Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Inventari - Provincia di appartenenza » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


L'archivio preunitario del Comune di Bibbiena

Tipologia: inventario analitico

a cura di Roberta Menicucci, Valeria Catelli

patrocinio: -

Pubblicazione: Arezzo, Provincia di Arezzo, 1991

Descrizione fisica: pp. 263, mm. 240 x 170

Collezione: Ricerca - Strumenti, 5

Contenuti:

Già nel 1978, sebbene in forma dattiloscritta, era pronto un inventario dell'Archivio preunitario del comune di Bibbiena come esito del lavoro di schedatura finanziato dal Comune di Bibbiena e svolto fra il 1976 e il '77 con la preziosa collaborazione della Soprintendenza Archivistica per la Toscana.
Negli anni successivi, in attesa della pubblicazione e prima che la Provincia di Arezzo desse vita alla collana editoriale "Ricerca" all'interno del "Progetto Archivi", vennero individuate nell'archivio postunitario del comune e nell'archivio della Pretura di Bibbiena, numerose unità archivistiche afferenti all'archivio preunitario.
Si rendeva quindi necessario procedere alla sistemazione delle nuove unità, alla loro schedatura e alla indispensabile revisione del precedente inventario.
Tutto ciò consente oggi di ottenere, come risultato, uno strumento di conoscenza e di studio più completo che finalmente, con la pubblicazione nella collana della Provincia di Arezzo, diventa accessibile a un più largo numero di cittadini e di studiosi.



