Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Comitato regionale per la programmazione economica della Toscana

Livello: fondo

Estremi cronologici: 1965 - 1972

Consistenza: 51 unità

Si presume che l'archivio sia stato ereditato direttamente dalla Regione Toscana in quanto diversi membri del soppresso CRPET e dell'IRPET entrarono a far parte della nascente Amministrazione regionale. Si trattò, tra gli altri, di nomi come Lelio Lagorio che divenne nel 1970 primo Presidente della Regione Toscana. Nell'agosto del 1987 il fondo subì un ricondizionamento da parte del personale dell'Archivio; il lavoro si concluse con la microfilmatura dell'intero fondo secondo quanto previsto dalla legge. Contenuto del complesso archivistico

Il fondo raccoglie la documentazione prodotta e conservata nel corso dell' attività amministrativa del Comitato regionale per la programmazione economica della Toscana. Oltre alla corrispondenza con il Ministero e gli altri CRPE, ed i verbali delle riunioni, sono conservati lavori preparatori per il primo piano regionale di sviluppo, studi per un Istituto regionale di ricerche, diverse edizioni dello statuto del futuro IRPET, studi per la definizione delle aree depresse prima della l. 614 del 22 luglio del 1966. Si conservano anche pratiche relative agli studi sull' organizzazione della nascente Regione Toscana e la prima pianta organica.


Per saperne di più:
Lelio Lagorio. Biografia


Consultabilità:

Strumenti di ricerca e sostitutivi di consultazione

Sono presenti,come strumenti d'accesso all'archivio, un elenco di consistenza redatto nel 1987 e una guida al fondo redatta nel 2001; le unità del fondo sono state interamente microfilmate per un totale di 17 bobine.




Fondo Lelio Lagorio
Si tratta delle carte personali di questo personaggio politico dichiarate nel 1997 dal Ministero dei Beni culturali e Ambientali di notevole interesse storico
Archivio della Fondazione studi Storici Filippo Turati, Firenze.




icona top