellieri [1]

Copialettere dei cancellieri [2]

Liste elettorali

Ristretti delle entrate e delle spese

Osservazioni ai rendimenti dei conti

Varie

Inventari

Comunità di Ortignano

Statuti

Deliberazioni del consiglio

Estimo

Dazio sull'estimo e proventi

Entrate, uscite e saldi dei camerlinghi

Depositeria de' pegni pretori

Nuova comunità di Ortignano

Deliberazioni del magistrato e consiglio

Tassa di redenzione

Saldi

Liretta

Tassa prediale

Tassa di macine di Ortignano

Deliberazione dei deputati

Ristretto delle bocche

Reparti della tassa

Dazzaioli della tassa di macine

Tassa del sale di Ortignano

Dazzaioli

Mairie di Ortignano

Comunità di Ortignano

Imborsazioni ed elezioni

Deliberazioni

Arruolamento militare

Tassa prediale e dazio comunitativo

Rendite comunitative

Tassa di famiglia

Imposizioni di guerra

Tassa sui cani

Contabilità

Comunità di Raggiolo

Deliberazioni del consiglio

Estimo

Dazio sull'estimo

Entrate e uscite e saldi dei camerlinghi

Nuova comunità di Raggiolo

Deliberazioni del gonfaloniere, priori e consiglieri

Lavori di strade

Beni della comunità

Tassa di redenzione e dazio comunitativo

Entrate, uscite e saldi dei camerlinghi

Tassa di macine di Raggiolo

Deliberazioni

Ristretto delle bocche

Dazzaioli della tassa di macine

Mairie di Raggiolo

Carteggio e affari municipali

Stato civile

Documenti di corredo al rendimento dei conti

Comunità di Raggiolo

Deliberazioni del magistrato e consiglio

Arruolamento militare

Guardia civica e nazionale

Strade

Tassa prediale e dazio comunitativo

Rendite e proventi

Tassa di famiglia

Dazzaioli della tassa di famiglia

Tassa dell'imposizione di guerra

Tassa sui cani

Contabilità

Ingegnere del circondario

Motupropri, circolari

Lettere e negozi degli ingegneri

Copialettere degli ingegneri

Relazioni e perizie

Permessi di edificare

Lavori di mantenimento

Registri dei lavori nuovi

Registro dei lavori eseguiti "a nota"

Carte di altre comunità

Camerlingato di Casentino

Comunità di Montemignaio

Comunità di Bibbiena

Cancelleria di Pratovecchio

Carte di privati

Famiglia Gherardi

[Famiglia Chiari di Poppi]

[Confraternita di Poppi]

Pubblicazioni a stampa

Gabelle

Istruzioni e regolamenti

Finanze

Leggi e ordini

Statistiche e rapporti



Le voci onomastiche sono state ordinate secondo il cognome, seguito dal nome (accompagnato, se presente, dal patronimico), o secondo il nome, seguito da uno o più patronimici. I granduchi di Toscana e altri regnanti sono stati indicizzati con il nome, i papi con quello adottato dopo l'elezione, indicando tra parentesi il nome di battesimo. I nomi latini sono stati tradotti e indicizzati secondo quanto esposto. Si sono indicati, accanto al nome, l'ufficio o la carica, quando presenti nei documenti, in maniera da offrire un ulteriore strumento di ricerca. Le oscillazioni grafiche dei nomi e la presenza o meno di patronimici e dei nomi di località si sono indicate dentro parentesi tonda. I nomi degli autori citati nella bibliografia sono in maiuscoletto (cognome seguito dall'iniziale del nome).

Acciaiuoli, Angelo di Iacopo, dei Dieci di Balia, 65
Accolti, Leonardo, vicario, 33, 35
Agniolo di Niccolò di Matteo, riformatore, 69
Agnolo d'Antonio, camerlingo, 295, 296
Agnolo d'Antonio da Porrena, riformatore, 81
Agnolo di Domenico, camerlingo, 92
Agnolo di Giovanni di Meo detto il Salaiolo, riformatore, 32
Agnolo di Iacopo da Lucciano, camerlingo, 104
Agnolo di Iacopo di Niccolò, camerlingo, 335
Agnolo di Marco di Giovanni, camerlingo, 91
Agnolo di Martino da Poppi, camerlingo, 104
Agnolo di Mariotto, camerlingo, 91, 92
Agnolo di Meo di Cenni, camerlingo, 87
Agnolo di Piero da Sala, riformatore, 81
Agnolo di Paolo, riformatore, 95
Agnolo di Zacco di Biagio, camerlingo, 294
Agnolozzi, Camillo, camerlingo 302, 315, 318, 320, 323
Agnolozzi, Domenico di Piero, canoviere 294
Agnolozzi, Giuseppe, sostituto e camerlingo 315, 318
Agnolozzi, Santi di Agnolo, camerlingo, 295
Agnolucci, 175
Agnolucci, Ascanio, camerlingo, 306
Agnolucci, Cesare di Domenico, camerlingo, 306
Agnolucci, Cesare di Santi, camerlingo, 296
Agnolucci, Cesare (di Tommaso), camerlingo, 291, 292, 296
Agnolucci, Domenico di Antonio, camerlingo, 306
Agnolucci, Santi, camerlingo, 291, 296, 306
Alengo di Francesco di Batista, camerlingo, 334
Alessandri, Alessandro, commissario generale del Comune di Firenze e dei Dieci di Balia, 27, 49, 65, 66, 102
Alessandro VII, (Fabio Chigi) papa, 224
Alfonso di ser Giovanni, camerlingo, 43
Alinari, Francesco, ingegnere, 168
Alliata di Campiglia, conte, 168
Altavilla di Federico da Mutiliana, contessa, 328
Alunni, Cesare di Dante, camerlingo, 296
Ambrogi, Sebastiano, cancelliere 247, 248, 257
Amerighi, eredità, vedi Eredità Amerighi Amerighi, Vincenzo, 58, 233
Amerighi, Vincenzo di Guido, riformatore, 70
Andrea di Batista, riformatore, 96
Andrea di Maggio, camerlingo 92
Andrea di Matteo (da Sala), riformatore, 82
Andrea di Santi da Casalino, riformatore, 81
Andrea di Subbiano dal Ponte, riformatore, 82
Angelini, Giorgio, camerlingo, 43, 76
Angelo di Antonio da Riosecco, camerlingo, 105
Angiolini Battista di Giorgio, camerlingo, 88
Angiolini, F. 45
Angiolino di Giorgio, riformatore, 70
Antoniella, A., 13, 16, 27, 243
Antonio di [...], riformatore, 32
Antonio di Bartolomeo, camerlingo, 110
Antonio di Conte da Filetto, riformatore, 81
Antonio di Ser Francesco, 27, 49, 66, 87
Antonio di Francesco di Iacopo, camerlingo, 334
Antonio di Francesco di Iacopo da Poppi, camerlingo, 87
Antonio di Francesco di Iacopo da Raggiolo, camerlingo, 294
Antonio di Francesco di Lorenzo dell'Incisa, cavaliere del vicario, 83 Antonio di Giovanni, camerlingo, 91, 92
Antonio di Giunta da Larniano, riformatore, 95
Antonio di Maggio, camerlingo, 92
Antonio di Mattio di Agna, camerlingo, 109
Antonio di Nanni, camerlingo, 335
Antonio di Niccolò di Poppi, cancelliere, 95, 96
Antonio di Niccolò di Francesco, camerlingo, 334
Antonio di Piero, 294, 295, 335 Antonio di Piero d'Antonio, camerlingo, 335
Antonio di Piero da Ortignano, camerlingo, 294, 295
Anzillotti, A., 27, 111
Aquarone, A., 154
Arditi, Bartolomeo (di Bernardo), camerlingo, 89, 104
Arditi, Bernardo di Bartolomeo, camerlingo, 88
Arditi, Bernardo di Bastiano, camerlingo, 101
Arditi, Meo di Bernardo, camerlingo, 110
Ascheri, M., 27
Aurelio Baronio di Bagno, cancelliere, 98
Azzi, Manno di Matteo, riformatore, 82