L'istituzione delle Cancellerie comunitative, nella seconda metà del XVI secolo1, comportò la scomparsa dei notai degli atti e delle riformagioni, eletti fino ad allora dai diversi Comuni della podesteria e l'insediamento di un solo cancelliere, di nomina fiorentina, che si stabilì a Bibbiena ed ebbe competenza su una circoscrizione che coincideva probabilmente con la podesteria stessa.
I compiti del cancelliere, deputato all'assistenza e al controllo economico delle Comunità sottoposte, si estendevano anche alla conservazione della documentazione prodotta dagli enti controllati sicché solo da allora si può cominciare a parlare di archivio nel senso proprio di complesso documentario affidato alla cura e alla responsabilità diretta di un ufficiale.
Ma l'archivio che si costituì a Bibbiena, raccogliendo, in un primo momento, le carte già esistenti dei Comuni della podesteria e del podestà fiorentino ed accrescendole, poi, con quelle via via prodotte dall'attività degli uffici, ebbe ben presto a subire le prime vicissitudini.
Nei primi decenni del Seicento, la cancelleria comunitativa di Bibbiena venne, infatti, soppressa e il suo territorio fu ricompreso in quella di Poppi, il cui titolare prese così a spostarsi periodicamente per seguire l'amministrazione dei comuni sottopostigli e presenziare ai momenti significativi della loro attività. L'archivio costituitosi nel frattempo a Bibbiena non venne tuttavia trasferito e continuò ad accrescersi nella sua sede originaria, pur perdendo inevitabilmente la sua funzione viva per ridursi sempre più a semplice luogo di deposito delle carte vecchie e nuove.
Il disagio della situazione fu presto avvertito dalla comunità e fatto proprio in maniera esplicita dai riformatori del 1653 che così si espressero: "Atteso che il cancelliere del nostro comune abita a Poppi e non può, necessariamente essere ogni giorno a Bibbiena ed il più delle volte porta seco le chiavi della Cancelleria dove sono custodite le scritture del nostro Comune, non volendo fidarla così a tutti, come quello che deve rendere conto di esse <...> il più delle volte segue che non si possano a tutte l'ore vederle et averle, in grave danno e pregiudizio del pubblico e del privato"2.
La riforma statutaria di quell'anno previde pertanto la nomina di un "notaro pratico et uomo da bene, quale si chiami depositario delle scritture pubbliche e private della <...> cancelleria, che tenga la chiave di essa e le mostri e ne dia copia"3.
Con l'istituzione di questo ufficiale che lo prese in custodia (sulla base di un inventario andato purtroppo perduto) e ne curò la conservazione e l'uso pubblico, l'archivio riacquistò in parte la sua funzionalità anche se la documentazione relativa a Bibbiena di diretta produzione del cancelliere continuò naturalmente a depositarsi a Poppi.
Le prime notizie specifiche sulla consistenza e sulla natura dell'archivio risalgono a circa un secolo dopo, quando, a seguito dell'indagine promossa da Pompeo Neri sugli archivi del Granducato4, pervennero per Bibbiena due risposte al noto questionario: una del cancelliere di Poppi, Giuseppe Maria Fantini, e l'altra del podestà di Bibbiena, Antonio Saccatelli. Di particolare interesse è la risposta del Fantini che, in allegato alle informazioni sull'archivio della Cancelleria di Poppi, forniva una descrizione sufficientemente articolata della quantità e dei contenuti delle carte conservate a Bibbiena.
La parte più consistente di questo archivio - formato da circa 500 unità - era costituita dalla serie delle 345 filze degli atti civili del podestà di Bibbiena, conservati a partire dal XV secolo5. Oltre a questi erano segnalati 57 registri di deliberazioni e partiti6 - 14 di Bibbiena e 43 degli altri Comuni della podesteria - 38 registri di entrate ed uscite e "saldi"7, 12 dazzaioli8 e 27 libri di estimi9.
Il cancelliere Fantini dava inoltre notizia dell'esistenza di un libro di condanne per danni dati e trasgressioni di statuti e di alcune copie pergamenacee di privilegi ed esenzioni ottenute dal Comune di Bibbiena in epoca repubblicana e confermate poi da Cosimo I e dai suoi successori10.
Nell'archivio della Comunità era conservato anche il materiale documentario della Fraternita e dell'Ospedale della Misericordia di Bibbiena, costituito da 8 registri di deliberazioni11, da 12 di saldi12 e da uno di statuti13.
Il cancelliere, al terzo paragrafo della sua relazione, descriveva inoltre 7 libri di statuti, che non erano però conservati nell'archivio della Cancelleria, ma in quello del Podestà, poiché, essendo ancora in vigore, erano indispensabili al giusdicente per l'amministrazione della giustizia.
Il primo statuto era quello di Bibbiena del 1423 (nella copia fattane nel 1734) che raccoglieva anche tutte le riforme successive dal XV al XVIII secolo14. Seguivano gli statuti degli altri comunelli: Soci15, Partina16, Gressa17, Marciano18, Terrossola19, Gello20 (ancora oggi esistenti ad eccezione dell'ultimo); tutti risalenti ai secoli precedenti, e comprensivi delle riforme successivamente approvate.
Del contenuto dell'archivio corrente podestarile dava notizia direttamente anche il podestà Saccatelli21 che, oltre a riproporre gli statuti descritti dal cancelliere Fantini elencava una lunga serie di lettere, bandi, circolari e istruzioni riguardanti l'ufficio, pervenute dalle magistrature centrali fiorentine nel corso del Seicento e del Settecento.
Dopo questo profilo generale dell'archivio, tracciato dalla metà del Settecento, bisogna arrivare agli anni 1815-16 per avere finalmente un inventario che descriva, sia pure sommariamente, le singole unità.
La data del 1815-16 non è casuale, ma si lega alle grandi vicende storiche di quegli anni. Dopo l'annessione della Toscana all'Impero napoleonico, tutta la struttura amministrativa granducale era stata cancellata e sostituita da quella francese. In particolare una Ordinanza della "Giunta straordinaria di Governo", del 5 settembre 1808, dopo aver soppresso le Cancellerie comunitative, aveva disposto il trasferimento di tutti gli archivi dei vecchi giusdicenti presso i nuovi tribunali di Prima Istanza territorialmente competenti22.
Le carte del podestà di Bibbiena erano state così trasferite presso il Tribunale di Arezzo dove restarono fino al settembre 1815 quando, dopo il ritorno dei Lorena, fu ridata vita alla precedente struttura amministrativa.
Il ruolo provvisorio delle ricostituite Cancellerie comunitative, promulgato dal governo toscano nel giugno del 181423 e reso definitivo nel 181524, pur riconfermando la dipendenza di Bibbiena dalla Cancelleria di Poppi, la elevava tuttavia a sede di aiuto cancelliere, riportando il Comune al centro di un'attività amministrativa che in qualche misura gli restituiva prestigio e che arricchiva il suo archivio di una nuova produzione documentaria, costituita dagli atti dell'aiuto cancelliere e dai carteggi da lui intrattenuti coi comuni della podesteria, con lo stesso cancelliere di Poppi e con le autorità fiorentine.
Il ritorno a Bibbiena degli atti giudiziari, trasferiti ad Arezzo nel 1808, coincise quindi con una nuova situazione amministrativa e archivistica che fornì l'occasione per la compilazione di un inventario generale dell'archivio.
Lo strumento25, che descrive il materiale archivistico esistente alla data della sua compilazione, risulta aggiornato via via con la registrazione della documentazione prodotta dai vari uffici fino agli anni 1838-3926 (quando venne fatto un nuovo inventario) e inserita nell'impianto originario, a prosecuzione delle singole sezioni.
L'archivio descritto in questo primo inventario ottocentesco si presenta notevolmente accresciuto rispetto a quello esistente al tempo del Fantini, soprattutto per lo sviluppo della documentazione relativa alle Comunità e in particolare di quella relativa alle finanze locali. Gli atti civili dei giusdicenti costituiscono ormai meno della metà delle 1132 unità complessive27, mentre sono notevolmente aumentate le serie dei dazzaioli e delle deliberazioni.
L'archivio risulta diviso in 19 sezioni, contrassegnate da altrettante lettere dell'alfabeto28.
Gli atti civili dei giusdicenti, contrassegnati dalla lettera A, formavano la prima e più consistente sezione per un totale di 453 filze29, comprese due relative alla Giudicatura di pace francese. Essi abbracciano un arco di tempo che va dal 1446 al 1831, con una documentazione piuttosto completa30 dell'attività giudiziaria del podestà di Bibbiena a partire dal XVI secolo31.
La sezione B, intitolata "Libri di Podesteria", era composta da una ventina di unità, fra cui 9 filze che vanno sotto la dizione di "Entrate per tasse delle Comunità che compongono la podesteria di Bibbiena", ma che in realtà riguardavano il pagamento della Decima a Bibbiena e in altre Comunità del Casentino e, inoltre, alcuni registri di deliberazioni32, saldi33, e querele34.
La serie dei dazzaioli del dazio costituiva la sezione C, composta da 117 registri che iniziano nel 1717 e arrivano fino al 183535. Numerosi erano ormai anche i dazzaioli della Tassa di Macine36 che formavano la sezione D, mentre partiti dei deputati e saldi della stessa tassa figuravano - come si vedrà - nella miscellanea contrassegnata dalla lettera H.
Alle lettere E ed F figuravano, rispettivamente, le deliberazioni37 e i saldi38 delle entrate e delle uscite dei comuni della podesteria e, dopo il 1776, della Comunità di Bibbiena.
Le tre sezioni indicate con le lettere G, G2 e G3 comprendevano i vecchi estimi e i nuovi catasti dalla metà del XVI secolo al 183639. Seguiva poi la ricordata miscellanea di lettera H in cui erano riuniti, in maniera molto confusa, statuti di Bibbiena e dei comuni minori, "reparti", partiti e "boccaioli" della tassa di macina40 e della tassa del sale41 e alcuni volumi a stampa di legislazione42 e di regolamenti43.
Di seguito erano elencate le carte dell'Ospedale e della Fraternita della Misericordia di Bibbiena, divise fra le due sezioni I e L: la prima formata da statuti, catasti e deliberazioni44 e la seconda da saldi di entrate e uscite e regolamenti45.
Alla sezione di lettera M, titolata "Filze di lettere, atti e negozi" corrispondevano le carte dell'aiuto cancelliere di Bibbiena46, mentre l'archivio della Municipalità francese47 costituiva la sezione indicata con la lettera O. Di trascurabile importanza la sezione N, contenente in tutto tre inventari di chiese compresi tra il 1778 e il 1814.
A queste quindici sezioni comprendenti la documentazione di più antica origine, seguivano le serie per così dire nuove, costituite dalle carte che cominciavano a prodursi in conseguenza delle trasformazioni amministrative intervenute dopo la fine del governo francese. Così la sezione di lettera P comprendeva tre registri dello Stato civile dei non cattolici, la sezione Q undici registri di domande di volture catastali, la sezione R tre filze di carteggi del Gonfaloniere, la sezione S due filze di contratti e un campione di livelli, e la sezione T due filze di documenti dell'arruolamento militare.
Si arrivò così al 1838 allorché, nel contesto di alcuni aggiustamenti delle Circoscrizioni cancelleresche, l'ufficio di aiuto-cancelleria fu elevato a Cancelleria di quinta classe48, comprensiva anche della comunità di Chiusi, soggetta fino ad allora alla Cancelleria di Rassina49.
L'istituzione della Cancelleria, e il conseguente distacco da quella di Poppi, fecero salire ulteriormente l'importanza della Comunità di Bibbiena e, con essa, l'attenzione per l'archivio del quale venne redatto, nel 1839, un nuovo inventario a cura del primo cancelliere Bettino Bettini50.
Lo strumento non presenta, per la verità, variazioni significative rispetto a quello precedente da cui riprende l'impianto generale e la distribuzione del materiale nelle varie sezioni, tanto che le carte di nuova produzione, che non potevano essere ricondotte a nessuna delle sezioni esistenti furono tutte inserite nella vecchia miscellanea di lettera H. Fu così per il registro dei mandati e i repertori delle assegnazioni di entrata e uscita51, per i registri degli "avvisi" dei donzelli52, per la documentazione relativa alle "Acque e strade" proveniente in parte dall'ufficio dell'Ingegnere di circondario53, per i reparti della nuova tassa di famiglia54, per i registri della Guardia civica55 e per gli atti relativi all'elezione del Consiglio generale56.
L'unica variante di rilievo è costituita dall'aggiunta di una sezione ulteriore - indicata con la lettera U - in cui vennero riuniti i documenti del nuovo catasto particellare, separati dai vecchi estimi che rimasero nelle tre sezioni G, G1 e G2.
Alcuni piccoli cambiamenti all'interno delle varie sezioni riguardano lo spostamento di poche unità per eliminare le incongruenze più macroscopiche dell'assetto precedente57.
Le riforme del 9 marzo 184858 che determinarono una serie di modificazioni nell'apparato amministrativo e giudiziario dello Stato toscano, tra cui la trasformazione delle Cancellerie comunitative in Cancellerie e Uffici del censo, non portarono variazioni significative per la circoscrizione di Bibbiena che il decreto del 27 dicembre 1849 riconfermò come Cancelleria di terza classe, comprendente, come in precedenza, anche la Comunità di Chiusi.
La consistenza e il prevedibile aumento delle dimensioni dell'archivio, che, come si è visto si era nel frattempo arricchito anche delle carte del soppresso Ufficio dell'ingegnere del Circondario, richiesero allora un ampliamento degli spazi di deposito, deciso dal Consiglio Comunale nella seduta del 10 settembre 1850, con l'assegnazione di un locale attiguo all'archivio stesso, già occupato dalla Guardia civica59.
In occasione della nuova sistemazione, che comportò anche una riorganizzazione della documentazione, venne compilato dal cancelliere Ciardini un nuovo inventario di tutte le scritture, costituite, a quella data, da 1496 unità.
Il nuovo inventario definito nel 185160 sembra poggiare su criteri organizzativi meno casuali ed empirici, prevedendo quattro sezioni corrispondenti ad altrettante realtà istituzionali: gli atti giudiziari civili del podestà, gli atti dei diversi comuni, quelli dei luoghi pii e quelli catastali.
La prima sezione riuniva 503 filze di atti e processi civili, la cui sostanziale omogeneità non creava troppi problemi per una descrizione meramente cronologica che si sviluppava dal 1646 al 184561.
La seconda - comprendente le carte della podesteria e dei suoi comuni, della nuova comunità costituita nel 1776, della municipalità francese, della cancelleria e di altri organismi - è quella che, per presentare notevoli difficoltà dal punto di vista ordinativo, risulta maggiormente disarticolata e imprecisa su quello inventariale. Al suo interno è individuabile, in qualche modo, un primo nucleo di documenti di natura contabile e finanziaria organizzati in maniera confusa sia per quanto riguarda l'attribuzione ai diversi uffici, sia sul piano della successione cronologica.
Si susseguono così, senza precisa disposizione, "dazzaioli" di riscossione di imposte diverse per natura e tempi, saldi della podesteria e dei comuni, registri dei prezzi e tariffe di gabelle62. Dopo gli atti della municipalità francese63 degli anni 1808-1814 - i soli ad essere riuniti, almeno per la maggior parte, con preciso riferimento all'istituzione produttrice - il Ciardini fece seguire con la consueta confusione tutti i documenti non contabili dell'archivio: i carteggi ottocenteschi di cancelleria e del gonfaloniere e di altri uffici, per risalire poi disinvoltamente alla documentazione di più antica origine come gli statuti e le deliberazioni cinquecentesche64.
La terza sezione dell'inventario si riferiva all'archivio della Fraternita e dell'annesso Ospedale della Misericordia di Bibbiena, conservato anch'esso nella cancelleria e costituito da appena 30 unità comprese tra il 1558 e il 182165.
L'ultima sezione descriveva infine i documenti catastali di cui il cancelliere, in qualità di Ministro del Censo, era conservatore: sia quelli dell'antico catasto descrittivo, costituiti dagli estimi e dagli arroti di comunelli e della comunità di Bibbiena, sia quelli del nuovo catasto particellare, attivato negli anni trenta del XIX secolo, costituiti da campioni, matricole, volture, giustificazioni, etc.66.
L'inventario Ciardini continuò ad essere aggiornato fino al 1860 attraverso una sorta di appendice dove le unità archivistiche prodotte successivamente al 1851 vennero elencate cronologicamente senza, però, tener conto né della ripartizione in sezioni su cui poggiava l'ordinamento generale dell'archivio né, tanto meno, delle labili distinzioni instaurate dall'ordinatore all'interno delle sezioni stesse.
Di tale inventario il cancelliere Lapi compilò nel 1859, su richiesta del prefetto granducale di Arezzo, una "copia conforme" - confluita nella raccolta costituita presso la Soprintendenza generale degli Archivi Toscani67 - che riveste qualche importanza per la comprensione delle vicende dell'archivio bibbienese. La copia presenta infatti alcune particolarità, la prima delle quali consiste nel riproporre, separatamente, l'elenco dei documenti della Fraternita e dell'ospedale, già descritti nella terza sezione dell'inventario originale. Nella nota di trasmissione al prefetto il Lapi afferma di aver fatto un inventario "separato per l'ospedale esistente in questa terra, nonostante i relativi fogli siano enumerati nell'inventario del comune", ribadendo più avanti, che i numeri di quest'ultimo "che vanno dal 1261 al 1290 inclusivo appellano ai documenti dell'ospedale della Misericordia di Bibbiena, di cui viene fatta copia a parte"68.
Il fatto - se non si tratta solo di un eccesso di zelo del Lapi - potrebbe spiegarsi con la considerazione che tali documenti, conservati in Cancelleria nel 1851, fossero stati nel frattempo trasferiti presso l'Ospedale stesso in esecuzione di una decisione in tal senso assunta dal consiglio generale del Comune di Bibbiena nella seduta del 14 aprile di quello stesso anno, a seguito di una richiesta ministeriale del 4 febbraio69.
La situazione rimane tuttavia da chiarire in quanto gli stessi documenti - lo si vedrà subito - saranno poi trasferiti a Firenze dal Comune e dall'Ospedale.
La copia del Lapi fornisce anche un secondo elemento interessante, contenendo, ad integrazione dell'inventario Ciardini, l'elencazione dell'archivio della Comunità di Chiusi70 e la notizia che, presso la Cancelleria, erano conservate, in quel momento, anche le carte giudiziarie del podestà di quella terra. Di queste ultime il Lapi non forniva nessun elenco, giustificandosi col dire che le filze erano "prive della necessaria copertura, motivo per cui non si sono potute descrivere prima di tale lavoro"71. Certo risulta difficile da capire come il "lavoro" di ripristino delle "coperture" (le copertine) avrebbe potuto facilitare la descrizione del materiale a meno di non intendere l'affermazione come un eufemismo che stava a sottintendere la difficoltà di una tale descrizione in assenza delle copertine originali dove, secondo consuetudine erano scritti, in chiare lettere, i titoli e le date delle unità.
Se si considera poi che la Comunità di Chiusi era stata sottoposta alla Cancelleria di Bibbiena nel 1838 e che il trasferimento delle carte doveva essere avvenuto non molto tempo dopo, le difficoltà del Lapi potrebbero essere state, in definitiva, le stesse difficoltà del Ciardini che ne avrebbe omesso, in tal caso, la descrizione nel suo inventario.
Anche in assenza di documenti che lo attestino è evidente che la restituzione della documentazione al Comune di Chiusi - dove attualmente si trova - avvenne in conformità di un comportamento generale in tal senso, dopo la soppressione della Cancelleria di Bibbiena nel 1865.
Fu infatti tale soppressione a dare inizio - qui come altrove in Toscana - al processo di sfaldamento di un complesso archivistico storicamente consolidato e che avrebbe perso la sua unità originaria attraverso una serie di scorpori, comuni a molti altri archivi dello stesso tipo72.
Nell'agosto del 1865 l'archivio della Cancelleria venne consegnato al nuovo Comune di Bibbiena73, ma, meno di sei mesi dopo, la documentazione catastale di cui alla quarta sezione dell'inventario Ciardini venne trasferita presso l'Agenzia delle Tasse di Poppi, il nuovo organismo competente alla conservazione di questi documenti. Dell'operazione avvenuta il 22 gennaio 1866 è notizia in una lettera del prefetto di Arezzo che si congratula con il sindaco Marcucci "per la tranquillità con cui ha potuto, in pieno giorno, operarsi il trasporto delle carte catastali a Poppi"74.
Sarebbe interessante sapere di cosa temeva il prefetto: forse dei possidenti locali i cui beni erano descritti nei registri, a fini impositivi?
Nel corso dello stesso anno il Comune di Bibbiena dovette inviare a Firenze presso l'Economato generale dei benefici vacanti delle province toscane75 le carte dell'Ospedale e della Fraternita della Misericordia, pervenute poi - almeno in parte - nell'Archivio di Stato di Firenze76.
Più complicato e, in parte, sconosciuto, è invece il percorso seguito dalle carte del podestà di Bibbiena che costituivano la prima sezione dell'inventario del 1851 e che sono oggi distribuite, senza logica apparente, fra gli archivi comunali di Bibbiena e di Poppi.
Ricordiamo che nel 1870 era stato fissato per legge che gli archivi dei tribunali toscani conservati presso i Comuni dovessero versarsi presso gli uffici delle preture del nuovo Stato, competenti sul territorio77.
Di quanto accadde nel caso specifico sembra che non restino testimonianze né nell'archivio postunitario del Comune di Bibbiena, né in quello del Comune di Poppi, andato in gran parte distrutto durante la seconda guerra mondiale. Tuttavia il recente rinvenimento presso l'archivio della Pretura di Bibbiena di una certa quantità di atti del podestà e, sopratutto del pretore granducale78 fa fede del fatto che un trasferimento di atti giudiziari preunitari dal Comune alla locale pretura avvenne effettivamente, anche se non si conosce l'epoca dell'operazione. Per altro verso l'esistenza, nell'archivio comunale di Poppi, della maggior parte degli atti del podestà di Bibbiena, testimonia dell'altra e più consistente direttrice dello spostamento.
In attesa del rinvenimento di documenti chiarificatori si possono solo formulare delle ipotesi, tenendo comunque presente il fatto che - al di là delle imprecisioni e degli errori che caratterizzarono costantemente l'individuazione e il trasferimento dei fondi - gli atti giudiziari trasferiti a Poppi sono tutti di data anteriore al 1838: la stessa data dell'istituzione della Cancelleria autonoma di Bibbiena e della riforma dei tribunali toscani.
La prima ipotesi - abbastanza improbabile perché presupporrebbe una valutazione di ordine storico istituzionale del tutto singolare per gli operatori del tempo - è che i documenti anteriori al 1838 siano stati considerati di pertinenza della Cancelleria di Poppi e assegnati a quella pretura, passando peraltro sopra il principio delle competenze territoriali richiamate dal R.D. del 1870.
La seconda - apparentemente più probabile - è che il materiale sia stato consegnato integralmente alla Pretura di Bibbiena e di lì, trasferito (parzialmente) a Poppi, per semplici motivi di spazio o proseguendo il disegno di concentrare in quella sede tutti gli archivi dei tribunali civili dipendenti dall'antico vicariato del Casentino.
Sta di fatto che - comunque siano andate le cose - nell'archivio del comune di Poppi si conservano oggi (oltre a quello penale del vicario) gli archivi civili dei giusdicenti di Bibbiena (sec. XVI-1838), Pratovecchio (sec. XV-1857) e Castel San Niccolò (1601-1638), degli ufficiali di Ortignano (1643-1777), di Montemignaio (1580-1735), Romena (1518-1789), Moggiona (Camaldoli) (1582-1768) e del giudice feudale di Urbek (1562-1774) e che di tutti questi archivi risultano descritti negli inventari di Cancelleria - uno del 1830 e uno del 1840, aggiornato al 1860 - solo quelli di Ortignano e di Moggiona. Tutti gli altri pervennero dunque a Poppi successivamente: certo dopo il 1870. In ogni caso, terminata con gli atti giudiziari la serie degli scorpori, l'archivio storico di Bibbiena si ridusse praticamente solo ai documenti descritti nella seconda sezione dell'inventario Ciardini del 1851, relativi alla podesteria, alla comunità, alla Cancelleria e all'Ingegnere di circondario, poi di compimento: poco più di un terzo di quella esistente nel 1859, al tempo del cancelliere Lapi, la cui consistenza sfiorava le 1600 unità, senza contare quelle relative a Chiusi.
All'inizio dell'attuale lavoro l'archivio comprendeva infatti 695 unità, oltre ad un centinaio di volumi di legislazione. Il suo assetto non corrispondeva più nemmeno a quello dato dal Ciardini - abbastanza casuale, come si è visto, e comunque non più seguito fra il 1852 e il 1865 - per cui si è dovuto procedere ad un riordinamento complessivo che ricostituisse i legami e le aggregazioni originariamente esistenti fra i documenti e gli uffici e gli ufficiali produttori, tenendo presente, in questa operazione, l'evoluzione del quadro storico generale per quanto riguarda il mutamento delle istituzioni centrali e periferiche dello Stato toscano e le conseguenti variazioni degli assetti e dell'organizzazione territoriale.
Da sottolineare inoltre che, con l'attuale ordinamento, è stata ricostituita all'interno dell'archivio, una sezione giudiziaria, che - attraverso i documenti rinvenuti presso la Pretura e i pochissimi sfuggiti agli accennati trasferimenti e grazie ad alcuni aggiustamenti79 - ripropone ora l'archivio del podestà dal 1838 al 1848 e quello del pretore granducale dal 1849 al 1865.



Per quanto riguarda la consultazione degli inventari si precisano i seguenti punti:

1. Le date sono state riportate al sistema di datazione moderno.

2. Nell'indicazione delle unità si è usato, dove possibile, il titolo originale tra virgolette.

3. I nomi che non appaiono esplicitamente all'interno delle unità archivistiche, ma che sono ricavati da altri elementi, sono posti tra parentesi quadre.

4. L'indicazione di carte e pagine è stata riportata solo quando queste erano numerate originariamente.

5. Nelle tavole cronologiche accanto ai nomi degli ufficiali sono state riportate le date che si riferiscono al periodo di carica.

