Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetto conservatore:

Contenuto della pagina


Serie XVI. Inventari di beni comunali e conti di cassa

Livello: serie

Estremi cronologici: 1845 - 1973

Consistenza: 26 unità

Inventari dei beni - Già la legge comunale del 1865 prescriveva, all'art. 111, l'obbligo per ciascun comune di «formare un esatto inventario di tutti i beni comunali mobili ed immobili» e di «tutti i titoli, atti, carte e scritture che si riferiscono al patrimonio comunale ed alla sua amministrazione». I suddetti inventari dovevano essere rivisti ad ogni cambiamento di sindaco e aggiornati in occasione di qualche variazione. Il regolamento della legge comunale del 1889 specificava il tipo di inventari (dei beni stabili, dei beni mobili, dei crediti e altre attività, dei debiti e altre passività, delle strade comunali) e le indicazioni che essi dovevano contenere. Il regolamento sulla contabilità comunale del 1890 (R.D. 6 luglio 1890 n. 7036, art. 1-7) confermava le disposizioni precedenti e precisava che i beni patrimoniali immobili dovevano essere distinti in beni fruttiferi e infruttiferi. La tenuta dell'elenco delle iscrizioni ipotecarie a favore o contro il comune fu prescritta dal regolamento della legge comunale del 1899. Successivamente venne fissato il termine della revisione ordinaria (ogni dieci anni) e di quella straordinaria (cfr. testo unico sulla finanza locale del 1931 art. 13 e 19).
Conti giudiziali - Secondo l'art. 639 del Regolamento 4 settembre 1870, tutti gli agenti incaricati delle riscossioni e dei pagamenti dovuti allo Stato, oltre alle dimostrazioni e ai conti amministrativi, dovevano rendere ogni anno alla Corte dei conti il conto giudiziale della loro gestione.
Verbali di verifica della cassa comunale - Allo scopo di accertare le somme esistenti e lo stato delle riscossioni, il regolamento della legge comunale del 1889 (art. 94) disponeva che il sindaco dovesse procedere, all'inizio di ogni mese, ad una verifica della cassa comunale tenuta dal tesoriere. Di ogni verifica si doveva stendere un verbale in doppio originale (cfr. anche regolamento della legge comunale 12 febbraio 1911 n. 297, artt. 166-168).
Ruoli dei depositi - I dati relativi ai depositi di denaro effettuati da privati cittadini nella cassa comunale in conto di spedalità, di lavori da eseguirsi, ecc., venivano riportati in appositi registri.