Bacci, 165
Bacci, Camillo, 170
Baccio di Domenico, camerlingo, 334
Baccio di Menico, camerlingo, 335
Bagini, Giovanni di Raffaello, 295
Baglioni, Gasparo, ingegnere, 366, 368-371
Baldacci, Giovanni Francesco (Gio. Francesco), camerlingo, 77, 236
Baldacci, Mansido (Manfido di Mariotto di Matteo), riformatore, 8, 71
Baldacci, Mariotto, camerlingo, 44
Baldacci, Mariotto (d'Anghiari), camerlingo, 43, 75, 87, 103
Baldassarri, Mariotto, camerlingo, 101
Baldo di Giovanni, riformatore, 96
Baldo di Iacopo di Marco da Pratovecchio, cancelliere, 81
Baldo di Niccolò, riformatore, 96
Bambi, Piero di Domenico, rettore, 295
Bandelloni,165, 174
Bandelloni, Agnolo, camerlingo, 306
Bandelloni, Angelo, camerlingo, 300, 302, 309
Bandelloni, Antonio Domenico, depositario de' pegni, 297
Bandelloni, Marco, camerlingo, 305
Bandelloni, Pietro, camerlingo, 316, 319, 321
Bandini, Bandino, 228
Bandini, Bino di Piero, camerlingo, 110
Bandini, doti e eredità vedi Eredità Bandini
Barberi, 163
Barboni, 175
Barboni, Francesco di Battista, camerlingo, 76
Barboni, Giovanni, depositario, 48
Barboni, Iacopo, riformatore, camerlingo, 33, 46, 110
Bargellini, Gio. Battista, cancelliere, 247, 248, 257
Baroncini, Antonio, gonfaloniere, 159
Baroncini, Carlo, camerlingo, 191, 194, 201, 207, 235, 236
Baroncini, Giovanni, camerlingo, 372
Baroncini Ottavio, camerlingo, 134, 218
Baroncini, Ottavio Maria, 374
Baroncini, Vittorio, maire poi gonfaloniere, 150, 154, 163
Baroni, Aurelio, cancelliere, 246
Barsanti, Vincenzo, cancelliere, 246, 247
Bartolini, 174, 175, 347, ricevitore
Bartolini, Carlo, cancelliere, 275
Bartolini, Domenico, 273
Bartolini, Domenico di Piero, camerlingo, 307
Bartolino di Giampio da Filetto, riformatore, 81
Bartolo di Domenico Pettinato, riformatore, 96
Bartolo di Marco di Capechio, riformatore, 82
Bartolo di Paolo, riformatore, 96
Bartolomei, Giovanni di Piero di Bartolomeo, dei Dieci di Balia, 65
Bartolomeo di Checco da Sambrona, riformatore, 95
Bartolomeo di Domenico di Paolotto da Quorle, riformatore, 81
Bartolomeo di Giovanni da Poppi, camerlingo, 103
Bartolomeo di Giovanni di Forte da Corsignano, riformatore, 81
Bartolomeo di Giovanni di Matteo Mantao, riformatore, 82
Bartolomeo di Marco Capeghi, riformatore, 82
Bartolomeo di Miti di Antonio da Marradi, cancelliere, 74
Bartolommei, 165, 171
Bartolucci, Matteo d'Agnolo da Bucena, riformatore, 81
Barzellotti, Giuseppe, cancelliere, 258, 260, 281
Basagni, 170, 260
Baschieri, Candido, cancelliere, 254- 256
Bassi, 219, 249
Bassi, Francesco, 219
Bassi, Ippolito, camerlingo, 292, 293, 296, 333, 336
Bassi, Pier Francesco, camerlingo, 292, 296, 332, 333, 336
Batesta di Paolo da Fronzola, riformatore, 95
Batista di Lodovico, riformatore, 32
Batista di Niccolò, riformatore, 83
Batistoni, Lodovico di Batista, camerlingo, 100
Batticeno di Lodovico di Battista, riformatore, 70
Battista di Cecco del Tozo, riformatore, 97
Battista di Domenico d'Agnolo, camerlingo, 335
Battista di Giovanni da Ragginopoli, riformatore, camerlingo, 32, 109
Becattini, Gaetano Maria, ministro delle Riformagioni, 68
Becattini, G.M., 245
Beccai, Antonio di Giovanni, camerlingo, 103
Beccai, Francesco, camerlingo, 100
Beccai, Francesco di Lionardo, camerlingo, 44
Beccai, Francesco di Lorenzo, camerlingo, 43, 75, 76, 88, 100, 104
Beccai, Lorenzo, camerlingo, 100, 101
Beccai, Lorenzo di Francesco, fattore, 217
Beccai, Noferi di Lorenzo, camerlingo, 88, 104
Beccai, Tonio di Lorenzo, camerlingo, 88
Beccai, Torello, camerlingo, 76, 235
Beccai, Torello di Francesco, camerlingo, 88
Beccari, Antonio di Lorenzo di Lazzero, camerlingo, 104
Beccari, Francesco, fattore, 217
Beccari Francesco di Cencio, camerlingo, 88
Beccari, Giovanni di Antonio, riformatore, 32
Beccari, Lorenzo di Francesco, camerlingo, 88, 89, 110, fattore, 217
Beccari, Simone di Raffaello, camerlingo, 88
Beccari, Torello di Francesco, camerlingo, 88
Bechelli, Michele di Domenico, rettore, 295
Bechelli, Michele di Giovanni, rettore, 295
Begolli, consigliere, 17
Belluomini, Ranieri, cancelliere, 15, 174, 277
Benadusi, G., 56-60, 220
Benigni, P., 7, 13, 27, 343
Benini, Sebastiano, ingegnere, 366, 369, 371
Bernardini, 174
Bernardini, Cesare, cancelliere, 277
Bernardo di Berto, camerlingo, 100
Bernardo di Betto d'Antonio, riformatore, 96
Bernardo di Francesco d'Agniolo, riformatore, 69
Bernardo di Lapo da San Miniato, cancelliere, 74
Bernardo Eschino, cancelliere, 84
Berterini, 260
Berterini, Antonio, amministratore, 213
Berterini, Iacopo, camerlingo, 231, 234
Berti, Silvio di Alessandro di Laterina, cancelliere, 98
Berti, Uberto, ingegnere, 368, 369, 371
Bertini, F., 154
Bertini, 173
Betto di Franceschino da Porrena, riformatore, 81
Betto di Francesco da Capezzi, riformatore, 81
Betto di Giovanni di Ristora da Porrena, riformatore, 83
Betto di Marco, camerlingo, 296
Betto di Piero di Rignano, camerlingo, 109
Betto di Raffaello da Casalino, camerlingo, 87
Betto di Santi, riformatore, 97 Biagini, 174
Biagini, Gaspero, camerlingo, 300- 302, 305, 309
Biagini, Mario, camerlingo, 301, 302, 309
Biagini, Pier Lorenzo, cancelliere, 252, 255, 256
Biagio d'Agnolo da Avena, riformatore, 82
Biagio di Girolamo (da Buiano), riformatore, 97
Biagio di Simone da Riosecco, camerlingo, 105
Biagio Martino di Poppi, cancelliere, 97
Bianchini, 175
Bianchini Bartolomeo di Giuliano, camerlingo, 295
Biblioteca Rilliana vedi Libreria Rilliana
Bicchierai, M., 25, 49
Bigallo, 174, 248
Biondi, 163
Biondi, Filippo, camerlingo, 165, 190, 194, 201, 207, 235, 236
Biondi, Lorenzo, 268
Bista di Giovanni, camerlingo, 335
Blanco, L., 154
Blasi, Pietro Antonio di Lorenzo di Poppi, cancelliere, 82, 83, 96
Boccacci, cancelliere, 163
Bombacci, Tito, ingegnere, 163
Bonciani, Ferdinando, camerlingo, 226
Bondi, Verdiano di Santi di Giovanni, riformatore, 32, 70
Bonelli, Pietro di Antonio di Lorenzo di Biagio di Poppi, cancelliere, 82, 83, 96
Boni, Matteo di Pierfrancesco di Marradi, cancelliere, 288
Bonilli, Pierantonio di Lorenzo, riformatore, 69
Bonvanni, Niccolò di Zenobio, dei Dieci di Balia, 65
Borboni di Parma, sovrani del Regno d'Etruria, 115
Bordoni, 175
Borgia, L., 16, 24, 27
Boschi, 169, 170
Boschi, don Angelo, maestro, 176
Boschi, Michele di Matteo, rettore, 295
Bosco, Iacopo di Piero, riformatore, 32
Bosi, Gerolamo, cancelliere, 71
Botti, delegato, 173, 174
Brandini, Alessandro, notaio e ufficiale, 288
Brezzi, S., 239
Brille di Torello di Brilla, camerlingo, 335
Brilli, Benedetto di Brille, camerlingo, 336
Brilli, Brille di Torello, camerlingo, 335, 336
Brogini, 174
Bruni, Leonardo di Francesco, dei Dieci di Balia, 65
Bugiardini, consigliere, 17
Buonaccorsi, Alessandro, cancelliere, 247, 248, 257
Buondi, Verdiano di San Giovanni, riformatore, 32
Buondi, Verdiano di Zanobi, camerlingo, 43
Buonfanti, Alessandro, 224
Buonfanti, Antonio di Iacopo, camerlingo, 76, 235
Buonfanti, Iacopo di Baccio, camerlingo, fattore, 44, 217

Caccini, Francesco, vicario, 52
Calvelli, Biagio, camerlingo, 104
Calvelli, Biagio di Lazzaro, camerlingo, 88
Cambiagi, stamperia granducale, 258, 260, 261, 377
Camerani, S., 146
Campani, Iacopo, camerlingo e fattore, 217
Campani, Iacopo di Giovanni, camerlingo, 89
Campani, Pietro di Iacopo, camerlingo, 217, 218
Canaccini, P., 25
Cantini, L., 37
Capitani, Francesco, camerlingo, 92
Capitani, Giovanni d'Agnoli, camerlingo, 335
Cappelletti, 173
Cappelletto, G., 60
Capponi, Lorenzo, vicario, 96
Capponi, Neri, commissario del Comune di Firenze e dei Dieci di Balia, 27, 49, 65, 66
Carducci, Filippo di Giovanni, dei Dieci di Balia, 65
Carlo di Bartolomeo di Carlo di Poppi, cancelliere, 82
Carlo di Renzo da Sala, riformatore, 81 Carnesecchi, Matteo di Manetto, vicario, 82
Carrara, Luigi, cancelliere, 163, 270- 272, 281
Casanna Calandrino, notaio, 281
Cascesi, eredità, 13, 218, 220
Cascesi, famiglia, 54, 220, 222
Cascesi, lanificio, 220
Cascesi, Bernardo di Valerio, 216, 220
Cascesi, Francesco, riformatore, 69
Cascesi, Ginevra moglie di Valerio, 223
Cascesi, Giovanni d'Agnolo, riformatore, 54
Cascesi, Giovanni (di Giovan Piero o Giovanpietro), 31 e 70 (riformatore), 220-223
Cascesi, Giovanni di Valerio, 223
Cascesi, Giovanpietro di Giovanni, 220
Cascesi, Giovanni di Lionardo, camerlingo, 76, 235
Cascesi, Ippolita di Giovanni, 220
Cascesi, Sancti di Piero, riformatore, 69
Cascesi, Valerio di Giovanni, 70 (riformatore), 220, 221, 222, 223
Casini, Domenico di Francesco, 294
Catani, Francesco, 211
Catani, Mariano (di Pietro o Piero), riformatore, cancelliere, (camerlingo), 8, 10, 30, 33, 34, 71, 76 84
Catani, Piero (Pietro di Mariano), statutario, 8, 30, 32-34, 70, 71
Catastini, 174
Catelli, V., 6
Cavalcanti, G., 27
Cavaliere, Paolo, consigliere, 17
Cavalieri, 171, 174, 178
Cavalieri, Pietro, camerlingo, 168, 191, 194, 201, 207, 235, 236
Cavaloni, Domenico, cancelliere sostituto, 247
Caviglia, Matteo, camerlingo, 110
Caviglia, Nanni di Matteo, riformatore, 31
Cavina, 173
Cavini Giovanni, notaio, 109
Cecco da Sala,riformatore, 81
Cecco di Lorenzo, camerlingo, 103
Celati, Andrea, 169
Celestini, Gio.Battista,cancelliere, 259
Cellai, Gaetano, della Deputazione del Catasto, 156
Celli, 169
Celli, Paolo di Francesco di Mutiliana, notaio e ufficiale, 289
Cencio di Guerra di Avena, riformatore, 32
Cenni di Bartolomeo di Signoretto da Colle, riformatore, 81
Cenni di Marco da Garliano, riformatore, 82
Cenni di Signorino, riformatore, 82
Cennini, Bartolo di Santi, camerlingo, 110
Cervoni, Giovanni da Colle, cancelliere, 244
Checcacci, 170
Chechi (Checchi), Goro, 27, 49, 66
Checco di Bartolo da Sala, riformatore, 81
Cherici, 165, 168, 169, 170
Cherici, eredità, 163
Cherici Gasparo, gonfaloniere, 163
Cherici Orazio, camerlingo, 300, 302, 309
Cherici Valentino, gonfaloniere e camerlingo, 162, 191, 194, 201, 207, 235, 236, 238
Cherubini, G., 25
Chiari, famiglia, 376
Chiari, Bartolomeo di Francesco, camerlingo, 100
Chiari, Giovan Lorenzo, 376
Chiari, Giovan Maria d'Agnolo, 376
Chimentelli, Benedetto (di Benedetto), camerlingo, 76, 100
Chimentelli, Benedetto di Bernardo, camerlingo, 76, 88, 104, 235
Chimenti, 54
Chimenti di Giovanni di Bartolo, camerlingo, 92
Chimenti di Paolo di Chimenti, riformatore, 54
Chimenti di Vangelista, riformatore, 97
Chiottolini, G., 25,26, 27
Ciabatti, Anacleto, camerlingo, 317, 319, 322
Ciabatti, Domenico di Antonio, camerlingo, 296
Ciabatti, Francesco (di Salvestro) camerlingo, 306
Ciabatti, Giovanni di Antonio, camerlingo, 296
Ciabatti, Paolo di Domenico, camerlingo, 307
Ciabatti, medico, 176
Ciacchi, dottore, 176
Ciapetti, 174
Ciarchi, Angelo di Piero, camerlingo, 343
Ciarchi, capitano, 164
Ciarchi di Certomondo, 175
Ciarchi, Francesco, maire e camerlingo, 338, 341, 346, 347, 352, 355, 357
Ciarchi, Pier Antonio, camerlingo, 340, 341
Ciarchi, Piero di Pasquino, camerlingo, 336
Ciarchi, Pietro, camerlingo, 352,355, 357
Ciarchi, Raffaello, camerlingo, 305, 340, 341, 343, 344
Ciesi (Cieri), Adriano Gallo, notaio, 228
Cino di Paolo, camerlingo, 335
Cipriani, 165, 169, 175
Cipriani don Giuseppe, 175
Ciuffoletti, Z., 111, 154
Ciuti, commesso, 173
Clemente di Francesco di Clemente di Poppi, cancelliere, 83, 96, 97, 99
Concino, Giovan Battista, 67
Conforti, Antonio, cancelliere, 253, 255, 256
Conti, 171
Contini, A., 27,111, 124
Coppini, Giuliano di Antonio Francesco, camerlingo, 104
Coppini, R.C., 154
Cornacchi, Giuseppe di Tommaso, camerlingo, 104
Corni, Gaetano di Antonio, camerlingo, 224
Corsignani, famiglia, 218, 250
Corsignani, Antonio Francesco, camerlingo, 224
Corsignani, Caterina, 249
Corsignani, Francesco, camerlingo, 217, 224
Corsini, Giuseppe, vicario, 165
Cosimo I de' Medici, granduca di Toscana, 6, 27, 37, 58, 65, 68, 124, 242
Cosimo III de' Medici, granduca di Toscana, 45, 124, 228
Crescenti, Francesco di Giovanni, notaio, 108
Cresciuti, Battista di Francesco, camerlingo, 104
Cresciuti, Francesco di Niccolò, camerlingo, 76
Cristofano di Antonio, riformatore, 96
Cristofano di Baldo da Larniano, riformatore, 95
Cristofano di Betto d'Antonio, riformatore, 96
Cristofano di Francesco di Palazzo, ufficiale dell'estimo, 99
Cristofano di Iacopo, riformatore, 96, 97
Cristofori, Antonio di Fabiano di Montemarciano Valdarno, cancelliere, 289
Crudeli, Atto, camerlingo, 110
Crudeli, Gio. Biagio, cancelliere, 214
Crudeli, Giovanni Biagio, riformatore, 71
Crudeli, Iacopo, riformatore,71, 96
Crudeli, Iacopo di Francesco, fattore e camerlingo, 217, 225
Crudeli, Marco, camerlingo e gonfaloniere, 120-122, 138, 140, 162, 213, 232, 236, 315, 318, 320
Crudeli, Niccolò, estimatore, 214
Cupers, Sebastiano, ministro delle Riformagioni, 68
Curradi, C., 25

