Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Impiegati comunitativi

Livello: serie

Estremi cronologici: 1849 - 1857

Consistenza: 2 unità

Il 21 giugno 1849 il Governatore Supremo Civile e Militare di Parma 1 nominò podestà del comune di Bagnone Lorenzo Bianchi, il quale rimase in carica fino al 30 settembre 1854. Gli succedette Pietro Bianchi che esercitò tale ruolo sino al 21 maggio 1859, quando subentrò il commissario straordinario Raffaelli.
Il 3 giugno 1849 il commissario straordinario di Pontremoli nominò ventisei anziani. A partire dal 1851 sarà il Ministro dell'Interno ad occuparsi di tale nomina. Il 17 ottobre 1851 il ministro designò i quindici anziani che rimasero in carica fino al 29 settembre 1854, data dell'entrata in carica dei nuovi ufficiali.
Il 13 luglio 1849 il commissario straordinario di Pontremoli nominò tre assessori (facenti già parte del magistrato degli anziani). Negli anni successivi il Regio Prefetto di Pontremoli nominò due assessori nel 1850 e cinque negli anni 1851 e 1855, sempre scelti tra coloro che avevano già fatto parte dell'Anzianato.
Il numero degli ufficiali deputati al controllo di edifici acque e strade, la cui nomina spettava al Regio Prefetto, fu variabile: il 15 gennaio 1850 ne furono designati 17, il 22 ottobre dello stesso anno 4, 18 il 22 ottobre del 1852, 15 il 10 ottobre 1855 e il 31 marzo 1856. Il segretario, a differenza degli altri ufficiali, non era locale. Il Governo Supremo Civile e Militare di Parma nomina in tale ruolo Antonio Leonardi di Borgo Val di Taro, a cui subentrò il 31 ottobre 1854 Gherardo Cremonini da Borgo San Donnino, sostituito il 25 settembre 1857 da Gaetano Bertinelli di Pontremoli. Erano invece di Bagnone i commessi, anch'essi nominati dalla autorità di cui sopra. Spettava poi al Ministro di Grazia e Giustizia la nomina del maestro delle scuole primarie: Pietro Raggi venne chiamato a ricoprire tale incarico dal 23 maggio 1853. L'ispettore delle scuole invece veniva nominato da S.A.R. Dal 27 dicembre 1850 al 14 febbraio 1854 esercitò questo ruolo il dottor Pietro Querni, a cui subentrò il dottor Pietro Mazzini che rimase in carica fino al 1859 2 .


851
Nota dei candidati proposti per ricoprire cariche1
Contiene fascicoli relativi ai candidati proposti per ricoprire i ruoli di podestà, sindaco, assessore, consigliere e membro della commissione di statistica.
Fascicoli cc. 1-10
1849 giu. - ago.
852
Libro matricolare dei Magistrati, Funzionari, Impiegati e Serventi del Comune e cenni del movimento loro1
Registro legato in cartone cc. 1-20
1849 - 1857
icona top