6. Sono state usate le seguenti sigle:

A.S.A. = Archivio di Stato di Arezzo
A.S.F. = Archivio di Stato di Firenze
A. PRE. C. B. = Archivio preunitario del Comune di Bibbiena
A. POS. C. B. = Archivio postunitario del Comune di Bibbiena


e le seguenti abbreviazioni:

cc. - carte
cart. - cartone
cop. - coperta
leg. - legato
ms. - manoscritto
n. - numero
N. ant. - numerato anticamente
perg. - pergamena
pp. - pagine
reg. - registro
rep. - repertorio
s.n. - senza numerazione
ss. - seguenti



Comuni della podesteria di Bibbiena (sec. XV - 1774)

Comune di Bibbiena

Statuti e riforme

Deliberazioni

Creditori

Saldi

Danno dato

Podesteria di fuori

Deliberazioni

Saldi

Comune di Banzena

Deliberazioni

Saldi

Comune di Campi

Deliberazioni

Saldi

Comune di Gello

Deliberazioni

Saldi

Comune di Gressa

Statuti e riforme

Deliberazioni

Saldi

Comune di Marciano

Statuti e riforme

Deliberazioni

Saldi

Comune di Partina

Statuti e riforme

Deliberazioni

Saldi

Comune di Serravalle

Deliberazioni

Saldi

Comune di Soci

Statuti e riforme

Deliberazioni

Saldi

Comune di Terrossola

Statuti e riforme

Deliberazioni

Saldi

Dazzaioli dell'estimo e dei proventi di Bibbiena e dei comuni di fuori

Tassa del sale

Collette universali e altre imposizioni straordinarie

Comunità di Bibbiena (1776 - 1808)

Deliberazioni del magistrato e consiglio generale

Cancelleria comunitativa di Poppi

Carteggio ed atti

Inventari

Varie di cancelleria

Contratti

Cause

Affari di grasce

Lavori di strade

Dazio sull'estimo

Imposizioni diverse

Tassa di macine (sec. XVII - 1808)

Deliberazioni dei deputati

Boccaioli e reparti

Dazzaioli

Saldi

Mairie di Bibbiena (1808 - 1814)

Deliberazioni

Carteggio

Affari diversi

Polizia

Lavori di strade

Stato civile

Coscrizione e affari militari

Amministrazione finanziaria

Inventari

Comunità di Bibbiena (1814 - 1865)

Imborsazioni ed elezioni

Magistrato e consiglio generale

Deliberazioni

Atti magistrali

Aiuto cancelleria poi cancelleria di Bibbiena

Carteggio dei cancellieri

Ufficio del gonfaloniere

Carteggio dei gonfalonieri

Stato civile

Arruolamento e affari militari

Guardia civica e guardia nazionale

Elezioni politiche

Strade e fabbriche

Perizie e lavori e scritte di accollo

Campioni di accolli di strade

Contratti

Inventari

Tassa prediale e dazio comunitativo

Tassa di famiglia

Imposizioni straordinarie

Contabilità e rendiconti

Allegati ai consuntivi

Varie

Camarlingato di casentino per la riscossione delle imposizioni dell'estimo e poi della decima (1452 - sec. XVI)

Ingenere di circondario di Bibbiena - Rassina (1831 - 1849)

Copialettere

Perizie, relazioni e carteggio

Lavori di strade provinciali e comunitative

Lavori "nuovi"

Lavori "a nota"

Ingenere distrettuale di Bibbiena (1850 - 1859)

Atti civili dei podestà di Rassina (1800 - 1838)

Atti civili dei podestà di Bibbiena (1838 - 1848)

Pretura di Bibbiena (1848 - 1865)

Varie (1804 - 1864)

Leggi e pubblicazioni relative allo stato toscano (1766 - 1861)



Statutari e riformatori

Comune di Bibbiena

Gherardo di Ceccarello 1423
Cristofano di Antonio 1423
Francesco di Venturuccio 1423
Angiolo di Giovanni di Matteo 1423
Francesco di Pietro 1428
Vannuccio di Piero 1428
Nuto di Domenico 1428
Cristofano Landini 1428
Polito di Lorenzo 1466
Polito Mei 1466
Goro Mei 1466
Polito Galvani 1481
Agnolo di Biagio 1481
Giovanni Ferruzzi 1481
Ludovico Poltri 1481
Agnolo di Goro di Battista 1481
Francesco di Antonio Cardello 1481
Bernardino Camerani 1513
Agnolo Scalandri 1513
Lorenzo Poltri 1513
Antonio di Niccolò di Giovanni 1513
Niccolò Chisi 1532
Giovanni Busotti 1532
Agnolo Scalandri 1535
Ludovico Buonagurelli 1535
Niccolò Chisi 1546
Benedetto Buonagurelli 1546
Piero Maria Scalandri 1546
Pino Nati 1546
Baldassarri Berni 1551
Valerio Poltri 1551
Leonardo Landini 1551
Cesare Nati 1560
Sante Chisi 1560
Lorenzo di Francesco 1561
Valerio Poltri 1561
Luca Sestini 1561
Bernardo Gingi 1561
Andrea Forni 1568
Piero Lontri 1568
Daniello Berni 1568
Iacopo Nati 1568
Lodovico Nati 1575
Lorenzo Poltri 1575
Iacopo Nati 1575
Ippolito Sestini 1599
Giuliano Poltri 1599
Santi Forsi 1653
Niccolò Sestini 1653
Antonio Nati 1653
Clemente Venturucci 1653
Ippolito Guarisci 1715
Ludovico Nati 1715
Giulio Tavanti 1715

Comune di Gressa

Giovanni di Margio 1487
Stefano di Domenico 1487
Giovanni di Luca 1487
Giovanni di Mariotto da Poggiolo 1507
Battista di Mariotto da Giona 1507
Matteo di Francesco 1507
Niccolò di Nanni 1512
Francesco di Luca 1512
Francesco di Luca, da Poggiolo 1517
Valente di Matteo, da Giona 1517
Giovanni di Andrea, da Poggiolo 1517
Niccolò di Giovanni, da Gressa 1568
Fabiano di Bartolo, da Giona 1568
Agnolo di Francesco, da Poggiolo 1568
Niccolò di Giovanni, da Gressa 1591
Giovanni di Giorgio, da Fiume 1591
Francesco di Matteo 1591

Comune di Marciano

Fabiano di Miano 1536
Deo di Francesco 1536
Tonio di Giovanni del Lombardo 1536
Matteo di Checco 1536
Fabiano di Miano 1537
Matteo di Checco 1537
Antonio di Giovanni 1537
Betto di Francesco 1544
Agnolo di Iacopo, il Meschino 1544
Francesco di Landino 1562
Domenico di Matteo 1562
Iacopo di Francesco 1601
Pietro Ristori 1601
Andrea di Senso di Matteo 1609
Venturino di Francesco 1609

Comune di Partina

Iacopo di Nanni 1533
Niccolò di Marco 1533
Berna di Giunta del Bello 1533
Martino di Andrea 1617
Biagio di Battista 1617
Pasquino di Vangiolina 1617

Comune di Soci

Giulio di Menico 1567
Marco di Francesco, da Candolesi 1567
Iacopo di Lazzaro, da Farneta 1567

Comune di Terrossola

Francesco Rimi 1601
Francesco Sacchi 1601
Nando di Iacopo di Bartolomeo 1601

Camarlinghi del Comune di Bibbiena

Lorenzo di Guglielmo Corsetti 1575 set. 1 - 1576 ago. 3180
Santi di Guido 1576 set. 1 - 1577 ago. 31
Giovanni di Bernardo Gingi 1577 set. 1 - 1578 ago. 31
Andrea di Antonio Tersi 1578 set. 1 - 1579 ago. 31
Annibale di Niccolò Chisi 1579 set. 1 - 1580 ago. 31
Agnolo di Noferi Mercati 1580 set. 1 - 1581 ago. 31
Giulio di Lorenzo Balduccini 1581 set. 1 - 1582 ago. 31
Baldassarri di Luca Checconi 1582 set. 1 - 1583 ago. 31
Andrea di Antonio Tersi 1583 set. 1 - 1584 ago. 31
Marco di Paulo di Noferi Bacci 1584 set. 1 - 1585 ago. 31
Giovanni Battista di Poltro Poltri 1594 set. 1 - 1595 ago. 31
Bernardo di Giovanni Gingi 1596 mar. 1 - 1596 ago. 31
Santi Poltri 1596 set. 1 - 1597 ago. 31
Giovanni di Bernardo Gingi 1597 set. 1 - 1598 ago. 31
Domenico di Guglielmo Corsetti 1598 set. 1 - 1599 ago. 31
Francesco di Domenico Castelli 1599 set. 1 - 1600 ago. 31
Francesco Torsi 1600 set. 1 - 1601 ago. 31
Annibale Chisi 1601 set. 1 - 1602 ago. 31
Baldassarri di Luca Checconi 1602 set. 1 - 1603 ago. 31
Francesco Berni 1603 set. 1 - 1604 ago. 31
Domenico Corsetti 1604 set. 1 - 1605 ago. 31
Ippolito di Giovanni Battista Guarisci 1605 set. 1 - 1606 ago. 31
Annibale Chisi 1606 set. 1 - 1607 ago. 31
Camillo Mazzi 1607 set. 1 - 1608 ago. 31
Antonio Carlini 1608 set. 1 - 1609 ago. 31
Giovanni Battista di Ippolito Guarisci 1633 set. 1 - 1636 lug. 31
Vincenzo Buonfanti 1636 ago. 1 - 1639 gen. 31
Polito Venturucci 1640 feb. 1 - 1651 lug. 31
Guido Toci 1651 ago. 1 - 1654 lug. 31
Paulo Ristori 1654 ago. 1 - 1655 lug. 31
Santi Corsetti 1655 ago. 1 - 1656 lug. 31
Bartolomeo Tanucci 1656 ago. 1 - 1671 lug. 31
Giovanni Paolo Nardi 1671 ago. 1 - 1674 lug. 31
Santi Corsetti 1671 ago. 1 - 1677 lug. 31
Cristofano Soriani 1677 ago. 1 - 1680 lug. 31
Francesco Bellini 1680 ago. 1 - 1688 lug. 31
Antonio Bellini 1688 ago. 1 - 1691 lug. 31
Guasparre Poltri 1691 ago. 1 - 1704 lug. 31
Francesco Poltri 1710 ago. 1 - 1712 lug. 31
Giovanni Bellini 1712 ago. 1 - 1717 lug. 31
Giulio Tavanti 1717 ago. 1 - 1729 lug. 31
Giovanni Battista Poltri 1729 ago. 1 - 1732 lug. 31
Giovanni Battista Poltri 1736 giu. 1 - 1769 ott. 31
Giuseppe Marcucci 1769 nov. 1 - 1771 ott. 31

Camarlinghi del Comune di Banzena

Sante di Francesco 1589 mar. 1 - 1591 lug. 31
Leonardo Grassini 1591 ago. 1 - 1592 ago. 31
Marco di Agnolo 1592 set. 1 - 1593 ago. 31
Paolo da Campi 1593 set. 1 - 1594 ago. 31
Santi di Michele da Partina 1594 set. 1 - 1597 ago. 31
Leonardo Grassini 1597 set. 1 - 1598 ago. 31
Francesco di Zaccheria 1598 set. 1 - 1600 ago. 31
Marco di Iacopo 1600 set. 1 - 1602 feb. 28
Giovanni di Giorgio 1602 mar. 1 - 1602 ago. 31
Sante da Partina 1602 set. 1 - 1603 ago. 31
Francesco di Andrea 1603 set. 1 - 1605 feb. 28
Francesco Forti 1605 mar. 1 - 1605 ago. 31
Francesco di Agnolo 1605 set. 1 - 1606 ago. 31
Domenico di Salvatore 1606 set. 1 - 1607 ago. 31
Leonardo Grassini 1607 set. 1 - 1608 ago. 31
Giovanni Tavanti 1608 set. 1 - 1609 ago. 31
Giovanni da Namezzano 1609 set. 1 - 1610 ago. 31
Franco da Banzena 1610 set. 1 - 1611 ago. 31
Giovanni Tavanti 1611 set. 1 - 1612 ago. 31
Biagio di Lorenzo 1612 set. 1 - 1613 ago. 31
Francesco di Zaccaria 1613 set. 1 - 1614 ago. 31
Vico di Francesco 1614 set. 1 - 1615 ago. 31
Marco di Tonio 1615 set. 1 - 1616 ago. 31
Biagio di Bello 1616 set. 1 - 1617 ago. 31
Aurelio di Francesco Grifoni 1617 set. 1 - 1618 ago. 31
Francesco di Marco 1618 set. 1 - 1621 ago. 31
Valerio Sertini 1621 set. 1 - 1622 feb. 28
Marco da Banzena 1622 mar. 1 - 1624 ago. 31
Francesco Gelli 1624 set. 1 - 1626 feb. 28
Giovanni Tavanti 1626 mar. 1 - 1627 feb. 28
Vincenzo di Tarquisio 1627 mar. 1 - 1628 feb. 28
Giovanni Pologni 1628 mar. 1 - 1628 ago. 31
Lodovico Tavanti 1628 set. 1 - 1629 ago. 31
Sante Moraldi 1629 set. 1 - 1630 ago. 31
Lodovico Tavanti 1630 set. 1 - 1631 ago. 31
Virgilio Buonfanti 1631 set. 1 - 1632 ago. 31
Raffaello Mani 1632 set. 1 - 1633 ago. 31
Giovanni Battista Guarisci 1633 set. 1 - 1636 lug. 31
Virgilio Bonfanti 1636 ago. 1 - 1639 lug. 31
Polito Venturucci 1639 ago. 1 - 1649 lug. 31
Guasparre Poltri 1698 ago. 1 - 1702 lug. 31
Francesco Poltri 1702 ago. 1 - 1712 lug. 31
Leonardo Bellini 1712 ago. 1 - 1717 lug. 31
Giulio Tavanti 1717 ago. 1 - 1729 lug. 31
Giovan Battista Poltri 1729 ago. 1 - 1765 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1765 ago. 1 - 1778 gen. 31