Daguerre, Alfonso, ingegnere, 17, 166, 175,187, 367, 368, 369, 371
Dante, monumento, 178
Da Scorno, Francesco Maria, camerlingo, 189, 194, 198, 232, 234, 236
De' Ricci, Lapo, della Deputazione del Catasto, 156
Degli Albizi, Benedetto di Niccolò, vicario, 83
Del Cinque, Lorenzo di Mariotto, riformatore, 82
Del Giorda, Cristoforo d'Antonio, riformatore, 95
Del Giorda, Mariotto d'Antonio da Memmeano, riformatore, 95
Del Giunta, Antonio da Larniano, riformatore, 95
Del Piazzo, funzionario della Sovrintendenza archivistica della Toscana, 19
Del Rosso, Francesco Antonio, camerlingo, 336
Del Sergente,Francesco di Domenico, camerlingo, 76, 235
Del Sergente, Giulio di Domenico, camerlingo, 100
Del Ventinove, Giovan Battista, cancelliere, 109
Della Nave, Antonio, cancelliere, 14, 15, 163, 271, 272, 282
Della Nave, Ferdinando, cancelliere, 269, 270, 272
Dei, Pietro da Pratovecchio, camerlingo, 110
Diaz, F., 27, 45, 111
Dini, gonfaloniere, 177
Domenico Boldrazzo da Anghiari, cancelliere, 84
Domenico d'Agnolo della Villa, camerlingo, 294
Domenico d'Agnolo detto il Pecoraio, camerlingo, 335
Domenico d'Antonio d'Alessio, camerlengo, 335
Domenico di Baccio, camerlingo, 335
Domenico di Batista, camerlingo, 335
Domenico di Batista di Domenico, camerlingo, 335
Domenico di Bartolomeo da Celle, riformatore, 83
Domenico di Bartolomeo da Colle, riformatore, 81, 82
Domenico di Domenico, camerlingo, 92
Domenico di Francesco da Sala, riformatore, 32
Domenico di Francesco di Bruno, camerlingo, 103
Domenico di Giovanni, camerlingo, 92
Domenico di Giovanni di Quota, camerlingo, 104
Domenico di Girolamo pratese, camerlingo, 100
Domenico di Guasparri, camerlingo, 335
Domenico di Iacopo di Piero da Lucciano, camerlingo, 104
Domenico di Iacopo di Poppi, camerlingo, 104
Domenico di Nanni d'Agna, camerlingo, 109
Domenico di Pasquino,camerlingo, 91
Domenico di Piero Berto, camerlingo, 307
Domenico di Piero di ser Giuliano, camerlingo, 87
Domenico Pestellino, fattore, 216
Domenico Pitigiano, cancelliere, 71
Donati, Domenico di Battista, camerlingo, 335
Donati, Donato di Franco, provveditore alle strade, 338
Donati, Donato di Giovanni Domenico, camerlingo, 343
Donati, E., 111, 146, 154
Donati, Giovanni Gualberto, camerlingo, 340, 341, 345
Donato di Giovanni, riformatore, 96
Donato di Mariotto, riformatore, 96
Donato di Renzo, riformatore, 96
Doni, prefetto, 172
Dorino di Meo da S. Martino, camerlingo, 100
Dragoni, Ulisse, ingegnere, 369, 370, 371
Duca di Atene, (Gualtieri di Brienne), 25
Ducci, 171, 249
Ducci, Angelo riformatore, 71,
Ducci, Angelo, camerlingo, 119, 122, 232, 236
Ducci, Duccio, camerlingo, 46
Ducci, Guido, camerlingo, 194, 231, 234
Ducci Lorenzo, camerlingo, 120, 122, 137, 232, 236

Elisa Baciocchi, granduchessa di Toscana, 146
Eredità Amerighi, 7, 9, 13, 17, 119, 120, 121, 148, 149, 163, 165, 169, 174, 176, 178, 229, 233, 234, 237, 240, 241, 256, 260, 262-264, 268, 271, 274, 280
Eredità Bandini (doti Bandini), 7, 13, 148, 165, 169, 175, 178, 228-230, 234, 237, 240, 241, 249, 250-252, 260-264, 267, 269, 270, 271
Eredità Soldani, 165, 234, 238
Eugenio IV, (Gabriele Condulmer) papa, 26

Fabbri, Antonio di Francesco, camerlingo, 335
Fabbri, Antonio di Giuseppe, camerlingo, 77, 236
Fabbri, Antonio di Niccolò, camerlingo, 336
Fabbri, Bartolomeo, camerlingo, 78
Fabbri, Domenico di Francesco da Sala, camerlingo, 89
Fabbri, Francesco di Antonio (d'Antonio), camerlingo, 44, 77, 89, 101, 105, 110, 335
Fabbri, Francesco di Niccolò, camerlingo, 336
Fabbri, Giuseppe, camerlingo, 100
Fabbri, Giuseppe di Giovanni, camerlingo, 224
Fabbri, Iacopo Alessandro, camerlingo, 39, 44, 45, 77, 78, 89, 92, 101, 105, 110, 236, 374
Fabbri, Iacopo di Antonio, camerlingo, 224
Fabbri, Matteo di Giovanni, camerlingo, 100
Fabbrini, don Giuseppe, guardiano, 214
Fabbrini, Raffaello, cancelliere, 247, 248, 257
Fabbrini, Raffaello Tobia, cancelliere, 6, 281
Fabbro, Giovanni di Matteo, camerlingo, 76
Fabbro, Giovanni Maria di Matteo, camerlingo, 44, 104
Fabbro, Giuseppe di Maso, camerlingo, 44, 104
Fabbro, Maso di Francesco, camerlingo, 43, 75, 104
Fabbroni, Giovanni, della Deputazione del Catasto, 156
Fabiani, Antonio di Monte Marciano Valdambra superiore, cancelliere, 289
Fabroni, Stefano Maria, ministro delle Riformagioni, 68
Fagiani, Domenico di Matteo di Martino, camerlingo, 104
Fagnoni, aiuto del delegato, 173
Falchi, Caterina, (moglie di Buonfanti Alessandro),224
Falchi, Niccolò, 224
Faldi, ingegnere, 366, 369
Faleri, Ranieri, cancelliere, 165, 272
Fanichi, Niccolò di Torello, camerlingo, 87
Fantelli, Francesco di Bartolo, camerlingo, 295
Fantini, Giuseppe Maria (Giuseppe), cancelliere, 7, 12, 247, 248, 249, 250, 257
Farnesi, cursore, 173
Farruzi, Antonio di Matteo, avvocato, 69
Fasano Guarini, E., 27, 28, 51, 53, 57, 63, 243
Fatucchi, Antonio Francesco di Niccolò (Anton Francesco), camerlingo, 110, 217
Fatucchi, Cencio di Niccolò, camerlingo, 100
Fatucchi, Francesco di Noferi, camerlingo, 87, 216, 217
Fatucchi, Gero, camerlingo, 75
Fatucchi, Giovanni di Francesco, camerlingo, 104
Fatucchi, Iacopo di Niccolò, camerlingo, 44, 100
Fatucchi, Niccolò, camerlingo, 43, 100
Fatucchi, Niccolò di Francesco, camerlingo, 104, 217
Fatucchi, Niccolò di Torello, riformatore, 70
Fatucchi, Noferi, camerlingo, 43
Fatucchi, Novello di Niccolò, 221
Fatucchi, Rocco d'Antonio (di Gero), camerlingo, 43, 75
Fatucchi, Torello di Niccolò, riformatore, 32, 44
Fedele di Piero, riformatore, 97
Federico di Biagio, fattore, 217
Federico di Iacopo da Poppi camerlingo, 104
Ferdinando III di Lorena, granduca di Toscana, 111, 116, 146, 154
Ferdinando I de' Medici, granduca di Toscana, 43
Ferretti, coadiutore, 173
Ferri, Baccio di Francesco, camerlingo, 76, 235
Ferroni, Pietro, della Deputazione del Catasto, 156
Fiaschi, Luigi, operaio camerlingo, 226, 227
Filippo di Giovanni di Bernardo, cancelliere, 96
Fintoni, Mariano, camerlingo, 307
Foli, Gio. Battista, camerlingo, 103
Fontanini, Alamanno, camerlingo, 77, 235
Fontanini, Domenico di Piero, camerlingo, 43
Fontanini, Filippo di Francesco, camerlingo, 100
Fontanini, Giulio, camerlingo, 100, 101
Fontanini, Piero di Domenico, 100
Formigli, 173
Forti, 252
Forti, Angelo, camerlingo, 218, 282
Forti, Valentino, archivista, 12
Franceschi, Agnolo, camerlingo, 295
Franceschi, Benedetto, camerlingo, 189, 194, 199, 231, 232, 234, 236
Franceschi, Giuseppe, camerlingo, 121, 122, 139, 232, 236
Franceschi, Lodovico, camerlingo, 226
Franceschi, Lorenzo, 121, 122, 139, 232, 236
Francesco di Antonio di Francesco da Poppi, camerlingo, 87, 334
Francesco di Antonio di Giovanni, camerlingo, 335
Francesco di Antonio del Rosso, camerlingo, 336
Francesco di Bartolo, camerlingo, 87
Francesco di Bastiano da San Martino, riformatore, 95
Francesco di Batista di Tonio, camerlingo, 334
Francesco di Donato di Nardo, camerlingo, 334
Francesco di Francesco Ciarpa, riformatore, 81
Francesco di Franco, camerlingo, 296
Francesco di Giovanni, riformatore, 96
Francesco di Giovanni Fabbro da Ponte, camerlingo, 217, 334
Francesco di Giovanni d'Agnolo da Corsignano, camerlingo, 87
Francesco di Giovanni di Casino, camerlingo, 217
Francesco di Giuliano, riformatore, 96
Francesco di Iacopo, camerlingo, 296
Francesco di Iacopo, chiamato Pierino da Larniano, riformatore, 97
Francesco di Iacopo da Lucciano, camerlingo, 105, 296
Francesco di Lambertone di Pietro del Colle, cancelliere, 81
Francesco di Lorenzo, camerlingo, 103
Francesco di Luca, camerlingo, 88
Francesco di Luca da Sala, riformatore, 82
Francesco di Magonzi, riformatore, 95
Francesco di Mariotto, camerlingo, 91, 92
Francesco di Matteo, camerlingo, 296
Francesco Matteo di Spagnolo, ufficiale dell'estimo, 99
Francesco di Nanni di Bartolo, riformatore, 81
Francesco di Noferi, camerlingo, 87
Francesco di Piero d'Antonio, camerlingo, 335
Francesco di Piero di Santi, camerlingo, 335
Francesco di Renzo (da Sala), riformatore, 81, 83
Francesco di Salvadore da Quorle, riformatore, 82
Francesco I de' Medici, granduca di Toscana, 10
Francesco Stefano di Lorena, imperatore e granduca di Toscana, 7, 111
Frantoianni, A., 111
Fraschi, operaio, 175
Frattagli Piero, camerlingo, 300, 302, 309
Frescobaldi, Lodovico, vicario, 83
Frescobaldi, Piero di Lorenzo, vicario, 96
Frittellini, 170
Frullani, Giuliano, della Deputazione del Catasto, 156
Fubini Leuzzi, M., 228
Fusi Domenico di Pier, camerlingo, 295
Fusi Lessandro di Domenico, camerlingo, 295

