Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Contribuzione sui cani

Livello: serie

Estremi cronologici: 1859

Consistenza: 3 unità

In conformità a quanto disposto nell'art. 6 del Decreto Sovrano del 26 maggio 1857 tutti i possessori di cani furono soggetti al pagamento di una tassa e dovettero essere iscritti nel presente ruolo. Nel ruolo si indicavano nome, cognome e domicilio di ciascun possessore, il numero di cani denunciati e la categoria di appartenenza (art.4 ), la quota da pagare per ogni semestre e la data in cui doveva avvenire il pagamento. I ruoli erano redatti semestralmente dal podestà, tuttavia era il Regio Prefetto di Pontremoli a rendere esecutivo il ruolo. La quota prevista per ogni contribuente doveva essere riscossa entro agosto e febbraio relativamente al 1 e 2° semestre e rimaneva nelle casse comunali. Divenuto esecutivo il ruolo, il podestà era tenuto a predisporre un giornale bollettario di riscossione che consegnava all'esattore, affinché vi iscrivesse le avvenute riscossioni. L'esattore rilasciava al contribuente un ricevuta dell'avvenuto pagamento e nel giornale rimanevano le matrice su cui annotava il nome del pagante, la data, il numero assegnato nel ruolo e la razza del cane. Il ruolo per il primo semestre del 1859 fu redatto dal podestà Pietro Bianchi, per il secondo semestre dal commissario straordinario Stefano Noceti.


913
Ruolo riguardante la tassa da pagarsi da' possessori di cani in detto Comune steso in conformità del disposto dall'articolo 6 del Sovrano Decreto 26 maggio 1857
Registro senza coperta cc. 1-4
1859 gen. 26
914
Giornale bollettario di riscossione delle tasse imposte sui cani dal Sovrano Decreto del 26 maggio 1857
Registro senza coperta cc. 1-17
1859 feb. 15
915
Ruolo riguardante la tassa da pagarsi da' possessori di cani in detto Comune steso in conformità del disposto dall'articolo 6 del Sovrano Decreto 26 maggio 1857
Registro senza coperta cc. 1-4
1859 lug. 18
icona top