Camarlinghi del Comune di Campi

Battista di Iacopo 1560 mag. 1 - 1560 ott. 31
Andrea de Cecconi 1560 nov. 1 - 1561 apr. 30
Andrea di Francesco 1561 mag. 1 - 1561 ott. 31
Guasparre di Santi 1561 nov. 1 - 1562 ago. 31
Battista di Iacopo 1562 set. 1 - 1563 ago. 31
Luca di Silvestro 1563 set. 1 - 1564 ago. 31
Guasparre di Santi 1564 set. 1 - 1565 ago. 31
Giovanni di Andrea del Borgo 1565 set. 1 - 1566 ago. 31
Battista di Niccolò 1566 set. 1 - 1567 ago. 31
Iacopo di Mariotto 1567 set. 1 - 1568 ago. 31
Luca di Iacopo 1568 set. 1 - 1569 ago. 31
Mariotto di Pagno 1569 set. 1 - 1570 ago. 31
Francesco di Feo Fei 1570 set. 1 - 1571 ago. 31
Battista di Iacopo 1571 set. 1 - 1572 ago. 31
Vestro di Luca 1572 set. 1 - 1573 ago. 31
Lorenzo di Lodovico Poltri 1573 set. 1 - 1574 ago. 31
Giovanni di Andrea 1574 set. 1 - 1575 ago. 31
Giovanni di Giorgio 1575 set. 1 - 1576 ago. 31
Chimenti di Chimenti 1576 set. 1 - 1577 ago. 31
Giovanni di Agnolo di Filippo 1577 set. 1 - 1578 ago. 31
Battista di Simone 1578 set. 1 - 1579 ago. 31
Andrea di Andrea 1579 set. 1 - 1580 ago. 31
Giovanni di Agnolo 1580 set. 1 - 1582 ago. 31
Lorenzo Poltri 1582 set. 1 - 1583 ago. 31
Giovanni di Agnolo 1583 set. 1 - 1584 ago. 31
Filippo di Iacopo 1584 set. 1 - 1585 ago. 31
Bastiano di Remo 1585 set. 1 - 1587 ago. 31
Agnolo di Francesco 1587 set. 1 - 1588 ago. 31
Iacopo di Francesco 1588 set. 1 - 1589 ago. 31
Mariotto di Pasquino 1589 set. 1 - 1590 ago. 31
Andrea di Guasparri 1590 set. 1 - 1591 ago. 31
Paulo di Francesco Fei 1591 set. 1 - 1592 ago. 31
Bartolomeo di Renzo 1592 set. 1 - 1593 ago. 31
Iacopo di Francesco 1593 set. 1 - 1594 ago. 31
Piero di Francesco 1594 set. 1 - 1595 ago. 31
Andrea di Francesco da Tramoggiano 1595 set. 1 - 1596 ago. 31
Presente Tavanti 1596 set. 1 - 1597 ago. 31
Iacopo di Francesco 1597 set. 1 - 1598 ago. 31
Ludovico di Giovanni 1598 set. 1 - 1599 ago. 31
Giovanni di Giorgio 1599 set. 1 - 1601 ago. 31
Magnano di Francesco 1601 set. 1 - 1602 ago. 31
Iacopo di Francesco Frati 1602 set. 1 - 1603 ago. 31
Donato di Paolo 1603 set. 1 - 1604 ago. 31
Agnolo di Francesco 1604 set. 1 - 1605 ago. 31
Domenico di Lorenzo 1605 set. 1 - 1606 ago. 31
Iacopo di Francesco Frati 1606 set. 1 - 1607 ago. 31
Piero di Paolo 1607 set. 1 - 1608 ago. 31
Valerio di Iacopo Sestini 1608 set. 1 - 1609 ago. 31
Antonio di Bartolomeo da Campi 1609 set. 1 - 1610 ago. 31
Sante di Niccolò Moraldi 1610 set. 1 - 1611 ago. 31
Matteo di Giovanni Battista da Poppi 1611 set. 1 - 1612 ago. 31
Ludovico di Presente Tavanti 1612 set. 1 - 1614 ago. 31
Francesco di Magnano 1614 set. 1 - 1615 ago. 31
Domenico di Guglielmo Corsetti 1615 set. 1 - 1616 ago. 31
Lodovico di Presente Tavanti 1616 set. 1 - 1617 ago. 31
Valerio di Iacopo Sestini 1617 set. 1 - 1618 ago. 31
Bartolomeo di Francesco 1618 set. 1 - 1619 ago. 31
Domenico di Pietro Nati 1619 set. 1 - 1620 ago. 31
Ippolito di Lorenzo Scalandri 1620 set. 1 - 1621 ago. 31
Vincenzo di Pasquino Talli 1621 set. 1 - 1622 ago. 31
Antonio di Luca Carnesecchi 1622 set. 1 - 1623 ago. 31
Sante di Francesco Tarsi 1623 set. 1 - 1624 ago. 31
Virgilio Bonfanti 1624 set. 1 - 1624 ago. 31
Francesco Bellini 1689 gen. 1 - 1689 lug. 31
Antonio Bellini 1689 ago. 1 - 1690 lug. 31
Guasparre Poltri 1690 ago. 1 - 1702 lug. 31
Francesco Poltri 1702 ago. 1 - 1712 lug. 31
Leonardo Bellini 1712 ago. 1 - 1717 lug. 31
Giulio Tavanti 1717 ago. 1 - 1729 lug. 31
Giovanni Battista Poltri 1729 ago. 1 - 1765 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1765 ago. 1 - 1778 gen. 31

Camarlinghi del Comune di Gello

Francesco di Raffaello 1567 set. 1 - 1568 ago. 31
Gosto da Gello 1568 set. 1 - 1569 ago. 31
Agnolo di Francesco 1569 set. 1 - 1570 ago. 31
Friano di Agnolo 1570 set. 1 - 1571 ago. 31
Piero di Andrea da Campodonico 1571 set. 1 - 1572 ago. 31
Luca di Remo 1572 set. 1 - 1573 ago. 31
Martino di Matteo 1573 set. 1 - 1574 ago. 31
Finuccio di Giovanni da Tramoggiano 1574 set. 1 - 1575 ago. 31
Giovanni di Paolo 1575 set. 1 - 1576 ago. 31
Battista di Thiccolo 1576 set. 1 - 1577 ago. 31
Silvestro di Paolo 1577 set. 1 - 1578 ago. 31
Rigo di Silvestro 1578 set. 1 - 1579 ago. 31
Tonio di Piero di Giovanni 1579 set. 1 - 1580 ago. 31
Piero di Matteino 1580 set. 1 - 1581 ago. 31
Giovanni di Paolo 1581 set. 1 - 1582 ago. 31
Francesco di Piero Rondani 1582 set. 1 - 1583 ago. 31
Piero di Matteo 1583 set. 1 - 1584 ago. 31
Piero di Francesco 1584 set. 1 - 1585 ago. 31
Angelo di Tonio 1585 set. 1 - 1586 ago. 31
Rigo di Silvestro 1586 set. 1 - 1587 ago. 31
Andrea di Francesco da Tramoggiano 1587 set. 1 - 1588 ago. 31
Andrea di Paolo 1588 set. 1 - 1589 ago. 31
Angelo di Francesco 1589 set. 1 - 1590 ago. 31
Giovanni di Martino 1590 set. 1 - 1591 ago. 31
Iacopo di Francesco da Campi 1591 set. 1 - 1592 ago. 31
Arrigo di Silvestro 1592 set. 1 - 1593 ago. 31
Giovanni di Rigo di Silvestro 1593 set. 1 - 1594 ago. 31
Agnolo di Francesco da Tramoggiano 1594 set. 1 - 1595 ago. 31
Martino di Andrea 1595 set. 1 - 1596 ago. 31
Filippo di Andrea da Sesto 1596 set. 1 - 1597 ago. 31
Agnolo di Francesco da Tramoggiano 1597 set. 1 - 1598 ago. 31
Giovanni di Rigo 1598 set. 1 - 1599 ago. 31
Giovanni di Martino 1599 set. 1 - 1600 ago. 31
Paolo di Andrea 1600 set. 1 - 1601 ago. 31
Remo di Nanni 1601 set. 1 - 1602 ago. 31
Agnolo di Francesco da Tramoggiano 1602 set. 1 - 1603 ago. 31
Rigo di Silvestro 1603 set. 1 - 1604 ago. 31
Bertolo di Meo 1604 set. 1 - 1605 ago. 31
Francesco di Andrea Torti 1605 set. 1 - 1606 ago. 31
Agnolo di Francesco da Tramoggiano 1606 set. 1 - 1607 ago. 31
Domenico di Iacopo 1607 set. 1 - 1608 ago. 31
Antonio Fini 1608 set. 1 - 1609 ago. 31
Francesco di Piero 1609 set. 1 - 1610 ago. 31
Giovanni di Finuccio da Tramoggiano 1610 set. 1 - 1611 ago. 31
Domenico di Iacopo 1611 set. 1 - 1612 ago. 31
Battista di Biagio 1612 set. 1 - 1613 ago. 31
Vincenzo Talli 1627 set. 1 - 1628 ago. 31
Sante Moraldi 1628 set. 1 - 1629 ago. 31
Sante Torsi 1629 set. 1 - 1630 ago. 31
Piero Cresci 1630 set. 1 - 1631 ago. 31
Alessandro Cotandi 1631 set. 1 - 1632 ago. 31
Fabio Palami 1632 set. 1 - 1633 ago. 31
Giovan Battista Guarisci 1633 set. 1 - 1637 feb. 28
Virgilio Buonfanti 1637 mar. 1 - 1639 lug. 31
Polito Venturucci 1639 ago. 1 - 1652 lug. 31
Guido Toci 1652 ago. 1 - 1654 lug. 31
Paolo Ristori 1654 ago. 1 - 1655 lug. 31
Sante Corsetti 1655 ago. 1 - 1656 lug. 31
Bartolomeo Tanucci 1656 ago. 1 - 1672 gen. 31
Giovanni Nardi 1672 feb. 1 - 1674 lug. 31
Sante Corsetti 1674 ago. 1 - 1677 lug. 31
Cristofano Soriani 1677 ago. 1 - 1680 lug. 31
Francesco Bellini 1680 ago. 1 - 1689 lug. 31
Antonio Bellini 1689 ago. 1 - 1691 lug. 31
Guasparre Poltri 1691 ago. 1 - 1692 gen. 31
Francesco Poltri 1710 gen. 1 - 1711 lug. 31
Giovanni Battista Poltri 1711 ago. 1 - 1712 lug. 31
Giovanni Bellini 1712 ago. 1 - 1718 lug. 31
Giulio Tavanti 1718 ago. 1 - 1730 lug. 31
Giovan Battista Poltri 1730 ago. 1 - 1765 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1765 ago. 1 - 1778 feb. 28

Camarlinghi del Comune di Gressa

Paolo di Bertolino 1565 mar. 1 - 1565 ago. 31
Francesco di Biagio 1565 mar. 1 - 1566 ago. 31
Piero di Biagio 1566 set. 1 - 1567 ago. 31
Battista di Gosto 1567 set. 1 - 1568 ago. 31
Francesco di Biagio di Antonio 1568 set. 1 - 1569 ago. 31
Pasquino di Piero 1569 set. 1 - 1570 ago. 31
Piero di Biagio 1570 set. 1 - 1571 ago. 31
Lazzaro di Galeotto 1571 set. 1 - 1572 ago. 31
Agnolo di Francesco 1572 set. 1 - 1573 ago. 31
Piero di Biagio 1573 set. 1 - 1574 ago. 31
Giovanni di Matteo 1574 set. 1 - 1575 ago. 31
Battista di Gosto 1575 set. 1 - 1576 ago. 31
Giovanni di Cristofano 1576 set. 1 - 1577 ago. 31
Francesco di Biagio 1577 set. 1 - 1578 ago. 31
Giovanni di Matteo 1578 set. 1 - 1579 ago. 31
Agnolo di Mariotto 1579 set. 1 - 1580 ago. 31
Giovanni di Giorgio 1580 set. 1 - 1581 ago. 31
Giovanni di Matteo 1581 set. 1 - 1582 ago. 31
Giovanni di Cristofano 1582 set. 1 - 1583 ago. 31
Giancarlo di Baldassarri 1583 set. 1 - 1583 ago. 31
Simone di Santi Ristori 1584 set. 1 - 1585 ago. 31
Giovanni di Matteo di Giovanni 1585 set. 1 - 1586 ago. 31
Santi di Marco 1586 set. 1 - 1587 ago. 31
Francesco di Biagio 1587 set. 1 - 1588 ago. 31
Giovanni di Matteo 1588 set. 1 - 1589 ago. 31
Francesco di Piero 1589 set. 1 - 1590 ago. 31
Giulio di Luca 1590 set. 1 - 1591 ago. 31
Francesco di Piero di Paolo 1591 set. 1 - 1592 ago. 31
Giovanni di Bastiano 1592 set. 1 - 1593 ago. 31
Francesco di Biagio 1593 set. 1 - 1594 ago. 31
Loddo Loddi 1594 set. 1 - 1595 ago. 31
Giovanni di Matteo 1595 set. 1 - 1596 ago. 31
Giovanni di Bastiano 1596 set. 1 - 1597 ago. 31
Giovan Battista di Giovanni 1597 set. 1 - 1598 ago. 31
Battista di Gosto 1598 set. 1 - 1599 ago. 31
Giovanni di Matteo 1599 set. 1 - 1600 ago. 31
Domenico Corsetti 1600 set. 1 - 1601 ago. 31
Polito Ristori 1601 set. 1 - 1602 ago. 31
Giovanni di Matteo 1602 set. 1 - 1603 ago. 31
Giovanni di Giorgio del Fiume 1603 set. 1 - 1605 ago. 31
Giovan Battista di Lorenzo 1605 set. 1 - 1606 ago. 31
Santi di Girolamo 1606 set. 1 - 1607 ago. 31
Santi di Niccolò Moraldi 1610 set. 1 - 1611 feb. 28
Giovanni di Santi 1611 mar. 1 - 1612 ago. 31
Giovanni Tavanti 1612 set. 1 - 1613 ago. 31
Iacopo di Noferi 1613 set. 1 - 1614 ago. 31
Maso di Francesco da Poggiolo 1614 set. 1 - 1615 ago. 31
Matteo di Francesco da Poggiolo 1615 set. 1 - 1616 ago. 31
Domenico Tommasini 1616 set. 1 - 1617 ago. 31
Presente Tavanti 1617 set. 1 - 1618 ago. 31
Antonio Tellini 1618 set. 1 - 1619 ago. 31
Santi Torsi 1619 set. 1 - 1620 ago. 31
Luca Sestini 1620 set. 1 - 1621 ago. 31
Lodovico Tavanti 1621 set. 1 - 1622 ago. 31
Antonio Carnesecchi 1622 set. 1 - 1623 ago. 31
Leandro Carnesecchi 1623 set. 1 - 1626 ago. 31
Paulo di Polito Ristori 1626 set. 1 - 1627 ago. 31
Lodovico Tavanti 1627 set. 1 - 1628 ago. 31
Santi Moraldi 1628 set. 1 - 1631 ago. 31
Iacopo Cressi 1631 set. 1 - 1632 ago. 31
Piero di Agnolo di Iacopo 1632 set. 1 - 1633 ago. 31
Giovan Battista Guarisci 1633 set. 1 - 1636 lug. 31
Virgilio Buonfanti 1636 ago. 1 - 1639 lug. 31
Polito Venturucci 1639 ago. 1 - 1649 lug. 31
Alfieri Sestini 1649 ago. 1 - 1650 lug. 31
Polito Venturucci 1650 ago. 1 - 1652 lug. 31
Guido Toci 1652 ago. 1 - 1654 lug. 31
Paolo Ristori 1654 ago. 1 - 1655 lug. 31
Santi Corsetti 1655 ago. 1 - 1656 lug. 31
Bartolomeo Tanucci 1656 ago. 1 - 1671 gen. 31
Giovanni Nardi 1671 feb. 1 - 1674 lug. 31
Santi Corsetti 1674 ago. 1 - 1677 lug. 31
Cristofano Soriani 1677 ago. 1 - 1680 lug. 31
Francesco Bellini 1680 ago. 1 - 1689 lug. 31
Antonio Bellini 1689 ago. 1 - 1691 lug. 31
Guasparri Poltri 1691 ago. 1 - 1702 lug. 31
Francesco Poltri 1702 ago. 1 - 1712 lug. 31
Giovanni Bellini 1712 ago. 1 - 1717 lug. 31
Giulio Tavanti 1717 ago. 1 - 1729 lug. 31
Giovan Battista Poltri 1729 ago. 1 - 1765 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1765 ago. 1 - 1776 set. 31