Gabrielli, G., ingegnere, 368
Galbini, Pietro di Tonio, riformatore, 82
Galgano di Renzo, camerlingo, 335
Galilei, Alessandro, consigliere di Stato, 280
Galilei, Vincenzo, cancelliere, 71, 246 Galluzzi, 45
Gambassini, Iacopo di Michele, camerlingo, 295
Gamuvori, Giovanni di Francesco di Giovanni di San Gimignano, cancelliere, 83
Gangioni, 174
Garavini, Bastiano, cancelliere, 246, 247
Garinei, 174
Gato di Paolo da Palazzo, riformatore, 82
Gatteschi, 165, 169, 171-174, 249, 261
Gatteschi, operaio, 175
Gatteschi, Andrea, 170, 174, 337
Gatteschi, Angelo, 170
Gatteschi, Angiolo, gonfalonire, camerlingo, 163, 226, 227
Gatteschi, Angelo d'Orazio, camerlingo, 307
Gatteschi, Cristofano (Cristoforo), 122, 213, 232
Gatteschi, Cristofano (Cristoforo), camerlingo, 193, 236
Gatteschi, Dionigi, 166
Gatteschi, Domenico, camerlingo, 293, 296, 303
Gatteschi, Federico, commissario, amministratore operaio, 152, 213
Gatteschi, Ferdinando, capitano, 164
Gatteschi, Filippo, notaio, 239
Gatteschi, Francesco, 18, camerlingo, 192, 207, 236, 238, 316, 318, 321
Gatteschi, Francesco, camerlingo, 333, 336, 339, 341
Gatteschi, Giovanni, 12
Gatteschi, Gio. Battista, aiuto camerlingo, 118
Gatteschi, Giuseppe, camerlingo, 307
Gatteschi, Giuseppe, gonfaloniere, camerlingo, 166, 227, 238
Gatteschi, Ignazio, camerlingo, 122, 188, 194, 197, 232, 236
Gatteschi, Luigi,gonfaloniere, 170, 176, 177, 238
Gatteschi, Orazio, camerlingo, 101, 118, 122, 236
Gatteschi, Pietro, 176, 266
Gelli, 174
Gelli, Bartolo di Giovanni, camerlingo, 295
Gelli, Bartolomeo di Giovanni, camerlingo, 295
Gelli, Piero di Giovanni, camerlingo, 295
Gherardi, 165, 261, 374, 375
Gherardi, Angelo Guglielmo, 375
Gherardi, Andrea (Filippo), camerlingo, 293, 296, 300, 301, 302, 309
Gherardi, Antonio di Matteo, 374
Gherardi, Antonio Domenico, 374
Gherardi, Antonio Filippo, 375
Gherardi, Bechino, 175
Gherardi, Domenico, camerlingo, 175, 302
Gherardi, Filippo, camerlingo, 299
Gherardi, Filippo, 172, 230
Gherardi, Francesco di Memmenano, 175
Gherardi, Gherardo, camerlingo, 301, 302
Gherardi, Gio. Galeazzo, 375
Gherardi, Giuseppe, 177
Gherardi, Matteo, camerlingo, 306
Ghetti, Marco di Francesco da Marradi, cancelliere, 289
Ghezzi, Lorenzo di Biagio di Valdambra, cancelliere, 83
Giamboni, 174
Giannelli, G., 6
Giannelli, Luigi, 276
Giannini, 174
Gioni, Iacopo, cancelliere, 247
Giorgi, eredità, 169, 170
Giorgi, Francesco, camerlingo, 120, 122, 218, 232, 236
Giorgi, Giovanni Pietro, riformatore, 71
Giorgi, Giovan Pietro, camerlingo, gonfaloniere, 122, 163, 232, 236, 240
Giorgini, Giovanni, camerlingo, 354, 356, 359
Giorgini, Giovanni Francesco, camerlingo, 340, 341
Giorgio di Mariotto, camerlingo, 92 Giovangualberto di Michele dal Casalino, camerlingo, 87
Giovanni Battista, eremita maggiore, 282
Giovanni Battista di Lorenzo di Matteo di Poppi, cancelliere, 81
Giovanni Battista di Lorenzo di Salvatore, riformatore, 69
Giovanni d'Agnolo, camerlingo, 104
Giovanni d'Agnolo da Corsignano, camerlingo, 87
Giovanni d'Agnolo da Ortignano, camerlingo, 294
Giovanni da Quota, camerlingo, 91, 92
Giovanni d'Antonio, camerlingo, 92
Giovanni di Antonio da Filetto, riformatore, 81, 82
Giovanni di Bartolo, camerlingo, 295
Giovanni di Chimenti di Bartolo, camerlingo, 92
Giovanni di Donato, camerlingo, 91
Giovanni di Dono da Strumi, riformatore, 81
Giovanni di Francesco (di Giovanni), camerlingo, 334
Giovanni di Francesco di Martino, camerlingo, 335
Giovanni di Giomo d'Agna, camerlingo, 110
Giovanni di Giovanni, camerlingo, 335
Giovanni di Goro di Bastiano, camerlingo, 100
Giovanni di Guido (di San Martino), riformatore, 95
Giovanni di Iacopo di Maso, camerlingo, 307
Giovanni di Marco da Lucciano, deputato all'estimo, 103
Giovanni di Marco di Francesco, camerlingo, 295
Giovanni di Marco di Paolo, camerlingo, 103
Giovanni di Mariotto, camerlingo, 92
Giovanni di Matteo, camerlingo, 92
Giovanni di Matteo Gattisano, camerlingo, 100
Giovanni di Niccolò della Fabbrica, camerlingo, 294
Giovanni di Nuccio di Avena, camerlingo, 109, 110
Giovanni di Paolo da Pozza, riformatore, 81
Giovanni di Piero di Giovanni, riformatore, 82
Giovanni di Piero di Giuliano, camerlingo, 335
Giovanni di Pietro (Piero) da Sala, riformatore, 81, 83
Giovanni di Salvati di Trezziani, cancelliere, 69
Giovanni di Santi di Francesco, camerlingo, 334
Giovanni di Torello da Lierna, camerlingo, 109
Giovanni di Vangelista,riformatore, 95
Giovanni Gualberto, riformatore, 71
Giovanni Maria, frate, 216
Giovanni Tofano, riformatore, 96
Girolamo di Piero di Simentuccio da
Quorle, riformatore, 81
Giuliano di Cesare, camerlingo, 295
Giuliano di Donato, riformatore, 95
Giuliano di Pierfrancesco, riformatore, 69
Giuntini, Francesco Maria di Girolamo, ministro delle Riformagioni, 68, 289
Giuseppe di Angelo, cancelliere, 289
Giuseppe di Meglio, cancelliere, 84
Giusti, Ottavio di Anghiari, 246
Goccioloni, Agnolo di Francesco, camrlingo, 336
Goretti, Francesco Gaetano, cancelliere, 71, 247, 248, 250, 257
Goro di Giovanni di Goro del Miglio, cancelliere, 69, 96
Gottardi Leonardo d'Arezzo, riformatore, 8
Granati, delegato, 174
Grassi, 174
Grazzi, Bernardo di Lorenzo di Giovanni di San Giovanni Valdarno, cavaliere del vicario, 96
Grechi Giuseppe (Giuseppe Maria), camerlingo, 120, 122, 232, 236
Gregorio di Giovanni di Goro, 69
Grifoni, Antonio, camerlingo, 232
Grifoni, Raffaello di Lorenzo, riformatore, 69
Gualgano di Renzo di Giuliano, camerlingo, 334
Guargagli Lodovico, cancelliere, 71,98, 246
Guasconi Bernardo, 220
Guasti, g.m., 25-27, 49, 62, 90, 102, 106, 143, 242, 283, 284, 328
Gucci, Francesco di Lorenzo, camerlingo, 100
Gucci, Niccolò di Zenobio di Ambrogio da Ortignano, cancelliere, 288
Gucci, Zenobio di Ambrogio di Guccio, cancelliere, 288
Guerrazzi, Domenico, capo del governo democratico del 1849, 166
Guerri, don Giulio, maestro, 167 Guerri don Pietro, 176
Guerrini, 169
Guidi, conti, 5, 8, 9, 12, 15, 25, 26, 49, 73, 90, 93, 102, 283, 284
Guidi, Carlo di Francesco, 26
Guidi, Carlo di Simone, 25
Guidi, Francesco di Roberto, conte, 6, 7, 10, 19, 26, 27, 30, 32, 49, 65, 66, 90, 102, 106
Guidi, Francesco di Simone, 25
Guidi, Giovanni di Roberto, conte di Ragginopoli, 106
Guidi, Guido Novello, conte, 26
Guidi, Luchino di Francesco, 26
Guidi, Marco, conte, 25
Guidi, Roberto, conte, 10, 25, 26, 50, 74
Guidi, Roberto di Francesco, 26
Guidi, Roberto di Simone, 25
Guidi, Simone, conte, 25, 26, 74
Guido d'Agnolo di Iacopo da Lucciano, camerlingo, 104
Guidoni, Ludovico di Biagio, cancellire, 70
Gusti, Giovanni Domenico, camerlingo, 104

Iacopo da Lucciano, camerlingo, 104 Iacopo d'Agnolo di Iacopo da Lucciano, camerlingo, 104
Iacopo di Censo di Stefano da Poppi, camerlingo, 103
Iacopo di Checo del Buttero, riformatore, 82
Iacopo di Cristoforo di Iacopo, riformatore, 32
Iacopo di Daniello, camerlingo, 77
Iacopo di Dato da Casalino, riformatore, 81
Iacopo di Filippo da Poppi, camerlingo, 104
Iacopo di Francesco, riformatore, 96
Iacopo di Francesco Carlo, riformatore, 97
Iacopo di Francesco da Memmenano, riformatore, 95
Iacopo di Francesco del Bruno, camerlingo, 87
Iacopo di Giollo, camerlingo, 91
Iacopo di Giovanni di San Gimignano, cancelliere, 82
Iacopo di Luca, riformatore, 95
Iacopo di Marco, riformatore, 83
Iacopo di Marco di Giovanni di Ristoro, riformatore, 83
Iacopo di Mario, camerlingo, 92
Iacopo di Matteo da Porrena, riformatore, 83
Iacopo di Menico (di Stefano), riformatore, 96
Iacopo di Meo da Fronzola, riformatore, 95
Iacopo di Niccolò, camerlingo, 335
Iacopo di Nicolò di Francesco, camerlingo, 335
Iacopo di Romolo, camerlingo, 91
Iacopo di Santo da Poppi, camerlingo, 87
Inghirami G., della Deputazione del catasto,156
Insabato, E., 47, 243

Lagomarsini, 174
Landi, Antonio, canoviere, 373
Landi, Giuliano, canoviere, 373
Lapi, Giovanni, vicario, 96
Lanificio Cascesi, vedi Cascesi lanificio Lapini, famiglia, 54
Lapini, B., 212
Lapini, Bernardo, riformatore, camerlingo, 44, 71, 232
Lapini, Domenico di Antonio, riformatore, 54
Lapini, Francesco, camerlingo dell'Abbondanza, 44
Lapini, Giovanni, camerlingo, 372
Lapini, Giovanni, camerlingo, 76
Lapini, Giulio, 71
Lapucci, Francesco, riformatore, 71
Lapucci, Francesco di Agnolo, riformatore, 32, 70
Lapucci, Gio. Battista, camerlingo, 100
Lapucci, Giovanbattista (Gio. Battista, Giovan Battista) di Vincenzo, camerlengo, 76, 77, 88, 104, 235
Lapucci, Iacopo di ser Agnolo, riformatore, 70
Lapucci, Lodovico, camerlingo, 44
Lapucci, Lorenzo (di Vincenzo), camerlengo, 44, 76, 235
Lapucci, Niccolò (di Pierantonio), camerlingo, 44, 77, 235
Lapucci, Pierantonio (di Iacopo), camerlingo, 43, 76
Lapucci Pier Antonio, camerlingo, 44
Lapucci, Torello di Iacopo di Agnolo, riformatore, 70
Lapucci, Torello di Pierantonio (Pier Antonio), camerlingo, 77, 89, 235
Lapucci, Vincenzo di Giovan Battista (Gio. Battista), camerlingo, 100, 103
Lapucci, Vincenzo (di Giovan Battista), camerlingo, 101, 235
Lapucci, Vincenzo di Giovanni, camerlingo, 76
Lazzarini, Vincenzo, cancelliere, 258
Leoncini, Pilade, pretore, 168
Libreria Rilli, (biblioteca), 17-19, 21, 24, 27, 30, 31, 65, 68, 80, 95, 163, 165, 169, 178, 239, 240, 266-269, 374, 376
Leopoldo II di Lorena, granduca di Toscana, 154, 157, 183, 184, 350
Lippi Sauri, Lorenzo di Gasparri di Gabriello, cancelliere, 288
Lodovico di Battista, riformatore, 69
Lodovico di Battista di Francesco di Poppi, cancelliere, 82, 96
Lodovico Quarguaglio di San Miniato, cancelliere, vedi Guargagli Lodovico Lolli, Tommaso di Biagio di San Gimignano, cancelliere, 81
Lomi Antonio di Luca, depositario, 48
Lomi, Gaetano (di Antonio), camerlingo e depositario, 48, 226
Lorena, famiglia, 13, 111, 154, 213, 245, 278, 312, 348
Lorenzo d'Agniolo di Santi dal Casalino, riformatore, 84
Lorenzo d'Agnolo dalla Canova, riformatore, 83
Lorenzo di Agnolo Signorino di Cenni, riformatore, 83
Lorenzo di Angelo di Santi, riformatore, 82
Lorenzo di Battista del Lucciola, rettore, 295
Lorenzo di Goro da Ragginopoli, camerlingo, 109
Lorenzo di Lorenzo da Riosecco, camerlingo, 103
Lorenzo di Luca di Biagio da Lierna, camerlingo, 109
Lorenzo di Maso dalla Cuna, riformatore, 81
Lotti, Antonio di Niccolò, rettore, 295
Lotti, Giovanpaolo, vicario, 81
Lotti, L., 154
Lotti, Lorenzo di Niccolò, rettore, 295
Lotti, Ottavio di Niccolò, rettore, 295
Lotti, Tonio di Niccolò, rettore, 295
Luca di Battista, camerlingo, 296
Luca di Biagio da Lierna, camerlingo, 110
Luca di Francesco da Agna, riformatore, 81
Luca di Francesco da Lierna, camerlingo, 109
Luca di Lione, rettore, 295
Luca di Lorenzo da Avena, camerlingo, 109
Luca di Marco di Stefano da Riosecco, alliratore, 103
Luca di Martino da Porrena, riformatore, 83
Luca di Niccolò del Poerino, riformatore, 96
Luca di Piero di Renzo da Sambrona, riformatore, 97
Luca di Salvadore, camerlingo, 296 Luchena, 174
Luddi, Santi, camerlingo, 354, 356, 359
Lupi, Gio Battista, cancelliere, 246, 247

