Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetto conservatore:

Contenuto della pagina


Obblighi e proventi

Livello: serie

Estremi cronologici: 1720 - 1850

Consistenza: 9 unità

I terreni e gli immobili di proprietà comunale venivano concessi a privati con contratti di livello, tale accordo permetteva il godimento del bene per tempi molto lunghi da parte del privato in cambio di un canone di affitto che poteva essere corrisposto anche in natura. Dalla metà del XVIII secolo i cancellieri furono autorizzati a tenere un singolo registro per ogni comunità sul quale annotare con precisione tutti i contratti di livello, riportando anche quelli precedenti dei quali fosse rimasto in archivio l'originale, questi presero il nome di campioni dei livelli. Su questi veniva descritto il bene dato in godimento, il beneficiario, la durata del contratto e le obbligazioni a carico delle parti contraenti. I livelli potevano essere rinnovati tramite il pagamento di una somma supplementare chiamata laudemio. In base al campione dei livelli ogni anno il cancelliere preparava il relativo dazzaiolo da consegnare al camarlingo per la riscossione delle tasse.
Nella serie sono stati raccolti i registri dei contratti a partire dal 1720 ed i campioni dei livelli. Si ricorda che i relativi dazzaioli sono stati inclusi nella serie dazzaioli delle imposte in quanto condizionati unitamente ai dazzaioli della Tassa di Famiglia e Prediale.



icona top