Camarlinghi del Comune di Marciano

Marco di Santi Zei 1614 mar. 1 - 1615 ago. 31
Lodovico Tavanti 1615 set. 1 - 1616 ago. 31
Giulio Zannacini 1616 set. 1 - 1617 ago. 31
Vincenzo Zolli da Bibbiena 1617 set. 1 - 1618 ago. 31
Santi Ristori 1618 set. 1 - 1619 ago. 31
Santi Moraldi 1619 set. 1 - 1620 ago. 31
Valerio Sestini 1620 set. 1 - 1622 ago. 31
Vincenzo Talli 1622 set. 1 - 1623 ago. 31
Lorenzo Gattucci 1623 set. 1 - 1624 ago. 31
Santi Moraldi 1624 set. 1 - 1626 ago. 31
Vincenzo Talli 1626 set. 1 - 1627 ago. 31
Santi Moraldi 1627 set. 1 - 1628 ago. 31
Vincenzo Talli 1628 set. 1 - 1629 ago. 31
Luca di Niccolò di Agnolo 1629 set. 1 - 1630 ago. 31
Santi Moraldi 1630 set. 1 - 1631 ago. 31
Santi di Francesco Torsi 1631 set. 1 - 1632 ago. 31
Costanzo Bologni 1632 set. 1 - 1633 ago. 31
Giovan Battista Guarisci 1633 set. 1 - 1636 lug. 31
Virgilio Buonfanti 1636 ago. 1 - 1639 lug. 31
Polito Venturucci 1639 ago. 1 - 1649 lug. 31
Alfieri Sestini 1649 ago. 1 - 1650 lug. 31
Polito Venturucci 1650 ago. 1 - 1652 lug. 31
Guido Toci 1652 ago. 1 - 1654 lug. 31
Paulo Ristori 1654 ago. 1 - 1655 lug. 31
Santi Corsetti 1655 ago. 1 - 1656 lug. 31
Bartolomeo Tanucci 1656 ago. 1 - 1671 gen. 31
Giovanni Paolo Bardi 1671 feb. 1 - 1674 lug. 31
Santi Corsetti 1674 ago. 1 - 1677 lug. 31
Cristofano Soriani 1677 ago. 1 - 1680 lug. 31
Francesco Poltri 1702 ago. 1 - 1712 lug. 31
Leonardo Bellini 1712 ago. 1 - 1717 lug. 31
Giulio Tavanti 1717 ago. 1 - 1729 lug. 31
Giovan Battista Poltri 1729 ago. 1 - 1765 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1765 ago. 1 - 1776 nov. 30

Camarlinghi del Comune di Partina

Virgilio Buonfanti 1636 ago. 1 - 1639 lug. 31
Polito Venturucci 1639 ago. 1 - 1649 lug. 31
Niccolò Sestini 1649 ago. 1 - 1650 lug. 31
Polito Venturucci 1650 ago. 1 - 1652 lug. 31
Guido Toci 1652 ago. 1 - 1654 lug. 31
Paolo Ristori 1654 ago. 1 - 1655 lug. 31
Santi Corsetti 1655 ago. 1 - 1656 lug. 31
Bartolomeo Tanucci 1656 ago. 1 - 1671 lug. 31
Giovanni Paolo Nardi 1671 ago. 1 - 1673 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1773 feb. 1 - 1776 ott. 31

Camarlinghi del Comune di Serravalle

Giovanni di Iacopo 1555 nov. 1 - 1556 ott. 31
Antonio di Agnolo 1556 nov. 1 - 1557 nov. 30
Lorenzo di Pierpaolo di Marco 1558 dic. 1 - 1559 nov. 30
Luca di Antonio di Maso 1559 dic. 1 - 1560 nov. 30
Giovanni di Iacopo 1560 dic. 1 - 1561 nov. 30
Iacopo di Tonio 1562 gen. 1 - 1562 ago. 31
Bartolo di Tonio 1562 set. 1 - 1563 ago. 31
Tonio di Agnolo 1564 set. 1 - 1565 ago. 31
Lorenzo di Pierpaolo 1565 set. 1 - 1566 ago. 31
Lotto di Nato Nati 1566 set. 1 - 1567 ago. 31
Mariotto di Raffaello 1567 set. 1 - 1568 ago. 31
Iacopo di Serravalle 1568 set. 1 - 1569 ago. 31
Biagio di Luca 1569 set. 1 - 1570 ago. 31
Giovanni di Iacopo 1570 set. 1 - 1571 ago. 31
Francesco di Matteo 1571 set. 1 - 1572 ago. 31
Niccolò di Piero 1572 set. 1 - 1573 ago. 31
Giovanni di Matteo 1573 set. 1 - 1574 ago. 31
Biagio di Goro 1574 set. 1 - 1575 ago. 31
Biagio di Luca 1575 set. 1 - 1576 ago. 31
Renzo di Niccolò 1576 set. 1 - 1577 ago. 31
Tonio di Niccolò 1577 set. 1 - 1578 ago. 31
Giovanni di Francesco 1578 set. 1 - 1579 ago. 31
Iacopo di Niccolò 1579 set. 1 - 1580 ago. 31
Piero di Domenico 1580 set. 1 - 1581 ago. 31
Giovanni di Iacopo 1581 set. 1 - 1582 ago. 31
Renzo di Niccolò 1582 set. 1 - 1583 ago. 31
Santi di Rosano 1583 set. 1 - 1584 ago. 31
Niccolò Moraldi 1584 set. 1 - 1585 ago. 31
Renzo di Niccolò 1585 set. 1 - 1586 ago. 31
Piero di Francesco 1586 set. 1 - 1587 ago. 31
Niccolò di Biagio 1587 set. 1 - 1588 ago. 31
Rinaldo di Battista 1588 set. 1 - 1589 ago. 31
Agnolo di Francesco 1589 set. 1 - 1590 ago. 31
Piero di Niccolò 1590 set. 1 - 1591 ago. 31
Santi di Michele 1591 set. 1 - 1592 ago. 31
Pasquino di Francesco 1592 set. 1 - 1593 ago. 31
Giovan Battista Nardi 1593 set. 1 - 1594 ago. 31
Pasquino di Francesco 1595 set. 1 - 1596 ago. 31
Francesco di Niccolò 1596 set. 1 - 1597 ago. 31
Lorenzo di Pierpaolo 1597 set. 1 - 1598 ago. 31
Matteo di Biagio 1598 set. 1 - 1599 ago. 31
Goro di Matteo 1599 set. 1 - 1600 ago. 31
Giovanni di Niccolò 1600 set. 1 - 1601 ago. 31
Giovanni di Biagio 1601 set. 1 - 1602 ago. 31
Biagio di Giovanni 1602 set. 1 - 1603 ago. 31
Iacopo di Giovanni 1603 set. 1 - 1604 ago. 31
Giovanni di Biagio 1604 set. 1 - 1605 ago. 31
Pasquino di Francesco 1605 set. 1 - 1606 ago. 31
Francesco di Tonio 1606 set. 1 - 1607 ago. 31
Antonio di Matteo 1607 set. 1 - 1608 ago. 31
Sandro di ... 1608 set. 1 - 1609 ago. 31
Biagio da Corella 1609 set. 1 - 1610 ago. 31
Giovanni di Bastiano 1610 set. 1 - 1611 ago. 31
Biagio di Giovanni 1611 set. 1 - 1612 ago. 31
Parri di Tonio 1612 set. 1 - 1613 ago. 31
Niccolò di Biagio 1617 set. 1 - 1618 ago. 31
Antonio di Parri 1618 set. 1 - 1619 ago. 31
Alessandro di Pasquino 1619 set. 1 - 1620 ago. 31
Bartolomeo Tanucci 1666 ago. 1 - 1675 lug. 31
Paolo Nardi 1675 ago. 1 - 1688 lug. 31
Francesco Nelli 1688 ago. 1 - 1691 lug. 31
Guasparre Poltri 1692 ago. 1 - 1702 lug. 31
Francesco Poltri 1702 ago. 1 - 1712 lug. 31
Giovanni Bellini 1712 ago. 1 - 1716 lug. 31
Giulio Tavanti 1716 ago. 1 - 1729 lug. 31
Giovan Battista Poltri 1729 ago. 1 - 1732 lug. 31
Giovan Battista Poltri 1756 ago. 1 - 1765 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1765 ago. 1 - 1776 lug. 31

Camarlinghi del Comune di Soci

Piero di Filippo 1567 set. 1 - 1568 ago. 31
Luca di Marco 1568 set. 1 - 1569 ago. 31
Iacopo di Lazzaro 1569 set. 1 - 1570 ago. 31
Francesco di Santi dal Poggiolo 1570 set. 1 - 1571 ago. 31
Giovanni di Bastiano 1571 set. 1 - 1572 ago. 31
Luca di Marco 1572 set. 1 - 1573 ago. 31
Domenico di Girolamo 1573 set. 1 - 1574 ago. 31
Francesco di Giuliano 1574 set. 1 - 1575 ago. 31
Luca di Marco 1575 set. 1 - 1576 ago. 31
Giovanni di Bastiano 1576 set. 1 - 1577 ago. 31
Piero di Pasquino 1577 set. 1 - 1578 ago. 31
Giovanni di Meo 1578 set. 1 - 1579 ago. 31
Luca di Marco 1579 set. 1 - 1580 ago. 31
Francesco di Domenico 1591 set. 1 - 1592 ago. 31
Giovan Battista Nardi 1592 set. 1 - 1593 ago. 31
Luca di Giulio da Farneta 1593 set. 1 - 1594 ago. 31
Agnolo di Pasquino 1594 set. 1 - 1595 ago. 31
Giovanni Battista di Giovanni 1595 set. 1 - 1596 ago. 31
Giovanni di Matteo da Poggiolo 1596 set. 1 - 1597 ago. 31
Iacopo di Donato 1597 set. 1 - 1598 ago. 31
Giovanni Battista di Giovanni 1598 set. 1 - 1599 ago. 31
Agnolo di Francesco 1599 set. 1 - 1600 ago. 31
Luca di Santi 1600 set. 1 - 1601 ago. 31
Francesco di Domenico 1601 set. 1 - 1602 ago. 31
Leonardo di Giovan Battista Poltri 1602 set. 1 - 1603 ago. 31
Giovanni di Matteo 1603 set. 1 - 1604 ago. 31
Giovanni di Bastiano 1604 set. 1 - 1605 ago. 31
Francesco di Domenico 1605 set. 1 - 1606 ago. 31
Totino di Romualdo 1606 set. 1 - 1607 ago. 31
Emilio Ubaldini 1607 set. 1 - 1608 ago. 31
Giovan Battista Nesetti 1608 set. 1 - 1609 ago. 31
Mariotto di Benedetto Bordone 1609 set. 1 - 1610 ago. 31
Martino di Francesco 1610 set. 1 - 1611 ago. 31
Enea Rilli 1611 set. 1 - 1612 ago. 31
Polito Scalandri 1612 set. 1 - 1613 ago. 31
Maso di Geni Carnesecchi 1613 set. 1 - 1614 ago. 31
Egidio Rilli 1614 set. 1 - 1615 ago. 31
Piero Vitali 1615 set. 1 - 1616 ago. 31
Ippolito Scalandri 1616 set. 1 - 1617 ago. 31
Santi Zorri 1617 set. 1 - 1618 ago. 31
Costante di Giovanni Bologna 1618 set. 1 - 1619 ago. 31
Santi Muratori 1619 set. 1 - 1620 ago. 31
Vincenzo Zoli 1620 set. 1 - 1621 ago. 31
Santi Muratori 1621 set. 1 - 1622 ago. 31
Bartolomeo Tanucci 1656 ago. 1 - 1671 gen. 31
Giovanni Paolo Nardi 1671 feb. 1 - 1674 lug. 31
Santi Corsetti 1674 ago. 1 - 1677 lug. 31
Cristofano Soriani 1677 ago. 1 - 1679 lug. 31
Francesco Bellini 1680 ago. 1 - 1689 lug. 31
Antonio Bellini 1689 ago. 1 - 1691 lug. 31
Guasparri Poltri 1691 ago. 1 - 1702 lug. 31
Francesco Poltri 1702 ago. 1 - 1712 lug. 31
Giovanni Bellini 1712 ago. 1 - 1717 lug. 31
Giulio Tavanti 1717 ago. 1 - 1729 lug. 31
Giovanni Battista Poltri 1729 ago. 1 - 1765 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1765 ago. 1 - 1776 ott. 31