Maggi, Giuseppe, camerligo, 344, 345
Maggi, Piero di Iacopo, camerlingo, 335
Maggi, Pietro, camerlingo, 316, 318, 320, 352, 353, 355, 356, 357, 358, 359
Magliani, Vincenzo di Batista, camerlingo, 76
Maglioni Cencio di Battista, camerlingo, 104, 235
Magnano (Magniano), Antonio di Francesco, riformatore camerlingo, 31, 87
Magniano, Iacopo d'Antonio da Poppi, camerlingo, 87
Magni Marco, canoviere, 310 Magnolfi, 173
Mancini, Pietro, camerlingo, 317, 319, 322
Manco di Santi della Villa, camerlingo, 294
Mangi Torello di Paolo d'Antonio, camerlingo, 43
Mangio, C.,111
Manni, Agnolo, camerlingo, 91
Manniti, Battista di Luca, camerlingo, 104
Mannoni Francesco di Paolo, camerlingo, 295
Mannoni Piero di Antonio, camerlingo, 295
Mannori, L., 27,28, 36, 37, 38, 51, 53, 58, 111, 113, 154, 243, 244
Mannucci, 263
Mannucci, Bartolomeo da Poppi, camerlingo, 100
Mannucci, Bartolomeo di Paoloantonio (di Paolo Antonio), camerlingo, 87, 99, 100, 103
Mannucci, Bartolomeo di Paolo, camerlingo, 43
Mannucci, Francesco di Lorenzo (di Bartolomeo), cancelliere, scrivano, 215, 217
Mannucci, G., 60
Mannucci, Lorenzo, fattore, scrivano, 217
Mannucci, Scipione (di Francesco), notaio, camerlingo, 44, 76, 101, 216, 217, 220, 235
Mansi, Gio. Battista di Luca, camerlingo, 88
Marchettini, Angelo,camerlingo, 308 Marchettini, Francesco, camerlingo, 307
Marchettini, Gasparo (Gaspero), camerlingo, 305, 308, 309
Marco di Agnolo, riformatore, 97
Marco di Agnolo di Luca, camerlingo, 294, 295
Marco di Francesco, riformatore, 83
Marco di Francesco dal Ponte a San Paolo, riformatore, 81
Marco di Giovanni di Ristoro, riformatore, 82
Marco di Leonardo da Poppi, camerlingo, 103
Marco di Pagolo da Riosecco, deputato alliratore, 103
Marco di Piero, riformatore, 97
Mariano di Francesco da Palazzo, riformatore, 95
Marinai, Francesco di Domenico, rettore, 294,295
Marinelli, Vincenzo, camerlingo, 316, 319, 321
Mariotto di Bartolomeo da Celle, riformatore, 83
Mariotto di Bartolomeo di Signoretto da Colle, riformatore, 81, 82
Mariotto di Donato da Fronzola, riformatore, 95
Mariotto di Francesco da Corsignano, riformatore, 81
Mariotto di Giorgio, camerlingo, 92
Mariotto di Giovanni, riformatore, 82,
Mariotto di Giovanni, riformatore, 91
Mariotto di Giovanni d'Agnolo da
Quorle, riformatore, 81
Mariotto di Giovanni di Mariotto, camerlingo, 335
Mariotto di Giovanni da Larniano, riformatore, 95
Mariotto di Niccolò dello Scopeto, camerlingo, 100
Mariotto di Pasquino da Corsignano, riformatore, 82
Mariotto di Piero di Giuliano, camerlingo, 334
Mariotto di Romolo da Quorle, riformatore, 83
Mariotto di Vecco da Quorle, riformatore, 83
Marsili, 170
Marsini, Filippo, cancelliere, 252, 255, 256
Martini, Agostino di Luca da Porrena, riformatore, 32
Martini, Alessandro di Biagio, camerlingo, 100, 104
Martini, Biagino di Angelo, cancelliere, 70
Martini, Biagio, camerlingo, 76
Martini, Biagio d'Agnolo, riformatore, 31
Martini, Biagio di Angelo di Vittorio, cancelliere, 84
Martini, Camillo, camerlingo, 88
Martini, Camillo di Domenico, camerlingo, 88
Martini, Domenico di Francesco, camerlingo, 88
Martini, Francesco del fu Giuliano di Francesco di Poppi, cancelliere, 70, 97
Martini, Francesco (di Domenico da Porrena), camerlingo, 88
Martini, Giovanni Biagio (Gio. Biagio, Giovan Biagio di Ottavio), camerlingo, 44, 77, 235
Martini, Gio. Camillo del fu Cesare, 374
Martini, Niccolò, riformatore, 33
Martini, Ottavio di ser Biagio, camerlingo, 76, 104, 235
Martini, Vettorio di Ottavio, camerlingo, 44
Martini, Vettorio di Vettorio, camerlingo, 104
Martini, Vincenzo, cancelliere, 250, 251, 255
Martino di Andrea di Quota (d'Andrea), riformatore, camerlingo, 32, 91
Martino di Giovanni, camerlingo, 92
Martino di Giovanni, riformatore, 82, 96
Martino di Giovanni da Santa Maria, riformatore, 82
Mascalchi, 262, 274
Mascalchi, Giovan Pietro, cancelliere, 253, 255
Mascaldi, 165
Mascilli Migliorini, I., 111
Masi, Dute di Antonio, vicario, 83
Masini, Ascanio di Giulio, camerlingo, 296
Masini, Biagio di Angelo, camerlingo, 87
Masini, Niccolò, estimatore, 214
Masini, Vettorio (Vittorio di Giulio), camerlingo, 44, 77, 89, 101, 105, 110
Maso di Iacopo di Giacomo da Quorle, riformatore, 31
Maso di Piero Brenci, riformatore, 83 Matteo d'Agnolo da Bucena, riformatore, 83
Matteo di Agnolo di Iacopo di Riosecco, camerlingo, 104
Matteo di Antonio d'Agna, camerlingo,
109 Matteo di Antonio da Poppi, camerlingo,
104 Matteo di Domenico di Girolamo da Celle, riformatore, 83
Matteo di Donnazino (di Santi) da Casalino, riformatore, 81, 83
Matteo di Francesco, camerlingo, 334
Matteo di Giovanni, riformatore, 82
Matteo di Giovanni da Santa Maria a Porrena, riformatore, 81
Matteo di Martino da Memmenano, riformatore, 95
Matteo di Matteo Dazo, riformatore, 83
Matteo di Piero Brenci, riformatore, 83
Matteo di Piero di Bronti, riformatore, 82
Matteschi, Federico, riformatore, 33
Mattio di Giovanni di Ristoro, riformatore, 81, 82
Mattolini, M., 154
Maurizii, Luca di Giampiero, camerlingo, 76
Mazzaghi, Matteo di Iacopo, camerlingo, 295
Mazzaghi, Vincenzo di Iacopo, rettore, 294
Mazzanti, 163, 165
Mazzanti, Angelo (Angiolo), depositario, 48, 226
Mazzanti, Angiolo, camerlingo, 235
Mazzanti Antonio, depositario, camerlingo, 48, 121, 122, 140, 142, 189, 190, 194, 198, 199, 218, 231, 232, 234, 236, 303
Mazzanti, Torello, camerlingo, 189, 190, 194, 198-200, 231, 232, 234, 236
Mazzantini, G., 18
Mazzetti, Angiolo (Angelo), camerlingo, 190, 194, 200, 207, 236
Mazzi, Iacopo, camerlingo, 295
Meazzini, Antonio, cancelliere, 177, 276
Medici, 27, 57, 58, 71, 111
Medici, Cosimo il vecchio, 27
Medici, Cosimo di Giovanni, dei Dieci di Balia, 65
Medici, Piero, 57
Mei, Lamberto, ingegnere, 366, 368, 369, 371
Melani, 174
Menco di Niccolò da Buiano, riformatore, 32
Menco di Tabarro (Tabazzo), da Buiano, camerlingo, 104
Menico di Baccio, camerlingo, 335
Menico di Betto, camerlingo, 334
Menico di Goro di Simone da Capannella, riformatore, 81
Menico di Mino, riformatore, 96
Menico di Paolo, riformatore, 97
Menicucci, R., 6
Menzani, Antonio, camerlingo, 44, 77, 89, 92, 101, 105, 110
Menzani, Francesco, camerlingo, 43
Menzani, Giovangualberto di Pierpaolo, camerlingo, 87
Meo di Meo, camerlingo, 335
Meo di Paolo da Agna, camerlingo, 109
Meo di Vangelista, riformatore, 97
Meoni, Antonio Francesco, camerlingo, 300, 302
Meoni Francesco,camerlingo, 339, 341
Meoni, Giovan Piero di Piero, camerlingo, 307
Meoni, Giovanni (Giovan) Pietro, camerlingo, 317, 319, 322
Meoni, Piero d'Antonio, camerlingo, 291, 292, 296
Meriggi, M., 154
Mezzuti, Girolamo di Piero da Quorle, riformatore, 81
Michelangelo di Marchino da Poppi, camerlingo, 104
Michele d'Agustino, camerlingo, 87
Michele di Antonio da Capannella, riformatore, 81,82
Michele di Antonio del Biondo, camerlingo, 295
Michele di Cenni, riformatore, 83
Michele di Lotto di Michele, cancelliere, 84
Michele di Matteo da Capannella, riformatore, 81
Miniati, Bartolmeo di Giovanni, vicario, 32
Mino d'Agnolozzo da San Martino, riformatore, 95
Minocchi, Francesco, camerlingo, 353, 355, 358
Minocchi, Salvatore, camerlingo sostituto, 356, 359
Mirri, M., 51, 111
Mona di Incomiello da San Martino, riformatore, 95
Montignani, Francesco dalla Rocca San Casciano, cancelliere, 246, 247
Montefatucchi, Paolo di Iacopo, riformatore, 69
Morandi, cursore, 173
Morandini, Stefano di Francesco di Stefano, cancelliere, 32
Morci, cancelliere, 173
Moretti, 165
Moretti, Tommaso, 128
Mori, Giovanni di Pier Francesco, camerlingo, 306
Mori, Giovanni Francesco, camerlingo, 306
Moriani, A., 243
Muzi, Lorenzo, cancelliere delle Riformagioni, 67
Muzi, Guglielmo, camerlingo, 100
Muzi (Murii, Mutii), Guglielmo di Pierantonio, camerlingo, 44, 76, 88, 100
Muzii, Pierantonio di Guglielmo, camerlingo, 43, 76, 87
Mutii Pietrantonio da Bibbiena, camerlingo, 100

Nanni di Conticino da Filetto, riformatore, 83
Nanni di Domenico da S.Martino, camerlingo, 101
Nanni di Giomo d'Agna, camerlingo, 110
Nanni di Mattio di Caviglia, riformatore, 31
Nanni di Macia Raboli da Colle, riformatore, 81
Nanni di Mattio di Caviglia, riformatore, 31
Nanni di Piero, riformatore, 82
Nanni di Todi, camerlingo, 91
Nannini,Piero di Antoni da Certaldo, ufficiale di Ortignano, 289
Nardi, 249
Nardi, Iacopo, camerlingo, 332, 336
Nardo di ser Agosto, camerlingo, 103
Naso di Martino, riformatore, 54
Nati, Francesco di Lorenzo, camerlingo, 103, 104
Nati, Nato Andrea, camerlingo, 41, 45, 46, 47, 77, 78, 89, 92, 101, 105, 110, 236
Nelli, Iacopo da Monterchi, cavaliere del vicario, 97
Nelli, R., 25
Nenci, Achille, camerlingo, 300, 302
Neri, Pompeo, auditore, 7, 111
Niccolò di Domenico, riformatore, 97
Niccolò di Francesco, camerlingo, 109
Niccolò di Marco del Besso, riformatore, 81
Niccolò di Meo di Cenni, riformatore, camerlingo 31, 87
Niccolò di Sali (Salti), camerlingo, 87
Niccolò V, (Tommaso Parentucelli), papa, 212
Nicoletti, Bartolomeo di Carlo, riformatore, 31
Niccoletti, Ferrante di Carlo, camerlingo, 88
Nicoli, Giorgio, camerlingo, 295
Nicolò di Perino (da Larniano), riformatore, 95
Nievo di Domenico di Francesco, camerlingo, 335
Nuccio di Goro da Avena, camerlingo, 110

