Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Inventari - Provincia di appartenenza » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Comune di Mulazzo. Archivio storico (fino al 1940) - Archivio del Giudice conciliatore - Archivio delle Istituzioni di assistenza. Inventario

Tipologia: inventario analitico

a cura di Alberta Cardinali

patrocinio: -

Pubblicazione: file .pdf, http://www.archiwebmassacarrara.com/rete_dett.php?id_comune=12

Descrizione fisica: pp. 246

Contenuti:

L'archivio storico del Comune di Mulazzo, sia per quanto riguarda la parte preunitaria che quella postunitaria non risulta dotato - fino alla compilazione del presente inventario - di alcun mezzo di corredo né sembra essere stato oggetto di riordinamenti globali. Dal carteggio si sa che, a seguito di ispezione del 1936, nel novembre 1939 il direttore dell'Archivio di Stato di Apuania chiedeva al Prefetto di far pressione sul Comune perché riordinasse l'archivio onde "evitare l'ulteriore dispersione degli atti, specialmente di quelli più antichi, per mancanza di inventario". (Tra le cause di dispersione veniva menzionato il terremoto del 1920). Non sembra però che la cosa abbia avuto seguito. Viceversa, nel 1963, a quanto si afferma in nota alla voce "Mulazzo" in Quaderni della Rassegna degli Archivi di Stato, 1963, n. 22, l'archivio era "in corso di riordinamento". In effetti si dovette procedere in quell'epoca ad un ricondizionamento di gran parte del materiale e ad un raggruppamento del carteggio pre e postunitario fino al 1923 sulla falsariga delle 15 categorie; null'altro.
Non risulta inoltre che si sia mai proceduto ad operazioni sistematiche di scarto.

Criteri generali di riordinamento
Seguendo la prassi comune si sono isolate le serie più significative (ossia più complete e di presumibile interesse storico - amministrativo) incominciando per ciascuna di esse una numerazione propria. Si è cercato tuttavia di ridurre il più possibile il numero delle serie proprio affinché il moltiplicarsi delle numerazioni non finisse per complicare eccessivamente la consultazione; e ciò essenzialmente mediante tre espedienti:
- inclusione di talune serie nel carteggio (vedi apposita introduzione per le specificazioni);
- accorpamento di varie serie (come i regg. contabili e i regg. militari);
- introduzione di sottoserie (Commissione per i tributi locali).
Nella scelta delle diverse soluzioni si è cercato di tenere di vista le prospettive di accrescimento, quali lasciano presagire l'andamento delle ultime annate o i mutamenti normativi nell'ultimo quarantennio (vedi ad esempio la suddivisione in ben tre serie del materiale relativo all'esazione del dazio di consumo).
Si è inoltre fissato al 1865 - sempre seguendo la prassi - il termine del preunitario. Risulta chiaro tuttavia, già dall'indice delle serie che si è preferito, anche in vista di una più semplice consultazione, mantenere dove possibile l'unità di queste ultime piuttosto che spezzarle rigorosamente in corrispondenza di quella data. Si sono ad esempio incluse nel postunitario quelle serie iniziate comunque dopo l'annessione, ma anche talune - come quelle dello Stato Civile - per cui appare chiaro che il nuovo Stato recepì in pieno la prassi di produzione documentaria (se così si può dire) del ducato preunitario. Si è ritenuto che una sistemazione siffatta sia più funzionale al tipo di ricerca che sembra logico aspettarsi in un archivio e su serie di questo genere.
Nella inventariazione dei carteggi si sono evidenziati busta per busta i fascicoli che per consistenza, particolarità dell'argomento, estensione cronologica, parevano più interessanti e di meno ovvia reperibilità; si tenga presente che nel collocarli si è sempre fatto riferimento alla data dell'ultimo documento, come quella di presumibile chiusura della pratica.

Per una bibliografia storica aggiornata al 1974 cfr. FELICE DA MARETO, Bibliografia Generale delle Antiche Province Parmensi, vol. II, 1974, Parma, alle voci "Mulazzo" e "Malaspina (famiglia)"; per delucidazione sul contenuto delle serie cfr. A. ANTONIELLA, L'archivio comunale postunitario. 1979, Firenze.