Camarlinghi del Comune di Terrossola

Marco di Iacopo 1544 mag. 1 - 1545 apr. 31
Luca di Tommaso Nannucci 1545 mag. 1 - 1546 apr. 30
Matteo da Terrossola 1546 mag. 1 - 1547 apr. 30
Antonio da Terrossola 1547 mag. 1 - 1548 apr. 30
Matteo da Terrossola 1548 mag. 1 - 1549 apr. 30
Giuseppe di Matteo 1549 mag. 1 - 1550 apr. 30
Matteo di Iacopo 1550 mag. 1 - 1551 apr. 30
Salvatore di Antonio 1551 mag. 1 - 1552 apr. 30
Giuseppe di Matteo 1552 mag. 1 - 1553 apr. 30
Renzo di Matteo 1553 mag. 1 - 1554 apr. 30
Matteo di Iacopo 1554 mag. 1 - 1555 apr. 30
Filippo di Andrea 1555 mag. 1 - 1556 apr. 30
Salvatore di Antonio 1556 mag. 1 - 1557 apr. 30
Matteo di Iacopo 1557 mag. 1 - 1558 apr. 30
Iacopo di Matteo 1558 mag. 1 - 1559 apr. 30
Francesco di Checco 1559 mag. 1 - 1560 apr. 30
Antonio di Domusdeo 1560 mag. 1 - 1561 apr. 30
Giuseppe di Matteo 1561 mag. 1 - 1562 ago. 31
Lorenzo di Matteo 1562 set. 1 - 1563 ago. 31
Andrea di Biagio 1563 set. 1 - 1564 ago. 31
Giuseppe di Matteo 1564 set. 1 - 1565 ago. 31
Francesco di Luca 1580 set. 1 - 1581 ago. 31
Piero di Marco 1581 set. 1 - 1582 ago. 31
Antonio di Goro Nannucci 1582 set. 1 - 1583 ago. 31
Alessandro di Baldassarri 1583 set. 1 - 1584 ago. 31
Piero di Niccolò 1584 set. 1 - 1585 ago. 31
Francesco di Luca 1585 set. 1 - 1586 ago. 31
Pietro Paolo Moraldi 1586 set. 1 - 1587 ago. 31
Bartolomeo Bardi 1587 set. 1 - 1588 ago. 31
Antonio Ferrucci 1588 set. 1 - 1589 ago. 31
Andrea di Antonio 1589 set. 1 - 1590 ago. 31
Santi Thei 1590 set. 1 - 1591 ago. 31
Francesco di Luca 1591 set. 1 - 1592 ago. 31
Antonio di Baccio Ferrucci 1592 set. 1 - 1593 ago. 31
Sante di Michele 1593 set. 1 - 1594 ago. 31
Sante di Marco Thei 1594 set. 1 - 1595 ago. 31
Giovan Francesco di Bernardo 1595 set. 1 - 1596 ago. 31
Piero di Francesco 1596 set. 1 - 1597 ago. 31
Sante di Marco Dei 1597 set. 1 - 1598 ago. 31
Agnolo di Bastiano Poccini 1598 set. 1 - 1599 ago. 31
Polito Ristori 1599 set. 1 - 1600 ago. 31
Baldassarre Checconi 1600 set. 1 - 1601 ago. 31
Domenico di Iacopo Sacchi 1601 set. 1 - 1602 ago. 31
Santi Tei 1602 set. 1 - 1603 ago. 31
Tomme di Bartolomeo 1603 set. 1 - 1604 ago. 31
Polito Ristori 1604 set. 1 - 1605 ago. 31
Ippolito di Giovan Battista 1605 set. 1 - 1606 ago. 31
Ippolito Scalandri 1606 set. 1 - 1607 ago. 31
Santi Tei 1607 set. 1 - 1608 ago. 31
Valerio Sestini 1608 set. 1 - 1609 ago. 31
Domenico Sacchi 1609 set. 1 - 1610 ago. 31
Vincenzo di Pasquino 1610 set. 1 - 1611 ago. 31
Eustachio Sestini 1611 set. 1 - 1612 ago. 31
Giovanni Buonagurelli 1612 set. 1 - 1613 ago. 31
Santi Moraldi 1613 set. 1 - 1614 ago. 31
Giovanni Corsetti 1614 set. 1 - 1615 ago. 31
Bartolomeo Tanucci 1662 ago. 1 - 1671 gen. 31
Paolo Nardi 1671 feb. 1 - 1676 lug. 31
Sante Corsetti 1676 ago. 1 - 1677 lug. 31
Cristofano Soriani 1677 ago. 1 - 1680 lug. 31
Francesco Bellini 1680 ago. 1 - 1688 lug. 31
Antonio Bellini 1688 ago. 1 - 1691 lug. 31
Guasparre Poltri 1691 ago. 1 - 1704 lug. 31
Francesco Poltri 1704 ago. 1 - 1712 lug. 31
Giovanni Bellini 1712 ago. 1 - 1717 lug. 31
Giulio Tavanti 1717 ago. 1 - 1729 lug. 31
Giovan Battista Poltri 1729 ago. 1 - 1744 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1769 ago. 1 - 1776 ott. 31

Camarlinghi della Podesteria

Guasparri di Santi di Campi 1566 set. 1 - 1567 ago. 31
Giovanni di Iacopo da Serravalle 1567 set. 1 - 1568 ago. 31
Paulo da Gello 1568 set. 1 - 1569 ago. 31
Francesco di Simone 1569 set. 1 - 1570 ago. 31
Francesco di Biagio da Gressa 1570 set. 1 - 1571 ago. 31
Luca di Marco da Soci 1571 set. 1 - 1572 ago. 31
Giovanni di Paolo 1572 set. 1 - 1573 ago. 31
Silvestro di Paolo 1573 set. 1 - 1574 ago. 31
Giovanni Maria di Soldano da Partina 1574 set. 1 - 1575 ago. 31
Agnolo di Francesco 1575 set. 1 - 1576 feb. 28
Niccolò di Francesco da Serravalle 1576 mar. 1 - 1576 ago. 31
Francesco di Santi 1576 set. 1 - 1577 ago. 31
Francesco di Niccolò 1577 set. 1 - 1578 ago. 31
Giovanni di Bastiano da Soci 1595 set. 1 - 1596 ago. 31
Francesco di Biagio da Gressa 1596 set. 1 - 1597 ago. 31
Giovanni di Matteo dal Poggiolo 1597 set. 1 - 1598 ago. 31
Luca di Marco 1598 set. 1 - 1599 ago. 31
Francesco di Domenico da Soci 1599 set. 1 - 1600 ago. 31
Giovanni di Matteo 1600 set. 1 - 1601 ago. 31
Santi di Stefano 1601 set. 1 - 1602 ago. 31
Iacopo di Santi da Partina 1602 set. 1 - 1603 ago. 31
Francesco da Marciano 1603 set. 1 - 1604 ago. 31
Giovanni di Giorgio da Fiume 1604 set. 1 - 1605 ago. 31
Santi da Marciano 1605 set. 1 - 1606 ago. 31
Mattia di Pasquino 1606 set. 1 - 1607 ago. 31
Romolo Macci 1607 set. 1 - 1608 ago. 31
Torello di Francesco 1608 set. 1 - 1609 ago. 31
Annibale Chiti 1609 set. 1 - 1610 ago. 31
Giulio Fontanini 1610 set. 1 - 1611 ago. 31
Torello Beccai 1611 set. 1 - 1612 ago. 31
Alessandro Soldani 1612 set. 1 - 1613 ago. 31
Lorenzo Beccai 1613 set. 1 - 1614 ago. 31
Francesco Fontanini 1614 set. 1 - 1616 ago. 31
Annibale Chiti 1616 set. 1 - 1618 feb. 28
Giovanni Ristori 1618 mar. 1 - 1618 ago. 31
Santi Moraldi 1618 set. 1 - 1619 ago. 31
Vincenzo Talli 1619 set. 1 - 1621 ago. 31
Santi Moraldi 1621 set. 1 - 1624 ago. 31
Antonio Carlisi 1624 set. 1 - 1625 ago. 31
Santi Moraldi 1627 set. 1 - 1628 ago. 31
Vincenzo Talli 1628 set. 1 - 1629 ago. 31
Santi Moraldi 1629 set. 1 - 1630 ago. 31
Piero Moraldi 1630 set. 1 - 1631 ago. 31
Santi Moraldi 1631 set. 1 - 1632 ago. 31
Vincenzo Talli 1632 set. 1 - 1633 ago. 31
Giovan Battista Guarisci 1633 set. 1 - 1636 lug. 31
Virgilio Buonfanti 1636 ago. 1 - 1639 gen. 31
Bartolomeo Tanucci 1664 ago. 1 - 1671 gen. 31
Paolo Nardi 1671 feb. 1 - 1674 lug. 31
Santi Corsetti 1674 ago. 1 - 1677 lug. 31
Cristofano Soriani 1677 ago. 1 - 1680 lug. 31
Francesco Bellini 1680 ago. 1 - 1688 lug. 31
Antonio Bellini 1688 ago. 1 - 1691 lug. 31
Guasparre Poltri 1691 ago. 1 - 1704 lug. 31
Francesco Poltri 1704 ago. 1 - 1712 lug. 31
Giovanni Bellini 1712 ago. 1 - 1717 lug. 31
Giulio Tavanti 1717 ago. 1 - 1729 lug. 31
Giovan Battista Poltri 1729 ago. 1 - 1766 lug. 31
Giuseppe Maria Marcucci 1766 ago. 1 - 1776 ott. 31

Camarlinghi della Comunità di Bibbiena (1776 - 1808)

Giuseppe Marcucci 1776 nov. 1 - 1777 ott. 31
Ugolino Marcucci 1777 nov. 1 - 1781 ott. 31
Lorenzo Niccolini 1781 nov. 1 - 1784 ott. 31
Alessio Marcucci 1784 nov. 1 - 1787 ott. 31
Giovan Battista Poltri 1787 nov. 1 - 1790 ott. 31
Francesco Poltri 1790 nov. 1 - 1793 ott. 31
Alessio Marcucci 1793 nov. 1 - 1796 ott. 31
Francesco Marcucci 1796 nov. 1 - 1799 ott. 31
Giovanni Morelli 1799 nov. 1 - 1803 ott. 31
Curzio Marcucci 1803 nov. 1 - 1805 ott. 31
Antonio Tavanti 1805 nov. 1 - 1808 dic. 31

Camarlinghi della Comunità di Bibbiena (1814 - 1865)

Lorenzo Biondi 1814 gen. 1 - 1817 dic. 31
Antonio Mauri 1818 gen. 1 - 1820 dic. 31
Giovanni Battista Poltri 1821 gen. 1 - 1823 dic. 31
Domenico Poltri 1824 gen. 1 - 1826 dic. 31
Giuseppe Bellini 1827 gen. 1 - 1829 dic. 31
Benedetto Franceschi 1830 gen. 1 - 1832 dic. 31
Giovanni Piero Marcucci 1833 gen. 1 - 1835 dic. 31
Vincenzo Bologni 1836 gen. 1 - 1836 dic. 31
Benedetto Franceschi 1837 gen. 1 - 1838 dic. 31
Alessio Marcucci 1839 gen. 1 - 1841 dic. 31
Antonio Ducci Teri 1842 gen. 1 - 1844 dic. 31
Andrea Nuti 1845 gen. 1 - 1847 dic. 31
Domenico Cherici 1848 gen. 1 - 1850 dic. 31
Santi Volpi 1851 gen. 1 - 1857 dic. 31
Giuseppe Parini 1858 gen. 1 - 1858 dic. 31
Domenico Poltri 1859 gen. 1 - 1862 dic. 31
Giovanni Poltri 1863 gen. 1 - 1865 dic. 31

Camarlinghi della Tassa di macine

Comune di Bibbiena

Andrea Venturucci 1704 giu. 1 - 1705 mag. 31
Giovanni Battista Poltri 1725 giu. 1 - 1757 mag. 31
Benedetto Franceschi 1757 giu. 1 - 1767 mag. 31
Angelo Franceschi 1767 giu. 1 - 1771 mag. 31

Comune di Banzena

Biagio Bellini 1705 giu. 1 - 1709 mag. 31
Giovanni Bartolini 1709 giu. 1 - 1710 mag. 31
Andrea Venturucci 1710 giu. 1 - 1712 mag. 31
Girolamo Venturucci 1712 giu. 1 - 1716 mag. 31
Giulio Tavanti 1716 giu. 1 - 1725 mag. 31
Giovan Battista Poltri 1725 giu. 1 - 1757 mag. 31
Benedetto Franceschi 1757 giu. 1 - 1767 mag. 31
Angelo Franceschi 1767 giu. 1 - 1771 mag. 31

Comune di Campi

Marco di Piero Tavanti 1705 giu. 1 - 1706 mag. 31
Girolamo Venturucci 1706 giu. 1 - 1707 mag. 31
Giovanni Paolo Sacchi 1707 giu. 1 - 1709 mag. 31
Matteo di Piero Tavanti 1709 giu. 1 - 1710 mag. 31
Andrea Venturucci 1710 giu. 1 - 1712 mag. 31
Girolamo Venturucci 1712 giu. 1 - 1716 mag. 31
Giulio Tavanti 1716 giu. 1 - 1725 mag. 31
Giovan Battista Poltri 1725 giu. 1 - 1757 mag. 31
Benedetto Franceschi 1757 giu. 1 - 1767 mag. 31
Angelo Franceschi 1767 giu. 1 - 1771 mag. 31