Occhini, Gustavo, ingegnere, 367, 368, 369, 370, 371
Occhini, Pietro, cancelliere, 250, 251, 255, 256, 305
Onesti, Camillo, cancelliere, 98 Opera degli Ospedali, 99, 211, 212, 213, 216, 220
Opera della Santissima Vergine contro il Morbo (della Madonna contro il Morbo, della Madonna), 7, 9, 13, 163, 165, 169, 175, 224, 225, 226, 240, 241, 251, 256, 260, 262, 263, 264, 271, 280
Ospedale dei SS. Lazzaro e Donnino, detto della Magione, 211, 214, 215
Ospedale di santa Maria della Misericordia, (Ospedale della Misericordia), (Ospedale di Poppi), 9, 10, 13, 148, 150, 163, 164, 167, 169, 178, 211, 213-215, 218, 219, 249, 250, 252, 260-264, 268, 280, 282
Ospedale di Santa Maria a Roiesine (Ponte a Poppi), 211,214,215
Ospedale di Santa Maria del Ponte (Ospedale de' Ponti di Arezzo) (Ospedale dei Gettatelli), 27, 37, 38, 168, 215, 249, 250, 258, 259, 261-263, 265, 266, 268-270
Orsi, Benedetto di Brille, camerlingo, 336
Orsini, Domenico, cardinale, 239

Paganuccio di Manardi, sindaco, 283 Pagnini, 165
Pagnini, Piero (di Marco) da Quorle, riformatore, 81, 82
Palamedes (Palamede, Palamidessi), Bernardo di Borgo S.Sepolcro, cancelliere, 33, 34, 70, 246
Palazzi, Pasquino di Matteo da Porrena, riformatore, 81
Pampaloni, G., 6, 19
Panci, 174
Pandolfini, Giovanni, cancelliere, 247, 248, 257
Panella, A. 13, 245
Pansini, G., 111, 146, 154
Pantaleoni, Lorenzo, 228
Panzieri, 170
Panzieri, Filippo, gonfaloniere, 178
Paoli, Pietro, presidente della Deputazione del Catasto, 156
Paolini, Angelo di Sanbrona, ufficiale dell'estimo, 99
Paolini, Lorenzo di Giovanni di Pieve Santo Stefano, cancelliere, 289
Paolo di Domenico da Memmenano, riformatore, 95
Paolo di Iacopo da Fronzola, riformatore, 97
Paolo di Iacopo da Riosecco, camerlingo, 103
Paolo di Iacopo Montefatucchi, riformatore, 69
Paolo di Marco, camerlingo, 103
Paolo di Mariano, camerlingo, 103
Paolo di Marino, camerlingo, 103
Paolo di Martino da Riosecco, camerlingo, 103, 109
Paolo di Meo (di Paolo) da Agna, camerlingo, riformatore, 31, 109
Paolo di Niccolò di Giovanni da Uzzano, statutario, 288
Paolo di Piero da Lucciano, camerlingo, 103
Paolorii, Angelo di Angelo, cancelliere, 70
Paolozzi (Paulozzi), Angelo di Lionardo, cancelliere, camerlingo, 70, 217
Paolozzi, Agnolo di Lodovico, camerlingo, 87
Paolozzi, Bertino di Torello, camerlingo, 87
Paolozzi, Chimenti di Niccolò, riformatore, 70
Paolozzi, Lionardo, camerlingo, 103
Paolozzi, Lionardo di Agnolo, fattore, 217
Paolozzi, Lionardo di Iacopo, camerlingo, 104
Paolozzi, Marco di Giovanni, camerlingo, 103
Paolozzi, Marco di Lionardo, camerlingo, 104
Paolozzi, Mariotto di Lorenzo, camerlingo, 87
Paolozzi, Nando di Piero, camerlingo, 43
Paolozzi, Niccolò di Chimenti, riformatore, 69
Paolozzi, Paolo, camerlingo, 44
Paolozzi, Paolo di Lionardo, camerlingo, 76
Paolozzi, Torello, camerlingo, 104
Papalacone Santi, canoviere, 373
Paperini, 174
Parri, M.G., 111
Parrini, 249
Parrini, proposto, 170
Pasquino di Antonio di Pasquino, riformatore, 81
Pasquino di Lino, camerlingo, 92
Pasquino di Lorenzo da Ortignano, camerlingo, 294
Pasquino di Santi, camerlingo, 91
Passeri, Ceseri di Giulio, fattore, 217
Passeri, Francesco di Domenico, camerlingo, 104
Patriarchi, Iacopo di Bartolomeo, camerlingo, 336
Paulo d'Agnolo, riformatore, 97
Paulo di Niccolò di Giovanni da Uzzano, statutario, 288
Paulozzi, Angelo di Lorenzo, cancelliere, 97
Paulozzi, Niccolò di Chimenti, cancelliere, 69
Pecchiai, Francesco di Santi, camerlingo, 343
Pecchiai, Martino, camerlingo, 336
Pecchiai, Santi di Francesco, camerlingo, 336
Peccini, Lazzero di Jacopo, riformatore, 97
Pennini, Iacopo di Francesco, riformatore, 81, 83
Pepi, Chirico, dei Nove Conservatori, 53
Pesendorfer, F., 146, 154
Pestellino, Domenico, fattore, 216
Pettinato, Bartolo di Domenico, riformatore, 96
Piccinino, comandate dell'esercito milanese, 27
Piccone, Giuseppe,aiuto camerlingo, 123
Piccone, Giuseppe Maria, camerlingo, 123, 137, 142
Picconi, Bernardino di Piero, camerlingo, 306
Pientini, Bartolo di Giulio, camerlingo, 295
Pientini, Giulio di Domenico, camerlingo, 100
Pientini, Guglielmo di Torello, camerlingo, 110
Pientini, Iacopo (di Giulio), camerlingo, 44, 77, 89, 92, 101, 105, 110, 231, 236
Pientini, Marcaurelio di Giovan Piero da Corsignano, camerlingo, 89
Pientini, Marsilio di Giulio, camerlingo, 88
Pierantonio di Lorenzo Blaxi, riformatore, 69
Pieri, S., 13, 24, 47
Pieri, Simone di Raffaello, camerlingo, 77, 235
Piero d' Ambrosio, camerlingo, 294 Piero del Bello da Sala, riformatore, 83
Piero di Antonio di Giuliano, camerlingo, 335
Piero di Antonio di Salvestro da Ortignano, statutario, 288
Piero di Biagio (di) Spada da Filetto, riformatore, 81, 82
Piero di Bondo da Quorle, riformatore, 81
Piero di Domenico di Francesco, camerlingo, 335
Piero di Francesco, riformatore, 98
Piero di Francesco, camerlingo, 100
Piero di Francesco della Badia, camerlingo, 294
Piero di Francesco d'Agna, camerlingo, 110
Piero di Francesco di Memmeano, camerlingo, 100
Piero di Francesco Spagnolo, camerlingo, 100
Piero di Giovanni, camerlingo, 294, 295
Piero di Giovanni di Santi, camerlingo, 335
Piero di Giuliano, camerlingo, 99
Piero di Iacopo, camerlingo, 335
Piero di Iacopo di Guiduccio, alliratore, 103
Piero di Lorenzo della Canova, riformatore, 83
Piero di Marco, riformatore, 96
Piero di Mariano di Piero, vedi Catani Piero di Mariotto, camerlingo, 91, 92
Piero di Meo di Giovanbattista da Larniano, camerlingo, 100
Piero di Meo di Vangeli, camerlingo, 76
Piero di Michele dal Casalino, camerlingo, 87
Piero di Niccolò di Vicchio, procuratore, 328
Piero di Piero, camerlingo, 92
Piero di Renzo di Brando, riformatore, 96
Piero di Santi, camerlingo, 334
Piero di Santi da Casalino, riformatore, 81
Piero di Santi Brenci, riformatore, 32, 83
Piero di Tonio, camerlingo, 334
Pietro di Mariano di Pietro, vedi Catani Pietro Leopoldo I di Lorena, granduca di Toscana, 10, 31, 111, 112, 244, 302
Pietro, falegname, 12
Pini, Cherico di Lorenzo, camerlingo, 295
Pini, Francesco di Lorenzo, camerlingo, 295
Pio IX,(Giovanni Maria Mastai Ferretti), papa, 183
Pipio de Pare da San Martino, riformatore, 95
Pirro di Bingio da Filetto, riformatore, 82
Poli, Angelo ( Angiolo), aiuto cancelliere, 253, 255
Poli, Giovanni Battista di Lorenzo, riformatore, 70
Poltri, Bernardo, sostituto camerlingo, 316, 319, 321
Polverino, Jacopo, auditore delle Riformagioni, 77
Preondi Santi di Giovanni, riformatore, 70
Presti, Camillo, cancelliere, 246
Preti, Lorenzo di Domenico, camerlingo, 295
Prunai, G., 16, 243
Pucci, Emilio, componente della Deputazione del Catasto, 156
Puccini, Giuseppe, cancelliere, 246, 247
Pugliesi, Tonio di Marco,riformatore, 95
Puri, Giovan Maria (Giovanmaria, Giovanni Maria) di Niccolò, camerlingo, fattore, 44, 76, 217

Raboli, Nanni di Maria, riformatore, 81
Raboni, N., 27
Raffaello di Poppi, camerlingo, 100
Raffaello di Michele, cancellire, 32
Raffaello di Piero da Ortignano, camerlingo, 294
Raffaello di Santi, camerlingo, 335
Ragazzini, Stanislao, ingegnere, 163,
166, 187, 367, 368, 369, 370, 371
Ragazzini, Vincenzo, cancelliere, 247, 248, 257
Rampini, Giuseppe, camerlingo, 307 Ranucci, 249
Ranucci, Luigi, aiuto camerlingo, 119, 122, 144, 226, 232
Ranucci, Ottavio, maire, 148
Ranucci, Ventura, camerlingo, 119, 122, 236
Ranuzzi, Ottavio, riformatore, 71
Rassinesi, Paolo, cancelliere, 248, 249, 250, 251
Rastrelli, Francesco, camerlingo, 100
Rastrellini, Francesco di Giovanbattista, camerlingo, 87
Rastrellini, Lorenzo di Giovanbattista, camerlingo, fattore, 87, 217
Rastrellini, Torello, (di Giovanbattista) camerlingo, fattore, 87, 216
Rastrellini, Vincenzo di Torello, camerlingo, 91
Rastrelloni, Giuseppe, camerlingo, 44
Rauty, N., 25
Renzo di Donato, riformatore, 95
Renzo di Luca da Porrena, riformatore, 83
Renzo di Mangio, camerlingo, 91
Renzo di Martino (da San Martino), riformatore, 97
Renzo di Salvatore da Larniano, riformatore, 95
Repetti, E., 11, 25, 27, 93, 114, 283, 328
Resto di Piero di Avena, camerlingo, 109
Riccetti, Lorenzo di Iacopo, camerlingo, 88
Ricci, Francesco di Cosimo, camerlingo, 44, 77, 235
Riccianti, Antonio di Bartolomeo (da Figline), camerlingo, 100
Riccianti, Antonio di Bartolone, camerlingo, 100
Riccianti, Bartolomeo di Antonio (d'Antonio), camerlingo, 100
Riccianti, Matteo, camerlingo, 101
Riccianti, Matteo di Antonio, camerlingo, 100
Ridolfi, Lorenzo di Antonio, dei Dieci di Balia, 65
Ridolfi, Pietro, vicario, 83
Riesci, Francesco (di Giorgio), cancelliere, 32, 288
Rilli, famiglia, 54
Rilli, Annibale di Costantino (Gostantino), riformatore, 71, 101
Rilli Antonio, camerlingo, 218, 282
Rilli, Francesco, 268
Rilli, Giovan Francesco, camerlingo, 110
Rilli, Giovanni, camerlingo, 88
Rilli, Giovanni di Niccolò, riformatore, 69
Rilli, Gostantino (Costantino) (di Matteo), 76, 100
Rilli, Giuliano, riformatore, 71
Rilli, Giuseppe, gonfaloniere, 17, 164, 169
Rilli, Gostante di Matteo, camerlingo, 76
Rilli, Iacopo, gonfaloniere, 162, 163
Rilli, Iacopo, riformatore, 33
Rilli, Iacopo, camerlingo, 232
Rilli, Niccolò, 108
Rilli, Niccolò, camerlingo, 121, 122, 232, 236
Rilli, Niccolò di Iacopo, camerlingo, 46
Rilli, Niccolò di Matteo, riformatore, 54
Rilli, Raffaello, riformatore, 31
Rilli, Raffaello di Matteo, camerlingo, 87
Rilli Orsini, 169
Rilli Orsini, Fabrizio, 226, 239
Risaliti, Francesco, vicario, 32
Romanelli, prefetto generale, 172
Rombari, L., 111
Romolo di Francesco da Filetto, camerlingo, 87
Rospigliosi, Giuseppe, ministro plenipotenziario, 154, 178
Rossi, Francesco, canoviere, camerlingo, 41, 144, 145, 218
Rossi, Francesco di Antonio, camerlingo, 336
Rossi, Giacomo, cancelliere, 264, 265 Rossini, 173
Rota, Francesco Girolamo, procuratore, 78
Rotondi, C.,111
Ruffini, Giovanni, camerlingo, 335
Ruggeri, Niccolò Maria, camerlingo, 46
Rugiadini, 175
Ruini, Innocenzo di Pier Francesco, camerlingo, 46
Sabatini, 174