Nella consultazione dell'inventario si tenga presente che nella colonna di sinistra trova posto il numero assegnato al pezzo, descritto nella colonna centrale, in quella di destra la data; quando quest'ultima non compare significa che resta valida la data indicata per il pezzo immediatamente precedente. Se il pezzo viceversa non è databile, ciò viene specificato.



aa. = anni
ag.1 = agosto
all. e All. = allegati
apr. = aprile
artt. = articoli
a.s. = anno scolastico
Boll. = bollettario
B.V. = Beata Vergine
c. = copie
cat. = categoria
cav. = cavaliere
cl. = classe
C.M. = Conto Morale
com.le = comunale
Comp. = Compagnia
C.R. = Conto generale riassuntivo del movimento e della consistenza patrimoniale
c.s. = come sopra2
det. = anni
dic. = dicembre
docc. = documenti
fasc. e fascc. = fascicolo/i
feb.. = febbraio
gen. = gennaio
giu. = giugno
ill. = illeggibile
lett. = lettera
lu.3 = luglio
mag. = maggio
mar. = marzo
Matr. = Matricola
m. det. = molto deteriorato
Mod. e Modd. = Modell/i
n. e nn. = numero/i
nov. = novembre
ott. = ottobre
P.V.C. = Processo verbale di chiusura dell'esercizio finanziario
R. = Ruolo
reg., Reg. e Regg. = registro/i
Res. = residui
s.d. = senza data
sec. = secolo
sett.4 = settembre
sez. o sezz. = sezione/i
suppl. = supplettivo
Uff. = Ufficio



Archivio preunitario di Mulazzo

Comunità di Groppoli

Comunità di Montereggio

Comunità di Castagnetoli

Comunità di Mulazzo con Parana

Comunità di Mulazzo

Archivio postunitario di Mulazzo

Serie n. 1: Deliberazioni del Consiglio

Serie n. 2: Deliberazioni della Giunta

Serie n. 3: Minutari delle deliberazioni

Serie n. 4: Regolamenti comunali

Serie n. 5: Inventari

Serie n. 6: Protocolli della corrispondenza

Serie n. 7: Carteggio

Serie n. 8: Spedalità

Serie n. 9: Registri delle vaccinazioni

Serie n. 10: Bilanci preventivi

Serie n. 11: Conti Consuntivi

Serie n. 12: Allegati al conto consuntivo

Serie n. 13: Registri dei mandati di pagamento

Serie n. 14: Entrate comunali: ruoletti e bollettari per la riscossione

Serie n. 15: Registri per la riscossione dei diritti di segreteria, stato civile ecc.

Serie n. 16: Registri contabili: mastri, giornali ecc.

Serie n. 17: Prestazioni d'opera. Matricole e Ruoli

Serie n. 18: Imposte e tasse: matricole e ruoli

Serie n. 19: Commissione comunale per i tributi

Delibere, protocolli, tabelle

Registri dei ricorsi

Carteggio

Ricorsi

Serie n. 20: Ruoli degli abbonamenti al dazio di consumo

Serie n. 21: Bollettari per la riscossione del dazio

Serie n. 22: Bollettari per la riscossione del diritto fisso per la macellazione di bovini

Serie n. 23: Liste di leva

Serie n. 24: Ruoli matricolari

Serie n. 25: Registri militari: elenchi preparatori, liste dei riformati, liste dei renitenti

Serie n. 26: Registri scolastici ed elenchi degli obbligati

Serie n. 27: Consorzi idrici

Serie n. 28: Commissione per la disciplina del commercio e altri registri in materia commerciale

Serie n. 29: Stato civile: registri degli atti di nascita

Serie n. 30: Stato civile: registri degli atti di matrimonio

Serie n. 31: Stato civile: registri degli atti di morte

Serie n. 32: Stato civile: indici generali

Serie n. 33: Stato civile: registri Immigrazione ed Emigrazione

Serie n. 34: Registri delle pubblicazioni di matrimonio

Serie n. 35: Anagrafe: Registri della popolazione

Serie n. 36: Registri della popolazione diversi: fogli eliminati (divisi per frazione)