Comune di Gello

Ippolito Guarisci 1705 giu. 1 - 1706 mag. 31
Marco di Piero Tavanti 1706 giu. 1 - 1707 mag. 31
Pier Giovanni di Francesco Bacci 1707 giu. 1 - 1710 mag. 31
Andrea Venturucci 1710 giu. 1 - 1712 mag. 31
Girolamo Venturucci 1712 giu. 1 - 1716 mag. 31
Giulio Tavanti 1716 giu. 1 - 1725 mag. 31
Giovan Battista Poltri 1725 giu. 1 - 1757 mag. 31
Benedetto Franceschi 1757 giu. 1 - 1767 mag. 31
Angelo Franceschi 1767 giu. 1 - 1771 mag. 31

Comune di Gressa

Iacopo Baglioni 1705 giu. 1 - 1710 mag. 31
Andrea Venturucci 1710 giu. 1 - 1712 mag. 31
Girolamo Venturucci 1712 giu. 1 - 1716 mag. 31
Giulio Tavanti 1716 giu. 1 - 1725 mag. 31
Giovan Battista Poltri 1725 giu. 1 - 1757 mag. 31
Benedetto Franceschi 1757 giu. 1 - 1767 mag. 31
Angelo Franceschi 1767 giu. 1 - 1771 mag. 31

Comune di Marciano

Francesco di Agostino Caserocchi 1705 giu. 1 - 1706 mag. 31
Domenico Brami 1706 giu. 1 - 1707 mag. 31
Mario Cenni 1707 giu. 1 - 1710 mag. 31
Andrea Venturucci 1710 giu. 1 - 1712 mag. 31
Girolamo Venturucci 1712 giu. 1 - 1716 mag. 31
Giulio Tavanti 1716 giu. 1 - 1725 mag. 31
Giovan Battista Poltri 1725 giu. 1 - 1757 mag. 31
Benedetto Franceschi 1757 giu. 1 - 1767 mag. 31
Angelo Franceschi 1767 giu. 1 - 1771 mag. 31

Comune di Partina

Antonio Tavanti 1705 giu. 1 - 1706 mag. 31
Lorenzo Cenni da Soci 1706 giu. 1 - 1708 mag. 31
Giovan Battista Falchi 1708 giu. 1 - 1709 mag. 31
Girolamo Venturucci 1709 giu. 1 - 1710 mag. 31
Andrea Venturucci 1710 giu. 1 - 1712 mag. 31
Girolamo Venturucci 1712 giu. 1 - 1716 mag. 31
Giulio Tavanti 1716 giu. 1 - 1725 mag. 31
Giovan Battista Poltri 1725 giu. 1 - 1757 mag. 31
Benedetto Franceschi 1757 giu. 1 - 1767 mag. 31
Angelo Franceschi 1767 giu. 1 - 1771 mag. 31

Comune di Serravalle

Pier Antonio Cordovani 1705 giu. 1 - 1706 mag. 31
Giulio Tavanti 1706 giu. 1 - 1709 mag. 31
Cesare Grifagni 1709 giu. 1 - 1710 mag. 31
Andrea Venturucci 1710 giu. 1 - 1712 mag. 31
Girolamo Venturucci 1712 giu. 1 - 1716 mag. 31
Giulio Tavanti 1716 giu. 1 - 1725 mag. 31
Giovan Battista Poltri 1725 giu. 1 - 1757 mag. 31
Benedetto Franceschi 1757 giu. 1 - 1767 mag. 31
Angelo Franceschi 1767 giu. 1 - 1771 mag. 31

Comune di Terrossola

Giovanni Foggi 1705 giu. 1 - 1710 mag. 31
Andrea Venturucci 1710 giu. 1 - 1712 mag. 31
Girolamo Venturucci 1712 giu. 1 - 1716 mag. 31
Giulio Tavanti 1716 giu. 1 - 1725 mag. 31
Giovanni Battista Poltri 1725 giu. 1 - 1757 mag. 31
Benedetto Franceschi 1757 giu. 1 - 1767 mag. 31
Angelo Franceschi 1767 giu. 1 - 1771 mag. 31

Camarlinghi della Tassa di macine (1778 - 1808)

Angiolo Franceschi 1778 gen. 1 - 1789 dic. 31
Giovanni Poltri 1790 gen. 1 - 1790 dic. 31
Francesco Poltri 1791 gen. 1 - 1793 dic. 31
Alessio Marcucci 1794 gen. 1 - 1796 dic. 31
Francesco Marcucci 1797 gen. 1 - 1799 dic. 31
Giovanni Morelli 1800 gen. 1 - 1802 dic. 31
Giovanni Domenico Martini 1803 gen. 1 - 1803 dic. 31
Antonio Tavanti 1804 gen. 1 - 1807 dic. 31
Iacopo Baglioni 1808 gen. 1 - 1808 dic. 31

Camarlinghi della Comunità di Bibbiena (1814 - 1865)

Benedetto Franceschi 1817 gen. 15 - 1818 nov. 9
Ugolino Marcucci 1820 gen. 1 - 1834 dic. 31
Benedetto Franceschi 1835 gen. 1 - 1840 set. 12
Nati Poltri 1841 gen. 1 - 1846 dic. 31
Ugolino Marcucci 1847 gen. 1 - 1854 dic. 31
Nati Poltri 1856 ago. - 1862 set. 2
Annibale Marcucci 1962 set. - 1863 dic. 31
Alessandro Ducci 1864 gen. 1 - 1864 mag.
Annibale Marcucci 1864 gen. 1 - 1864 mag.

Cancellieri comunitativi di Poppi

Pietro Occhini 1777 - 1781
Filippo Marsini 1783 - 170081
Lorenzo Vannucci 1790 - 1795
Giovan Pietro Marescalchi 1795 - 1799
Angiolo Poli 1800 - 1803
C... Baschieri 1804 - 1806

Cancellieri comunitativi di Bibbiena

Antonio Chiti 1814 gen. 1 - 1818 dic. 31
Giovanni Colombi 1819 gen. 1 - 1822 dic. 31
Angelo Dainelli 1823 gen. 1 - 1831 nov. 30
Pasquale Martelli 1831 dic. 1 - 1832 dic. 31
Antonio Franchi 1833 gen. 1 - 1833 dic. 31
Antonio Speziali 1834 gen. 1 - 1834 dic. 31
Antonio Burroni 1835 gen. 1 - 1836 dic. 31
Giuseppe Zecchini 1837 gen. 1 - 1838 dic. 31
Bettino Fortunato Bettini 1839 gen. 1 - 1841 dic. 31
... Angeli 1842 gen. 1 - 1842 dic. 31
Giuseppe Puccioni 1843 gen. 1 - 1849 feb. 28
Ludovico Ciardini 1849 mar. 1 - 1851 nov. 30
Camillo Sanetti 1851 dic. 1 - 1856 lug. 31
Giuseppe Lapi 1856 ago. 1 - 1859 apr. 30
Agostino Ristori 1860 giu. 1 - 1864 ago. 31
... Giovacchini 1864 set. 1 - 1865 dic. 31

Ingegneri di circondario

Antonio Lapini 1831 feb. 1 - 1832 dic. 31
Giuseppe Dragoni 1833 gen. 1 - 1836 dic. 31
Vito Puccioni 1837 gen. 1 - 1839 dic. 31
Giuseppe Dragoni 1840 gen. 1 - 1844 dic. 31
Luigi Galluzzi 1845 gen. 1 - 1848 dic. 31
Luigi Bartoli 1849 gen. 1 - 1850 dic. 31

Podestà di Bibbiena (1838 - 1847)

Luigi Taddei 1838 ott. 13 - 1839 giu. 3
A... Fiorini 1839 giu. 3 - 1842 feb. 15
Marcello Carboni 1842 feb. 17 - 1843 mag. 8
Michelangelo Tamberi 1843 giu. 15 - 1847 apr. 23
... Morelli 1847 mag. 1 - 1847 dic. 31

Pretori di Bibbiena

Giuseppe Anziani 1848 gen. 14 - 1849 dic. 18
E... Della Nave 1850 gen. 18 - 1854 feb. 18
A... Nardi Dei 1854 feb. 20 - 1855 gen. 21
Carlo Bini 1855 feb. 15 - 1856 dic. 19
... Pianigiani 1857 gen. 1 - 1857 dic. 31
... Abati 1858 gen. 1 - 1858 dic. 31
... Vecchietti 1859 gen. 1 - 1859 dic. 31
... Frullani 1860 gen. 1 - 1862 lug. 31
... Mangiavacchi 1862 ago. 1 - 1865 lug. 31