Sabatini, Angiolo, camerlingo, 192, 202, 203, 204, 207, 235, 236
Sachini, Giovanni d'Antonio, camerlingo, 295
Salami, cancelliere interino, 177
Saltini, Francesco d'Antonio, camerlingo, 335
Salvadore di Girolamo (di Piero) da Quorle, riformatore, 82
Salvestro d'Agostino (di Salvestro), camerlingo, 294
Salvi Piero, camerlingo, 282
Salviati, Bernardo, del Magistrato dei Nove, 53
Salviati, Giannozzo di Bernardo, vicario, 83
Salvini, 170
Sancascioni, medico, 176
Sandrucci Niccolò, cancelliere, 246, 249, 250, 251
Sani di Luca da Riosecco, camerlingo, 103
Santi di Francesco da Porrena, riformatore, 81
Santi di Francesco di Angelo, riformatore, 69
Sancti di Giovanni Materazza, riformatore, 69
Santi di Giovanni, camerlingo, 92, 335
Santi di Giovanni da Avena, camerlingo, 109
Santi di Goro, camerlingo, 109, 110
Santi di Marco di Pierino, riformatore, 82
Santi di Torello da Palazzo,riformatore, 97
Santi, Santi di Goro, camerlingo, 110
Santieri, Giovan Battista, camerlingo, 296
Sapiti, Domenico, vicario, 27, 50
Sarri di Baccio, riformatore, 97
Sarri di Matteo da Porrena, camerlingo, 87
Sarti, Spiridione, cavaliere del vicario, 7, 10
Sati, Giovanni della Fonte, ufficiale dell'estimo, 99
Savoia, stemmi, 172
Segaloni, Francesco, notaio e cancelliere delle Riformagioni, 66, 67
Sensi, 174
Serristori, Antonio di Silvestro, dei Dieci di Balia, 65
Sestan, E., 25
Silvestro di Agostino da Vitigno, camerlingo, 294
Silvestro di Santi di Giovanni, cancelliere, 69
Simone d' Antonio, camerlingo sostituto, 104
Simone di Antonio da Sambrona, camerlingo, 88
Simone di Domenico di Giovanni da Dovadola, cancelliere, 288
Simone di Lorenzo da Avena camerlingo, 110
Sociani, eredità, (legato, doti delle gonnelle), 175, 178, 274
Sociani, Bartolomeo camerlingo, 296
Sociani, Bartolomeo, cancelliere, 246, 247, 257
Sociani Cristofano, camerlingo, 44, 77, 78, 89, 92, 101, 105, 110
Sociani, Domenico, riformatore, 71
Sociani, Feliciano, camerlingo, 231
Sociani, Gio Battista, camerlingo, 77, 78, 89, 92, 101, 105, 110, 236
Sociani, Leonardo di Francesco, riformatore, 32, 71
Sociani, Pierfrancesco, camerlingo, 89
Socini, Leonardo, riformatore, 8
Soggi, Giovanni di Paolo di Giovanni di Firenze, cancelliere, 289
Soldani, 7, 77, 78, 166, 171, 175, 249
Soldani, Alamanno (Alemanno), riformatore, operaio, cancelliere, 33, 71, 214, 281
Soldani, Alessandro (di Niccolò), camerlingo, 44, 88
Soldani, Antonio, cancelliere, 252
Soldani, Antonio Gaetano, camerlingo, 110, 127, 134, 142, 218
Soldani, Francesco, riformatore, camerlingo, 33, 226
Soldani, Francesco, camerlingo, 231
Soldani, Francesco di Niccolò, riformatore, 31, camerlingo, 43
Soldani, Gaetano, operaio, camerlingo, 282
Soldani, Luigi, 238, 267
Soldani, Mario, 220
Soldani, Niccolò, camerlingo, 43, 87
Soldani, Niccolò di Giovambattista (Gio. Battista, Giovanni), camerlingo, 43, 87, 103
Soldani, Pietro, camerlingo, 218
Soldani, Soldano, 230, 238
Soldini, Benedetto, canoviere, 373
Soldini, Piero di Piero, canoviere, 373 Somigli, casa, 169
Somigli, Francesco, amministratore, 213
Sordi, B., 111-113, 244
Sorelli, 174
Spada, Teresa, vedova Santolini, 266
Spadoni, istruttore, 164
Spagni, Andrea di Antonio, camerlingo, 295
Spagni, Antonio di Luca, camerlingo, 295
Stagi, Silvio (di Francesco), camerlingo, 43, 75, 76, 100
Stefano d'Agnolo, riformatore, 97
Stefano di Gabriello, camerlingo, 91
Steni, Francesco di Lorenzo, depositario dei pegni, 48

Taddeo di Michele, riformatore, 81
Taddeo di Michele da Capannella, riformatore, 81
Taddei, 249
Taddei, G., 25
Tarlati, 328
Tarlati, Guido, vescovo di Arezzo, 328
Tarlati, Marco, 25, 328
Tarlati, Pier Saccone, 328
Tassinari, Cosimo, procuratore, 78
Tavanti, Domenico, 170
Tiburzi, Camillo di Antonio da Bucine Valdambra, cancelliere, 289
Timbre Vincenzo di Battista, camerlingo, 76
Timoteo di Santi, 211
Tirinnanzi, Francesco di Battista, 295
Titii Cesare di ser Gregorio, cancelliere, 30
Toccafondi, D., 154, 364
Tofani, Tipografia, 379
Tofano, Giovanni, riformatore, 96 Tognarini, I., 146
Tomasini, Domenico di Battista, camerlingo, 44
Tommasi, Pietro, dottore, 173, 249
Tommasi, Tommaso di Giovanni, fattore, 217
Tommasini, Domenico di Battista (Giovan Battista), camerlingo, 76, 88
Tommasini, Gio. Battista di Domenico, camerlingo, 88
Tommasini, Giulio, camerlingo, 44
Tommasini, Tommaso di Francesco, camerlingo, 76
Tonio del beccaio da Quorle, riformatore, 82
Tonio di Biondo da Quorle, riformatore, 81
Tonio di Andrea, camerlingo, 294
Tonio di Iacopo di Paolo da Quorle, camerlingo, 88
Tonio di Luca di Marco, riformatore, 31
Tonio di Martino, riformatore, 97
Tonio di Matteo da Sala, riformatore, 83, 84
Tonio di Paolo, riformatore, 97
Tonio di Pierozzo, riformatore, 97
Tonio di Santi, riformatore, 97
Tonio di Santone di Memmenano, riformatore, 97
Tonveronacchi, 170
Tordaldi, Bartolomeo, vicario, 83
Torello, tavolaccino, 84
Torello, beato, santo, 63, 165, 177, 216
Torello di Francesco, sarto in Poppi, camerlingo, 88
Torello di Iacopo, camerlingo, 335
Torello di Mariano (dal Palazzo), riformatore, 95
Trenzani, Vincenzo di Orazio, camerlingo, 105
Trezziani, Giovanni di Salviati, cancelliere, 69
Turconetti, Iacopo, camerlingo, 235
Turi, G., 166

Ubertini di Chitignano, 328

Vallerini, Luigi, aiuto cancelliere, 277
Vangelista di Niccolò, riformatore, 96
Vangelisti, Antonio di Francesco da Bibbiena, cancelliere, 74, 81
Vangelisti, Piero di Luca, camerlingo, 43
Vannetti, 174
Vanni di Marco di Vanni da Santa Reparata Valdarno superiore, cancelliere, 82
Vannini, Vannino, cancelliere, 246, 247
Vannozzo da Bucena, riformatore, 83
Vannucci, Antonio Lorenzo, cancelliere, 397, 253, 255, 257
Vannucci, Santi di Goro, camerlingo, 110
Vannucci, Santi di Goro di Santi, camerlingo, 110
Vecchi, 169
Vecchi, Giovanni di Cipriano di Pietro da San Gimignano, 82
Vecchioni, Bernardo, cancelliere, 246, 247
Venturi, F., 111
Venturini, 170, 173
Venturini, maestro, 176
Venturini, Giovanni Battista, ministro delle Riformagioni, 67, 68, 84
Venturini, Ottaviano, studente, 266
Verga, M., 45, 111
Vestri, casa, 173
Vestri, cursore, 173
Vestro di Piero di Avena, camerlingo, 109
Veterani, Antongirolamo (di Giovanni) da Montepulciano, cancelliere, 6, 32, 33, 34,84, 246, 281
Vezzi, Filippo, miniatense, cancelliere, 71
Vezzosi, 171
Vicentini, Giulio, camerlingo, 105
Vicini, Giovanni Battista di Filippo da Colle, cancelliere, 288
Vigiani, 230
Vignoli, Carlo, fattore, 217
Vincenzo di Agnolo da Lucciano, camerlingo, 104
Vincenzo di Battista Tintore, 235
Vincenzo di Sallustio da Ortignano, camerlingo, 294
Visconti, duchi di Milano, 328
Visconti, Filippo Maria, duca di Milano, 27
Vitali, Bartolomeo, camerlingo, 110
Vitali, Giovanbattista, camerlingo, 110
Vitali, Giovanni, camerlingo, 44, 110
Vitali, Gio. di Battista (Giovanbattista), 89
Vitali, Giovanni di Giovanni, camerlingo, 110
Vitali, Piero di Giovanni Battista, 76, 101
Vitali, Piero (Pietro), camerlingo, 101
Vitelleschi, Giovanni, legato pontificio, 26
Viti, 174
Vito d'Antonio dal Ponte a San Paolo, riformatore, 81
Vito di Piero di Renzo, camerlingo, 87
Viviani, 174
Vivoli, C., 7, 154, 243

Wandruszka, A., 111
Waquet, J.C., 38, 45, 111, 143

Zabagli, Ermenegildo, cancelliere, 265, 270, 272
Zaccaria di Biagio da Ortignano, camerlingo, 294
Zaccaria di Biagio dal Giogatoio, camerlingo, 294
Zaccheri, Giovanni Francesco di Biagio, camerlingo, 306
Zaccheri, Biagio, camerlingo, 306
Zaccheri, Zaccheria di Biagio, camerlingo, 306
Zacchi, Giovanni, camerlingo, 340, 341
Zacchi, Giuseppe, camerlingo, 354, 356, 359
Zacchi, Marco, camerlingo, 341, 354, 359
Zacchi, Raffaello, camerlingo, 336, 341, 345
Zacco di Antonio di Piero, camerlingo, 294
Zacco di Biagio di Piero della Villa, camerlingo, 294
Zampini, 170
Zani, Carlo, libraio, 12
Zobbi, Niccolò di Francesco, camerlingo, 295
Zobbi, Niccolò di Domenico, 295
Zuccagni Orlandini, A., 177, 379
Zucchinotti, Iacopo di Daniello, camerlingo, 101



Non sono indicizzati i nomi delle istituzioni e quelli indicanti la provenienza nei nomi di persona o di casata. Sono stati esclusi dall'indicizzazione i nomi di Poppi e di Firenze.

