Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Mairie di Rosignano

Sede: Rosignano Marittimo (Livorno)

Date di esistenza: 1808 - 1814

Intestazioni: Mairie di Rosignano, Rosignano Marittimo (Livorno), 1808 - 1814

Storia amministrativa:
L'assetto sancito dalla riforma del 1776 rimase invariato fino a quando la Toscana, con senatoconsulto del 30 maggio 1808, venne annessa all'Impero francese; Rosignano, una volta soppressi gli organi che avevano governato fino a quel momento, divenne sede di mairie, con la medesima circoscrizione territoriale, inserita nel Dipartimento di Prefettura del Mediterraneo 1 . Essa era retta dal maire eletto dal Prefetto del Circondario per rappresentare e gestire tutta l'attività amministrativa dell'ente che costituiva in loco la massima autorità con funzioni anche di polizia locale e rurale.
A seconda delle esigenze poteva essere affiancato anche da uno o più adjoints sempre di nomina prefettizia. ll maire presiedeva il consiglio municipale che era composto da un numero di membri variabile secondo la consistenza della popolazione residente 2 : quello di Rosignano era formato da nove membri. Il Consiglio aveva funzioni sostanzialmente consultive, doveva deliberare in merito al rendiconto delle spese municipali, vagliare ed approvare con una maggioranza di almeno due terzi le proposte del maire.
Con la Restaurazione 3 avvenne il ripristino, se pur con alcune modifiche, dell'organizzazione centrale e periferica del Granducato antecedente al periodo francese.


Per saperne di più:
Comune di Rosignano Marittimo - SIUSA


Complessi archivistici prodotti:
Mairie di Rosignano, 1808 - 1814 (fondo, conservato in Comune di Rosignano Marittimo. Archivio storico)



icona top