Abati, [...]
Angiolo di Giovanni di Matteo
Agnolo di Biagio
Agnolo di Francesco
Agnolo di Francesco, da Gello
Agnolo di Francesco, da Poggiolo
Agnolo di Francesco, da Tramoggiano
Agnolo di Goro di Battista
Agnolo di Iacopo, il Meschino
Agnolo di Mariotto
Agnolo di Matteo
Agnolo di Pasquino
Aiaccio, via dell'
Alessandro di Baldassarre
Alessandro di Pasquino
Aldobrandini, Cecco
Aldobrandini, Luca di Cecco
Andrea di Andrea
Andrea di Antonio
Andrea di Biagio
Andrea di Francesco, da Campi
Andrea di Francesco, da Tramoggiano
Andrea di Guasparre
Andrea di Paolo, da Gello
Andrea di Senso di Matteo
Angeli, [...]
Anghiari
Antonio di Agnolo
Antonio di Bartolomeo, da Campi
Antonio di Domusdeo
Antonio di Giovanni
Antonio di Matteo
Antonio di Migliore di Geri
Antonio di Niccolò
Antonio di Parri
Anziani, Giuseppe
Archiana, strada di
Archiano, torrente
Arezzo
Arno
Bacci, Marco di Paolo
Badia Prataglia
Badia Tedalda
Baglioni, Iacopo
Bagno, strada di
Bagnone
Baldi, Piero di Francesco
Balduccini, Giulio di Lorenzo
Banzena
Banzena, strada di
Bardi, Bartolomeo
Baronio, Aurelio
Bartoli, Francesco di Carlo
Bartoli Luigi
Bartolini, Giovanni
Bartolo di Tonio
Bartolomeo di Francesco
Bartolomeo di Renzo
Baschieri, [...]
Bastiano di Remo
Battista di Biagio
Battista di Gosto
Battista di Iacopo, da Campi
Battista di Mariotto, da Giona
Battista di Niccolò, da Campi
Battista di Simone
Battista di Thiccolo
Beccai, Lorenzo
Beccai, Torello
Bellini, Antonio
Bellini, Biagio
Bellini, Francesco
Bellini, Giovanni
Bellini, Giuseppe
Bellini, Leonardo
Bernardo di Giunta del Bello
Berni, Baldessarri di Bernardo
Berni, Daniello
Berni, Francesco
Bertolo di Meo
Bettini, Bettino Fortunato
Betto di Francesco di Betto
Biagio di Battista
Biagio di Bello
Biagio di Giovanni
Biagio di Goro
Biagio di Lorenzo
Biagio di Luca
Bibbiena
Bibbiena e Cortine
Bibbiena, strada di
Bini, Carlo
Biondi, Lorenzo
Bocci, Pier Giovanni
Bologna, Costante di Giovanni
Bologni, Costanzo
Bologni, Vincenzo
Bonagurelli, Benedetto di Gregorio, da Bibbiena
Bonagurelli, Giovanni
Bonfanti, Bernardino di Cristofano
Bonfanti, Vincenzo
Bonfanti, Virgilio
Bordone, Mariotto di Benedetto
Borgherino
Borgo di Mezzo
Borgo Moscadello
Borgo Nuovo
Borro
Bozzi, Ranieri
Brami, Domenico
Buonagurelli, Lodovico di Giorgio
Burroni, Antonio
Busotti, Giovanni di Meo
Caggio, strada del
Camaiani, Ippolito di Pietro
Camaini, Ippolito
Camaldoli
Camaldoli, strada di
Camerani, Bernardino di Niccolò
Campi
Campi, strada di
Camprena
Canali, Giovanni, da Modigliana
Candolesi
Capraia
Caprese
Capucci, Giuseppe
Carda
Cardello, Francesco di Antonio
Cardomagno, fosso di
Carlini, Antonio
Carnesecchi, Antonio di Luca
Carnesecchi, Leandro
Carnesecchi, Maso di Geni
Casalecchia
Casentino
Caserocchi, Francesco di Agostino
Casi, Renzo di Simone
Casini, Bartolomeo di Iacopo
Casone, strada del
Cassiani, Giovanni Antonio, da Portico di Romagna
Castel Castagnaio
Castel S. Niccolò
Castelfocognano
Castellare
Castelli, Francesco di Domenico
Cecchi, (...),
Cecconi, Andrea, da Campi
Cenni, Lorenzo, da Soci
Cenni, Mario
Cerboni, Marcello
Certaldo
Cervoni, Giovanni, da Colle
Cetica
Checconi, Baldassarre di Luca
Cherici, Domenico
Chiane, strada delle
Chimenti di Chimenti
Chisi, Annibale di Niccolò
Chisi, Niccolò di Santi
Chisi, Santi di Niccolò
Chiti, Annibale
Chiti, Antonio
Chitignano
Chiusi
Ciardini, Lodovico
Civili, Francesco
Colombi, Giovanni
Concialini, Federico
Confanti, Bernardo, da Bibbiena
Coppato
Cordovani, Pier Antonio
Corezzo
Correzione, strada detta
Corsellini (...)
Corsellini, Niccolò di Stefano
Corsetti, Domenico di Guglielmo
Corsetti, Lorenzo di Guglielmo
Corsetti, Sante
Cortona
Cotandi, Alessandro
Cresci, Piero
Cressi, Iacopo
Cristofano di Antonio
Crocefisso, luogo detto
Crudeli, Marco
Daguerre, Alfonso
Dainelli, Angelo
Dama
Dei Santi
Della Nave [...]
Del Sera
Deo di Francesco di Deo
Diamantina, strada
Dritta, via
Domenico di Girolamo
Domenico di Iacopo
Domenico di Matteo
Domenico di Pietro
Domenico di Salvatore
Donati, Giovanni
Dragoni, Giuseppe
Ducci, Alessandro
Ducci Teri, Antonio
Duperron
Fabiano di Bartolo, da Giona
Fabiano di Miano
Faeta
Falchi, Giovan Battista
Faltona
Fantini, Giuseppe Maria
Farneta
Fei, Francesco di Feo
Fei, Paolo di Francesco
Ferrucci, Antonio
Ferruzzi, Giovanni di Matteo
Filicaia, da, Leonardo di Piero
Filippo di Andrea. da Sesto
Filippo di Iacopo, da Campi
Fini, Antonio
Finuccio di Giovanni, da Tramoggiano
Fiorini, [...]
Firenze
Foggi, Giovanni
Falchi, Falco di Antonio, da Bibbiena
Fondaccio
Fontanini, Francesco
Fontanini, Giulio
Fonte dei cavalli, strada della
Forni, Andrea
Forsi, Sante di Francesco
Forti, Francesco
Franceschi, Angiolo
Franceschi, Benedetto
Franceschini, Angiolo
Francesco da Marciano
Francesco di Agnolo
Francesco di Andrea
Francesco di Biagio, da Gressa
Francesco di Checco
Francesco di Domenico, da Soci
Francesco di Giuliano
Francesco di Landino
Francesco di Luca
Francesco di Magnano
Francesco di Marco
Francesco di Matteo
Francesco di Niccolò
Francesco di Piero, da Gello
Francesco di Pietro
Francesco di Raffaello, da Gello
Francesco di Santi
Francesco di Simone
Francesco di Tommaso, da Volterra
Francesco di Tonio
Francesco di Venturuccio
Francesco di Zaccaria
Franchi, Antonio
Franco, da Banzena
Frassineta
Frati, Iacopo di Francesco
Freggina
Fronzola
Frullani, [...]
Gabrielli, Giuseppe
Galluzzi, Luigi
Galvani, Polito di Lorenzo
Garliano
Gattucci, Vincenzo
Gelli, Francesco
Gello
Gello, strada di
Gherardo di Ceccarello
Giancarlo di Baldassarre
Giampereta
Gingi, Bernardo di Giovanni
Gingi, Giovanni di Bernardo
Giogatoio
Giona, strada di
Giona di sopra, strada di
Giovacchini
Giovan Battista di Giovanni
Giovan Battista di Lorenzo
Giovangualberto di Antonio di Iacopo
Giovanni da Namezzano
Giovanni di Agnolo
Giovanni di Andrea
Giovanni di Andrea, dal Borgo a Campi
Giovanni di Bastiano, da Soci
Giovanni di Battista, da Bibbiena
Giovanni di Biagio
Giovanni di Cristofano
Giovanni di Finuccio, da Tramoggiano
Giovanni di Francesco
Giovanni di Francesco di ser Andrea
Giovanni di Giorgio, da Fiume
Giovanni di Iacopo, da Serravalle
Giovanni di Luca
Giovanni di Margio di Giulio
Giovanni di Mariotto, da Poggiolo
Giovanni di Martino
Giovanni di Matteo
Giovanni di Matteo, da Terranova
Giovanni di Matteo, dal Poggiolo
Giovanni di Meo
Giovanni di Niccolò
Giovanni di Paolo
Giovanni di Rigo, da Gello
Giovanni di Santi
Giovanni Maria di Soldano, da Partina
Giulio di Luca
Giulio di Menico, da Soci
Giuseppe di Matteo
Goro di Matteo
Gosto, da Gello
Grassini, Leonardo
Gressa
Gressa, strada di
Grifagni, Cesare
Grifoni, Aurelio di Francesco
Gropina
Grosseto
Guarisci, Giovan Battista
Guarisci, Ippolito
Guasparre di Santi
Guazzi, strada di
Guidetti, Guidetto
Guidi
Guidi, Marco di Modigliana
Iacopo, da Serravalle
Iacopo di Donato, da Soci
Iacopo di Francesco, da Campi
Iacopo di Giovanni
Iacopo di Lazzaro, da Farneta
Iacopo di Mariotto, da Campi
Iacopo di Matteo
Iacopo di Nanni di Piero
Iacopo di Niccolò
Iacopo di Noferi
Iacopo di Santi, da Partina
Iacopo di Tonio
Ippolito di Giovan Battista
Landini, Cristofano di Francesco
Landini, Leonardo di Bartolo
Lapi, Giuseppe
Lapini, Antonio
Lazzaro di Galeotto
Lepre, strada della
Livorno
Loddi, Loddo
Lodovico Maria, da Volterra
Lonnano
Lontri, Piero
Lorenzo di Francesco
Lorenzo di Matteo
Lorenzo di Pier Paolo, da Partina
Loritrii, Pietro di Vincenzo
Luca di Antonio di Maso
Luca di Giulio, da Farneta
Luca di Iacopo
Luca di Marco, da Soci
Luca di Niccolò di Agnolo
Luca di Remo
Luca di Santi
Luca di Silvestro
Lucciano
Lucciano, strada di
Ludovico di Giovanni
Macci, Romolo
Macco, Ermete
Maestrelli, Pietro
Magnano di Francesco
Mandrioli
Mangiavacchi, [...]
Mangini, [...]
Mani, Raffaello
Marcena, strada di
Marchi, Piero di Piero
Marciano
Marciano, strada di
Marco, da Banzena
Marco di Agnolo
Marco di Francesco, da Candolesi
Marco di Iacopo
Marco di Tonio
Marcucci, Alessio
Marcucci, Annibale
Marcucci, Curzio
Marcucci, Francesco
Marcucci, Giovanni Piero
Marcucci, Giuseppe Maria
Marcucci, Ugolino
Marescalchi, Pietro
Marinese di Soci, strada della
Mariotto di Pagno, da Campi
Mariotto di Pasquino
Mariotto di Raffaello
Marsini, Filippo
Martelli, Pasquale
Martini, Giovanni Domenico
Martino di Andrea
Martino di Francesco
Martino di Matteo
Maso di Francesco, da Poggiolo
Matteo di Biagio
Matteo di Checco
Matteo di Francesco da Gressa
Matteo di Giovan Battista, da Poppi
Matteo di Iacopo
Mattia di Luca di Francesco
Mattia di Pasquino
Mauri, Angiolo
Mazzanti, Antonio
Mazzi, Camillo
Mei, Bartolomeo di Pagolo
Mei, Cristofano di Lodovico
Mei, Goro
Mei, Polito
Mencocci, Agostino
Mercati, Agnolo di Noferi
Michelozzi, Michelozzo di Bartolomeo
Moggiona
Montagna fiorentina
Monte, strada di
Montecchio
Montefatucchio
Montemezzano
Montemignaio
Monterchi
Monte Santa Maria
Moraldi, Niccolò
Moraldi, Pietro Paolo
Moraldi, Piero
Moraldi, Sante
Morelli, Giovanni
Mori, Filippo di Niccolò
Monte S. Maria
Mulino, strada del
Muratori, Santi
Nando di Iacopo
Nannucci, Antonio di Goro
Nannucci, Luca di Tommaso
Nardi Dei, [...]
Nardi, Giovan Battista
Nardi, Giovan Paolo
Nardi, Giovanni
Nardi, Paolo
Nati, Antonio di Valerio
Nati, Cesare di Leonardo
Nati, Domenico di Piero
Nati, Iacopo di Piero
Nati, Ludovico di Leonardo
Nati, Lotto di Nato
Nati, Pino di Lodovico
Nelli, Francesco
Nesetti, Giovan Battista
Nicchi, Costanzo di Girolamo
Niccolini, Lorenzo
Niccolò di Biagio
Niccolò di Francesco, da Serravalle
Niccolò di Giovanni di Gressa
Niccolò di Marco di Niccolò
Niccolò di Nanni
Niccolò di Piero
Nofri di Francesco di Baldo
Nuti, Andrea
Nuto di Domenico
Occhini, Pietro
Ombrone
Orlando di Giovanfrancesco
Ortignano
Pagni, Iacopo di Piero, da Pescia
Pagni, Paolo di Pietro, da Laterina
Palagio Fiorentino
Palami, Fabio
Paolo, da Campi
Paolo, da Gello
Paolo di Andrea, da Gello
Paolo di Bertolino
Papiano
Parini, Giuseppe
Parri di Tonio
Partina
Partina, strada di
Partina e Soci, strada di
Pasquino di Francesco
Pasquino di Piero
Pasquino di Vangiolina
Pezza
Pianigiani, [...]
Pier di Andrea di Campodonico
Piero di Agnolo
Piero di Biagio
Piero di Deo
Piero di Domenico
Piero di Filippo
Piero di Francesco
Piero di Marco
Piero di Matteino
Piero di Menico di Deo
Piero di Niccolò
Piero di Paolo
Piero di Pasquino
Pieve Santo Stefano
Pisa
Poccini, Angelo di Bastiano
Poggi, Santi
Poggio Mercatale
Poggio Mercatale, strada di
Poli, Angiolo
Polito di Lorenzo
Pologni, Giovanni
Poltri, Domenico
Poltri, Francesco
Poltri, Giovanni
Poltri, Giovan Battista
Poltri, Giuliano di Lorenzo
Poltri, Guasparre
Poltri, Leonardo di Giovan Battista
Poltri, Lorenzo di Lodovico
Poltri, Lorenzo di Sante
Poltri, Lodovico di Giovanni
Poltri, Nati
Poltri, Valerio di Bernardo
Poltri, Valerio di Leonardo
Pontenano
Poppi
Pratomagno
Pratovecchio
Puccioni, Giuseppe
Puccioni, Vito
Querceto
Quota
Ragginopoli
Raggiolo
Rassina
Remo di Nanni
Renzo di Matteo
Renzo di Niccolò
Rigo di Silvestro
Rignano
Rilli, Egidio
Rilli, Enea
Rimaggio, fosso
Rini, Francesco di Luca
Rinaldo di Battista
Riosecco
Risaliti, Geri di Geri
Ristori, Agostino
Ristori, Giovanni
Ristori, Paolo
Ristori, Pietro di Paolo
Ristori, Polito
Ristori, Sanri
Ristori, Simone di Santi
Rocca Vezzano
Rofia, Leonardo, da S. Miniato
Romagna, Strada di
Romena
Rondani, Francesco di Piero
Rondinelli, Giovanni di Romolo
Rospigliosi
Saccatelli, Antonio Maria
Sacchi, Domenico
Sacchi, Francesco di Giovanni
Sacchi, Giovanni Paolo
Salutio
Salvatore di Antonio
Salvestro di Paolo
San Biagio a Patina
San Donato a Banzena
San Donato a Marciano
San Giovanni
San Giusto
San Lorenzo a Dama
San Martino a Gello
San Matteo a Terrossola
San Niccolò a Soci
Sant'Andrea a Campi
Santo Ippolito a Bibbiena
Santa Maria Assunta a Giona
Santa Maria del Sasso, strada di
Sandro di [...]
Sanesi, Niccolò, da Bibbiena
Sanetti, Camillo
Sansepolcro
Sante di Francesco
Sante di Michele, da Partina
Sante di Rosano
Santi, da Marciano
Santi, di Girolamo
Santi di Guido
Santi di Marco
Santi di Stefano
Sarna
Scalandri, Agnolo di Francesco
Scalandri, Ippolito di Lorenzo
Scalandri, Piero Maria di Agnolo
Scarperia
Schiatti, Simone di Luca
Sega e Ortignano, strada della
Serra
Serravalle
Serravalle, strada di
Sertini, Valerio
Sestini, Alfieri
, 52,54 Sestini, Eustachio
Sestini, Ippolito di Luca
Sestini, Luca di Cristofano
Sestini, Niccolò di Agnolo
Sestini, Valerio di Iacopo
Sestino
Signana
Silvestro di Paolo
Siena
Soci e Partina, strada di
Soldani, Alessandro
Soriani, Cristofano
Speziali, Antonio
Stefano di Domenico
Stia
Subbiano
Taddei, Luigi
Talla
Talli, Vincenzo
Tamberi, Michelangelo
Tanucci, Bartolomeo
Tarlati, Marco
Tarlati, Pier Saccone
Tarsi, Sante di Francesco
Tavanti, Antonio
Tavanti, Giovanni
Tavanti, Giulio
Tavanti, Lodovico
Tavanti, Marco di Piero
Tavanti, Matteo di Piero
Tavanti, Presente
Tavolini, strada dei
Tellini, Antonio
Terrossola
Terrossola, via di
Tersi, Andrea di Antonio
Thei, Santi
Toci, Guido
Tommasini, Domenico
Tomme di Bartolomeo
Tonio di Giovanni del Lombardo
Tonio di Niccolò
Tonio di Piero di Giovanni
Torello di Francesco
Torsi, Francesco
Torsi, Sante
Torti, Francesco di Andrea
Totino di Romualdo
Tramoggiano
Tuti, Domenico
Ubaldini, Emilio
Urbek, feudo di
Uzzano
Valente di Matteo, da Giona
Valle Fiorentina
Valtiberina
Vannini, Matteo di Piero, da Bibbiena
Vannucci, Lorenzo
Vannuccio di Pieri
Vecchietti, [...]
Venturino di Francesco di Iacopo
Venturucci, Andrea
Venturucci, Clemente
Venturucci, Girolamo
Venturucci, Polito
Verna
Vestro di Luca
Vico di Francesco
Vincenzo di Pasquino
Vincenzo di Tarquisio
Vitali, Piero
Viviani, Bernardo
Volpi, Santi
Zannacini, Giulio
Zecchini, Giuseppe
Zei, Marco di Sante
Zoli, Vincenzo
Zolli, Vincenzo, da Bibbiena
Zorri, Santi



Note: Accanto alle denominazioni dei complessi archivistici sono state segnalate talvolta, mediante note redazionali a cura del codificatore, le discrepanze fra le datazioni dichiarate dai curatori dell'inventario all'inizio dei fondi e quanto emergeva dall'esame delle singole unità archivistiche. [Paolo Santoboni]

Codifica:
Stefania Salsi, marzo - aprile 2013
Paolo Santoboni, revisione, aprile 2013

icona top