Serie n. 37: Censimenti

Serie n. 38: Liste elettorali

Serie n. 39: Registri delle domande di passaporto

Serie n. 40: Registri vari: Amministrazione

Serie n. 41: Registri vari: Opere pie e beneficenza

Serie n. 42: Registri vari: Finanze

Serie n. 43: Registri vari: Governo

Serie n. 44: Registri vari: Leva e truppe

Serie n. 45: Registri vari: Istruzione pubblica

Serie n. 46: Registri vari: Agricoltura, industria e commercio

Serie n. 47: Registri vari: Stato civile

Serie n. 48: Registri vari: Diverse

Ufficio del Giudice conciliatore

Istituzioni di assistenza

Istituti assistenziali del Comune di Mulazzo

Commissione amministrativa dei Luoghi Pii

Congregazione di carità

Ente Comunale di Assistenza

Opera nazionale maternità e infanzia



Note:

L'inventario dell'archivio storico del Comune di Mulazzo è stato redatto, in forma dattiloscritta, dalla dottoressa Alberta Cardinali nel 1983, nell'ambito di un progetto di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio documentario promosso dalla Soprintendenza archivistica per la Toscana, congiuntamente con l'amministrazione comunale.
Le operazioni di riordino e inventariazione della documentazione archivistica sono state effettuate a Mulazzo, allora sede del Comune.
Dal 1984 gli uffici e l'archivio sono stati trasferiti in un nuovo edificio, sito in località Arpiola di Mulazzo.
(Monica Armanetti)

In considerazione di alcune caratteristiche redazionali dell'inventario si è scelto di operare interventi stilistici e di formattazione tali da garantire una migliore "leggibilità" dello strumento, mantenendo per quanto possibile inalterata la struttura originale del testo. In particolare si segnala la mancanza delle numerazioni alle singole unità archivistiche di molte serie, soprattutto a partire dal postunitario. Conseguentemente si è reso necessario inserire nel tag "contenuto" lunghi elenchi di pezzi ciascuno con la propria datazione. A questo proposito, nelle avvertenze per la consultazione, si legge: Nella consultazione dell'inventario si tenga presente che nella colonna di sinistra trova posto il numero assegnato al pezzo, descritto nella colonna centrale, in quella di destra la data; quando quest'ultima non compare significa che resta valida la data indicata per il pezzo immediatamente precedente. In corso di codifica si è preferito apporre la data dei pezzi non numerati sotto al titolo o, dove presente, sotto al contenuto, ripetendola anche laddove non era presente.
L'abbreviazione c.s. "come sopra" è stata sempre sostituita dal nome del pezzo.
Alle unità archivistiche prive di datazione si sono assegnati gli estremi cronologici dei pezzi riportati nel contenuto. Quando non erano segnalati i titoli delle unità si è scelto di ricavarli dalle serie a cui afferiscono (ridotti ai termini più significativi) oppure si sono desunti dagli elenchi dei contenuti.
Le note redazionali della curatrice, non numerate, sono state inserite nei contesti più incisivi.
Alcuni interventi tipografici, non segnalati dal codificatore, sono stati volti ad uniformare i termini che ricorrono frequentemente: i nomi dei mesi sono stati pertanto ridotti all'abbreviazione in tre lettere; l'anno è stato riportato sempre al formato "aaaa".

L'inventario, infine, è privo dei profili istituzionali dei soggetti produttori, non presenti nel testo fonte.

Interventi sulle serie:
Serie n. 12 "Allegati al conto consuntivo": si sono aggiunte le unità bis e ter;
Serie n. 19 "Commissione comunale per i tributi": alla suddivisione in lettere A, B, C, D si sono fatte corrispondere 4 sottosezioni;
Serie n. 23 "Liste di leva": si è attribuita a tutte le unità archivistiche la stessa datazione;
Serie n. 24 "Ruoli matricolari": vedi sopra;
Serie n. 32 "Indici decennali": si è scelto di rinumerare le unità archivistiche;
Serie n. 37 "Censimenti": sono stati attribuiti i numeri di unità archivistica in base alla successione dei censimenti;
Fondo "Istituzioni di assistenza": in base a quanto riportato nell'introduzione al fondo è stato possibile suddividerlo in 5 serie.

Codifica:
Stefania Salsi, maggio - luglio 2013
Paolo Santoboni, revisione, luglio 2013

icona top