Agna, 28, 47, 74, 79, 85, 106-109, 128-142, 144, 145, 165, 166, 172, 195, 197-200, 202-204
Agro maremmano, 168
Anghiari, 27, 102, 249, 365
Appennino, 25
Archiana, ponte, 171
Aretina, strada, 39, 117, 338
Arezzo, 6, 17, 25, 27, 37, 116, 146, 148, 167, 168, 177, 215, 259, 283, 328, 365
Arno, (Arnum), fiume 16, 25, 28, 50, 79, 80, 86, 93, 163, 170, 171, 368
Austria, 157
Avena, 107-109, 167, 171, 198, 199, 200, 202, 203
Badia, borgo, 169
Badia, porta, 170
Badia a Tega, (Badia), 286, 287, 298, 303-307, 309, 310, 374
Badia di San Fedele, 78
Badia Prataglia (Badia a Prataglia, Prataglia), 10, 11, 114, 119, 125- 127, 135-142, 149, 153, 159, 165, 171, 195, 197-200, 202-204, 214, 244, 251
Badia Tedalda, 365
Battifollis, 26, 68
Bianchi, via, 170
Bibbiena, 5, 6, 10, 11, 13, 14, 19, 20, 25, 27, 33-35, 38, 46, 48, 75, 113, 114, 116, 127, 148, 152, 153, 155, 156, 162, 164, 172, 181, 244, 245, 249-253, 255-261, 263-271, 280, 284, 313, 328, 329, 344, 348, 349, 364, 365, 368, 372, 374
Bigallo, 174, 248
Bolognese, strada, 117, 338
Bora, torrente, 170
Borgo alla Collina, 10, 35, 68, 85, 175, 228
Borgo San Sepolcro, 26, 246
Bucena, 28, 74, 79, 85, 107, 108, 128- 132, 134-137, 144, 197
Buggiano, 114
Buiano, 28, 128-142, 144, 145, 171, 197, 204, 266
Camaldoli, (Sacro Eremo), 11, 114, 136, 149, 151, 152, 165, 166, 171, 280, 282
Campaldino, 171
Cappuccini, via, porta, 127, 165, 171
Caprese, 365
Carta, 374
Casale, 287
Casalino, 86
Casentino, 5-7, 10, 14, 17, 19, 25-27, 49, 52, 60, 65, 96, 113, 148, 152, 171, 228, 244, 245, 255, 281, 284, 298, 328, 329, 337, 346, 365, 372
Casole, 286
Casoli, 374
Castel Castagnaio, (Castri Catagnai), 68, 373
Castel Focognano, 153, 181, 313, 346, 349, 374
Castel San Niccolò, 5, 6, 10, 11, 14, 18, 20, 25, 27, 35, 113, 156, 172, 181, 244, 245, 251, 270, 281, 284- 287, 298, 313, 330, 331, 337, 349, 364, 365, 368, 372
Castelfiorentino, 111, 243
Castri Lori, 328
Castrum Leonis, 26
Certaldo, 243
Certomondo, 78, 127, 137-142, 171, 175, 177, 195, 197-200, 202-204, 211, 214, 249
Cetica, 85
Chitignano, 328, 365
Chiusi in Casentino, 14, 113, 172, 181, 245, 313, 349, 365
Civitella Secca, (Seccha), 285, 328
Colle Val d'Elsa, 245
Consuma, strada, 171
Corsignano, 28, 47, 79, 85, 86, 107, 108, 128-140, 144, 145, 171, 172
Croce, via, 171
Erbosa, via, 172
Europa, 154
Farneta, 68, 284, 372
Fate, via delle, 170, 267
Fettuccia, chiasso, 170
Filetto, 28, 47, 79, 85, 127-142, 144, 145, 170, 195-200, 202-204, 249
Firenzuola, 114
Fivizzano, 114
Foiano, 114
Fontaccia (di Quota), 165
Fonte, 85, 99, 171
Fornacis, 68
Francia, 146
Fronzola, 6, 7, 8, 10, 19, 27-29, 31, 32, 35, 37, 39, 45, 47, 49, 52, 66, 68, 74, 75, 78, 90, 93-95, 97-99, 102, 114, 118, 119, 125, 127-142, 143- 145, 167, 171, 195, 197-204, 242, 328, 374
Gaeta, 184
Garliano, (Gargliano, Garliani), 82, 85, 328
Gello, 374
Giogalto, (Giungalto), 267, 285-288
Giogatoio, (Giogatorii, Giugatoio), 68, 287, 328, 283, 285, 294
Gropina, 284
La Badia, 374
La Montagna di Gello, 374
La Verna, 286, 374
Lagacciolo, via, 165
Larniano, 28, 47, 93, 94, 98, 99, 127- 142, 144, 145, 165, 167, 195, 197- 200, 202, 203
Leporino, 108
Lierna, 10, 28, 29, 35, 47, 68, 79, 106- 109, 126-142, 144, 145, 151, 165, 171, 195, 197-200, 202-204
Livorno, 164
Lombardia, 164
Londra, 167
Loscove, 28, 47, 79, 83, 85, 86, 128- 142, 144, 145, 165, 170, 195, 197- 200, 202-204
Lucca, 156
Lucciano 8, 28, 37, 47, 68, 80, 92, 102, 114, 118, 119, 128-135, 144, 145, 197
Maestà del Poggio, strada, 166
Maestro, borgo, 165
Magone, 374
Marciano, 68
Maremma, 49, 168
Marradi, 114
Memmenano, 28, 47, 93, 98, 99, 126, 127, 128-142, 144, 145, 171, 195, 197-200, 202-204, 267
Meno, borgo, 165
Modigliana, 114
Moggiona, 10-12, 15, 17, 19, 114, 125, 127, 135, 136-142, 149, 153, 159, 165, 171, 195, 197-204, 214, 244, 251, 267, 281, 282
Monache, via delle, 165, 169
Montagna fiorentina, 283, 328, 33
Monte, 28, 47, 79, 106-109, 126-142, 144, 145, 171, 195, 197-204, 309
Montevarchi, 16
Monte S. Maria, 365
Monte S. Savino, 114
Montemignaio (Montis Mignai), 10, 14, 18, 20, 26, 35, 68, 74, 85, 156, 158, 181, 279, 313, 349, 364, 365, 368, 372
Monterchi, 365
Montis Altuzzii, 26
Mugello, 27, 171
Ortignano, 7, 11-16, 18-20, 25, 35, 68, 144, 148, 153, 155, 156, 158, 162, 171, 181, 244, 245, 249, 251-254, 256-271, 273, 274, 276, 278-288, 290, 291, 294, 298, 302-307, 309- 314, 320, 323-325, 328, 329, 332, 337, 343, 344, 348, 349, 351, 364, 365, 368, 372, 374
Ortignano-Raggiolo, 16, 312, 324, 325, 361
Palagio dentro, 373
Palagio fiorentino, 19
Papiano, (Urbech), 373, 19, 20
Parigi, 146, 153
Partina, 7, 68, 374
Pergole, via, 169
Pieve S. Stefano, 114, 365
Pisa, università, 25, 37, 45, 51, 68, 164, 224, 233, 266, 377
Pisana, strada, 117, 338
Pisana-Aretina, strada, 39
Pistoiese, strada, 117, 118, 297, 338
Podium de la Lastra, 26
Poggibonsi, 3, 10
Poggiorsoni, 35
Ponte a Poppi, 37, 61, 85, 86, 127, 166, 167, 170, 211, 260, 264, 266-268
Poppi fuori, 6, 8, 19, 28, 31, 32, 37, 39, 45, 46, 50-52, 54, 66, 69, 75, 78, 80, 86, 89, 99, 107, 108, 114, 118, 119, 125, 128-131, 145, 211, 249
Porciano, 25, 373
Porrena, 28, 32, 47, 74, 79, 81, 85, 86, 127-142, 144, 145, 166, 170-172, 195, 197-204, 260, 264, 279
Pozzaccia, strada, 266
Pozzone, ponte, 165
Prataglia, vedi Badia Prataglia
Pratale, 28, 47, 79, 107-109, 127-142, 144, 145, 171, 195, 197-204
Pratomagno, 90, 284, 285
Pratovecchio, (Prativeteris), 5, 6, 10, 14, 18, 20, 27, 46, 85, 110, 113, 156, 158, 166, 172, 175, 181, 228, 244, 249, 257, 281, 313, 349, 365, 366, 368, 373
Quorle, 28, 47, 74, 79, 85, 86, 128- 142, 144, 145, 170, 185, 197-204
Quota, (Cuota), 6-8, 26-28, 31, 32, 37, 39, 45, 49, 68, 85, 90-93, 102, 114, 118, 119, 123, 125-142, 134- 142, 144, 145, 165-167, 171, 188, 193, 197-200, 203, 204, 242, 266, 328, 374
Radiracoli, 26
Ragginopoli, (Reginopoli), 6, 7, 10, 17, 28, 29, 31, 32, 35, 37, 39, 45, 47, 52, 68, 74, 79, 106-110, 114, 119, 125-142, 144, 145, 151, 171, 195, 197-200, 204
Raggiolo, (Raggiuoli), 7, 11-16, 18, 25, 68, 144, 148, 153, 155, 156, 158, 162, 167, 171, 181, 244, 245, 249, 251-254, 256-271, 273-282, 284, 285, 290, 294, 298, 299, 304, 305, 312, 313, 325, 327-332, 334, 337-339, 342-349, 351, 352, 355, 357, 360-362, 364, 365, 368, 374
Rassina, 14, 27, 116, 156, 171, 245, 257, 364
Rilli, borgo, 165, 166
Riosecco, (Risecchi), 6, 8, 26, 28, 31, 45, 47, 68, 80, 92, 102, 105, 114, 118, 119, 125, 127-142, 144, 145, 171, 195, 197-204, 268, 269
Riproponi, 35
Rivarolo, 127
Rocha de Pozuolo, 26
Roma, 16, 25, 38, 63, 111, 146, 154, 211, 228, 230, 237, 239, 252
Romagna, (Romandiole), 25, 26, 49, 58,
Romana, strada, 117, 338
Romena, 20, 25, 27, 284, 372, 373
Sala, 28, 32, 47, 74, 79, 85, 86, 127- 142, 144, 145, 195, 197-204
Sambrona, 98, 99
San Casciano, 114
San Fedele, 7, 63, 78, 127, 145, 149, 195, 197-204
San Giovanni, 249
San Leolino, (Sancti Leolini), 10, 68
San Lorenzo, via, 169
San Lorenzo, 28, 63, 127-145, 195, 197
San Marco, 47, 50, 93, 127-145, 195, 197-200, 211, 228, 303
Santa Margherita, 298, 303
Santa Maria Nuova, ospedale, 260, 270
San Martino a Monte, 137, 138, 198
San Martino in Tremoleto, 28, 47, 93, 94, 98-100, 126, 128-145, 166, 167, 171, 195, 197-203, 267, 374
San Miniato, 74, 249, 287, 298, 303, 309, 374
San Piero in Frassino, (San Piero) 268, 286-298, 303-307, 309, 310, 374, 375
Sansepolcro, 26
San Torello, eremo, 216
Santa Croce, 172
Santissima Annunziata, 78, 167
Sestino, 365
Siena, 116, 124
Soci, 68, 126, 172, 284, 372
Solano, torrente, 112
Sotto-Coda, borgo, 170
Stia, 14, 18, 19, 365, 366, 368
Strabatonzoli, 26
Strada in Casentino, 18, 85, 116, 257
Strumi, 28, 47, 74, 79, 81, 85, 86, 127- 142, 144, 145, 170, 197, 198
Talla, 181, 313, 349, 365
Teggina, torrente, 266, 285
Terra del Sole, 114
Terrossola, 374
Toppoli, 16
Toscana, 10, 13, 16, 19, 25, 27, 36, 45, 57-59, 63, 111, 112, 115, 116, 124, 146, 147, 150, 154-157, 168, 172, 178, 184, 228, 245, 268, 279, 280, 302, 312, 346-348, 350, 377, 379
Trappole, 328
Traversa di Poggibonsi, strada, 117, 338
Urbech, vedi Papiano
Uzzano, (Ozzani), 68, 283, 285-287, 298, 303, 305, 309, 310
Vado, 332, 333
Valdarno, 27, 284
Valle Fiorentina, 283-286, 329, 372
Venezia, 60, 164
Verna, via, 171
Vienna, 116, 154
Vignano, 108, 109, 166, 171
Villa, 286, 287, 304-307, 374
Villafranca, 172
Volterra, 37
Zipolo, via, 170



Codifica:
Moira Bigi, gennaio - marzo 2014
Paolo Santoboni, integrazioni alla codifica e revisione, marzo - giugno 2016

icona top