1(29)
Inventari diversi
Contiene inventari di mobili delle caserme dei carabinieri di Iolo e di Prato (1866), del quartiere del già delegato governativo (1856 - 1865), della comune di Carmignano esistenti nel Pretorio di Prato (s.d., ma degli anni della dominazione francese), dell'archivio del censimento (s.d.), dell'agente delle tasse (1865), dell'uffizio del pretore civile e criminale (1861), del cancelliere, della pretura, del quartiere del vicario regio, ecc. (1845 ss.).
Registro.
1845 - 1865
2
Inventario delle lanterne della pubblica illuminazione a gas della città e dei sobborghi compilato nell'anno 1865
Registro, con allegati. Alle pp. 3-4 notizie illustrative.
1865 - 1905
3
Inventario dei mobili degli uffizi della comunità di Prato
Contiene inventari dei mobili esistenti nei vari uffici e scuole del comune.
Busta.
1873 - 1882
3 bis
Inventario opere d'arte del Comune
Questa unità è un'integrazione all'Inventario di Carlo Fantappiè e risulta dalla schedatura effettuata nel 2016 dagli archivisti della Cooperativa Scripta Manent.
Busta.
1907 - 1973
3 ter
Opere d'arte esistenti in chiese, oratori e Convitto Cicognini
Questa unità è un'integrazione all'Inventario di Carlo Fantappiè e risulta dalla schedatura effettuata nel 2016 dagli archivisti della Cooperativa Scripta Manent.
Busta.
1912 - 1913
4
Inventari mobiliari del comune
Contiene inventari dei mobili esistenti nei vari uffici e scuole del comune.
Busta.
1912 - 1924
5
Inventario dei mobili del comune
Busta.
1924 - 1932
6
Registro contabile degli imprestiti fruttiferi
Contiene la contabilità relativa agl'imprestiti contratti dal Comune con enti e privati.
Registro.
1850 - 1877
7
Campione debitori e creditori
Contiene la contabilità relativa agl'imprestiti contratti dal Comune con enti e privati.
Registro.
1868 - 1917
8
Conti correnti
Contiene la contabilità relativa agl'imprestiti contratti dal Comune con enti e privati.
Registro, con rubrica dei nomi.
1918 - 1928
9(415)
Prato. Operazioni relative al prestito nazionale nel 1866 e liquidazione col comune di Firenze al seguito della sospensione dei pagamenti, in ordine alla legge de' 28 luglio 1866
Registro.
1866 - 1878
10(416)
Amministrazione del fondo del prestito nazionale. Anno 1866
Contiene i verbali dell'amministrazione del fondo dell'imprestito nazionale.
Registro.
1866 nov. 14 - 1870 apr. 11
11
Elenco delle iscrizioni ipotecarie
Registro, con indice dei nomi.
II metà del sec. XIX - 1929
12
Inventario dei mobili fruttiferi compilato nell'anno 1884 dal dottor Giuseppe Badiani segretario comunale
Contiene notizie e registrazioni delle variazioni dei canoni di livello, censi, luoghi di monte, prestazioni diverse, depositi fruttiferi, rendita sul debito pubblico, rendita del 3% sul ministero del Tesoro.
Registro.
1884 dic. 31
13
Inventario della passività compilato nell'anno 1884 dal dottor Giuseppe Badiani segretario comunale
Comprende la registrazione dei livelli, fitti perpetui, censi, prestazioni diverse, mutui.
Registro.
1884 dic. 31
14
Inventario patrimoniale delle contabilità speciali compilato nell'anno 1884 dal dottor Giuseppe Badiani segretario comunale
Il registro riguarda la contabilità degli istituti amministrati dal Comune: Pubblico tiratoio dell'Arte della lana; legati Ramazzotti, Lazzerini, Benini, Martini, Adriano Zarini; Pia eredità Campani.
Registro.
1884 dic. 31
15
Note ipotecarie
Contiene note d'iscrizioni di ipoteche attive e passive radiate o perente, e documenti relativi alle radiazioni delle ipoteche medesime.
Busta.
II metà del sec. XIX - 1929
16
Inventario dei crediti e dei mobili patrimoniali
Contiene le schede dal n. 1 al n. 16 del registro di consistenza dei beni mobili patrimoniali.
Busta.
1925
17
Registri degli inventari del patrimonio comunale
Busta.
1925
18
Inventario dei mutui passivi
Contiene schede dal n. 1 al n. 48.
Busta.
1925
19
Inventario degli oneri patrimoniali
Contiene schede dal n. 1 al n. 18.
Busta.
1925
20(107)
Prato. Conti giudiziali riguardanti le imposte dirette dall'anno 1862 a tutto l'anno 1872
Busta.
1862 - 1872
21
Bilanci di cassa. 1876 - 1900
Contiene verbali di verifica della cassa comunale.
Filza.
1876 - 1900
22
Ruolo dei depositi per vari titoli pel quinquennio 1921 - 1925
Vengono riportati i dati relativi a depositi di danaro effettuati da privati nella cassa comunale in conto di spedalità, di lavori da eseguirsi, ecc.
Registro.
1921 - 1925
23
Ruolo dei depositi per vari titoli pel quinquennio 1926 - 1930
Registro.
1926 - 1930
24
Ruolo dei depositi per vari titoli pel quinquennio 1931 - 1935
Registro.
1931 - 1935
icona top