Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Anziano dipartimentale

Sede: Viareggio (Lucca)

Date di esistenza: 1819 - 1823

Intestazioni: Anziano dipartimentale, Viareggio (Lucca), 1819 - 1823

Storia amministrativa:

Con decreto del 18 novembre 1819, la Duchessa di Lucca, Maria Luisa di Borbone, ordinava i paesi del Ducato in varie Comunità, e dava loro un regolamento che contemplava i rapporti dei Comuni con lo Stato, la facoltà di imporre i tributi, le spese consentite, il modo di compilare i bilanci e di tenere i conti, una specie, insomma, della nostra legge comunale e provinciale.

Con questa nuova organizzazione amministrativa, tutti gli affari concernenti la grascia ovverosia, la polizia annonaria e la polizia municipale, che facevano parte delle attribuzioni dei Commissari, vennero passati sotto la competenza degli Anziani dipartimentali, la cui attività ebbe inizio dal 1° gennaio 1820. Quale Anziano dipartimentale di Viareggio, il 15 dicembre 1819, venne nominato Stefano Baroni. Egli doveva vigilare sul buon ordine e sulla polizia dei mercati, controllare che non venissero poste in commercio merci guaste o nocive, accertarsi sull'onestà dei prezzi e sull'esattezza dei pesi e delle misure, vigilare sulla sanità pubblica, far rispettare i regolamenti di polizia municipale, del traffico, dell'igiene pubblica e dell'edilizia.




icona top