Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetto conservatore:

Contenuto della pagina


Ingegnere del circondario

Livello: serie

Estremi cronologici: 1815 - 1864

Consistenza: 25 unità

Con Motu Proprio del 1° novembre 18251 la Toscana fu suddivisa in 37 circondari di Acque e Strade, a Firenze si costituì la Direzione del Corpo degli ingegneri che aveva il compito di supervisionare l'operato del ingegnere inviato in ogni circondario. Rosignano apparteneva al circondario di seconda classe del Compartimento di Pisa insieme a Lari, Chianni, Fauglia, Collesalvetti, Lorenzana, Santa Luce, Orciano Castellina Marittima e Riparbella. Insieme a questo corpo venne istituita anche la Sovrintendenza del Catasto che si occupava della conservazione delle mappe e dei documenti catastali originali essendo appena completate le operazioni di compilazione del nuovo catasto. Gli ingegneri effettuavano, con cadenza regolare, dei sopralluoghi alle strade ed agli argini dei fiumi, da queste scaturivano delle vere e proprie relazioni tecniche sullo stato di conservazione e degli eventuali interventi da eseguire che venivano poi trasmesse alle comunità. Il Corpo degli Ingegneri fu soppresso nel 1850 quando le loro competenze furono assorbite dagli ingegneri comunali e provinciali.
La serie, composta di diciannove unità si articola nelle seguenti sottoserie: Relazioni e perizie, Atti lettere e circolari, Copialettere, Note di spesa per lavori vari e mantenimento delle strade, Editti leggi e bandi.



icona top